CHIAMACI +39 333 8864490

|||||

La forma dell’acqua. Una storia d’amore nell’epoca della Guerra Fredda nel nuovo film di Guillermo del Toro

Arriva nei cinema il 14 febbraio il film romantico di questa stagione invernale: La forma dell'acqua, una storia d'amore firmata Giullermo del Toro.

La forma dell’acqua ha tanti temi su cui lo spettatore è invitato a riflettere, i quali spaziano dal banalissimo sfruttamento degli abissi marini da parte dell’uomo, alla solitudine delle persone in un mondo più che conformista, all’amore inteso come sentimento ancestrale, fino alla violenza più cruda e incontrollata solo per soddisfare deliri di potere personale.

Non per nulla Guillermo Del Toro decide di ambientare la sua storia d'amore al tempo della Guerra Fredda tra Usa e Urss, quando i laboratori clandestini e socialmente condannabili la facevano da padrone e i gerarchi di entrambi gli schieramenti commettevano i crimini più atroci, sicuri che sarebbero restati impuniti grazie alla corsa per la supremazia mondiale.
In uno di questi laboratori di Baltimora lavora come inserviente Elisa, giovane donna muta che ha come migliori amici una collega afroamericana, che lotta da sempre per far valere i suoi diritti nella società e nel proprio matrimonio, e un giovane vicino di casa omosessuale, discriminato duramente nel proprio ambiente lavorativo. I tre sono i cardini su cui il film si basa per raccontare tutti quei luoghi oscuri che la società e i benpensanti fingono di non vedere, quel mondo emarginato dove si sviluppano le sensibilità più delicate e che spinge affinché le barriere umane e comportamentali vengano abbattute.

Così è proprio Elisa, che con la sua percezione delle cose e delle anime scopre l’esistenza, nel laboratorio in cui lavora, di una creatura anfibia dotata di grande intelligenza e sensibilità che viene tenuta in cattività dai responsabili della struttura e di cui quasi nessuno ne è a conoscenza. Elisa lo rivela ai suoi amici e inizia a dialogare silenziosamente con la creatura, lei muta, lui a metà tra il mondo degli uomini e quello marino. Ma le affinità elettive hanno la meglio e i due si innamorano delicatamente e profondamente l’una dell’altro. Il loro amore però è impossibile e contrastato dalle convenzioni, dalla crudeltà del responsabile del laboratorio e dalla sete di potere dei gerarchi americani troppo impegnati e determinati nella corsa contro i russi alla conquista dell’universo.

La forma dell’acqua così oltre a essere una grande storia d’amore raccontata per immagini finisce con il diventare anche una storia sulla follia dell’uomo e sulla sua capacità di distruggere tutto ciò che in natura nasce già perfetto per origine. L’ambizione, il potere, la crudeltà come adrenalina diventano più forti e vitali della simbiosi con la natura e della potenza dei sentimenti. Elisa, Zelda, Giles devono combattere e nascondersi per essere sé stessi e per amare.
Guillermo Del Toro ancora una volta, allora, decide di usare il favolistico per dare alla sua pellicola un messaggio etico e morale, dove al martirio della creatura marina in cattività si aggiunge quella di persone comuni condannate per non essere abbastanza allineate alla “mostruosità” imposta dai canoni della società.
La forma dell’acqua è un film poetico e fiabesco e insieme di accusa e di riflessione. Un film per tutti, anche per chi a San Valentino preferisce di solito restarsene a casa.

Antonia del Sambro

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.