CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Shank Prakshalana. L'idrocolon terapia naturale a costo zero

Da qualche anno impazza in tutto il mondo la nuova pratica di pulizia dell'intestino crasso che si chiama idrocolon terapia.

Questa pratica consiste nell'introduzione di un piccolo tubo nell'ano seguito da un continuo fluire all'interno di acqua salina che porta allo svuotamento del colon.

Da millenni esiste in realtà la versione naturale e molto meno invasiva di questo trattamento e che arriva ancora una volta direttamente dall'India.

Innanzitutto va detto che l'intestino crasso, o colon, è la parte dell'apparato digerente dove si formano le feci. Nelle sue pieghe ed in particolare nelle sue curvature, rimangono i residui di feci che non riescono ad essere eliminate, le incrostazioni ed altri materiali di scarto che rimangono bloccati.

Ovviamente va da se che i residui in decomposizione all'interno dell'organismo portano nel tempo a scompensi tutt'altro che benefici oltre che ad un senso di pesantezza e cattiva digestione.

Il trattamento può essere fatto a casa e tutto quello che serve sono due litri di acqua calda salata a 37 gradi con 2 cucchiai di sale (uno per ogni litro). Dopo aver bevuto i primi due bicchieri di acqua salata verranno eseguite 5 posizioni yoga molto semplici, respirando in profondità ed eseguendole sia a destra che a sinistra. Fatto ciò si provi ad andare in bagno. Tutto questo deve essere ripetuto fino all'esaurimento dell'acqua.

Che cosa si sta facendo? L'acqua, essendo salata non viene assorbita dall'organismo come accade quando non contiene sale e questo porta ad un lavaggio continuo asportando tutte le scorie e le incrostazioni generate dalle feci decomposte che si trovano nelle curvature dell'intestino crasso. Le posizioni yoga di questa pratica sono quelle che più di tutte non solo permettono un miglior fluire dell'acqua nel colon, ma addirittura fanno in modo che le curvature di questo di dispieghino leggermente favorendone il lavaggio, la mobilità e l'espulsione del materiale di rifiuto che non riuscirebbe altrimenti a defluire. Come si potrà notare dalla prima volta che si va al bagno le feci che vengono espulse saranno di colore scuro durante la prima scarica, ma man mano che Shank Prakshalana viene eseguita varieranno il colore diventando sempre più chiare  fino a quando ad essere espulsa sarà soltanto l'acqua ingerita!

Va detto che i risultati variano da persona a persona e che essendo tutti diversi e avendo abitudini alimentari e un'anatomia tutta personale c'è chi vedrà prima i risultati rispetto ad altri ma, comunque, all'interno di una intera seduta i benefici ci sono, eccome!

Alla fine del trattamento è consigliabile riposare.

Fin da subito la sensazione sarà quella di leggerezza dell'intestino, una migliore digestione, una pelle più luminosa ed una facilità di pensiero.

Il trattamento può essere ripetuto ciclicamente o all'occorrenza. Abbiamo svuotato e ripulito il colon in modo non invasivo, a casa nostra e a costo zero.

 

 

 

Walter Zanca

WWW.MASSAGGIMILANO.IT Walter

Massaggiatore e reflessologo plantare professionista Massaggi ayurvedici, rilassanti, linfodrenanti, energizzanti, californiani, hot stone, per donne in gravidanza, di bellezza.

Trattamenti di campane tibetane. telefono 349.4487760

www.massaggimilano.it

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.