CHIAMACI +39 333 8864490

|||

"Il Principio di Archimede", la fragilità morale contemporanea va in scena.

Da giovedì 15 a domenica 25 febbraio il Teatro di Rifredi a Firenze ospita “Il principio di Archimede”, opera del drammaturgo spagnolo Josep Maria Mirò tradotto e diretto da Angelo Savelli.

Un apparente caso di pedofilia dà vita alla complessa messa in scena di una psicosi collettiva, manifesto della macchinosità delle relazioni umane.

La vicenda si svolge nello spogliatoio di una piscina pubblica, dove il bacio dato dal giovane istruttore ad un allievo terrorizzato dall'acqua getta un gruppo di genitori nel panico.
Il fatto, che può sembrare il nucleo della rappresentazione, è in realtà il pretesto per mettere in scena una riflessione sulla società attuale e il ruolo della comunicazione nell'impalcatura delle relazioni inter-personali. Il testo, scevro da qualsiasi retorica, porta alla luce una realtà frammentata effetto del nostro modo di recepire ed elaborare le informazioni. Lo spettatore stesso vive la medesima esperienza seguendo una vicenda che non rispetta un ordine cronologico: è portato di volta in volta a costruire e modificare la sua percezione in base al punto di vista dei diversi personaggi che la interpretano. L’autore riesce così a mostrare quanto la rapidità e la superficialità con cui si diffondono e recepiscono le informazioni dissolvano l'essenza stessa della verità, che ne risulta frammentata e malleabile.

Al calar del sipario la scena iniziale è sfocata, ma le dinamiche che ha innescato sono ben impresse nella mente dello spettatore, portato inevitabilmente a riflettere sul valore morale antistante a, e conseguente della società.

Un testo formidabile, dal potere catartico, che dalla penna del pluripremiato drammaturgo spagnolo ha preso vita in rappresentazioni di successo in tutto il mondo.
Il principio di Archimede giunge oggi in Italia con la sua prima nazionale, appannaggio del Centro di Produzione Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi, che lo inserisce nella propria attività di promozione della nuova drammaturgia contemporanea di autori largamente affermati nel panorama mondiale.

Appuntamento da non perdere sabato 17 febbraio: in occasione della Festa della Toscana il Nuovo Teatro Sanità di Napoli organizza un incontro con l’autore per la lettura di Nerium Park, testo di Maria Josep Mirò tradotto da Angelo Savelli. L’opera, alla sua prima assoluta in Italia, sarà diretta dal regista Mario Geraldi e interpretata da Cristiana dell’Anna e Alessandro Palladino, giovani volti della serie Gomorra.

Chiara Barbieri

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

Immobili Sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.