CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Aldo Dalla Vecchia si esprime con "Piccola mappa della nostalgia"

Aldo Dalla Vecchia, con il suo stile garbato, racconta nel suo libro “Piccola mappa della nostalgia” un’epoca ormai rintracciabile solo nella memoria.

L’ambientazione di "Piccola mappa della nostalgia" è la provincia veneta degli anni settanta, e il protagonista è un bambino di nome Aldo, proprio come l'autore. 

Il libro è articolato in una serie di piccoli bozzetti, di flash minimal, nei quali si rievoca di volta in volta un ricordo, un’immagine personale ma allo stesso tempo condivisibile da tutti i lettori: dal bagnoschiuma Vidal al formaggino Mio, dalle rosse Rossana all’ovetto Kinder, dal quiz di Mike Buongiorno a Sandokan.

Aldo Dalla Vecchia traccia una mappa da seguire, un mosaico ma che ciascun lettore può integrare personalmente di volta in volta con i suoi personali ricordi di nostalgia. 

Di primo acchito "Piccola mappa della nostalgia" sembra uno zibaldone, un ammasso di appunti e pensieri personali, ma non è così: Aldo Dalla Vecchia è un autore capace di colpire con argomenti di estrema sensibilità.

Sono 68 i brevi, anzi, brevissimi racconti che compongono questo romanzo. Rievocano un passato, quello degli anni 70, che sembra ancora così vicino ed invece è passato quasi già mezzo secolo.

La piccola mappa della nostalgia” è una vera e propria mappa divisa in fogli: nel “Foglio uno” l'autore inserisce, in ordine alfabetico, l’arrivo delle rondini del bagnoschiuma Vidal, il formaggino Mio, il colonnello Bernacca.
Il “Foglio due” è dedicato perlopiù a simboli indimenticabili della tradizione italian, come i quiz di Mike Buongiorno, Sandokan e il Corrierino dei Piccoli. Il “ Foglio tre”, invece, narra la fine di un’era e dell’infanzia.

Il testo si articola attraverso l'uso della seconda persona, Aldo parla a se stesso e a tutti i lettori, in un piccolo libro ricco di avvenimenti alcuni piccoli altri giganteschi, che si legge tutto d'un fiato.

E' un libro che riesce a dialogare con i lettori, lasciando loro il gusto dolce-amaro del ricordo e il soffio tiepido della poesia.

Alessia Guccione

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.