CHIAMACI +39 333 8864490

|||||

Alla scoperta dei vini della Valpolicella: Tenute SalvaTerra

Tenute SalvaTerra, nel cuore della Valpolicella in Veneto, con un totale di 700 ettari di vigneto, produce vini fra i più buoni d’Italia.

Dall’incontro fra la famiglia Furia, produttore affermato nella zona veronese da più di 30 anni, e un gruppo di imprenditori è nata la realtà Tenute SalvaTerra, che ha un obiettivo preciso.
Tenute SalvaTerra vuole valorizzare al massimo i propri vigneti e i suoi vini: il marchio si dimostra così fortemente legato all’identità specifica dell’area della Valpolicella.
I vigneti di Tenute SalvaTerra, addirittura, si spingono fino ai Colli Euganei (in provincia di Padova), in particolare per la produzione non solo del Prosecco, ma anche del Pinot Grigio (entrambi vini ricchi di salinità grazie al suolo ricco di minerali), i cui vigneti oggi coprono circa 200 ettari.
È nella suggestiva ed elegante cornice di Villa Giona (risalente al XVI secolo), invece, nel cuore della Valpolicella, che si trova la cantina di Tenute SalvaTerra.

“La nostra ambizione”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato del Gruppo Tenute SalvaTerra, Paolo Fontana, “è produrre vini che riescano a esprimere la tipicità e riconoscibilità delle uve autoctone della Valpolicella, valorizzando il legame vigneto-vino anche attraverso il recupero di antiche vigne che crescono in territori estremi.
Salvaguardare il territorio significa anche tutelare il paesaggio con una viticoltura ragionata, difficile quando affascinante”.

Non è un caso che il simbolo di Tenute SalvaTerra sia un origami che raffigura una farfalla rossa: è l’emblema del lavoro (del resto, gli origami richiedono dedizione) e del rispetto delle tradizioni.
Ed è proprio questo che Tenute SalvaTerra fa ogni giorno in Valpolicella.

Tenute SalvaTerra vanta tre fra i cru più vocati della Valpolicella: oltre al già citato Villa Giona, ci sono Prun e Mezzane.
I vigneti Tenute SalvaTerra sono unici anche grazie alla presenza di una roccia di origine marina, la marna, che costituisce l’habitat ideale, di irrigazione naturale.
Il terreno di Villa Giona è coltivato con vitigni autoctoni tipici: Corvina, Rondinella, Corvinone e Oseleta.
I vini prodotti sono Amarone Classico, Ripasso Classico Superiore e Valpolicella Classico.
Oltre a questi vini, nel cru Prun, viene anche prodotto il Lazzarone, le cui uve crescono in uno dei vigneti più alti della Valpolicella, dove la terra è rossa.
Esaltano perfettamente i profumi di ciliegia e bacche rosse tipici di questa valle, i terreni del cru Mezzane, dove il vento trasporta gli aromi e i profumi.

Tenute SalvaTerra, mix perfetto fra il mondo dell’enologia e quello della finanza, fra tutti i suoi vini produce 90 mila ettolitri, per un totale di quasi un milione e mezzo di bottiglie.
Un motivo in più per visitare la meravigliosa Valpolicella è quindi gustarsi un calice di Amarone firmato Tenute SalvaTerra.

TENUTE SALVATERRA
www.tenutesalvaterra.it

Beatrice Bellano

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.