CHIAMACI +39 333 8864490

Giovedì, 12 Marzo 2020 10:03

BookCity Milano dall'11 al 15 novembre 2020

di Giacomo Gallina

La lettura è libertà. Oltre alla facoltà didattica vi una rivoluzione dell'anima volta al potersi elevare autonomamente, la completa libertà nel poter imparare, il coraggio di affrontare viaggi immaginari e potersi, così, immedesimare in una persona o in luoghi estranei. Qui si comincia a sviluppare l’empatia, la capacità di capire i tratti caratteriali e i bisogni dell’altro al di fuori del sé.
Personalmente, ho sempre ritenuto la curiosità come una delle qualità fondamentali dell'essere umano.
Una facoltà che deve portare a chiedersi continui ed estenuanti "perché?", obbligandoci a cercare altrettante e continue risposte. I libri che siano cartecei, digitali o sotto forma di World Wide Web ci permettono di poterlo fare.

Queste sono alcune delle intenzioni che hanno fatto nascere l'associazione BOOKCITY MILANO, presieduta da Piergaetano Marchetti e diretta da un Consiglio di indirizzo di cui fanno parte Carlo Feltrinelli, Luca Formenton, Piergaetano Marchetti e Achille Mauri e la relativa manifestazione dedicata al libro e alla lettura.

L'evento che quest'anno si svolgerà dall'11 al 15 novembre 2020, coinvolgerà tutto ciò che gira attorno al libro: editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, traduttori, grafici, illustratori, blogger, studenti, professori, lettori occasionali o forti, di ogni età, così come chi alla lettura è stato sinora estraneo. Ma non solo.

 

BOOKCITY MILANO non è un'associazione chiusa, ma permette ad altri attori, pubblici e privati di partecipare all'evento proponendo idee e location su tutto il territorio milanese.
Dal 5 marzo e fino al 31 maggio vi è la possibilità di richiedere l’ospitalità in una sede “BookCity", mentre sarà possibile presentare progetti e proposte da ospitare in una propria sede dal 27 aprile all'11 settembre 2020.

Questa attività promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall'Associazione BOOKCITY MILANO, è costituita da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.
Il successo dell’originalissima formula di BookCity Milano ha contribuito all’assegnazione nel 2017 a Milano della importante qualifica di Città Creativa UNESCO per la Letteratura. Inoltre, dopo Dublino e Barcellona, continuano i gemellaggi con la rete delle città creative UNESCO: quest’anno sarà il turno della tedesca Heidelberg.

 

Ma bisogna sottolineare che questo è l'anno Internazionale della Salute delle Piante e il tema di questa edizione sarà l'ambiente, con l'hashtag #TerraNostra, un focus che vuole affrontare una tematica urgente e importante, centrale per la città di Milano e non solo. Sospesi tra emergenze e speranze, abbiamo la responsabilità di scrivere un futuro bello e possibile per ciascuno di noi, per le future generazioni e per l’intero pianeta.


La presidenza per l'edizione 2020 è stata affidata a Luca Formenton (Fondazione Mondadori). Ai lavori dell’Associazione partecipa, in rappresentanza del Comune di Milano, l’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

#BCM2020
www.bookcitymilano.it

Pubblicato in Cultura

Fondazione Prada presenta a Milano la mostra "K", dedicata ai tre romanzi incompiuti dello scrittore ceco Franz Kafka: America, Il Processo, Il Castello. Tutti pubblicati postumi tra il 1925 e il 1927, hanno ispirato l'artista Martin Kippenberger, il regista Orson Welles e la band di musica elettronica Tangerine Dream a un riadattamento.

Pubblicato in SvelArte

Un jour en plus, detto alla francese, è l’iniziativa golosa milanese che rende omaggio al 29 Febbraio 2020, un giorno in più tutto da vivere in questa settimana ’pas comme les autres’. Un giorno da assaporare lentamente, come ogni sabato che si rispetti, buttandosi alle spalle la settimana e ritagliandosi del tempo per fare tutto quello che non si è riusciti a fare prima.  

Pubblicato in Eventi

In attesa della settimana dedicata al Salone del Mobile e in tributo alla “Capitale mondiale del Design”, il Four Seasons Hotel di Milano presenta NEST, l’inedito ed elegante Pop-Up Bar & Lounge firmato dalla designer Chiara Andreatti: uno spazio intimo che offre una dimensione raccolta e vicina alla reale esperienza del design.

