CHIAMACI +39 333 8864490

Continua la rassegna musicale Chiostro d’Estate, una serie di concerti dal vivo nel suggestivo contesto del Chiostro Bistrot, il chiostro del Museo Diocesano di Milano.

Pubblicato in Lifestyle

Dal 24 marzo al 3 aprile al Piccolo Teatro Strehler di Milano Claudio Bisio sarà protagonista di "Father and son", un introspettivo spettacolo tratto dai libri di Michele Serra Gli sdraiati e Breviario comico.

"Father and son" è il soliloquio di un padre che, sospeso tra ironia e dolore, racconta il suo rapporto col figlio adolescente. Un giovane d'oggi che sembra appartenere non solo ad una differente generazione, ma provenire da tutta un'altra galassia, dato che i due non riescono a comunicare in nessun modo.

Un uomo che senza vergogna parla della sua vita fatta di conquiste e sbagli, ma soprattutto permette al pubblico di riflettere su un tema molto più ampio e importante: l'andamento della società contemporanea e il futuro dei figli. I giovani d'oggi si nascondono in felpe larghe, jeans attillati e cellulari nei quali cercano di evadere da un sistema che è sempre più spietato e non offre loro nulla, se non disoccupazione e sogni infranti. I padri, a loro volta, cercano di capirli ma con molta fatica, essendo figli di una generazione passata con idee completamente diverse di lavoro e libertà.

Per la regia di Giorgio Gallione uno spettacolo dell'Archivolto di Genova che strapperà risate ma anche momenti di riflessione, saltando in maniera brillante da scene comiche a tragiche, con dialoghi sempre accompagnati da un sottofondo musicale.

PREZZI:

Platea -  intero € 33,00/ ridotto card Gio/Anz € 21,00 Balconata - intero € 26,00/ ridotto card Gio/Anz € 18,00

INFO:

tel. 848 800304

www.piccoloteatro.org

[gallery type="rectangular" ids="40063,40065,40066,40067,40068"]

 

Pubblicato in Cultura
Domenica, 27 Ottobre 2013 14:00

Scarpe di design in mostra a Vigevano

Scarpe che passione!

“Visitors and Natives - Le scarpe e i talenti del domani" é il titolo della rassegna allestita a Vigevano nella Seconda Scuderia del Castello Sforzesco . Promossa dal Museo della calzatura di Vigevano in collaborazione con Assocalzaturifici e con la Provincia di Pavia, la mostra raccoglie le creazioni di circa cinquanta giovani designers italiani (i "natives") e internazionali (i "visitors")  che si sono formati nelle migliori scuole di moda e design del mondo.

Visitors and Natives porta in scena innovazione e talento, design e creatività delineando il futuro della calzatura… Scarpe futuristiche, provocatorie, bizzarre. Decorate, metallizzate o con inserti, con strass o piccoli gioielli, in legno o pvc… Tra calzatura ed opera d’arte, tra design e moda. Un viaggio tra le scarpe del futuro… Un percorso che delinea l'evoluzione internazionale della scarpa intesa come oggetto di design e moda.

Una mostra-vetrina per tutti i giovani designers con talenti e capacità creative…

Per informazioni: http://museicivicivigevano.jimdo.com/museo-calzatura-p-bertolini/

 

Pubblicato in Lifestyle

Per un weekend speciale la redazione di Nerospinto vi consiglia di non perdere queste serate

 

*Giovedì 7 marzo dalle ore 22.00: Antibagno*

Le porte del Toilet si aprono non solo nel weekend ma anche in settimana:  il club è infatti pronto ad accogliere i suoi ospiti , tutti i giovedì con un nuovo appuntamento : ANTIBAGNO

Ci si può accomodare soli o  in compagnia, ascoltando una selezione inedita di brani che fanno da sottofondo alle chiacchiere del dopocena.

E durante la serata… Tarocchi a gogò, a cura di Mirko Chopper Ciotta V, che con un giro di carte  ti aiuterà a capire il tuo futuro e a farti sorridere.

https: // www.facebook.com/events/545279695512944/

 

*Venerdì 8 marzo dalle ore 23.30: Cool Kids can't die*ROSSETTI IMPERFETTI*                + Giulia Jean Live

Questo Venerdì CKCD avrà il piacere di ospitare GIULIA JEAN, giovane cantante siciliana, ad oggi in uscita col suo primo album di inediti.

