CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Il cinema italiano visto da Milano

Il festival Il Cinema Italiano visto da Milano arriva nel capoluogo lombardo dal 5 al 12 marzo.

La rassegna è ospitata da tre sedi differenti: lo Spazio Oberdan, il MIC - Museo Interattivo del Cinema e l'Area Metropolis 2.0 di Paderno Dugnano (MI).

E' l'occasione perfetta per scoprire e vivere la passione per il cinema del nostro Paese.

Nel corso degli anni il festival ha mantenuto la stessa formula vincente: un mix di cinema in anteprima e seconda visione e tanti autori e interpreti che raccontano dal vivo agli spettatori i segreti dei lungometraggi e dei documentari.

L'inizio del 2016 è stato segnato dal record di incassi di Checco Zalone, che apparentemente ha fatto dimenticare a tutti i veri e importati titoli del cinema nostrano. Eppure solo un anno fa il capolavoro Youth del premio Oscar Paolo Sorrentino aveva fatto tanto parlare di sè. Nel maggio 2015 anche Matteo Garrone aveva riempito le sale di tutta Italia con il suo Il racconto dei racconti. E di belle prove d'autore che avrebbero meritato più attenzione ce ne sono state tante altre, ingiustamente snobbate non solo dal pubblico ma anche dalla distribuzione.

L'edizione di quest'anno è divisa in diverse sezioni.

Il Concorso "Rivelazioni" accoglie cinque lungometraggi in anteprima giudicati da una giuria speciale: saranno infatti gli spettatori e gli studenti fra il pubblico a valutare le opere indipendenti. I cinque film in gara sono:

  • Il bambino di vetro (Federico Cruciani). Un romanzo di formazione ambientato in una Palermo dilaniata dalla Mafia. Il cast è interamente sicialiano e sa ricreare la maturazione della consapevolezza criminale: il padre di famiglia nasconde una terribile verità, che mette in crisi il suo rapporto col figlio di dieci anni.
  • Bangland (Lorenza Berghella). Quest'incredibile film d'animazione ambientato in una distopica America affronta tematiche attuali che spaziano dalla politica alla guerra, fino al terrorismo e alla religione, in un avvincente mix di satira, noir, commedia nera e thriller d'azione.
  • All'improvviso Komir (Rocco Ricciardulli). E' la storia di due microcriminali che conduce lo spettatore, attraverso un brillante road movie, da Milano all'Albania, in un percorso di crescita e redenzione.
  • Asino Vola (Marcello Fonte e Paolo Tripodi con Maria Grazia Cucinotta e Lino Banfi). Al centro di questo film ci sono i sogni di un bambino che vuole diventare musicista.
  • Le fantasticherie di un passeggiatore solitario (Paolo Gaudio). Un fantasy con tinte horror che sa creare un intrigante gioco di richiami fra animazione, live action e stop motion e che racconta le aspirazioni, le sofferenze e le fantasticherie di un poeta, di un giovane studente e di un bimbo sperduto nel bosco.

La sezione Amori a Prima Vista comprende tre pellicole presentate in sala direttamente dai protagonisti:

  • Solo per il weekend (Gianfranco Gaioni). Si tratta di una rocambolesca commedia ambientata una Milano dalle sfumature americane. Un unico delirante weekend si riempie di esilaranti avventure.
  • Prima che la vita cambi noi (Felice Pesoli). E' un documentario che si focalizza sui movimenti gionanili beat, hippie e freak. L'ambientazione è la Milano degli anni '60 e '70.
  • I racconti dell'orso (Samuele Sestieri e Olmo Amato). Il film è un'esperienza magica in bilico fra sogno e realtà ai confini del mondo.

Ricordati di me è la sezione che omaggia Ettore Scola e Laura Morante. Del grande sceneggiatore e regista italiano vengono presentati C'eravamo tanto amati, La terrazza, Una giornata particolare e un ritratto biografico firmato dalle figlie Paola e Silvia. Di Laura Morante, invece, sono Assolo e Ciliegine i film che arricchiscono questa sezione.

La sezione Riprendimi consente al pubblico di incontrare gli autori dei migliori film della stagione.

