CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Avon e il trend green del mondo della cosmetica

AVON è un’azienda del Gruppo Natura &Co, leader mondiale nel settore beauty che ha fatto della vendita diretta di prodotti cosmetici il suo maggiore punto di forza. L’Osservatorio della Bellezza di Avon è un report sviluppato dall’azienda nel mese di aprile 2020 che analizza un campione rappresentativo di oltre 3.000 donne dai 18 anni in su sul territorio nazionale.

Negli ultimi anni è aumentata notevolmente l’attenzione per i prodotti dedicati alla beauty routine: consumatori e aziende hanno scelto di seguire un percorso più ecologico e rispettoso dell’ambiente e della pelle. L’obiettivo è quello di generare un impatto sempre più alto dal punto di vista estetico e sempre più basso dal punto di vista ambientale.


Il 7° Osservatorio della Bellezza esamina il trend green del mondo della cosmetica, mostrandoci così i punti di vista delle clienti, le loro preferenze e quanto queste ultime spendono in prodotti di bellezza eco-sostenibili.

I risultati di questa analisi hanno evidenziato che il 90% delle intervistate è sensibile alla tematica green nell’ambito beauty, l’81 % apprezza le aziende che si impegnano in un approccio rispettoso dell’ambiente e il 48% utilizza prodotti green beauty che rispettano la pelle. Tante quelle che dichiarano di avere cura per l’alimentazione (33%) e di praticare sport (12%).

Il 30% delle intervistate evita l’utilizzo della plastica monouso, mentre il 24% cerca di non sprecare acqua inutilmente.  Quelle che fanno attenzione nell’acquisto dei detersivi non inquinanti e che leggono le etichette dei prodotti prima dell’acquisto sono a pari merito con il 23%.  Allo stesso modo, i cambiamenti climatici sono un argomento che suscita interesse nelle intervistate: esse si sono dette preoccupate per i potenziali danni alla salute umana (46%) sia perché gli stessi cambiamenti climatici potrebbero determinare effetti negativi sull’economia (15%).

In generale, l’attenzione di una azienda alla sostenibilità (90%) e l’utilizzo di packaging riciclabili (40%) sono aspetti importanti nella scelta di un prodotto. Le categorie merceologiche maggiormente acquistate in ambito green sono relative alla cura della persona (51%) e al make-up (37 %). Seguono quelle della skin-care (31%) e delle fragranze (20%).

Come avviene la scelta di un prodotto da parte delle clienti?

Essa dipende soprattutto dalla composizione del prodotto, privilegiando quelli con un INCI composto da ingredienti naturali (76%), o anche dalla fedeltà alla marca (12%) e dai suggerimenti dalle amiche (8%). A parità di prodotto, in termini di qualità e prezzo, il 60% delle intervistate si affida al brand di cosmetica più rispettoso dell’ambiente. Pelle più idratata (33%), più liscia e senza imperfezioni (24%) e incarnato più luminoso (23%) sono i risultati che le donne dichiarano di ottenere utilizzando un prodotto beauty green rispetto ad uno “tradizionale”.


Ma quanto si spende per questi prodotti? L’utilizzo di prodotti eco-friendly nella cosmetica inizia tra i 26 e i 35 per il 45 % delle donne. Il 32% inizia ad utilizzare questi prodotti tra i 36 e i 60 anni, mentre soltanto il 5% tra le donne Over 60. La spesa media mensile è sotto i 50 euro, un dato confermato dal 65% delle intervistate, mentre il 15% è disposto a spendere fino a 100 euro e il 2% fino a 200 euro.


Il trend è in forte aumento da Nord a Sud. Sono le siciliane ad essere in testa con il 15%, seguite dalle lombarde e dalle campane (11%), e a pochissima distanza dalle pugliesi e laziali (10%). Sono le campane ad utilizzare cosmetici bio prima dei 25 anni, mentre in termini di acquisto mensile sono le pugliesi quelle più disposte a spendere (tra i 100 e 200 euro).


Avon ha anche lanciato, con Distillery “Clean Beauty”, la prima linea eco-sostenibile e vegana di skin-care (ottobre 2019) e make-up (febbraio 2020). I prodotti Distillery non contengono ingredienti di derivazione animale e non sono testati sugli animali. Le loro formule pure, non diluite e distillate nella loro forma più concentrata, sono prive di eccipienti superflui: banditi componenti chimici aggressivi o profumazioni.


Il lancio della nuova linea Distillery è stato percepito positivamente (56%) dalle donne intervistate, il 33% delle quali nel Nord Italia, il 45% nel Sud Italia e i restanti nel Centro Italia. Tra i cinque prodotti Distillery skin-care, quelli che hanno riscosso maggior successo sono il detergente Clean Break (37%) e l’Olio Viso Purify (25%). Per il make-up, invece, si aggiudicano i primi due posti della classifica l’Ombretto Shadow Shot con il 37% e il Fondotinta in polvere Pressed to Impress con il 35%.

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.