CHIAMACI +39 333 8864490

|||||||||

Food e arte per Isola Design District l'evento del Fuorisalone 2017 con Nerospinto media partner

Nerospinto è media partner di Isola Design District, al Fuorisalone 2017 debutta il nuovo distretto del design tra arte e food.

Isola Design District, di cui Nerospinto è media partner, è la novità del Fuorisalone 2017 e coniuga arte e food con la promessa di diventare il nuovo polo del design all’ombra del Bosco Verticale nel quartiere Isola di Milano.
Esposizioni e food segnano la nascita di Isola Design District e per l'occasione designer e brand emergenti saranno i protagonisti insieme a isole del gusto come quella firmata Milan Design Market, in via Pastrengo 1, che con i prodotti Glacé propone un viaggio nel mondo del gelato interpretato in chiave artistica grazie alle creazioni di Ilaria Forlani, opere uniche e dal design originale come i Mini Stecchi e l’Ice Stone.
Amate lo street food? Allora tappa obbligata da The Room dove dal 4 al 9 aprile potrete gustare delle vere prelibatezze.
Tutto il sapore della cucina pugliese lo trovate invece da Temporary LECCENTRICO-Gusto Salentino Milano, in via Pastrengo 1, un luogo che per l’occasione vi offre l’opportunità di gustare deliziose pause pranzo o aperitivi con proposte Made in Salento firmate Vigne Vecchie e vini biologici della Cantina Fiorentino di Galatina.
Isola Design District rappresenta l’occasione unica di conoscere e scoprire il quartiere Isola e coccola occhi e palato degli amanti del design e del food con meravigliosi angoli di città come il piccolo giardino del ristorante Capra e Cavoli al cui interno verrà ospitato il progetto Tatuare gli spazi, la nuova decorazione dell’interior design realizzata da Tideo.

Per il Fuorisalone 2017 Isola Design District ha pensato a una settimana ricca di eventi con ospiti internazionali tra cui spicca il nome del designer Kensaku Oshiro insieme a quelli di Tomoya Tabuchi e Tomoyuki Sakakida. A farci respirare l’atmosfera del design europeo sarà invece l’Olanda rappresentata da Harvest un progetto formato da dieci designer che esploreranno gli elementi estetici e i complicati processi di un mondo protagonista di cambiamenti veloci e continui analizzati attraverso la creazione di scenari differenti e futuristici.

Il design può diventare anche il mezzo di una rivalsa socio-economica che riscatta condizioni svantaggiose in cui versano alcuni individui. A pensarla così sono Studio Boot e C-mone autori di Social Label l’iniziativa volta a creare nuove possibilità per persone lontane dal mercato del lavoro e che coinvolge designer e aziende impegnate nel sociale oltre a organizzazioni sanitarie e governative.
L’idea è quella di creare un nuovo work concept che contribuisca a rendere la società più inclusiva con l’intento di cooperare per azzerare la distanza tra alcuni di noi e il mondo del lavoro.
Il senso di collaborazione unito all’atmosfera internazionale lo ritroviamo anche all’ex Galleria Ostrakon dove otto designer provenienti da Israele, Danimarca, Norvegia, Svezia, Belgio, Finlandia, insieme a un collettivo universitario, daranno vita a un’esposizione di complementi d’arredo dalle linee pulite ed essenziali figlie di un’ispirazione tipicamente nordica e giapponese.

Ma la vita dei progettisti non è così semplice come si può credere e l’occasione di un approfondimento sulle difficoltà da affrontare durante la realizzazione dei prodotti lo offre Source con la mostra Obstacles and Solutions curata da Valia Barriello e ospitata da Frida, storico locale del quartiere.
I 300 giovani designer provenienti da tutto il mondo trovano invece spazio al Milan Design Market che per la sua seconda edizione si sposta in Isola all’interno dello studio fotografico Gianni Rizzotti, un loft di 400 metri quadri in via Pastrengo. Per l’occasione sarà possibile vedere all’opera anche un robot a sei assi di Caracol Design Studio che produrrà per tutta la settimana oggetti in stampa 3D.
Sogand Nobahar, giovanissima designer iraniana, esporrà invece la sua capsule collection My City allo spazio DotBox in via Confalonieri 11 mentre l’artigiano Pietro Algranti aprirà le porte del suo studio in via Pepe dove, partendo dal recupero di materiali come legno e ferro, realizza arredi unici nel loro genere.

Completano il ricco programma di questo debutto di Isola Design District le installazioni ed esposizioni all’interno di attività commerciali e ristoranti della zona, lo spazio dedicato al green con l’opera di Offfi, il Suspended Garden di Bici&Radici, il progetto Green Island e Botanik, inedita installazione dello showroom di eco-arredamento Riva Viva.
Importante è anche la collaborazione con Politecnico di Milano-Scuola di Design che promuove il concorso Isola Is e i tanti eventi e workshop che coinvolgeranno le location del quartiere Isola.
L’opening day del distretto è previsto domani, martedì 4 aprile.

Welcome to Isola.

Informazioni Utili
Isola Design District
www.isoladesigndistrict.com

Raffaella Berardi

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.