  • Io e lei (Mariasole Tognazzi con Sabrina Ferilli presente in sala). Racconta la quotidianità di una coppia omosessuale.
  • Dobbiamo parlare (Sergio Rubini con Isabella Ragonese presente in sala). E' una divertente commedia.
  • Lea (Marco Tullio Giordana con Vanessa Scalera presente in sala). Racconta l'incredibile storia di Lea Garofalo, la coraggiosa donna che si è ribellata alla 'Ndrangheta ed è stata poi uccisa dall'ex compagno.
  • Un posto sicuro (Francesco Ghiaccio con Marco D'Amore presente in sala). Il film è un'aperta denuncia alla produzione di amianto che ha devastato la comunità di Casale Monferrato.
  • La felciità è un sistema complesso (Gianni Zanasi, presente in sala). Una commedia surreale e imprevedibile. Assolo (Laura Morante, presente in sala). Brillante commedia con una meravigliosamente imperfetta donna come protagonista.
  • Nè Giulietta nè Romeo (Veronica Pivetti, presente in sala). Il delicato film esplora i pregiudizi familiari.
  • Astrosamantha (Davide Sibaldi, presente in sala). Un inedito ritratto di Samantha Cristoforetti.
  • In guerra (Davide Sibaldi, presente in sala). Lungometraggio interamente ambientato in una Milano notturna e proiettato in Human 4D (al 2D è aggiunta la recitazione di artisti dal vivo).

Il restauro delle opere sperimentali di Gianfranco Brebbia e una performace live del pianista Antonio Zambrini, ispirata alla musica del Duca Bianco sono invece il contenuto della sezione Ritorni di Fiamma. Ogni anno il festival propone agli spettatori un incredibile restauro, e quest'anno viene presentato in anteprima il DVD Il filmaker che cadde sulla terra, edito da Fondazione Cineteca Italiana e dedicato a al regista varesino Gianfranco Brebbia.

Infine, la manifestazione porta lezioni di cinema, tenute direttamente da registi e attori, in sei licei milanesi. L'iniziativa si chiama Chi mi ama mi segua e prosegue l'esperienza delle passate edizioni, esperienza che ha riscosso grande successo. Nelle scuole superiori Manzoni, Volta, Carducci, Parini, Casiraghi e Galvani viene promossa la cultura cinematografica fra le giovani generazioni, futuro del cinema. Laura Morante, Gianni Zanasi, Marco D’Amore, Isabella Ragonese, Silvia Scola e Fiorella Infascelli incontrano gli studenti per riflettere insieme a loro su un linguaggio importante ma da loro ancora poco conosciuto.

Il Cinema Italiano visto da Milano è un evento organizzato da Fondazione Cineteca Italiana ed è sostenuto da Direzione Generale Cinema - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Regione Lombardia, Città Metropolitana, Comune di Milano e Paderno Dugnano.

L'appuntamento è dal 5 al 12 marzo.

 

CineitaMI - gallery - nerospinto

 

SEDI DEL FESTIVAL Spazio Oberdan (Milano, Viale Vittorio Veneto 2) MM1 Porta Venezia MIC Museo Interattivo del Cinema – Ex Manifattura Tabacchi (Milano, Viale Fulvio Testi 121) MM5 Bicocca Area Metropolis 2.0 (Paderno Dugnano, Via Oslavia 8)

BIGLIETTERIE Ogni sede del Festival venderà solo i biglietti per gli spettacoli in programma presso quella sede. Gli orari di apertura della biglietteria di Spazio Oberdan: ogni giorno dalle 16.30 alle 20 Gli orari di apertura della biglietteria del MIC: da martedì a domenica dalle 15 alle 18 Gli orari di apertura della biglietteria di Area Metropolis 2.0: in concomitanza con la programmazione degli spettacoli.

MODALITA’ DI INGRESSO Quasi tutti gli spettacoli del Festival sono ad ingresso gratuito o ridotto esibendo la Cinetessera 2016, che ha un costo limitato (€ 6 acquistabile presso Spazio Oberdan e MIC, € 10 presso Area Metropolis 2.0) ed ha validità sino al 31/12/2016 garantendo sconti su tutte le proiezioni in programma. Gli spettacoli ad ingresso gratuito con Cinetessera 2016 consentono l’accesso fino ad esaurimento posti disponibili e richiedono il ritiro del biglietto omaggio alla cassa del cinema. È dunque consigliato il ritiro anticipato dei biglietti.

Prezzi degli spettacoli presso Spazio Oberdan Concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera / € 5,50 senza Cinetessera Tutti gli altri spettacoli: intero € 5,50; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 4. Ingresso gratuito ove indicato.

Prezzi degli spettacoli presso MIC-Museo Interattivo del Cinema Concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera / € 5,50 senza Cinetessera Tutti gli altri spettacoli: intero €5,50; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 4.

Prezzi degli spettacoli presso Area Metropolis 2.0 Concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera / € 5,50 senza Cinetessera Tutti gli altri spettacoli: intero € 5,50; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 4.

INFO http://civm.cinetecamilano.it/2016/ Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. FB/ Cineteca Milano T 0287242114 (da lunedì a venerdì dalle ore 10 alle ore 17)

Beatrice Bellano

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.