CHIAMACI +39 333 8864490

||||

Al Teatro Manzoni arriva Nudi e Crudi,una commedia che sovverte il quotidiano dal romanzo di Alan Bennett

Al Teatro Manzoni, da oggi, 24 novembre, fino al 11 dicembre va in scena: Nudi e Curdi, una commedia divertente, dove gli archetipi sfumano in una nuova concezione di se stessi.

Un uomo e una donna, un marito e una moglie, una coppia inglese doc, conservatrice e protestante. Non solo due persone, ma due veri e propri archetipi che, a guardarli bene, riusciamo a vedere noi stessi.

Una quotidianità normale, una routine quasi nauseante, sempre gli stessi riti e meccanismi, con abitudini ormai consolidate, ed ecco che qualcosa cambia completamente il loro modo di vivre: si ritrovano improvvisamente nudi e crudi, per un inspiegabile furto.
Un repentino ribaltamento dell'ordine naturale e come reagiscono i due? Ce la faranno a ritrovare un nuovo equilibrio? Oppure soccomberanno? Che cosa può accadere in questa nuova veste, anzi senza nessuna veste, ai nostri due coniugi?

I signori Ransome di sicuro, non si sarebbero mai immaginati di vivere un'esperienza simile, una coppia cosi impeccabile e rispettabile, a cui viene stravolta la tranquillità.
La reazione è diversa tra i due: lui si incupisce e si arrabbia sempre più, lei prova un senso di sollievo e quasi di liberazione.
Un gioco di pensieri e di caratteri che diventa sempre più divertente ed esilarante, dove il mistero del furto riesca a trovare una soluzione del tutto imprevista.

Dal romanzo di successo di Alan Bennett, Nudi e Crudi è una commedia accattivante, ricca di umorismo e tantissima ironia che creano un ritratto implacabile e spassoso della vita di una coppia di mezza età.
E rivela, senza dubbi, il genio comico di Bennett. Scritta, per il teatro, con grande maestria da Edoardo Erba, interpretata magicamente da Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi con Nicola Sorrenti e diretta da Serena Sinigaglia.
Sul palco si susseguiranno artisti di prim'ordine, dove si darà l'avvio a una collaborazione e uno spettacolo di qualità.

I protagonisti sono: Maria Amelia Monti, uno dei volti più noti della tivù e del teatro italiano, dopo due stagioni di grande clamore con Angela Finocchiaro nella commedia "La Scena di Cristina Comencini", vince una nuova sfida comica interpretando la perfetta moglie inglese.
Paolo Calabresi, invece, già conosciuto sul piccolo e grande schermo per i suoi numerosi successi, in quest'opera interpreta un meraviglioso marito inglese, davvero unico.
Serena Sinigaglia, fondatrice del Teatro Ringhiera di Milano e regista di riferimento del Piccolo b, si lancia nella sfida della commedia, dirigendo magistralmente l'opera, inserendone, ovviamente, il suo splendido gusto visionario e la sua passione.
Edoardo Erba è riuscito ad ottenere dallo stesso Bennett un'esclusiva che, solitamente, anzi mia, l'autore inglese non concede: tradurre in commedia un suo romanzo di successo.

Quindi non ci resta che andare a teatro e lasciarsi divertire, senza freni, dalla magia della commedia.

Appuntamento al Teatro Manzoni
Via Manzoni, 42
20121
Milano
Orari: feriali e 7 dicembre ore 20,45 - domenica e 8 dicembre ore 15,30

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.