CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Le 50 sfumature di grigio di Giorgio Armani

Giorgio Armani chiude la settimana della moda a Milano con una collezione autunno-inverno 2014-2015 giocata su tre colori: grigio, nero e verde lime. Protagonista della passerella è stato soprattutto il grigio, complementare a se stesso e a volte ingannevole, perché a seconda della luce può essere percepito come un colore diverso. "Il grigio non è definito", dice Armani. "È chiaro e scuro, e ha tante sfumature che che si sposano benissimo fra di loro. Tutti i grigi sono belli, e sono belli anche messi insieme". Meno discreto è il lime, usato con parsimonia per sottolineare i dettagli. Spesso lo utilizza in tono grigiato: ancora una volta, grey wins.

Il grigio richiama serietà e concretezza, forse rigore. Nel consueto incontro con la stampa post-sfilata, Re Giorgio coglie l’occasione per volgere uno sguardo all’Italia e alla crisi. "Il mio stile serve per fuggire dalla moda. Io non inseguo la fantasia e la creatività facili: il mio sentiero è più silenzioso e difficile. Cerco da sempre di innovare il classico e questo lavoro è durissimo, sottile, fatto di sfumature. In questo show ho introdotto il verde lime, colore che spesso si usa nei concerti rock dal vivo per dare un'idea di modernità, di stranezza. Ma è solo la punta dell'iceberg: trovo che oggi si debba tornare a essere seri e a presentare anche in sfilata capi che le persone indossino davvero e non solo sogni deliranti che poi vengono indossati soltanto dagli addetti ai lavori".

In tempi grigi da troppo tempo per l’economia italiana, lo stilista fa un appello finale a Matteo Renzi e al nuovo governo. La moda in Italia ha un’importanza vitale e chi governa non deve dimenticarselo: "Noi stilisti abbiamo bisogno di una mano e con le istituzioni possiamo far davvero molto".

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.