CHIAMACI +39 333 8864490

Mito e Natura a Palazzo Reale

A Milano è tempo di Expo e, ancora una volta, sotto i riflettori dell’esposizione più famosa del mondo, la capitale della moda italiana si impregna di cultura, realizzando una mostra dedicata a Mito e Natura.

Oltre 200 opere, di provenienza greca, magnogreca e romana, riempiranno gli spazi di Palazzo Reale dal 31 luglio 2015 al 10 gennaio 2016, con manufatti che oscillano tra il VIII secolo a.c. e il II d.c. A cura di Gemma Sena Chiesa e Angela Pontrandolfo, questa mostra cercherà di analizzare il rapporto che l’uomo ha con la natura e quello che l’ambiente ha con l’umanità.

Ancora una volta quindi il focus, strettamente legato alle tematiche di Expo, è “salvare il pianeta”, cercando di scoprire quali problemi i nostri antenati si ponevano di fronte alla natura e all’evoluzione che ha segnato lo scorrere del tempo.

Un viaggio all’interno dei luoghi, delle case, dei templi, che un tempo affollavano le Poleis e che caratterizzavano l’ambiente degli uomini oltre duemila anni or sono. Un percorso nel quale sarà interessantissimo immergersi, passando attraverso vite individuali, riti religiosi e pratiche contadine che tempo fa caratterizzavano la quotidianità di ogni cittadino.

Si parlerà de “Il Mito di Demetra”, raccontando la storia che portò alla nascita delle stagioni. Un legame indissolubile quello tra cibo e vita che fece nascere il compromesso per il quale Persefone, figlia di Demetra e moglie di Ade, era costretta a viaggiare tra Terra e Inferi, generando così l’alternanza dei periodi freddi, quelli in cui lei si trovava nell’aldilà, e caldi, il periodo di permanenza sulla Terra.

Sarà anche presente l’immancabile Dionisio, che, appunto secondo “Il Mito di Dionsio”, fece dono ai mortali del vino, spiegando l’uso corretto di questa bevanda, che per i greci rappresentava un vero e proprio simbolo di civiltà.

Il più forte legame con Expo è quello de “Il Mito di Prometeo”, colui che, sempre secondo le leggende, regalò agli esseri umani il fuoco e di conseguenza il primo barlume di civiltà, ma non mancheranno personaggi meno famosi, come Trittolemo presente in moltissime opere della mitologia greca.

Uomo e Natura, Natura e Mito, tutto attraverso la sguardo artistico di un passato che abbraccia inevitabilmente le vite di ognuno di noi. Un’occasione imperdibile di osservare i legami profondi che intercorrono tra presente e passato, tra mitologia e storia, che si alternano davanti agli occhi degli spettatori anche grazie a opere come “La tomba del tuffatore”: risalente a circa 2.500 anni fa, è stata ritrovata a Paestum ed è esposta abitualmente nel Museo Locale.

Opere imperdibili che raccontano uno degli aspetti più affascinanti dell’umanità, scavando nelle nostre radici per riscoprire valori classici ed eterni, con opere che provengono da ogni parte del mondo e che raccontano storie di personaggi a cavallo tra mito e realtà, che hanno influenzato la nostra cultura e i nostri modi di vivere per anni.

 

“Mito e Natura. Dalla Magna Grecia a Pompei”.

Milano, Palazzo Reale, dal 31/7 al 10/1. Mostra prodotta da Palazzo Reale con la casa editrice Electa. Info e prenotazioni: tel. 02.92800821. Web: mostramitonatura.it

Adele Di Giovanni

[gallery ids="45745,45747,45744"]

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.