CHIAMACI +39 333 8864490

Paul McCartney – New

Caro, vecchio, nuovo Macca

Eccolo di nuovo, sir Paul, il baronetto più prolifico che il pop ricordi: niente, non lo fermi, lui sforna un album via l’altro, spaziando dalla classica all’elettronica e prendendosi pure il lusso di fare il Cobain della situazione sul palco insieme ai reduci dei Nirvana. Il suo ultimo album, “New”, si presenta con le sembianze di un’opera di arte contemporanea, ma dentro porta stampigliate dappertutto le stimmate del Macca. Hai voglia a mettere Paul Epworth (Adele, Bloc Party) e Ethan Johns (Kings of Leon) al mixer – seppure supervisionati e forse frenati da Giles Martin, figlio di voi-sapete-chi – ma a scrivere è sempre la penna d’oca di McCartney: qui di “nuovo” non c’è altro che la facciata, fatta di percussioni taglienti (il singolone Queenie Eye) e qualche bel synth (I Can Bet, la piaciona Looking at Her), ma basta un’occhiata dietro i paraventi per riscoprire il gonfio, morbido cuore pop che solo Paul sa far battere con un ritmo talmente naturale. E si torna alle melodie-mastice, quelle che ti accompagnano per settimane dopo un unico ascolto, quelle che assomigliano sempre a qualcosa ma non riesci mai a identificare cosa: l’apertura di Save Us, con i suoi barocchismi rock scippati ai Queen, la psichedelia sintetica di Appreciate, il singalong da concertone di Everybody Out There. Insomma, a volte sembra persino di riascoltare i Beatles (Alligator), e scusate se è poco. Certo, non c’è l’epicità dei tempi migliori, e si fatica a rintracciare un brano da inscrivere nel già corposo greatest hits del Fab One (se dovete scegliere un solo disco nella produzione recente di McCartney, tanto per dire, preferite il più sostanzioso “Chaos and Creation in the Backyard”), ma parliamo comunque di una collezione pop di livello, compilata da una vecchia gloria sempre più determinata a porsi come gloria, sì, ma non certo vecchia. Perché Paul, i suoi settant’anni, mica li rinnega: se li tiene tutti distintamente appuntati sul gilet. Ma il suo gilet è più cool del tuo.

Voto 6,5/10

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.