CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Gli occhiali d'oro di Giorgio Bassani in scena al Teatro Franco Parenti di Milano

In occasione del centenario di Giorgio Bassani, al Teatro Franco Parenti di Milano Sandro Lombardi legge Gli occhiali d’oro.

Il 29 giugno il Teatro Franco Parenti di Milano ospita Sandro Lombardi che in occasione del centenario di Giorgio Bassani legge Gli occhiali d’oro, opera dello scrittore e poeta italiano.
Il testo è tratto da Cinque storie ferraresi e venne pubblicato per la prima volta nel 1958 grazie a Giulio Einaudi Editore.
Siamo a Ferrara in pieno periodo fascista e la voce che ci racconta questa storia è quella di uno studente ebreo che intreccia il suo destino a quello di un apprezzato otorinolaringoiatra di origine veneziane: Athos Fadigati.
Fadigati affermato e apprezzato medico, richiesto dalla Ferrara alto borghese, è conosciuto non solo per le sue abilità professionali, per i modi raffinati e per la grande cultura ma anche per un’ipotizzata, e di conseguenza taciuta, omosessualità.
Un affronto alla virilità italiana sbandierata dal regime mussoliniano che non tollerava alcun tipo di devianza sessuale a meno che non fosse vissuta nella totale invisibilità e lontano dagli occhi di una società fortemente incentrata sulla figura di un uomo, quello italiano, che nulla aveva da invidiare in tema di mascolinità ai propri pari stranieri.
Fadigati è ben attento a non mostrarsi fino a quando non commette il grave errore di esibire la sua relazione con un altro studente di nome Delilliers, un giovane bello e sfrontato che utilizzerà il suo fascino per conquistare il dottore e sfruttare le sue risorse economiche.
Un amore che costerà caro all’otorinolaringoiatra emarginato dalla buona società ferrarese che condanna la sua condizione di uomo omosessuale così come punisce le origini ebree dello studente - narratore, in cui è rintracciabile la figura dello stesso Giorgio Bassani anche lui ebreo, che con il medico stringe un sincero rapporto d’amicizia.
Due emarginazioni, una sessuale l’altra razziale, alla base di un sentimento di fratellanza dai risvolti dolorosi e al tempo stesso emozionanti all’ombra della provincia italiana. Poco a poco il giovane studente-narratore scopre la solitudine e la disperazione di cui Fadigati è preda e che lo porteranno a compiere un gesto inevitabile figlio di uno sconforto senza soluzione di pace.
Tra le vie di Ferrara, le spiagge di Cesenatico e l’Università di Bologna prende vita un passato di ghettizzazione e diversità a cui la magistrale interpretazione di Sandro Lombardi restituisce un pizzico di quella leggerezza che la Storia non ha potuto garantire.

Informazioni utili
29 giugno
Teatro Franco Parenti
Milano

Raffaella Berardi

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.