CHIAMACI +39 333 8864490

|||

La cena di Natale, la nuova commedia di Marco Ponti

Arriva nei cinema il 24 novembre "La cena di Natale", sequel di "Io che amo solo te", con Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti.

Immaginate una casa bella ed accogliente nella sera della festività più importante dell’anno: la notte di Natale. Aggiungete personaggi interpretati da attori italiani tra i più quotati del momento, dai bellissimi ai più simpatici, che discutono intorno alla tavolata della cena della Vigilia. Questi sono gli ingredienti del film "La cena di Natale", tratto dall’omonimo libro di Luca Bianchini e confezionato ad arte da un regista come Marco Ponti, che di commedie all’italiana se ne intende parecchio.

Il film è una commedia senza pretese, che vuole solo divertire lo spettatore ironizzando su quelli che sono i vizi e le virtù degli italiani degli anni Duemila, sempre in bilico su quello che sarebbe giusto fare e quello che si vorrebbe davvero, infischiandosene delle regole e di tutto il resto. Come ogni buona commedia all’italiana, vengono fuori i temi dei sentimenti, dell’amore, che si intrecciano con la vita quotidiana in maniera non sempre facile. E, si sa, le festività e le riunioni di famiglia sono da sempre momenti in cui spesso la situazione sfugge di mano.
Tra problemi economici, gravidanze inaspettate, nevrosi personali e segreti rivelati, il confronto tra i personaggi non farà mai annoiare gli spettatori del film, che rifletteranno sulle tematiche della nostra contemporaneità con il sorriso.
"La cena di Natale", così come il precedente "Io che amo solo te" e altre pellicole del genere sono costruire intorno a un fulcro di persone legate tra loro da vincoli di amicizia o di affetto, e puntano sulla narrazione del movimento della macchina da presa che, come un giornalista d’assalto, si muove in continuazione da un personaggio all’altro per descrivere i fatti e le emozioni. Confessarsi accusando se stessi e gli altri in racconti e confronti è il filo conduttore del film che si dipana in contrapposizioni a due o corali e rende la pellicola vivace e movimentata, ricca di colpi di scena e di avvenimenti che divertono e fanno sicuramente svagare chi guarda.

Interessante il set di Polignano a Mare, una delle località più turistiche e incantevoli della Puglia, resa ancora più incantata dalla nevicata pensata e realizzata ad arte dal regista, per una vera atmosfera natalizia.

Un film da botteghino di Natale, quindi, ma pensato bene e con bravi attori del cinema contemporaneo italiano e che ancora una volta, come sembra accadere in questo autunno 2016, deve il suo interesse e la sua reputazione al libro da cui è tratto.

Antonia del Sambro

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.