CHIAMACI +39 333 8864490

15 giugno il progetto "OhMydolls" al The Room di Milano

A partire dalle ore 20 di questa sera The Room, il locale dal mood newyorkese nel cuore di Porta Romana a Milano, ospita lo spettacolo “Poesie d'amore per donne ubriache”.  Ad impreziosire la serata, la special exhibition “OhMydolls”.

 

 

 

La prima volta che ho visto i quadri di "OhMydolls" è tornato prepotentemente alla memoria un romanzo di Isabella Santacroce: “Lulù Delacroix”.

Vi risparmio i dettagli della trama per lasciare che la curiosità faccia il suo corso e vi trascini nella libreria più vicina a voi e mi soffermo sulle sensazioni.

Esattamente come accade nel romanzo della Santacroce il progetto "OhMydolls" è una commistione. Di bellezza e dolori, di emozioni osservate anche dagli angoli più scomodi, di donne che non rifiutano la femminilità e il romanticismo ma al tempo stesso si scoprono combattenti, incapaci di rinunciare a quel necessario tocco di drammaticità e disincanto misto a coraggio tanto che le ferite inflitte dalla vita vengono mostrate alla luce del sole e raccontate attraverso tattoos e piercing.

Ogni bambola è una storia immersa in un' atmosfera fiabesca e dal sapore onirico, specchio del vissuto personale di Ilaria Vista, creatrice del progetto e diplomata all'Accademia di Belle Arti di Brera in scenografia, che nei suoi lavori riversa il mondo che la circonda.

Un mondo fatto di amore e sostegno binomio spesso sconosciuto nei rapporti al femminile che più facilmente si nutrono di rivalità, di rispetto per la natura testimoniato dalla presenza di animali fantastici che ampliano il senso delle opere riallacciandoci al profondo legame che lega l'uomo alla natura.

Ma quelle di "OhMydolls" sono anche storie dense di segreti, tormenti, misteri, che l'artista non rinchiude nell'opera consentendo a quest'ultima la possibilità che lo spettatore possa trovare la chiave giusta per aprire la serratura disegnata sulla fronte di ogni bambola.

Il progetto di Ilaria diventa quindi un mezzo per raccontare se stessa ma anche un invito all'osservatore perché esplori la propria storia, un percorso alla ricerca della chiave che può aprire la porta dietro la quale ognuno cela i suoi personali fantasmi e desideri.

Un continuo invito alla scoperta quindi, un viaggio nei ricordi, un costante gioco di equilibri tra difetti ed ardimento, tra timidezza ed audacia, una fotografia nitida dell'animo femminile sempre in bilico tra tutto e niente, in cui i sentimenti si intrecciano alla realtà in un gioco che non conosce riposo.

E proprio per dar voce a questa moltitudine di voci che Ilaria sceglie tutti i possibili canali di comunicazione. Ed ecco che "OhMydolls" sono opere su tavole di legno dipinte con acrilico, il segno di una matita colorata o la traccia ruvida di un gessetto, ma anche abiti, accessori, gioielli, tshirt, ballerine, sneakers, tutto rigorosamente dipinto a mano.

Arte che racconta emozioni ma non si limita ai canonici dettami espressivi: li supera.

E supera anche i confini geografici perché dopo solo tre mesi di attività il progetto è sbarcato a New York con una linea vintage e culotte da collezione.

Questa sera andate controcorrente, spegnete la tv e immergetevi nella poesia e nell'arte.

Lasciate che "OhMydolls" vi racconti una storia.

 

 

 

Info e prenotazioni: 3396537422/ 0258319839

Ufficio Stampa:Rosaspinto

Indira Fassioni

3338864490

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.