CHIAMACI +39 333 8864490

Martedì, 11 Febbraio 2014 13:40

WoT si tingerà di “Rosa Shocking”!

Un’evento nuovo, irriverente, sorprendente sta per arrivare a Milano!

La fumetteria WoT e la casa editrice RenBooks presentano Rosa Shocking - fumetti LGBT a Milano il 13 Febbraio 2014. Renbooks è la prima casa editrice italiana di fumetti totalmente dedicati al pubblico GLBTQI. La nuova realtà editoriale dedicata a donne e uomini omosessuali orgogliosi di esserlo è caratterizzata da una linea di fumetti pop e divertenti, ma anche romantici e sensuali provenienti da tutto il mondo.

Durante la serata verranno presentati tutti i titoli di RenBooks che entreranno da quel momento a far parte stabilmente del catalogo di WoT, che crede molto nel progetto di Ren.

L’evento permetterà al pubblico di incontrare alcuni degli autori e disegnatori di titoli Ren come: Flavia Biondi(disegnatrice), Massimo Basili (disegnatore), Luca de Santis (autore) e Damiano Clemente (disegnatore).

Non lasciatevi scappare un’evento innovativo. Per chi vuole conoscere nuovi fumetti, artisti creativi e un mondo sorprendente non resta che andare da WoT il 13 Febbraio! Tingetevi di Rosa Shocking e venite alla serata!

 

 

WoT e Ren vi aspettano:

Giovedì 13 Febbraio dalle ore: 19:00

in via Adige, 7 – 20135 Milano

 

Per scaricare il press kit:http://www.divinazionemilano.it/rosashocking_wot_presskit.zip

 

Ulteriori informazioni su:

www.wasteoftime.it

www.facebook.com/wasteoftime.wot

www.renbooks.it

www.facebook.com/Renbooks

 

Pubblicato in Cultura
Arriva a Milano l’ultima parte della trilogia di Neil LaBute. Reasons to be pretty segue infatti altri due spettacoli dell’autore americano: The Shape of Things (La forma delle cose) del 2001 e Fat Pig (Grasso come un maiale) del 2004.

Una feroce ed esilarante commedia sull’amore e sull’importanza di avere fiducia in amore è in scena al Teatro Menotti di Milano dall’11 al 23 Febbraio 2014.  “Pretty – un modo per essere carini” è una produzione della compagnia Gli Ipocriti, la regia è di Fabrizio Arcuri, a vestire i panni del protagonista è il bravissimo Filippo Nigro, in scena con Fabrizia Sacchi, Giulio Forges Davanzati, Dajana Roncione.
Il tema dello spettacolo è l’ossessione per la bellezza nei rapporti personali e amorosi. Il testo pone l’accento sugli impulsi più oscuri dell’uomo con crudeltà e risate, tra chiacchere e incomprensioni.
Sul palco due coppie di amici: Greg e Steph, Kent e Carly. Lo spettacolo inizia con un furioso litigio tra la prima coppia. Il motivo del litigio è la conversazione che Greg ha avuto con il suo amico e collega Kent, una conversazione nella quale confessa che la sua fidanza è “normale” ma che non la cambierebbe per nessun motivo al mondo. Ad ascoltare la conversazione tra i due amici c’è Carly che non riesce a resistere a non dire niente alla sua amica Steph. Ne conseguono gravi incomprensioni e malumori; Steph, personaggio irascibile e polemico, non riesce a sopportare di stare con un uomo che non la considera bella e chiude la sua relazione con Greg.
Questo è l’inizio di una serie di tradimenti, litigi, incomprensioni, segreti e intrighi.
LaBute con la sua capacità di leggere e comprendere le sfaccettature dell’animo umano mette in scena il mondo di oggi. Attraverso dialoghi naturali e conversazioni leggere rileva la natura individualista dei rapporti personali, l’egoismo dei personaggi e la superficialità delle relazioni umane. L’apparenza, fondamentale nel mondo d’oggi per il successo ed utilizzata come metro di giudizio, diventa anche importante e dominante nella vita di coppia.

