CHIAMACI +39 333 8864490

"U Parrinu" al Teatro Libero

Per il terzo appuntamento della rassegna “Palco off – autori, attori, storie di sicilia”, dal 26 al 28 dicembre 2015 andrà in scena “U Parrinu – La mia storia con Don Pino Puglisi ucciso dalla mafia”, al Teatro Libero di Milano. “U Parrinu” è un racconto scritto, diretto e interpretato da Christian Di Domenico: un racconto delicato, poetico ed emozionante sulla vita del parroco di Brancaccio, che l’autore conobbe e frequentò fin da bambino.

La storia di Christian inizia al mare, su una scogliera. E’ una storia semplice, che si snoda tra fatti di cronaca, politica e lotta. Racconta di Pino, quell’amico di famiglia, quell’uomo di Chiesa, quel maestro di scuola. Il ragazzo arriva a conoscere l’onore dei mafiosi sin da bambino, impara però anche l’onore del perdono, insegnato da Don Pino nel quartiere di San Gaetano di Brancaccio, il quartiere con la più alta concentrazione mafiosa dell’intera Sicilia.

Come ogni spettacolo della rassegna Palco Off, “U Parrinu” sarà preceduto, mezz’ora prima dell’inizio, da una degustazione di prodotti tipici siciliani e dalla proiezione di brevi video testimonianze. Dopo la performance si terrà invece un incontro con Di Domenico. Nel corso della serata verranno anche proiettate alcune foto dell’artista siciliano Carlo Bevilacqua.

NOTE DELL’AUTORE

Ho avuto il privilegio di presentare il mio spettacolo in anteprima il giorno 22 maggio 2013, a Palermo, sull’altare della Chiesa di San Gaetano nel quartiere Brancaccio; su quello stesso altare su cui Don Pino ha officiato messa negli ultimi tre anni della sua vita. Da quel giorno, soltanto grazie ad un incredibile e inaspettato “passaparola”, sto portando il mio racconto ovunque mi venga richiesto: Chiese, scuole, circoli, teatri, piazze… Era da tempo che sentivo l’urgenza, la necessità di rendere onore alla memoria di Don Pino, utilizzando gli strumenti della mia professione. L’occasione della Beatificazione e del ventennale della sua morte (15 settembre 1993-15 settembre 2013) è stata la molla che mi ha fatto muovere il primo passo. L’ho conosciuto grazie a mia madre, che è siciliana, e che l’ha avuto come guida spirituale, confessore, insegnante di religione e, infine, amico, fin dai tempi del collegio. È stato lui a sposare i miei genitori. Quando aveva qualche giorno libero, veniva a trascorrerlo con la mia famiglia. “Quelli che pensano troppo prima di muovere un passo, trascorrono la vita su un piede solo”: questa è una delle celebri frasi di Padre Pino Puglisi che mi è servita da monito. Così ho preso la decisione di lasciare tutte le occupazioni precedenti per dedicarmi completamente a questo progetto, avendo, come unico supporto, l’affetto e l’aiuto dei miei familiari e, successivamente, di tutti coloro che, avendo visto lo spettacolo, hanno avuto la bontà di consigliarlo.

U PARRINU -  La mia storia con Don Pino Puglisi ucciso dalla mafia Teatro Libero - Via Savona 10, Milano

ORARIO SPETTACOLI Sabato e lunedì ore 21.00 Domenica ore 16.00

ORARIO APERITIVO Sera ore 20.30 Pomeriggio ore 15.30

ORARI BIGLIETTERIA Da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00 Nei giorni di spettacolo: Da lunedì a venerdì fino alle 21.30 Sabato dalle 19.00 alle 21.30 Domenica dalle 14.00 alle 16.30

CONTATTI Tel. 02 8323126 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ACQUISTI ONLINE www.teatrolibero.it

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.