CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Il cioccolato fa bene al cuore

Uno studio dell’Osservatorio Grana Padano ha rilevato che il consumo regolare di cioccolato fondente riduce il rischio cardiovascolare.

Una notizia che non poteva arrivare in un momento migliore. Non è passata neanche una settimana dalla Pasqua e si scopre che mangiare cioccolato – meglio se fondente – fa bene. Fa bene al cuore e alla mente.

Un nuovo studio dell’Osservatorio Grana Padano ha evidenziato che chi consuma 60 grammi di cioccolato fondente al 70% a settimana riscontra una minore incidenza di ipertensione, ipercolesterolemia e rischi cardiovascolari rispetto alla media degli italiani.

Lo studio dell’Osservatorio Grana Padano ha analizzato le abitudini nutrizionali di 4.186 soggetti adulti italiani, il loro consumo giornaliero di cioccolato e le patologie che determinano fattori di rischio.

Gli italiani del campione consumano mediamente 60 grammi di cioccolato fondente a settimana. Lo studio ha messo in evidenza la prevalenza di patologie che determinano il fattore di rischio e ha rilevato che il 12% del campione è in terapia farmacologica per l’ipertensione e solo il 4% riferisce di avere la dislipidemia - un valore elevato di colesterolo e trigliceridi. Sono valori molto inferiori alle medie italiane: l’ipertensione è mediamente al 19,8% e la ipercolesterolemia al 23,6%.

Come ha spiegato la Dottoressa Michela Barichella - presidente di Brain & Malnutrition Association e membro del comitato scientifico dell'Osservatorio Grana Padano - il cioccolato ha un effetto positivo non solo sull'apparato cardiovascolare, ma anche sulla mente. Le sostanze eccitanti come la caffeina e la teobromina contenute nel cioccolato, infatti, inducono una sensazione di benessere e migliorano la resistenza alla fatica e la concentrazione. Inoltre, il cioccolato migliora l’umore, perché stimola la sintesi della serotonina, l’ormone a cui si attribuisce il senso di serenità.

Il cioccolato fondente, oltre che far bene al cuore, contiene molecole antiossidanti come le catechine, che hanno la capacità di proteggere le cellule, rallentandone l’invecchiamento e favorendo, di nuovo, la prevenzione cardiovascolare.

Poiché le malattie cardiovascolari rappresentano in Italia la principale causa di morte - 44% dei decessi - è auspicabile che i soggetti giovani e sani adottino uno stile di vita che preveda i pilastri della prevenzione primaria: l’attività fisica costante e l’equilibrata alimentazione, all’interno della quale è consigliabile consumare circa 60 grammi di cioccolato fondente al 70% a settimana.

Non sentiamoci in colpa al pensiero di aver mangiato uova e coniglietti di cioccolato, colombe e dolci con gocce di cioccolato: il cioccolato migliora le nostre giornate, rendendoci più rilassati e fiduciosi, oltre a ridurre il rischio cardiovascolare.

L'importante è la quantità: non bisogna esagerare e se il cioccolato è fondente - lo mangiano persino le modelle - siamo sicuri di appagare non solo il nostro palato, ma il nostro intero corpo.

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.