CHIAMACI +39 333 8864490

|||||

Il ragazzo più felice del mondo: una “spensierata” riflessione sul confine tra bene e male

Al Cinema Centrale di Milano sabato 10 novembre alle 20:30 il fumettista e illustratore pisano Gian-Alfonso Pacinotti in arte Gipi, presenterà il suo ultimo film: “Il ragazzo più felice del mondo”. Un racconto nato in dodici giorni. Un’avventura da non perdere.

Una bellissima anarchia che nasce, come ogni documentario, da una storia vera e si trasforma, come ogni storia vera, in qualcosa di diverso da ciò che ci si aspettava. “Il ragazzo più felice del mondo” vuole essere il racconto di un lungo episodio, che per l’esattezza dura più di vent’anni. Un’esperienza che coinvolge lo stesso Gipi per la prima volta un giorno del 1997 e poi tutta una serie di altri fumettisti italiani, con le stesse modalità, sino al 2017.

Francesco è un “ragazzo” di “quindici” anni appassionato di fumetti, che per mezzo di una lettera si “complimenta, veramente si complimenta” con un giovane Gipi per il suo ultimo capolavoro: Gli Innocenti. Fin qui nulla di strano. La storia nasce nel momento in cui il fumettista, a distanza di dieci anni, scopre di non essere stato l’unico a ricevere quella lettera, in quello stesso formato, con la stessa richiesta: avere in regalo uno schizzetto da parte dell’artista (magari con una piccola dedica…). Francesco nel 2017 ha ancora “quindici” anni, esattamente come dieci e vent’anni prima e per tutto questo tempo ha scritto ad altri autori di fumetti italiani adorandoli e esaltando il loro lavoro.

L’obiettivo di Gipi quando decide di raccontare questa storia bizzarra è radunare tutti i fumettisti che come lui sono stati contattati da Francesco, cercare di raggiungerlo e renderlo una volta per tutte “Il ragazzo più felice del mondo”. Come? Disegnando per lui, per un’intera giornata tutto ciò che egli desidera. Così nasce l’idea di un documentario, per realizzarlo Gipi recluta tutti i suoi amici. Inespertissimi personaggi che scelgono di accompagnare il fumettista in questa curiosa avventura: scoprire la vera identità di Francesco, insegnargli a non nascondersi più e condividere con tutti un’irripetibile esperienza.

Ma di nuovo, come ogni storia vera che si rispetti, le cose durante le riprese non vanno come il regista si aspettava: quello che doveva essere un documentario diventa in realtà un divertente film sulle sensibilità umane. E quello che doveva essere il ragazzo più felice del mondo diventa il mezzo di una profonda riflessione sul confine tra bene e male nei rapporti interpersonali.

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Immobili Sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.