Dress code: ( NON OBBLIGATORIO): ROSSETTO SBAVATO ,YELLOW

JAPI QUEER & LaEMI dj show

https:// www.facebook.com/events/324118017691951/

 

*Sabato 9 marzo dalle ore 23.30: Polyester*

Un mix tra una festa alla Factory di Warhol, un party abusivo nello scantinato dello Studio 54 e un after al Sound Club.

A Polyester balli dal pop alla new wave, dal trash made in Italy al synthpop, dalla disco al post-punk,

un  mix assolutamente inedito per una serata in cui ti diverti davvero e non vieni solo per rinnovarti l’album di facebook.

Dj: BLACK CANDY E STARCRAZY

SPECIAL WARM UP:  due ragazze in console con noi , selezionate direttamente dalla fanpage.

https:// www.facebook.com/events/121343534716216/

 

Toilet Club via Lodovico il Moro 171, Milano

Ingresso gratuito con tessera Arci, Arcigay, Arcilesbica, Uisp Non hai la tessera? Richiedila qui: www.circolotoilet.it/tessera

 

Pubblicato in Nigthlife

Finalmente anche in Italia arriva Spotify. Da oggi è possibile avere un negozio virtuale dove ascoltare tutta la musica che desideriamo. Tutta? Almeno 20 milioni di canzoni on demand. Spotify è il futuro, l'inizio di un nuovo modo di fruire musica. Proviamo a riassumervi, punto per punto cos’è e come funziona questo nuovo sistema di ascolto, che ha rivoluzionato e rivoluzionerà il mercato musicale mondiale, per permettervi così di capire come poterlo sfruttare a vostro piacimento.

1. Che cos'è. Lanciato in Svezia nel 2008, Spotify è un servizio di ascolto musicale “in streaming”. Significa che le canzoni non vengono scaricate e conservate, ma si ascoltano senza salvarle, un po' come la radio. A differenza della radio, però, il servizio è on demand: l'utente non riceve passivamente una selezione di brani, ma può scegliere cosa ascoltare.

2. Come funziona. Sul proprio PC ci si iscrive su www.spotify.com, si sceglie il proprio abbonamento e si scarica/installa il software. L'intera esperienza di ascolto avviene attraverso questo software, su cui si cercano le canzoni, si costruiscono le playlist, si ascoltano quelle degli altri. Si può anche solo scaricare l'app per smartphone e tablet (in questo caso però si paga, come vediamo tra 2 punti).

3. Il catalogo. 20 milioni di brani approssimativamente. Cosa manca? Mancano i gruppi che iTunes ha in esclusiva per il Web (un nome su tutti: i Beatles). E mancano i dischi di artisti che preferiscono seguire una strategia di distribuzione ibrida, vendendo prima la propria musica in download e solo in un secondo momento aggiungendola su servizi some Spotify (Coldplay, Adele, Black Keys). Alcuni grandi assenti: Led Zeppelin, Pink Floyd, Ac/Dc.

4. Gli abbonamenti. Ci sono 3 possibilità. C'è Spotify Free, gratuita, che permette di ascoltare musica sul proprio pc senza limitazioni, ma con banner e annunci pubblicitari audio (circa tre minuti ogni ora di ascolto). Spotify Unlimited costa 4,99€ al mese ed elimina tutta la pubblicità. Queste opzioni richiedono un collegamento costante a Internet: la musica si ascolta solo online e su desktop. Diverso il discorso per Spotify Premium , a 9,99€ al mese, in questo caso funziona anche su tablet e smartphone e permette di scaricare fino a 9999 brani su tre dispositivi (3333 per dispositivo). I brani scelti non diventano “tuoi”, rimangono nella app e sono accessibili solo finché si rimane abbonati al servizio, ma, e questa è la grande differenza, possono essere ascoltati anche offline, senza connessione.

5. Playlist + Social. Su Spotify si possono sentire album e singole canzoni, ma il centro della fruizione musicale sono le playlist con le quali si crea la propria libreria personale: “Anni 80”, “Metal scandinavo”, "indie made in uk", a seconda dei gusti. Le playlist si condividono. E' la regola social che permette interazione e viralizzazione.  Possono essere pubblicate su siti, blog e tumblr, oltre che sui social network. Altra opzione interessante: si possono inviare playlist e singole canzoni come messaggio privato a un altro utente.

6. Quello che verrà. Molti giornali (tipo NME o Rolling Stone), etichette (la Ninja Tune per esempio), siti musicali e radio (la prima italiana è quella di Rockol) propongono le loro playlist. A marzo arriveranno anche servizi follow per seguire gli account di artisti, celebrità e trendsetter per scoprire tutte le novità in fatto di musica. Il futuro, insomma, è sempre più social.

 

Pubblicato in Musica

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.