CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Il ritorno del Re Storione

Il 13 giugno presso l’acquario civico di Milano, Friend of the sea ha presentato Il ritorno del re storione, un progetto per il ripopolamento dello storione nei fiumi d’Italia.

Il programma è iniziato grazie alle collaborazioni di Friend of the sea, Storione Ticino, FIPSAS, Regione Veneto, Regione Lombardia e l’Unione Europea.

Lo storione è un pesce esistente da oltre 200 milioni di anni ed è impiegato per la produzione di caviale, di cui l’Italia è il terzo esportatore al mondo. Delle tre specie che hanno popolato le acque italiane resta solamente lo storione cobice (o dell’Adriatico). Negli ultimi decenni, lo storione è quindi diventata una specie a rischio estinzione, da circa venti anni associazioni autorizzate e certificate si preoccupano di studiare e applicare metodi che permettano la tutela e il ripopolamento della specie.

Tre le principali cause che hanno messo in pericolo la specie: la pesca eccessiva e illegale data dal prestigio dello storione, l’inquinamento industriale e infine la costruzione di dighe che impediscono ai pesci di risalire nel fiume.

A tenere l’incontro sono stati Sergio Giovannini, amministratore delegato di Storione Ticino, società agricola che si occupa di allevamento di storioni e unico fornitore di Italian caviar s.r.l. per il brand Ars Italica Caviar. Negli anni Settanta, l’associazione Storione Ticino ha avviato la prima riproduzione artificiale di storione. Fondamentale la presenza e la testimonianza di Paolo Bray, fondatore e direttore di Friend of the Sea, organizzazione non governativa per la tutela degli oceani e delle specie acquatiche, è anche la principale certificazione di prodotti da pesca e acquacoltura sostenibile.

Leonardo Congiu, professore associato dell’università di Padova e membro del World sturgeon conservation society, ha ricordato l’importanza della conservazione della specie e della sua diversità genetica.

Bruno Dotto ha rappresentato la federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee FIPSAS. FIPSAS ha rilasciato 15000 esemplari di storione dotati di microchip, potenziali riproduttori ottenuti con tecniche di riproduzione studiate e controllate dall’azienda Storione Ticino.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare operatori e cittadini verso un utilizzo responsabile delle risorse. Il progetto di ripopolamento dello storione ha ottenuto negli anni buoni risultati: le segnalazioni da parte dei pescatori di individui non microchippati, e quindi riprodotti naturalmente, ne sono la prova.

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Immobili Sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.