CHIAMACI +39 333 8864490

TU SI', il dedalo di Alberto Finelli

Originario di Sant'Agata de Goti, Alberto Finelli è un giovane artista che vive e lavora tra Milano e Monaco di Baviera. Tra le sue numerose esposizioni, ricordiamo la personale nel 2009 alla MC Gallery di New York e a La Générale en Manufacture di Parigi nel 2011 e la più recente nel 2013, insieme all’artista americano Ray Smith, alla Galleria Formentini di Milano.

Il labirinto è una figura antica che non smette di sollecitare la fantasia di artisti e scrittori, anche in realizzazioni recenti. Il labirinto è per antonomasia il luogo dello smarrimento: la mancanza di punti di riferimento insieme ai continui cambiamenti imposti nella direzione nel percorso obbligano il visitatore ad abbandonare ogni certezza circa la propria collocazione nello spazio. Ogni labirinto mette in crisi la relazione tra sé e l’universo. Nella perdita di sé e nella vertigine, cercata o indotta, è però riposto il senso di un’esperienza necessaria per accedere a una nuova e più autentica dimensione.” Queste le osservazioni oltromodo suggestive del curatore della mostra, Domenico Maria Papa.

Il progetto di Alberto Finelli per lo spazio di Nuvole Arte, ripropone il topos del labirinto, ispirandosi esplicitamente a Villa Pisani e ci racconta come esso si prestava ad essere gioco e insieme allegoria del desiderio. Il corteggiatore infatti, entrando nel labirinto, poteva vedere una dama mascherata sulla torretta, ma nel tentare di raggiungerla rischiava di perdersi e di non averla, in realtà, mai. L’insegnamento che ne avrebbe tratto era perspicuo: a condurci non può essere la voluttà. Al contrario, per soddisfare le proprie ambizioni, ciascuno deve imparare a riflettere e, riflettendo, imparare a governare le proprie pulsioni. Facile a dirsi, meno a compiersi. Ma in fondo è proprio l'impresa che più di altre siamo chiamati a portare a termine. Apprendere l'arte della riflessione. Misurare i passi che compiamo. Escogitare modi per cavarcela. Alimentare il senso dell'inventiva e, nel contempo, governare l'istinto; proprio ciò che tanto spesso ci conduce a fare scelte passibili di pentimento.

“Nel labirinto di Alberto Finelli, le pareti che impedirebbero una visione simultanea e dunque indurrebbero a smarrirsi, vengono abbassate fino a diventare una pura traccia” Osserva Maria Papa. “Alla maniera di dedalo, il visitatore del labirinto di Finelli, coglierà sin da subito la geometria della stanza e potrà avvicinarsi al centro senza smarrirsi. Potrà raggiungere il centro che torna ad essere, come nel labirinto dell’antichità, l’asse oscuro che avvolge e incorpora il visitatore stesso. L’artista, infatti, recupera la forma della torretta di Villa Pisani per trasformarne la funzione: da luogo dell’ostensione dell’oggetto desiderato a luogo chiuso di raccoglimento, al pari di uno studiolo rinascimentale, come dichiara egli stesso. Vi si giunge uno alla volta, infatti, ed è uno spazio ristretto in cui può stare una sola persona. Chi accede alla realizzazione di Alberto Finelli, può incontrare la parte più remota e incognita di se stesso.”

Info: Nuvole Arte Contemporanea via IV Novembre (I traversa) Montesarchio (BN) http://www.nuvolearte.org Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. lun./sab. 9.00-13.00 17.00-20.00 domenica su appuntamento +39 0824835518

Chiara Zanetti

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.