Metti un pomeriggio con le amiche. Dove trascorrere qualche ora insieme, scambiando quattro chiacchiere, bevendo un tè caldo e mangiando qualche dolcetto? A Milano ci sono tanti, troppi posti per ogni momento della giornata, per ogni esigenza e per ogni gusto. Per questo abbiamo selezionato 10 delle migliori pasticcerie della città, tutte diverse per caratteristiche e atmosfera, angoli di pace (e di stile) dove ritagliarsi una parentesi di dolcezza e di relax, o dove rifugiarsi, al caldo, durante i pomeriggi autunnali e invernali. Ricordando che la felicità sta nelle piccole cose e nei piccoli piaceri della vita.

Gaetano Previati, pittore italiano nato nella metà dell'Ottocento, prese parte alle alle correnti dei Decoratori, dei Divisionisti e dei Simbolisti.

Pubblicato in SvelArte

Quarto locale milanese per i fratelli Aloe, Matteo e Salvatore, creatori dell’insegna di pizza artigianale con lievito madre vivo che continua inarrestabile la sua espansione. Con una bella novità: il primo corner in Italia della beer firm danese Mikkeller, tra i pionieri della birra artigianale di qualità in tutto il mondo. Da mercoledì 12 febbraio.

Dal 30 gennaio al 16 febbraio 2020 andrà in scena al Teatro Manzoni la pièce teatrale “The deep blue sea”, considerato il capolavoro del drammaturgo britannico Terence Rattigan. La narrazione, ambientata nel secondo dopoguerra, segue la giornata della protagonista Hester Collyer, dopo il suo tentato suicidio.

Pubblicato in Cultura

Sarà domenica 2 febbraio alle ore 19.30 il primo appuntamento con l’undicesima edizione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala, il frequentatissimo ciclo benefico che permette al pubblico di assistere alle prove dei concerti a prezzi ridotti con una finalità sociale. L’iniziativa è resa possibile grazie al sostegno del Main Partner UniCredit, con il contributo di UniCredit Foundation e la collaborazione di Esselunga.

Beneficiarie di questa edizione sono quattro realtà che a Milano ospitano e assistono le famiglie di bambini e ragazzi, provenienti da tutta Italia, ricoverati nei più importanti ospedali milanesi.

La prima serata, in particolare, sarà a sostegno di OBM - Ospedale dei Bambini di Milano Buzzi Onlus e vedrà sul podio Ottavio Dantone a dirigere Danza delle Furie e Danza degli spiriti beati da Orfeo ed Euridice di Gluck, la Sinfonia n.104 in re magg. “London” di Haydn e la Sinfonia n.4 in do min. D 417 “La Tragica” di Schubert.

I fondi raccolti saranno interamente devoluti al progetto OBM Home, un progetto di accoglienza per il pernottamento di coloro che si trovano lontani da casa nel difficile momento del ricovero di un bambino. Le case possono ospitare fino a sette nuclei familiari, per un totale di ventuno persone, e offrono zone comuni aperte durante il giorno anche ai familiari che non sono ospiti. Il ricavato della prova contribuirà alla realizzazione di tre nuovi alloggi per le famiglie, uno interno e due esterni al perimetro ospedaliero, aumentando fino a dieci il numero di quelli a disposizione.

Grazie al coinvolgimento dei musicisti della Filarmonica della Scala, di grandi direttori e solisti ospiti, e del mondo del non profit milanese, le Prove Aperte sono ormai diventate una piccola stagione dedicata che permette al pubblico di assistere alla messa a punto di grandi concerti a prezzi contenuti, ed essere al tempo stesso parte di una grande iniziativa di solidarietà. In dieci anni le Prove hanno contribuito a sostenere progetti di utilità sociale e scientifica, coinvolgendo istituzioni che ogni giorno si prendono cura dei bambini e degli anziani, fronteggiano le povertà, aiutano persone con diverse abilità, ricercano nuove terapie mediche e operano tra i bisogni delle periferie e delle aree in difficoltà.

L’appuntamento successivo, domenica 1 marzo, sarà la prova diretta da Marc Albrecht, con la partecipazione del giovane Kian Soltani al violoncello, a favore della Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini Dell’Acqua Onlus. La serata di domenica 15 marzo sarà invece dedicata al Pio Istituto di Maternità Onlus con la direzione di Pablo Heras-Casado e il violino Renaud Capuçon. Il ciclo si concluderà domenica 11 ottobre con la prova diretta da Myung-Whun Chung, a sostegno di LILT Lega italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Milano.