Una commedia audace e attuale vi aspetta al Teatro Menotti di Milano!

 
PRETTY - UN MOTIVO PER ESSERE CARINI
Teatro Menotti – Via Ciro Menotti 11, Milano
Orari spettacolo: martedì, giovedì, venerdì e sabato ore 21.00 – mercoledì ore 19.30 - domenica ore 17.00 Orari biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00 – sabato dalle 16.00 alle 19.00
BIGLIETTERIA
Teatro Menotti, via Ciro Menotti 11 - Milano tel. 02 3659254402 36592544Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.tieffeteatro.it
PREZZI
Intero: 25,00 €*
Ridotto >65 anni: 12,50 €* (residenti a Milano)
Ridotto <25 anni: 15,00 € * (residenti a Milano)
Ridotto <14 anni: 12,50 €
*prevendita 1,50 euro
ABBONAMENTO PRIME: 11 prime a 100 € con posto fisso
ABBONAMENTO POMERIGGIO: 6 spettacoli a 60 euro, vale sulle repliche di mercoledì e domenica.
Pubblicato in Cultura
Una novità assoluta, sfornata nel territorio campano, sta affacciandosi nel mondo Indie-Rock/A-Punk: i The Burlesque.

L’anteprima del loro primo video singolo “Young Love” è l’occasione per conoscere questa nuova band.
I tre ragazzi di Portici si ispirano alle tendenze di oltreoceano, a band come Strokes, Franz Ferdinand, i primi Killers, i Kings of Leon, i Cribs e i Virgins.
Il gruppo esordiente, formato da Fabio Atteo alla voce e chitarra, Peppe Casciano alla batteria e Dario Menna al basso, nonostante i soli due anni di vita ha già importanti uscite sul palco (hanno aperto il concerto dei 99 Posse ad Ercolano, hanno condiviso il pubblico con Linea 77 e sono arrivati finalisti al Nano Contest 2011 e al Pummarock Festival Contest dell’anno scorso) e un’esperienza di serate unplugged nei locali.
Dal 5 febbraio 2014 è on line “Young Love”, il primo video singolo del trio Indie-Rock.
Il free-download è in esclusiva su Freakoutmagazine.it a questo indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=eIKv69O-5EU
Il videoclip è stato scritto e diretto da Luigi Reccia, Alessandro Oricchio, Giovanni Muzio, Dario Menna, Fabio Atteo.
Il singolo anticipa il debut album “Cheap and Kool”.
Il gruppo ha scelto di comunicare direttamente con la lingua madre dei gruppi che gli hanno ispirati al contrario di band nazionali come Le Strisce che nello stesso panorama indie-rock prediligono la lingua italiana.

Per gli appassionati del genere, per chi vuole scoprire qualcosa di nuovo, per chi vuole ascoltare un suono fresco ed energico non resta che scaricare gratuitamente il singolo Young Love.
Pubblicato in Musica

Un successo senza fine quello de Il Genio, duo leccese ma di adozione meneghina, che con le sue sonorità in bilico tra le tradizioni musicali d’oltralpe e lo stile electro-pop di matrice anglosassone, è una delle realtà più interessanti del panorama musicale italiano.

Uno stile, quello di Gianluca de Rubertis e Alessandra Contini, retrò e deliziosamente naif, che ha fatto breccia nel cuore degli ascoltatori più attenti nel 2008, con l’album omonimo di esordio, trascinato dal  singolo “Pop Porno”, seguito a ruota nel 2010 da “Vivere negli anni X”.

Il nuovo album, “Una voce poco fa”, uscito nel novembre 2013, ha sino ad ora sfornato due singoli di successo, “Amore di Massa” e “Bar Cinesi”, mentre il nuovo estratto sarà pubblicato in primavera.

Forte di questo positivo riscontro da parte del pubblico, il duo ha aggiunto nuove date al tour, durante il quale sarà accompagnato dal vivo da Alessandro Deidda (batteria) e Dario Ciffo (chitarra).

