CHIAMACI +39 333 8864490

Quando la musica non basta: i cantanti che si riscoprono scrittori di favole per bambini

Il talento, si sa, va coltivato in tutte le sue profonde sfaccettature ed espressioni. Lo sanno bene i cantanti-scrittori, ossia quella particolare categoria di artisti che, dopo aver imperversato per anni sui palchi, hanno deciso di andare ad "insidiare" le menti dei più piccoli, creando storie ad hoc per potenziali fans.

Uno dei primi a lanciarsi nel redditizio mondo della letteratura infantile è stato il Pater Patrie Paul McCartney, autore, nel 2005, della saga "High in The Clouds", raffinata citazione di "Lucy In The Sky With Diamonds", solo che qui, anzichè di LSD, si parla di uno scoiattolo alla ricerca del mondo incantato di Animalia.

Eccoci ad un vero insospettabile dalla penna magica, 50 Cents, autore, nel 2011, di un racconto contro il bullismo dal titolo "Playground". Non proprio un campione di moralità, il nostro amico, autore di celebri inni alla violenza quali "How To Rob" e "I Still Kill".

Passiamo al buon Bob Dylan che, nel 2008, ha dato alle stampe "Forever Young", libro ispirato alla sua omonima canzone del 1974, a sua volta ispirata dal figlio di soli quattro anni. Si tratta di un volume illustrato, dalle tinte tipicamente Seventies, dal bravo Paul Rogers.

Non poteva mancare Madonna, la material girl più material dell'universo: come non ricordare l'exploit di "The English Roses", che ha venduto quasi 500.000 copie in tutto il mondo. La storia ruota attorno alla vita dell'adolescente Binah, desiderosa di stringere amicizia con un gruppo di ragazze altezzose, delle quali invidia la vita, apparentemente, perfetta.

Un successo simile l'ha ottenuto anche Gerard Way dei My Chemical Romance, autore di "The Umbrella Academy", una serie di libri incentrati su di una famiglia di supereroi. La cavalcata trionfale sembra non volersi fermare, tanto che la Universal ha appena acquistato i diritti dei libri per produrre un film.

Nel vortice della letteratura infantile è caduta persino Dolly Parton che, nel 2006, ha pubblicato un racconto ispirato alla sua hit (autobiografica) "Coat of many colors", che racconta la triste storia di una bambina povera ma felice, perchè indossa un vestito cucito con pezzi provenienti da cappotti di diverso colore.

Concludiamo questa breve carrellata con la regina del bizzarro, la dama nera Courtney Love che, nel 2004, ha dato alle stampe un manga home-made, "Principess Ai", incentrato sulla storia di una giovane ragazza aliena che soffre di amnesia e che viene trasportata in Giappone. La giovine si guadagna da vivere come rock star al Cupid Club, fino a quando non si innamora di un cantante sensibile e in preda ai suoi demoni. Vi ricorda qualcosa?

 

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.