Questa formula che permette di assistere a una prova musicale si arricchisce dell’esperienza di una breve guida all’ascolto, in un’atmosfera informale di vicinanza con l’orchestra e il suo direttore.

 

Milano - Teatro alla Scala 

2 febbraio 2020

ore 19.30

Il programma completo è disponibile sul sito web filarmonica.it/proveaperte/

#ProveAperte

Il ciclo delle Prove Aperte è reso possibile dalla collaborazione con il Teatro alla Scala. Media partner sono ViviMilano e Radio Popolare.

 Informazioni e prevendita telefonica allo 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì - ore 10/13 e 14/17).

Biglietti per i singoli concerti da 5 a 35 euro - esclusi i diritti di prevendita.

Altre prevendite: geticket.it e vivaticket.it

 

OBM Ospedale dei Bambini di Milano Buzzi Onlus

L’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi di Milano è da 100 anni a Milano, in Lombardia e in tutta Italia centro di riferimento per l’assistenza specialistica in campo materno infantile.

Un Ospedale, il Buzzi, con un cuore grande!

Una caratteristica particolare lo contraddistingue: la partecipazione empatica ai problemi connessi allo stato di benessere di tutti i pazienti grandi e piccoli. Un mix di attenzione e sensibilità che al Buzzi nasce da una lunga tradizione.

Elementi che oggi la medicina considera sostanziali nel completamento di cure eccellenti.

All’interno di un Ospedale così determinante per la comunità, il compito di OBM Onlus, fin dal 2004, è stato, è e sarà sempre quello di stare accanto ai bambini e alle donne che vi accedono, identificando le aree dove gli interventi sono più utili, cercando di rendere meno traumatico l’impatto di bambini e familiari con la malattia e di ridurre il loro disagio durante il soggiorno al Buzzi.

L’Associazione si dedica al supporto assistenziale alle famiglie, tramite attività di sostegno psicologico e di ospitalità, e all’umanizzazione dell’ospedale, attraverso la creazione di spazi ludici e colorati e l’applicazione dei più aggiornati metodi di accoglienza e intrattenimento. Inoltre, promuove lo sviluppo tecnologico dell’ospedale attraverso l’acquisizione di strumentazioni mediche e diagnostiche e l’innovazione tecnologica come strumento per realizzare una cura di alto livello e di maggior efficacia.

OBM Home

Per rispondere alla sempre crescente richiesta da parte dei pazienti provenienti da fuori regione o stranieri, nel 2009 è stato avviato OBM Home, un progetto di accoglienza per il pernottamento di coloro che si trovano lontani da casa nel difficile momento del ricovero di un bambino. Le case possono ospitare fino a sette nuclei familiari, per un totale di ventuno persone, e offrono zone comuni aperte durante il giorno anche ai familiari che non sono ospiti. Il ricavato della prova contribuirà alla realizzazione di tre nuovi alloggi per le famiglie, uno interno e due esterni al perimetro ospedaliero, aumentando fino a dieci il numero di quelli a disposizione.

ospedaledeibambini.it

 

Ottavio Dantone, direttore

Diplomato in organo e clavicembalo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano ha intrapreso giovanissimo la carriera concertistica, dedicandosi fin dall’inizio allo studio della musica antica, segnalandosi presto all’attenzione del pubblico e della critica. Nel 1985 ha ottenuto il premio di Basso Continuo al Concorso Internazionale di Parigi e nel 1986 è stato premiato al Concorso Internazionale di Bruges, primo italiano ad aver ottenuto tali riconoscimenti a livello internazionale in ambito clavicembalistico. Dal 1996 è il Direttore Musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna. Nel 1999, la prima esecuzione in tempi moderni del Giulio Sabino di Giuseppe Sarti ha segnato il suo debutto operistico. Da allora affianca alla sua abituale attività di solista e leader di gruppi da camera, quella ormai intensa di direttore d’orchestra.

Pubblicato in Cultura

La Via della Seta: quando l’Oriente incontra l’Occidente in cucina. Dove? Al Wicky’s di Milano, dallo chef Wicky Priyan, nato in Sri Lanka ma giapponese di formazione e italiano d’adozione. Che per l’occasione unirà mani, estro e cultura con Enrico Cerea dello storico e tristellato ristorante Da Vittorio, a Brusaporto (Bergamo). L’appuntamento è per lunedì 27.

Pubblicato in Eventi
Pagina 1 di 73

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.