 

Di seguito le date:

06.02.2014 – Il Birraio - San Marino

07.02.2014 – Groove Live Club – Foggia

08.02.2014 – Officine Cantelmo – Lecce

09.02.2014 – Beat Cafè - Vasto/S.Salvo (Chieti)

14.02.2014 – Sin City – Verona

20.02.2014 – 909 Cafè - Castiglione del lago (PG)

21.02.2014 - B Side – Cosenza

22.02.2014 - Retronoveau – Messina

23.02.2014 – Jarmush Club- Caserta

15.03.2014 – Big Lebowski – Novara

28.03.2014 – Lio Bar – Brescia

 

Link ai singoli Amore di Massa: www.youtube.com/watch?v=-So8WvvmBD0 Bar Cinesi: www.youtube.com/watch?v=uXo8ZLshJcA

 

Link social www.facebook.com/ILGENIOPaginaUfficiale https://twitter.com/ilgenioband

 

Ascolta la preview di “Una Voce Poco Fa” http://www.youtube.com/watch?v=81gtLSaHtHg

 

Contatti Etichetta: EGO https://www.facebook.com/EgoItaly Booking: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicato in Musica

Nerospinto vi segnala i concerti imperdibili di febbraio, gli appuntamenti musicali ai quali sarebbe un peccato mortale mancare e che riscalderanno le vostre giornate più fredde.

Prendere carta e penna  o segnateli sull'agenda, pronti? Partiamo!

 

 

Febbraio 2014- Concerti

 

Depeche Mode

18: Torino (Palaolimpico)

20: Milano (Forum di Assago)

22: Bologna (Unipol Arena)

 

Peter Hook & The Light

17: Milano (Arci Magnolia)

18: Roma (Atlantico Live)

19: Roncade -TV (New Age Club)

 

Anna Calvi

21: Torino (Hiroshima Mon Amour)

22: Bologna (Estragon)

24: Roma (Auditorium Parco della Musica)

25: Brescia (Teatro Grande)

 

Moderat 

22: Milano (Alcatraz)

 

Simple Minds

25: Milano (Alcatraz)

 

Babyshambles

27: Milano (Alcatraz)

 

Editors

28: Bologna (Unipol Arena)

 

All Time Low

28: Milano (Magazzini Generali)

La band pop punk statunitense si esibirà in Italia anche il 1 marzo (Bologna, Zona Roveri) e il 2 presso il Club Orion di Ciampino (Roma)

 

Bloody Beetroots Dj Set

28: Roma (Spazio 900)

Sir Bob Cornelius Rifo si esibirà anche il 1 marzo a Bergamo (Bolgia) e l'8 al Muretto di Jesolo (Ve)

 

Restate sintonizzati per essere informati sui concerti del mese di marzo!

 

Per maggiori informazioni:

www.ticketone.it

www.circolomagnolia.it

www.magazzinigenerali.it

www.spazionovecento.it

www.bolgia.info

www.ilmuretto.net

www.hiroshimamonamour.org

 

Pubblicato in Lifestyle

Due concerti a Bologna e Roma in febbraio

 

C'è chi si nutre di cliché (musicali): elettronica, rock, pop e così via. Poi è arrivato il crossover:  andare oltre, sfondare i muri e le barriere di genere. Alcuni di voi rabbrividiscono nel sentire associare il nome di Trentmoller al crossover. E' naturalmente una provocazione. Di sicuro T è nel novero degli artisti che travalicano i generi mostrandosi per quello che sono: alchimisti della musica.

 

Indubbiamente i suoi primi passi significativi nascono nell'alveo della house-trance, cassa in 4/4, suoni ipnotici e rave culture, figlia degli anni '90, tanto psicotropa. Al contrario di molti suoi colleghi dj e producer che iniziano la loro carriera nei dancefloor e lì restano, l'artista scandinavo da ormai quasi un decennio porta avanti un percorso assai personale nella (re)interpretazione degli stilemi digitali.

 

Non solo la raffinatezza della architetture ritmiche, ma anche la sensibilità nel calibrare arrangiamenti e pennellate melodiche, a comporre strutture musicali lontane dai luoghi comuni della musica elettronica con la cassa in quattro, lo rendono subito un fenomeno a sé, raccogliendo i favori di un pubblico assai trasversale.

