CHIAMACI +39 333 8864490

|||

È arrivato a Milano Drinkvery, il delivery che permette di ordinare e ricevere comodamente seduti sul divano di casa i drink preferiti in soli 29 minuti.

Maggio a Milano non è sinonimo soltanto di Expo 2015; da tre anni a questa parte in questo mese il capoluogo lombardo si anima di tantissimi eventi ed attività anche grazie al Wired Next Fest. Giunto alla sua terza edizione, questo festival incredibile per il 2015 sarà ufficialmente inscritto nel calendario degli eventi Expo in Città, con il patrocinio del Comune di Milano, rappresentando a tutti gli effetti il Fuori Expo dell'Innovazione.

Wired Next Fest 2015 è ideato dal direttore di Wired Italia, Massimo Russo, e anche quest'anno l'evento verrà organizzato nella bellissima cornice dei Giardini Indro Montanelli da venerdì 22 a domenica 24 maggio. La sera del 21 maggio, invece, sarà dedicata all'appuntamento pre-festival con tante sorprese!

Dopo il successo straordinario della scorsa edizione, con un'affluenza di oltre 87 mila partecipanti, Wired Next Fest torna ad arricchire le vie meneghine con l'organizzazione di laboratori, workshop, speed-date sul lavoro, maratone sul coding e sullo sviluppo di app, attività per le scuole, anteprime cinematografiche, esibizioni live, oltre che con le immancabili dimostrazioni di droni e robot. Oltre 120 relatori si uniranno in questa grande festa di tre giorni a ingresso libero, discutendo e illustrando tutta l'innovazione e i punti forti di economia, scienza, politica, intrattenimento e cultura.

Anche la musica riveste un ruolo importante in Wired Next Fest: giovedì 21 si potrà assistere al dj set di SBCR (The Bloody Beetroots) vs Salmo, venerdì 22 al live di Saint Motel e sabato 23 si esibirà un ospite a sorpresa, il tutto gratuitamente.

Tantissimi gli ospiti coinvolti in Wired Next Fest 2015, provenienti dagli ambiti più disparati, la tecnologia, la scienza, l'economia, il digitale etc. Dal celebre cantante e ormai re di facebook Gianni Morandi, al premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, dal simbolo del Datagate Edward Snowden, allo scrittore Roberto Saviano, dal comico Maccio Capatonda ai Subsonica…

Insomma Wired Next Fest 2015 sarà una festa enorme dove conoscenza e divertimento si uniranno in un mix speciale e imperdibile!

Qui gli ospiti finora confermati:

