CHIAMACI +39 333 8864490

L'occhio ribelle di Toni Thorimbert

É strano definire “Rapper della fotografia” (cit. Silvia Paoli) uno svizzero del 1957, promotore del rilancio dello scatto Made in Italy.

Eppure la storia di Toni Thorimbert è simile a quella di tanti cantanti e artisti di strada americani, frequentatori dei bassifondi: nasce a Losanna ma passa la sua infanzia e adolescenza nella provincia di Milano, e più precisamente a Pioltello.

All’ombra della grande città Toni inizia il suo lavoro di fotografo, giovanissimo, a 12 anni creando ritratti dei suoi amici, un po’ per combattere la noia, un po’ per un’irresistibile spinta ad impugnare la macchina fotografica. “Bambini di Pioltello” è la sua prima raccolta ed esce nel 1973, forte e dura, volti di ragazzini già cresciuti, già esperti della vita, il corrispettivo in immagini dei romanzi di Pasolini.

Il suo lavoro viene immediatamente notato dai colleghi “più grandi” e subito approda nel mondo luccicante e fatato della moda. Con un servizio sui “paninari” (1984) inaugura il suo vero stile di fotografia: in uno studio preparato ad hoc Thorimbert riproduce il mondo, la strada, sfrutta i corpi e gli abiti per palesare la morale dell’individuo e del gruppo a cui appartiene.

Negli anni ’90 approda negli USA e sfrutta l’espediente di portare la strada in studio sempre più spesso. Crea il suo marchio di fabbrica, la sua firma. Collabora con riviste patinate che fanno a gara per ottenere “gli scatti di Toni” che immortala con lo stesso atteggiamento top model e clochard, noncurante e un po’ ribelle, dotato di un occhio unico, straziante e veritiero.

In questo modo afferma la sua poetica: rifiuta il mondo asettico ed esteticamente perfetto della moda non allontanandosene ma aggiungendo ad esso significato, profondità e drammaticità. Nei servizi di nuove collezioni di affermati stilisti aggiunge il suo tocco personale, la sua visione del mondo e dell’arte. La moda non è solo un fatto commerciale, è molto di più ed è compito del fotografo addizionare questo quid, che spesso si incarna nell’ironia.

Thorimbert è ancora vivo e continua a perseverare con la sua arte. Tra i suoi lavori Nerospinto segnala le raccolte fotografiche “Alegria”, “Gangs of Milan”, “Thermal baths of Vals”.

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.