 

I suoi tre album (“The Last Resort”, 2006; “Into The Great Wide Yonder”, 2010; “Lost”, 2013) disegnano una progressiva ascesa verso un microcosmo sonoro personalissimo, dove ogni particolare è cesellato con cura assoluta e dove l'equilibrio dinamico diventa quasi un esercizio zen, il tutto con una ricchezza espressiva ed emozionale davvero rara. Anche il regista Pedro Almodovar ne è rimasto sedotto, come testimonia l'uso della traccia “Shades Of Marble” nel trailer e nella colonna sonora del film “La pelle che abito”; così come ne sono rimasti sedotti i Depeche Mode, che hanno voluto il live set dell'artista danese in apertura alle date europee del loro “Delta Machine Tour”.

 

Un live set, quello di  Trentemøller, che rende alla perfezione la ricchezza del suo universo sonoro, aggiungendo anche – com'è giusto che sia – ulteriore impatto “fisico” alle sue creazioni. Il tutto evitando rigidamente soluzioni scontate o luoghi comuni, e utilizzando i linguaggi di house, techno e post rock non come riferimenti rigidi ma come piattaforme da cui lanciarsi verso territori onirici e rari da esplorare.

 

24 febbraio 2014– Bologna – Estragon

Biglietto: 15 + d.p.

 

25 febbraio 2014 –Roma –Atlantico

Biglietto: 15 + d.p.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Musica

Nerospinto vi invita ad un pomeriggio culturale presso SpazioFarini6 nell'omonima via milanese.

Inverno non è solo freddo, neve e tristezza imperante. Inverno è anche magia, vedute sconosciute di una città che si pensa di conoscere, volti e sguardi che scorrono e corrono e che una fotocamera riesce ad imprimere su pellicola.

Questi ed altri temi sono alla base di una interessante mostra fotografica collettiva inaugurata il 2 dicembre presso lo Spazio Farini6, dal titolo “And they call it winter” e aperta sino al 2 febbraio.

Una mostra che è anche un viaggio nella stagione più temuta o meno compresa, per scoprire e capire e per stupirsi di come, a volte, la luce fioca dei lampioni e il riverbero delle vetrine illuminate nelle pozzanghere di acqua siano quanto mai poetiche.

La mostra è inoltre un’occasione per ammirare le immagini del servizio “A walk in London” di Nicola Ughi, indagine visiva sulla capitale inglese, fatta di una variegata umanità che attraversa le sue strade nelle rigide giornate invernali.

Una buona notizia per gli amanti della fotografia: tutte le foto, firmate e a tiratura limitata sono in vendita con prezzi non superiori ai 500 euro.

 

And they call it winter

Fino al 2 febbraio 2014

SpazioFarini 6

Via Farini 6, Milano

 

Per maggiori informazioni: http://www.spaziofarini6.com/

 

Pubblicato in Clubbing

A 10 anni di distanza dalla loro ultima esibizione insieme Nick Carter,  Howie Dorough,  Brian Littrell,  J McLean e  Kevin Richardson – 5 “Boys” più conosciuti al mondo – tornano e si riuniscono per il nuovo In A World Like This tour 2014.

Il 22 febbraio 2014 i Backstreet Boys si esibiranno al MediolanumForum di Assago, in occasione dell’unica data prevista dal tour.

I biglietti saranno già in vendita  da  venerdi’ 22 novembre. Tutte le informazioni su  www.ticketone.it

 

Il 16 dicembre sarà lanciato il nuovo incredibile singolo “Show’Em (What You’re Made Of)”.

Estratto dal loro nuovo album “In A World Like This”, l’emozionante ballata è stata co-scritta da Kevin Richardson e AJ McLean come un’ode ai loro figli. Dalla prima all’ultima nota “In A World Like This” include una serie di hits che indubbiamente scaleranno le classifiche e rimarranno fra i loro best di sempre. L’album, distribuito dai Backstreet Boys in luglio è entrato alla posizione n5 della classifica americana di Billboard. E’ stato registrato a Londra e Los Angeles e prodotto da Max Martin (Pink, Kesha, Britney Spears), Martin Terefe, Morgan Reid & Prophet, Dan Muckula e Justin Trugman.