ANDREA ACCOMAZZO, NERIO ALESSANDRI, PIETRO ALIPRANDI, ALAN D. ALTIERI, OMRI AMIRAV-DRORY, FEDERICO AUGUGLIARO, IVO AVIDO, AMEDEO BALBI, HERBERT BALLERINA, PIERO BASSETTI, UGO BECHINI, ERNESTO BELISARIO, ALEX BELLINI ,ALESSANDRO BORGHESE, DARIO BRESSANINI, TAREKE BRHANE, CESARE CACITTI, FABIO CANNAVALE, MACCIO CAPATONDA, ARNALDO CARUSO, LUCA CASADEI, DAVIDE CASSI, RICCARDO CHIATTELLI, SIMONE CIANCOTTI PETRUCCI, ROBERTO CINGOLANI, MAX CIOCIOLA, CLAPIS, PAOLO CIRIO, CLOCKWORK, MATTEO COLÒ, ROBERTO CORBIA, GHERARDO COLOMBO, VITTORIO COSMA, MARIO CUCINELLA, LUIGI CUZZOLIN, HELEN DARBISHIRE, DAVIDE DATTOLI, LORY DEL SANTO, VERONICA DIQUATTRO, SHIRIN EBADI, FRANCESCO FACCHINETTI, ALESSANDRO FABBRI, FIAMMETTA FADDA, FAVIJ, MICHAEL FERTIK, ALESSANDRO GARRONE, MARCO GAY, MARINO GOLINELLI, CARLO GIORDANO, FEDERICO GROM, MARCO GUARNA FRANCESCO GUNGUI, TEA HACIC-VLAHOVIC,GREGOR HACKMACK, JOUMANA HADDAD, SALVATORE IACONESI, JENDRIK ILLNER, ANDREA ILLY, FRANCESCO INVERNICI, SALIM ISMAIL, THE JACKAL, YADIN KAUFMANN, ANDREW KEEN, FAUSTO LEALI, MELANY LIBRARO, ENRICO LOCCIONI, SELVAGGIA LUCARELLI, DINO LUPELLI, ABDUL MALIK AL-JABER, MARCO MALVALDI, FRANCESCO MANDELLI, MARRACASH, MATTEO MARZOTTO, FRANK MATANO, BEATRICE MAUTINO, LEONARD MENCHIARI, LORENZO MIELI, MNAI’S, MOOGES, GIANNI MORANDI, FRANCESCO MORACE, EVGENY MOROZOV, ALFREDO NICOSIA, NEGRAMARO, LEONARDO PATRIGNANI, VITTORIO PELLEGRINI, FABIO PERI, ALESSANDRO PERISSINOTTO, ORIANA PERSICO, FABRIZIO PULVIRENTI, LIA QUARTAPELLE, WALTER QUATTROCIOCCHI, LUDOVICA RAMPOLDI, ALESSANDRO RIMASSA, WALTER ROLFO, LORENZO ROMAGNOLI, EMANUEL ROSEN, FRANCESCA ROSSI, SALMO, ANDREA SAVIANE, ROBERTO SAVIANO, MARCO SAVINI, STEFANO SARDO, AMINA SBOUI, DAVIDE SCABIN, CRISTIANO SEGANFREDDO, MARIO SESTI, LARS SILBERBAUER ANDERSEN, EDWARD SNOWDEN, ANTONELLO SORO, PADRE ANTONIO SPADARO, TOM STANDAGE, BRUCE STERLING, GINO STRADA, SUBSONICA, PAOLO TACCONI, THEO TEARDO, GIUSEPPE TESTA, TRIO MEDUSA, ALESSANDRO VESPIGNANI, BEN WIZNER, BRUNO ZAMBORLIN, ZEROCALCARE

Ulteriori info:

evento facebook

sito Wired

[gallery type="rectangular" ids="41816,41817,41818"]

Ci sono artisti che si fossilizzano e altri che hanno improntato la loro crescita sulla continua ricerca, Luca Kronos Cassarà ha scelto questa via. Il corpo è per lui lo strumento sul quale sperimentare, tramite il quale provare a raccontare il suo mondo e la sua fotografia.

MAB: Il corpo è al centro della tua ricerca fotografica, l’interpretazione del corpo come figura statuaria è parte di un tuo progetto di ricerca, da dove sei partito e chi ti ha ispirato se sei stato ispirato in qualche modo?

LC: Ciao Marco e innanzitutto grazie per questa inaspettata intervista che senz'altro mi lusinga. Potrei facilmente darmi un tono rispondendoti di esser stato influenzato dalla ricerca fotografica di Robert Mapplethorpe (di lui stimo più il famoso "The X Portfolio" ), in realtà non è cosi. L'idea di "Absolute" è nata osservando le modelle durante gli istanti in cui stavano cercando una posa: il loro corpo era in continuo movimento e dava vita a delle forme astratte, a volte sembrava scomparire la testa, a volte un braccio...così una notte pensai l'idea di un progetto in cui il corpo venisse snaturato per creare forme diverse, per andare oltre la visione di un bel corpo nudo. Dopo tanti progetti più estremi e complessi era nata l'esigenza in me di un attimo di puro minimalismo, quasi fosse una tisana depurante. Proposi la mia idea a una modella amica, provammo, realizzai il primo scatto e il primo pensiero fu "Sembra una scultura astratta di marmo bianco"...qualcosa di incorruttibile, puro, solido, perfetto...Assoluto.

