CHIAMACI +39 333 8864490

POTEVO ESSERE IO. Arianna Scommegna: Fusione tra testo e interprete

Imperdibile appuntamento da martedì 8 a domenica 13 Aprile 2014, al Teatro della Coopertiva di Milano.

 

Lo spettacolo di Renata Ciavarino “Potevo essere io” è interpretato dalla talentuosa Arianna Scommegna, la cui energia quasi violenta della presenza scenica e della vocalità roca permette una fusione totale con la protagonista.Proprio questa compenetrazione profonda fra testo e interprete è l’indubbio punto di forza di “Potevo essere io”.

“Potevo essere io” è il racconto di una bambina e un bambino che diventano grandi partendo dallo stesso cortile. Niguarda. Periferia nord Milano. Due partenze, stessi presupposti, ma finali diversi. E in mezzo la vita.

Un allenatore di kick boxing, la stella emergente del pop croato, un regista di film porno, una caromante, un animatore di matrimoni sulla Paullese…

Uno spettacolo dedicato ai bambini che siamo stati e che non smetteremo mai di essere, uno spettacolo dedicato a chi è sopravvissuto all’infanzia e della cui sacralità ha saputo ben poco.

I bambini coi genitori terroni che giocavano in cortile a lanciarsi palloncini con dentro le lamette, le mamme che facevano le pulizie negli ospedali, i piedi impigliati in scarpe da tennis con la punta tagliata che diventavano sandali da tennis, per risparmiare. I ragazzi che al parco si sputavano in faccia, dopo essersi tirati i capelli in una piscina comunale, che facevano la tangenziale contromano per scommessa, che facevano l’amore nei parcheggi vuoti dei supermercati. Quei bambini e ragazzi poi sono cresciuti: ognuno a procedere alla cieca cercando di salvarsi. Ma cosa ci fa salvare? E se uno si salva, veramente si è salvato? Cosa ci fa andare da una parte o dall’altra? Quante volte abbiamo detto: “Potevo essere io, e invece, poi, no.”

“Potevo essere io” racconta tutto questo cercando la commedia che irrompe nella commozione. Un allestimento scarno, una frontiera assunta, senza mediazioni. Una sola concessione: affianco alle parole ci sono i video, perché certe immagini evocano e insieme aiutano a non mentire. Il bambino che siamo stati è lì sgranato in super 8, mentre guarda distese di finestre dal nono piano di un palazzo senza balconi e una voce dice: “Girati, stiamo facendo il filmino. Sorridi!”.

 

Uno spettacolo assolutamente da non perdere, almeno per chi, almeno una volta ha detto “Potevo essere io, e invece, poi, no.”

 

ORARI:            feriali h. 20.45 e festivo ore 16 – lunedì riposo

PREZZI:          intero 18 € - ridotti 13/9 €

Teatro della Cooperativa (8/13 aprile 2014)

Via Hermada 8, Milano – tel. 02.6474999702.64749997

www.teatrodellacooperativa.it

 

Call
Send SMS
Add to Skype
You'll need Skype CreditFree via Skype

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.