La band si esibirà in alcune fra le strutture più grandi e importanti d’Europa debuttando il 18 febbraio al Campo Pequeno di Lisbona per concludere a Manchester al Phones 4u Arena il 5 aprile. In seguito al grandioso successo del “ NKOTBSB Tour “ del 2011 alla band si riunirà Kevin Richardson. Queste saranno le prime date, dopo quasi 10 anni, che vedono il gruppo nella formazione originale.

Nick Carter,  Howie Dorough,  Brian Littrell,  J McLean e  Kevin Richardson insieme come Backstreet Boys  hanno celebrato quest’anno il loro ventennale. Nati musicalmente ad Orlando, Florida nel 1993 sono stati la boy band di maggior successo nella storia della musica. Con il successo planetario di numerose hit come “ I Want It That Way” “Everybody (Backstreets Back)” e “As Long As You Love Me” la band ha venduto oltre 130 milioni di copie in tutto il mondo. Come riconoscimento di questo successo hanno ricevuto una stella nella prestigiosa Walk Of Fame di Hollywood il 22 aprile 2013.

Annunciando il loro tour la band ha commentato : “Siamo emozionati di tornare in Europa durante il nostro tour mondiale. Le ultime apparizioni sono state con NKOTB ed abbiamo vissuto dei momenti bellissimi – l’accoglienza è stata fantastica. Non vediamo l’ora di ritornare  e di sorprendervi con il nostro show. Siamo davvero entusiasti di ripresentarci ai nostri fan di tutta Europa che ci vedranno di nuovo nella formazione originale. I backstreet boys sono tornati!

IN A WOLRD LIKE THIS TOUR 2014

 

18 Febbraio, Lisbona – Campo Pequeno (Portogallo)

19 Febbraio, Madrid – Palacio Vistalegre (Spagna)

20 Febbraio, Barcellona – Palau st.Jordi (Spagna)

22 FEBBRAIO MILAN FORUM (ITALIA)

26 Febbraio, Mosca – Crocus City Hall (Russia)

27 Febbraio, San Pietroburgo - A2 (Russia)

3 Marzo, Monaco – Olymphialle (Germania)

4 Marzo, Berlino – O2 Arena (Germania)

7 Marzo, Helsinki – Hartwall (Finlandia)

8 Marzo Stavangers – Oilers (Norvegia)

9 Marzo, Oslo – Spektrum (Norvegia)

10 Marzo, Trondheim – Spektrum (Norvegia)

13 Marzo, Stoccolma – Hovet (Svezia)

14 Marzo, Gothenburg – Scandinavium (Svezia)

15 Marzo, Copenhagen – Forum (Danimarca)

17 Marzo, Oberhausen – Konig Pilsner Arena (Germania)

18 Marzo, Parigi – Zenith (Francia)

19 Marzo, Zurigo – Hallenstadion (Svizzera)

20 Marzo, Mannheim – Sap Arena (Germania)

22 Marzo, Antwerp – Sportpaleis (Belgio)

23 Marzo, Hannover – Tui Arena (Germania)

24 Marzo, Rotterdam – Ahoy (Olanda)

26 Marzo, Birmingham – LG arena (Regno Unito)

1 Aprile, Dublino – O2 (Irlanda)

3 Aprile, Glasgow – Hydro (Regno Unito)

4 Aprile, Londra – O2 (Regno Unito)

5 Aprile, Manchester – Phones 4u Arena (Regno Unito)

 

 

www.backstreetboys.com

facebook.com/backstreetboys

twitter.com/backstreetboys

 

 

Pubblicato in Musica
Martedì, 19 Febbraio 2013 09:30

Matmos - The Marriage of True Minds

I Matmos non si fermeranno mai, cercano ogni volta qualcosa di nuovo su cui costruire un album per stupire lo zoccolo duro dei fan e per incuriosire chi, semplicemente, ama la musica e l'elettronica. Partendo da suoni ispirati ai colori base (RGB - An Audio Spectrum, 1998) e attraversando le celebrazioni delle icone gay (The Rose Has Teeth In The Mouth Of A Beast, 2006), arriviamo oggi a qualcosa di molto più mentale: gli esperimenti Ganzfeld.

