CHIAMACI +39 333 8864490

Dal 19 al 26 aprile torna il Festival IL CINEMA ITALIANO VISTO DA MILANO

Dal 19 al 26 aprile lo Spazio Oberdan, il MIC - Museo Interattivo del Cinema e AREA METROPOLIS 2.0 di Milano, ospiteranno la XIII edizione del Festival IL CINEMA ITALIANO VISTO DA MILANO.
Un progetto nato da Fondazione Cineteca Italiana con l'intento di informare annualmente il pubblico sull'andamento della cinematografia italiana attraverso la proiezione di documentari ed opere originali e di alta qualità e interviste a critici, registi e attori più validi in circolazione. Ma non solo, questo festival vuole offrire una concreta opportunità anche a coloro che non sono ancora noti al grande pubblico ma si stanno impegnando per raggiungere il successo sognato. Un importante confronto tra autori affermati e non, film di budget medio-alto e produzioni indipendenti, che proporrà numerosi stimoli che aiuteranno il cinema italiano a migliorare ed arricchirsi. La manifestazione è divisa in diverse sezioni.
CONCORSO "RIVELAZIONI": presentazione di cinque lungometraggi prodotti da autori esordienti ed indipendenti che verranno valutati da un giuria composta da spettatori e studenti.

FUORI CONCORSO – LA SERA DELLA PRIMA: presentazione di film e documentari in anteprima per Milano con registi ed attori presenti in sala che, al termine della proiezione, incontreranno il pubblico.

FUORI CONCORSO RIPRENDIMI: verranno riproposti i più coinvolgenti film della stagione tra cui Italiano Medio, il primo lungometraggio firmato dal comico Maccio Capatonda che racconta in chiave ironica le contraddizioni e i difetti che contraddistinguono il nostro paese; Il giovane favoloso, film capolavoro di Mario Martone; Latin Lover di Cristina Comencini; per la regia di Edoardo Leo Noi e la Giulia, con protagonista Claudio Amendola; uno degli episodi di Gomorra 1 - La serie con presenza in sala dell’attrice Maria Pia Calzone e del produttore Riccardo Tozzi; Zanetti story, Anime nere di Francesco Munzi (presente in sala l’attrice Barbara Bobulova), Hungry Hearts per la regia di Saverio Costanzo, Torneranno i prati di Ermanno Olmi La mossa del pinguino. Oltre a questi film, che hanno avuto enorme successo in sala, saranno riproposti due film che, a dispetto del loro valore, non hanno avuto il riconoscimento che meritavano: Banana di Andrea Jublin e La Sapienza di Eugène Green.

RITROVATI E RESTAURATI: ogni anno la manifestazione ha in programma il restauro di un'opera realizzata durante la stagione corrente. Quest'anno sarà presentato in anteprima nazionale La ricevitrice, documentario del 1934 che racconta la costruzione della stazione di arrivo di un elettrodotto della Valtellina chiamata “ricevitrice sud”. Il film muto sarà accompagnato da musica suonata rigorosamente dal vivo da Francesca Badalini (pianoforte), Lydia Colona (clarinetto) e Davide Martinelli (percussioni).

EX CATHEDRA: cinque incontri tenuti dai principali attori, scenografi, registi protagonisti di quest'anno, rivolti alle giovani generazioni, per promuovere la cultura e la storia su cui si basa la cinematografia italiana.

TAVOLA ROTONDA: appuntamento organizzato dal Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell'Università degli Studi di Milano dedicato agli attori milanesi. In questa edizione si approfondiranno le immortali ed eclettiche carriere delle famosissime attrici Milly e Mariangela Melato. Al termine verrà proiettato il film - capolavoro Travolti da un insolito destino nell'inquieto mare d’agosto.

MILANO CITTÀ APERTA - I 70 ANNI DELLA LIBERAZIONE: tre iniziative in ricordo del 25 aprile 1945, la data che segnò la vittoria, durante la Seconda Guerra Mondiale, della resistenza militare e politica partigiana contro la dittatura imposta dal governo fascista.

70 immagini viste dall'occhio dei partigiani, esposte all'interno della mostra fotografica "Milano città aperta", che si terrà dal 21 aprile al 3 maggio presso lo Spazio Oberdan. Una rassegna cinematografica di dieci film che hanno contribuito a conservare la memoria di questo periodo storico godibili al MIC di Milano dal 20 al 25 aprile. La proiezione di due rarissimi lungometraggi frutto di recenti restauri: Con i partigiani sull’Appennino (M. Cantoni, 1944-’45); Il ribelle (G. Bocchi, 2011).

L'edizione di quest'anno rivolge particolare attenzione alla musica, infatti saranno molti gli eventi dedicati ad alcuni tra i più grandi e stimati protagonisti della scena musicale italiana: i documentari Faber in Sardegna (G. Cabiddu) su Fabrizio De André; Prog Revolution (Rossana De Michele) sul rock progressivo milanese dal 1969 alla fine degli anni Settanta; e infine, il commosso ricordo del cantautore napoletano recentemente scomparso Pino Daniele, in Napoli è un canzone (Eugenio Perego, 1927), film muto che sarà proiettato nella versione restaurata dalla Cineteca in un'edizione musicata che comprende tutte le più belle canzoni che l'artista ha dedicato alla città partenopea. 

Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi proposti e le ultime novità basta andare sul sito civm.cinetecamilano.it/2015

BIGLIETTI:

Ogni sede del Festival venderà solo i biglietti per gli spettacoli in programma presso quella sede

orari apertura biglietteria Spazio Oberdan: ogni giorno dalle 16.30 alle 20.00

orari apertura biglietteria MIC: da martedì a domenica dalle 15.00 alle 18.00

orari apertura biglietteria Area Metropolis 2.0: in concomitanza con la programmazione degli spettacoli

MODALITA’ D'INGRESSO:

Quasi tutti gli spettacoli del Festival sono ad ingresso gratuito o ridotto esibendo la Cinetessera 2015, che ha un costo limitato (€ 6 acquistabile presso Spazio Oberdan e MIC, € 10 presso Area Metropolis 2.0) ed ha validità sino al 31/12/2015 garantendo sconti su tutte le proiezioni in programma.

Gli spettacoli ad ingresso gratuito con Cinetessera 2015 consentono l’accesso fino ad esaurimento posti disponibili e richiedono il ritiro del biglietto omaggio alla cassa del cinema. È dunque consigliato il ritiro anticipato dei biglietti.

PREZZI:

Spazio Oberdan

concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera 2015 / € 5 senza Cinetessera

tutti gli altri spettacoli: biglietto d’ingresso intero € 5,00; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 3,50

MIC-Museo Interattivo del Cinema

Biglietto d’ingresso intero €5,5; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 4

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria per la tavola rotonda “Milly-Melato”, “Sull’Anarchia” e “La ricevitrice”

Area Metropolis 2.0

Concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera 2015 fino a esaurimento posti (è consigliato il ritiro anticipato dei biglietti)/ € 5 senza Cinetessera (è consigliato l’acquisto su prevendita)

Evento 70 anni dalla Liberazione: intero €7,50; ridotto €5

INFO:

02.87242114 (da lunedì a venerdì dalle ore 10 alle ore 17)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

civm.cinetecamilano.it/2015

[gallery type="rectangular" ids="41336,41337,41338,41339,41340,41341"]

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.