CHIAMACI +39 333 8864490

La ministra Teresa Bellanova con gli chef Federcuochi|||

Festa del Cuoco: l’omaggio di Federcuochi a San Francesco Caracciolo

Il 13 ottobre ricorre la Festa del Cuoco e, proprio in questa giornata così importante e attesa, si è deciso di presentare un’iniziativa molto particolare e sentita: alle h 16 sarà presentato a Roma, presso la sede della Federazione Italiana Cuochi, “Il Cammino di San Francesco Caracciolo, progetto ideato dall’Ordine dei Chierici Regolari Minori Caracciolini e dall’Associazione Laici Caracciolini, in partnership con la Federcuochi e la Cooperativa Con la Mano del Cuore.

Ecco ciò che è previsto nella giornata di oggi, moderata da Pietro Roberto Montone, Presidente vicario Federazione Italiana Cuochi

PROGRAMMA 13 OTTOBRE ORE 16

INTRODUZIONE E INTERVENTI

Rocco Cristiano Pozzulo, Presidente Federazione Italiana Cuochi

- Perché nasce il cammino di san Francesco Caracciolo: intervento di Nicola Caracciolo, Associazione Laici Caracciolini

- San Francesco Caracciolo – Patrono dei Cuochi, ne parla Padre Pier Paolo Ottone, Ordine Chierici Regolari Minori

- I primi 50 km del Cammino: tappe e percorsi illustrati da Alessandro Cugini, Esperto di turismo lento e turismo religioso

- Sostieni il cammino: la campagna di fundraising raccontata da Margherita Rizzuto, Esperta di politiche culturali e turismo enogastronomico

SALUTI di Pino Finamore, sindaco di Villa Santa Maria; Luca Santini, vice presidente Fic area centro e presidente cuochi Marche e, infine, Massimo Talia, presidente cuochi Molise

 

Il Cammino di San Francesco Caracciolo

Ci sembra doveroso affermare che sia lodevole aver pensato a questo cammino per omaggiare il Patrono dei Cuochi, un itinerario che attraverserà anche località meno conosciuto e che, anche in virtù di questa scelta, potrebbe essere un’occasione per riscoprire angoli del nostro Bel Paese sia sul piano turistico che culinario. «Il progetto prevede la costruzione di un cammino che ripercorre l’ultimo viaggio di San Francesco Caracciolo – Patrono dei Cuochi - da Loreto a Napoli, 550 km che toccheranno circa 70 comuni dislocati in ben quattro regioni d’Italia: Marche, Abruzzo, Molise, Campania. Si tratta di un progetto corposo di turismo ‘lento’, che mira a valorizzare i luoghi della vita del Santo, le comunità dei borghi attraversati, i prodotti e i produttori della filiera enogastronomica, le risorse naturalistiche e culturali» (dalla nota di presentazione).

 

da sx Alessandro Circiello (chef Rai1), Rocco Pozzulo (presid. FIC), Lorena Bianchetti (conduttrice A Sua Immagine Rai1), Pietro Montone (vice presid. FIC) e Beppe Convertini conduttore Linea Verde 2

«In questo periodo segnato dalla pandemia si rende indispensabile ripensare ai borghi come luoghi nuovi non solo per le vacanze ma anche per uno stile di vita a dimensione d’uomo, al riparo dal sovraffollamento delle grandi città. Abbiamo bisogno di riscoprire il valore della relazione, dell’incontro, dell’accoglienza proprio in questo momento in cui il distanziamento sociale e l’uso delle mascherine incidono profondamente sul contatto umano», ha evidenziato acutamente Padre Pierpaolo Ottone dei Chierici Regolari Minori - assistente spirituale della Federazione Italiana Cuochi.

Ci preme, però, evidenziare un altro aspetto essenziale di quella che ci piace definire un’esperienza: proprio in virtù del periodo che è capitato e che stiamolo ancora attraversando, che ha messo in ginocchio molti imprenditori e tanto più i ristoratori magari a conduzione familiare, la Federazione Italiana Cuochi, che da sempre ha in San Francesco Caracciolo la sua guida, ha sposato e sostiene fortemente questo progetto perché «potrebbe venire un aiuto concreto alle numerose realtà imprenditoriali del settore gastronomico tanto colpite dal Covid-19». Il Presidente Rocco Cristiano Pozzulo ha voluto, infatti, specificare lo spirito di adesione e l’obiettivo «Come Federazione Italiana Cuochi siamo impegnati a rilanciare il turismo e le attività di ristorazione duramente colpite dall’emergenza sanitaria. L’idea del Cammino di San Francesco Caracciolo, nostro Patrono, va in questa direzione ed è per questa ragione che ci vede in prima linea come protagonisti entusiasti».

Se volete scoprire ulteriori dettagli, vi consigliamo di seguire la presentazione in streaming, sulla pagina Facebook e You Tube della Federazione Italiana Cuochi.

Maria Lucia Tangorra

Pugliese di nascita e milanese di adozione, pensa che in particolare di teatro e cinema non si possa fare a meno. Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne percorso 'Letteratura e arti' in Cattolica, scrive in particolare modo di Settima Arte e di quella più antica - quella teatrale - ma negli anni ha ampliato occupandosi anche di tv, mostre, libri ed eventi. Vive nella città meneghina, ma effettua trasferte ad hoc anche per seguire festival di settore.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.