 

M.C. Schmidt e Drew Daniel hanno passato gli ultimi anni a condurre esperimenti di carattere metapsichico, sollecitando dei volontari (anche alcuni dei musicisti) a scosse di white noise tramite cuffia, oscurando la vista con occhialini opachi (quelli che vedete sulla copertina), in modo da raccogliere tutti i dati e le descrizioni sulle sensazioni auditive e visive generate dalla trasmissione. In sostanza i “pazienti” stesi, rilassati e con gli occhi coperti venivano inondati di luce e di rumore bianco; privati sensorialmente trasmettevano telepaticamente (per così dire) le informazioni che, raccolte, sono servite appunto per costruire ogni singola traccia dell'album, a esclusione della cover ESP dei Buzzcocks.

 

Premettendo che, anche in ambito scientifico sperimentale, non si è certi dei risultati e che quindi potrebbero essere saltati fuori dalla casualità, potremmo dire che The Marriage of True Minds è un disco unico nel suo genere e nella sua conclusione. Percezioni extrasensoriali a parte, veniamo dunque alle singole tracce: se il centro dell'intero lavoro è quello spiegato precedentemente, lo strumento “prezzemolo” delle nove canzoni è il triangolo ma fortunatamente viene utilizzato sapientemente senza infastidire troppo. You è sul piano onirico grazie allo spoken word, ad un piano jazz e ai rumorini vari mentre Mental Radio è una piece jungle con sirene e acqua.

 

Very Large Green Triangles è la traccia pop che gioca con i glitch (presenti anche in Tunnel) in un'ambientazione lievemente oscura; Ross Transcript è una rappresentazione nostalgica di suoni e registrazioni di tempi differenti mentre Aetheric Vehicle pesca un'aria etiope rinvigorendola con un po' di funky. La già citata ESP chiude The Marriage of True Minds con otto minuti di follia e di giochi growl futuristici, l'anima e l'urlo dei Buzzcocks sono presenti così come la telepatia funzionale dei Matmos.

 

Schmidt e Daniel, da sempre, fanno dei dischi interessanti sia dal punto di vista musicale che da quello concettuale e anche questa volta hanno fatto centro, sebbene il tema trattato risulti davvero ostico.

 

Sito Internet:  vague-terrain.com

Tumblr:  verylargegreentriangles.tumblr.com

Casa Discografica:  www.thrilljockey.com

 

Andrea Facchinetti

 

 

Pubblicato in Musica
Giovedì, 07 Febbraio 2013 13:44

Nero.Mixtape ►► #2

E quindi l’altro giorno scopro che nel calendario giapponese il mese di febbraio ha ben tre nomi diversi.

 

 

Kisaragi, che significa "il mese del cambio delle vesti".

Mumetsuki, ovvero "il mese in cui si vedono i fiori di prugno".

E Konometsuki, "il mese in cui gli alberi prendono nuova vita".

 

 

Uhm… ooook.

Tralasciando la grande ammirazione per questa lingua meravigliosa che riesce a sintetizzare in 2 o 3 "scarabocchi" una frase chilometrica, mi vien da dire che in fin dei conti febbraio è esattamente il riflesso di questa moltitudine di nomi: inutile.

 

D'altra parte è monco. Ha un nome da menagramo che vien la "febbra" solo a pronunciarlo. Baci perugina e biancheria intima nuova, per cosa? Gente mascherata (male) in ogni dove, ma soprattutto gente che ascolta con sadico piacere le canzonette di Sanremo.

 

Un incubo. Chiudiamoci in casa e ascoltiamo solo la musica buona.

Febbraio passerà in fretta.

 

NEROSPINTO ►► #02 by Gio_Palowsky on Grooveshark

Pubblicato in Musica
Pagina 2 di 3

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.