CHIAMACI +39 333 8864490

|||

La commedia italiana torna a essere meravigliosa

Sarà per la crasi di due bellissimi romanzi scritti entrambi da Francesco Piccolo e pubblicati da Einaudi e ora adattati a una sceneggiatura perfetta, sarà per l’impegno del cast attoriale, tutti credibili e meravigliosi anche se non conosciutissimi al grande pubblico, tranne Pif, o sarà perché Daniele Lucchetti si è innamorato lui per primo del suo film, ma Momenti di trascurabile felicità è una pellicola deliziosa come non se ne vedevano da tempo nella nostra commedia.

La riflessione sulla vita e sull’esistenza degli uomini viene stemperata da quella sugli oggetti di uso comune o che troviamo nel corso della giornata in ambienti e location differenti o sulla veridicità di frasi entrate nel linguaggio comune e usate, ormai, senza che nessuno ci faccia più caso, come la frase: ti penso sempre ma non tutti i giorni. 

E allora l’ironia riesce a diventare poesia e lo spettatore si delizia di dialoghi al limite della demenzialità dove però tutto ha una sua logica disarmante perché quando ti resta una manciata di minuti da vivere la futilità delle cose è tutto quello di cui si ha bisogno.

E poi c’è Palermo, la splendente città sicula scenario e location perfetta di un film che deve mostrare la bellezza della vita anche nelle cose più banali e dove il protagonista si muove come in un grande tabloid a cielo aperto.

A chi non è mai capitato di pensare che prima o poi bisogna fare i conti con la propria vita? Momenti di trascurabile felicità sembra avere tutte le dannate risposte a tutte le dannate domande che gli esseri umani si fanno continuamente. Ma sono risposte assurde, sciocche, demenziali e senza alcun valore. E la bellezza del film sta proprio in questo. Daniele Lucchetti ha imparato l’arte della sublimazione del racconto facendo l’assistente alla regia di Nanni Moretti e anche in questa pellicola qualche strascico del suo antico maestro pare esserci eccome ma è altresì aiutato dalla sceneggiatura di Piccolo che ha voluto riscrivere personalmente la propria storia per il grande schermo. Il risultato è più che gradevole, più che riuscito, più che autoriale. E la commedia all’italiana che solo gli italiani sanno fare, quando sono ispirati.

Momenti di trascurabile felicità uscirà il 14 marzo in tutte le sale cinematografiche e il consiglio è di non perdersi novantadue minuti di assoluta poeticità.

 

Antonia del Sambro

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.