MAB: Quanto è importante la luce nei tuoi progetti e in questo specificatamente?

LC: La luce è uno degli elementi fondamentali dei miei progetti. A volte in modo ossessivo. Non è solo l'elemento fotograficamente utile a illuminare bene un soggetto,  ma spesso il catalizzatore dell'emozione stessa impressa in quella foto. In Absolute, paradossalmente, la luce non è co-protagonista, non crea giochi particolari, tende a volte ad appiattire ombre e volumi che in altri progetti sono fondamentali. La luce qui ha la funzione di rendere tutto ancora più asettico e a-temporale perchè è il corpo-forma il protagonista. È lui che deve solleticare l'immaginazione di chi lo guarda.

MAB: Quale è il tuo modo di porti di fronte al corpo delle persone che fotografi?

LC: Questa è una domanda dalle mille sfumature che mi vien posta spesso nel quotidiano: da chi con superficialità mi chiede come faccio a fotografare i corpi nudi di donne cosi belle, a chi mi chiede cosa penso in quel momento, cosa vedono i miei occhi, quali siano le mie emozioni. Proverò a dare un'unica risposta a tutte quelle sfumature. Il corpo della persona che ho di fronte è un magnifico blocco di argilla, ogni volta con una sua specifica sostanza e consistenza. Di fronte ad esso è un continuo scavare tra le emozioni tue e della modella, i vostri pensieri, le vostre aspettative, paure e insicurezze. Questo vortice di emozioni diventano mani che modellano quell'argilla. In questo vortice, rispondendo ai curiosi che vi sono sempre, le pulsioni sessuali sono davvero l'ultima cosa a cui penseresti

MAB: In un momento storico in cui l'immagine più è urlata più è ascoltata, un progetto minimalista ed estremamente elegante, come riesce a essere "ascoltato"?

LC: Amo gli estremi e la continua ricerca, per cui quasi contemporaneamente ad "Absolute" ho portato avanti  "Libero et compos mentis", progetto in cui le immagini urlano e veicolano messaggi anticlericali, provocatori, satirici, sarcastici. Probabilmente quest'ultimo ha suscitato più scandalo e fatto più "rumore", ma alla fine entrambi sono stati ascoltati e apprezzati in eguale misura, ma da pubblici diversi. È come scegliere tra la voce vivace di una ragazza e quella sensuale di una bella donna: sono diverse e, anche se si vive in una società che sbava dietro l'immagine della ragazza-velina, ci saranno sempre tantissimi ad apprezzare e preferire la sensualità e bellezza di una donna

MAB: Corpo e pubblicità sono da sempre un accoppiata vincente adatta per presentare ogni prodotto, sia sulle pagine delle riviste che attraverso gli schermi televisivi. Ma il corpo veicola ancora messaggi o è usato come "carne da macello"?

LC: E' un buon 50%, dipende anche qui dall'ambito, dall'artista, dal committente.

http://www.lucacassara.it http://www.facebook.com/luca.kronos.cassara

Lunedi 25 febbraio 2013, dalle 22:00 alle 2:00
Un appuntamento mensile imperdibile. Un luogo dove il flashback s'impadronisce del presente, dove tornare indietro nel tempo ma con una meta ben precisa. Un viaggio nella musica underground e techno dei primi 90's per riscoprire il presente attraverso la ricerca. Un club dove la musica avvolge come una nebbia e cela le identità, mescolandole con il beat.

Djs Alex Carrara Enrico Bernes

Toilet Club via Lodovico il Moro 171, Milano

Ingresso gratuito con tessera Arci, Arcigay, Arcilesbica, Uisp Non hai la tessera? Richiedila qui: www.circolotoilet.it/tessera

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.