CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Da oggi online "Una vita in capslock", il nuovo video di M¥SS KETA

Nel suo nuovo videoclip, Una vita in capslock, l’irriverente rapper punk milanese dall’identità misteriosa si toglie per la prima volta la maschera, non per svelare il suo volto, ma per rivelare i lati oscuri della propria coscienza.

Ha esordito nel 2013 con Milano, sushi e coca, e da lì in poi è stata protagonista di una serie di successi stratosferici come In gabbia (non ci vado), Burqa di Gucci e Le ragazze di Porta Venezia, raccolti successivamente nel greatest hits del 2016 L’angelo dall’occhiale da sera: col cuore in gola.
È così che la performer e icona pop M¥SS KETA, attraverso un immaginario anni ’90 e tanta eccentricità, si è fatta largo nella scena indie italiana.

Con i suoi pezzi – radiografia perfetta di una nazione –, diventati dei veri e propri cult, infiamma i palchi dei maggiori festival e club di tutta Italia in un tripudio di techno, house, dubstep, rap che sembra venire generato dal suo stesso corpo. Bassi profondi battuti da vertiginosi tacchi a spillo glitterati. Una vera sacerdotessa della notte che aizza le masse di fedeli con il suo verbo dissacrante, eccessivo, radicalmente iperrealista.

Ma M¥SS KETA è anche l’angelo dall’occhiale da sera, e dal volto velato. La sua identità, infatti, è ben celata da una maschera a da un paio di occhiali che indossa sia nelle esibizioni live che nei video ufficiali. La maschera è uno dei suoi tratti distintivi, uno strumento per dire la verità, un elemento che ritorna sempre e prepotentemente. E lo fa anche questa volta, nel suo nuovo singolo, Una vita in capslock, che inaugura un nuovo capitolo della sua storia con un video che mette a frutto i quattro anni di esperienza del collettivo Motel Forlanini.
Quella che troviamo nel video è una M¥SS di fronte all’Ombra, simbolo junghiano dell’irrazionale. Perduta e frammentata nel ventre dell’inconscio, la diva definitiva affronta l’incontro con forze brutali e misteriose lasciandosi trasportare da esse ma al tempo stesso domandole, con il savoir-faire di chi l’inferno lo conosce bene. Un atto di verità in un luogo di assoluta artificialità, un grande teatro di posa nero rivestito di scintillante pvc.

Un beat aggressivo fidget house con un basso dubstep che si evolve in un’esplosione complextro finale è la colonna sonora di un viaggio iniziatico in tre tappe, tradotto in una coreografia plasmata su tre diversi mondi visivi. Al centro di tutto, sempre lei. Semi sdraiata su un triclinio e circondata da teli di cellophane, statue antiche e luci al neon in un prologo che sembra una visione postmoderna dell’Impero Romano partorita dall’estro di David LaChapelle.

Una fotografia dell’odierno Occidente schiacciato fra opulenza e cupa decadenza. Da qui in poi è un susseguirsi di cloni, replicanti, identità molteplici e cambi di abito: stivali in vinile nero, attillatissimi outifit in latex total black, camicette bianche, gonne longuette con spacco, collant velati, decolletè a spillo, burqa fucsia e blue elettrico. E, ancora: trecce dorate, caschetti biondi, sensualissime bocche rosse e affilate unghie laccate. Un trionfo fetish senza precedenti che spazia da Barbarella a Matrix, da Caligola a Andy Warhol, fino ad arrivare all’archetipo della cultura audiovisiva degli ultimi decenni: i monitor della tv via cavo che alternano immagini a barre di colore, ricordo degli anni ’80, il decennio in cui nacque MTV.

“Dicono che io sia una diva esagerata, esplosiva, esasperata ed eccessiva. La mia vita è una selva oscura in cui ho scelto di perdermi, frantumandomi e smarrendo definitivamente la retta via. Ma è proprio in quel buio profondo che mi circonda che ho premuto il tasto per trasformarmi da domata a domatrice, diventando protagonista di una vita sfrenata, incontrollabile e surreale: una vita in capslock”. Parola di M¥SS.

 

Martina Zito

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.