CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Castelronda: il nuovo sentiero tra storia e natura del territorio di Bolzano

Una nuova proposta per gli amanti della natura: Castelronda, un nuovo sentiero di quindici chilometri che collegherà il territorio di Bolzano, tra natura e storia.

Cercando una possibilità per scoprire un paesaggio unico ed un patrimonio artistico eccezionale, ma viverlo diversamente e a basso consumo di energie psicofisiche, è nato Castelronda.

Castelronda, un nuovo sentiero, appositamente studiato per chi vuole immergesi nella natura e nella storia del territorio di Bolzano, collegherà il capoluogo altoatesino a Terlano, passando per i castelli Roncolo, Rafenstein, Greifenstein, Helfenberg e Neuhaus.
In tutto quindici chilometri di sentiero per nulla difficile, comodo e percorribile in singoli step dalla primavera fino all’autunno inoltrato.
Adatto, anche, a famiglie con bambini, con una segnaletica illustrata e piena spunti curiosi e informazioni sulla storia e sulle leggende di ogni dimora, il sentiero Castelronda vuole offrire, davvero a tutti, un'esperienza unica e nuova del territorio di Bolzano.

Sono moltissime le cose da non perdere e scoprire lungo il sentiero: dagli splendidi affreschi a soggetto profano di Castel Roncolo, che ci raccontano di scene di vita cortese, episodi di caccia, tornei cavallereschi e momenti di vita quotidiana; fino a raggiungere i severi e un po’ spettrali spalti dell’antico Castel Rafenstein.
Ed ancora, in posizione privilegiata e da protagonista sopra Terlano, si potrà visitare Castel Greifenstein, conosciuto anche come il “castello del porco” (Sauschloss). Questo buffo soprannome è legato all’assedio del 1420, durante il quale, uno degli assediati, viste le scorte quasi esaurite, ebbe l’idea di non uccidere l’ultimo maiale rimasto, ma di gettarlo dall’alto con atteggiamento di sfida al nemico, il Duca Federico d’Austria. Si narra che gli assedianti, non appena videro una tale ostentazione di ingenti provviste, persero ogni velleità di conquista e si ritirarono.

Ma il sentiero di Castelornda offre, ancora, tante sorprese: sopra il borgo di Settequerce, si mostrano in tutta la loro maestosità le rovine del maniero Helfenberg, dove si può osservare uno straordinario scorcio panoramico sulla Valle dell’Adige.
Infine, ma non meno emozionante, si potrà raggiungere la roccaforte di Castel Neuhaus, abbarbicata su un ripido sperone roccioso: la sua fama è legata a Margarethe Maultasch, duchessa della Carinzia e del Tirolo, che vi soggiornò spesso, conducendo una vita piena di lussi ed eccessi.

Da segnare due date molto importanti: 10 e 11 giugno.
In queste date avremo la possibilità di vivere un'avventura a spasso nel tempo.
Infatti, la manifestazione Castelronda, che si terrà in queste date, conferma, anche quest'anno, il suo conclamato successo: un’esperienza nuova, originale ed unica, piena di appuntamenti speciali, visite guidate e momenti di intrattenimento, dove cultura, arte e storia si mescolano con la straordinaria imponenza della natura.
L'edizione di quest'anno toccherà sei tra i più spettacolari castelli nei dintorni di Bolzano.

Nei pressi di Bolzano, infatti, sarà imperdibile la sosta al Castel Firmiano, sede dell’MMM Firmian, cuore pulsante dei cinque musei dedicati alla montagna voluti da Reinhold Messner, dove sarà lo stesso alpinista altoatesino ad accogliere i visitatori.
Non lontano, a Castel Roncolo, avremo l'opportunità di rivivere le scene illustrate nel grande ciclo di affreschi medievali a tema profano, grazie a racconti a tema e particolari workshop che ci trasporteranno in epoche lontane.
Ma non è tutto, ci saranno moltissime altre visite guidate, scorci mozzafiato, storie avvincenti e tappe indimenticabili durante la manifestazione di Castelronda, che ci mostreranno la, quasi, dimenticata bellezza dei territori di Bolzano e di tutto l'Alto Adige.
Saranno disponibili appositi servizi navetta che consentiranno gli spostamenti tra le varie tappe che permettono a chiunque di partecipare in piena tranquillità.

Inoltre, oltre a essere meta di interessanti escursioni, alcuni dei castelli che punteggiano il territorio di Bolzano e dei suoi dintorni offrono anche la possibilità di romantici soggiorni. Possiamo trovare moltissime dimore storiche trasformate in alberghi di charme, soprattutto nei pressi di Appiano.
E poi ristoranti, alberghi, bistrot e tutte le sfaccettature di un'abbondanza di ottimo cibo.
Infatti, per chi è interessato all’aspetto gourmet, imperdibile lo Schloss Hotel Korb di Missiano dove, oltre alla possibilità di gustare un menu genuino, si può contare su una sensazionale scelta di vini.
Oppue, ci si può fermare a Cortaccia, sulla Strada del Vino dell’Alto Adige, dove il Castel Turmhof-Tiefenbrunner  è ideale per una gustosa sosta, con tipica merenda sudtirolese a base di Speck, formaggi locali e Schüttelbrot, ovvero pane di segale, servita nell’accogliente stube in legno.
L'imbarazzo della scelta per farsi prendere per la gola.

Insomma, il sentiero Castelronda e il territorio di Bolzano, ci vogliono raccontare tanta storia nascosta tra spettacolari paesaggi di una natura incontaminata, l'unica vera regina.

 

Per ulteriori informazioni: www.bolzanodintorni.info

 

Serena Riva

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.