CHIAMACI +39 333 8864490

|||||||

Piano35: novità gourmet ad alta quota

Apre a Torino Piano35, il ristorante italiano più alto, nel grattacielo Intesa Sanpaolo firmato dal pluripremiato architetto Renzo Piano.

La novità più attesa dai palati torinesi è proprio questo innovativo ristorante con 60 coperti, ampie vetrate e panorama da togliere il fiato, che aprirà al pubblico il 28 giugno. Il Piano35 è la punta di diamante di un progetto concepito dal quartier generale dello slow food e della cultura culinaria italiana: l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Il progetto è considerabile come un “sistema gastronomico” e comprende, oltre alla caffetteria snack Chiccotosto al piano terra (la quale aprirà a inizio giugno, dalle 7 del mattino alle 18), un lounge bar al 37° piano con terrazza sulla serra (dal 15 giugno, dalle 18 alle 24).

Protagonista del ristorante più alto d’Italia è lo chef Ivan Milani, classe 1971, che si definisce un piemontese autodidatta ma che al di là della sua straordinaria umiltà, ha davanti a sè secondo gli esperti un futuro nel “valhalla” dell’alta cucina italiana. E, se è vero che i fuoriclasse vedono autostrade dove gli altri vedono sentieri, Ivan è uno che di autostrade ne vede parecchie. Ad affiancare lo chef ci sono il maître Adalberto Robbio e uno staff di più di 30 persone. “Non esiste piatto di successo che possa essere creato senza avere gli instancabili ritmi di natura in mente. Ogni piatto vive in un breve o brevissimo momento storico dell’anno e in nessun altro”: così lo chef Milani spiega uno dei caratteri principali del progetto Piano35, ovvero il ritorno alla natura e al rispetto della sua caducità, concetto più volte propugnato proprio dagli illuminati fondatori dell’Università di Pollenzo.

Il menù sarà ricco di materie prime del territorio italiano ma, come ha fatto intendere lo stesso Milani non mancheranno influenze di altre tradizioni culinarie (asiatiche specialmente). Grandi protagonisti saranno inoltre i “cibi selvatici” (erbe spontanee, radici, muschi, licheni, alghe, ecc.) degli ecosistemi italiani selezionati in collaborazione con Valeria Mosca di Wood*ing – wild food lab. Ci sarà spazio anche per gli amanti del buon vino: la cantina infatti vanta più di 300 etichette. “L’idea è di far gustare nel piatto quel che si vede dalla terrazza, i prodotti delle montagne e delle valli attorno a Torino”, ha affermato Ivan Milani, che riproporrà certamente alcuni dei suoi piatti di culto come “Il tempo delle uova d’oro” , elaborando però nuove proposte ispirate al grattacielo insieme al suo qualificatissimo team, che annovera Federico Ciani, suo collaboratore già da anni, per la pasticceria, Fabio Macrì, una laurea in storia a Roma e una seconda a Pollenzo (più esperienze eccellenti, anche al Bulli di Adrià) come sous chef e, per quanto riguarda i lievitati e il pane, Massimiliano Prete, pizzaiolo d’eccellenza di Saluzzo e ora attivo anche ad Alba.

Piano35 offrirà un light lunch di tre portate, vari menù degustazione e, ovviamente, la scelta alla carta.

Il ristorante aprirà il 28 di giugno ma la location, inserita in un involucro completamente trasparente che custodisce un piccolo ecosistema di piante mediterranee ed esotiche, ha già lasciato tutti a bocca aperta. La sobrietà e l’eleganza minimalista della sala combinati alla perfezione con piccole perle di artigianato locale rendono infatti Piano35 un connubio ideale tra luogo e cibo, tra accoglienza e soddisfazione palatale. Insomma grazie alla sponsorizzazione combinata di Intesa Sanpaolo e dell’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo si avrà la possibilità di vivere un’esperienza autentica e assolutamente originale all’interno di un contesto capace di intrecciare sapientemente passato e futuro.

Piano35 vuole scansarsi dalla componente elitaria caratteristica dell’alta cucina proponendosi come un ristorante aperto a tutti.

 

Piano35 Torino,

corso Inghilterra 3

12.30-14.30 / 20.00-22.30 Chiuso domenica e lunedì mattina

www.grattacielointesasanpaolo.com/ristorante/

Daniele Vanz

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.