CHIAMACI +39 333 8864490

Al Carroponte, domenica 5 luglio alle ore 21.30, arriva direttamente dalla città Medaglia d'Oro Reggio Emilia un emozionante ricordo della Resistenza. I Giardini di Mirò & Max Collini, voce degli Offlaga Disco Pax, racconteranno con musica e narrazioni le gesta, le sofferenze, le esperienze e le memorie delle generazioni che hanno vissuto in quel momento storico, evento fondante dell'Italia contemporanea.

Lo spettacolo Settant'anni, qualche mese, alcuni giorni è un viaggio tra i suoni e le storie quotidiane, distante dalle liturgie istituzionali.

I Giardini di Mirò & Max Collini affiancano alla cara e vecchia retorica, da sempre protagonista di questi appuntamenti, la forza dei nuovi linguaggi per comunicare la magia che ancora ci permette di prender parte spiritualmente a quel periodo di ribellione.

La serata rientra nel progetto della città di Sesto San Giovanni dal nome “Oggi, 25 aprile 1945”che proporrà incontri, riflessioni e appuntamenti dedicati alla Resistenza fino a novembre 2015.

 

Giardini di Mirò & Max Collini, voce degli Offlaga Disco Pax Domenica 5 luglio 2015 Carroponte - via Luigi Granelli 1, 20099 Sesto San Giovanni (MI) Apertura cancelli: ore 20.00 - Inizio concerto: ore 21.30 Ingresso gratuito Infoline: 392 32 44 674

 

[gallery type="rectangular" ids="44857,44858,44859"]

|||||

Il duo eccentrico delle sorelle Casady, CocoRosie, arriva sul palco del Carroponte giovedì 2 luglio alle ore 21.30 per una delle due uniche date in Italia. La grinta, lo stile unico ed inimitabile e la miscela di generi caratterizzano la loro più che decennale carriera.

Un concerto attesissimo e un’occasione imperdibile per ascoltare in anteprima assoluta, a distanza di due anni dall'album GrassWidow, i brani che faranno parte del nuovo disco in uscita ad autunno.

Bianca e Sierra hanno creato tutte le canzoni nel loro casolare adibito a studio nella Francia del Sud, circondate da vecchi strumenti e giocattoli vintage. L'intento è stato quello di tornare a un approccio musicale più acustico, arricchito da percussioni e giocattoli ripescati da La Maison de Mon Rêve, il loro disco d'esordio del 2004.

Rispetto alle atmosfere elettro-psichedeliche dei lavori precedenti, la proposta sound polverosa e retrò segna una svolta. Tuttavia, non cambiano il fascino e l'originalità che le circonda: la ricetta segreta del loro successo è probabilmente dovuta agli spartiti imprevedibili, ai costumi di scena e alle seducenti performance live.

Indira Fassioni

CocoRosie al Carroponte - via Luigi Granelli 1, 20099 Sesto San Giovanni (MI) giovedì 2 luglio 2015 Apertura cancelli: ore 20.00 - Inizio concerto: ore 21.30 Ingresso: 15 € Infoline: 392 32 44 674

 

Indira Fassioni

 

Esattamente 50 anni fa, I Beatles, il quartetto più famoso della storia della musica, andavano in scena al velodromo Vigrelli di Milano e oggi, come un tuffo nel passato, tornano in città con una mostra, dal titolo "I Beatles in Italia. 1965 – 2015: 50 anni dall’unica tournée italiana", all'associazione Chiamamilano, che espone le foto di quella indimenticabile giornata.

I "Fab Four" hanno fatto sognare migliaia di ragazzi e quello di mezzo secolo fa fu l'unico tour italiano della band, che come prima tappa scelse proprio il capoluogo lombardo, prima di toccare Genova e Roma.

Oggi è possibile rivivere quell'emozione, quella "beatlemania" che mandò in visibilio un'intera generazione, ma che ancora oggi, sarà per merito del ritorno al vintage, riesce a coinvolgere i più giovani, grazie a uno strumento tanto potente quanto immediato: la musica.

Ospiti di quella serata indimenticabile furono Peppino di Capri, come apripista insieme ai suoi Rockets, Fausto Leali  e i New Dada, che insieme ai quattro più famosi caschetti dell'epoca fecero esplodere un pubblico di ventiseimila spettatori urlanti, raggiungendo il massimo dell'emozione quando i Beatles fecero il loro ingresso sul palco.

Dal 24 giugno fino al 5 luglio sarà possibile ammirare un'esposizione celebrativa di quella giornata, composta da fotografie e memorabilia della band, realizzata grazie al contributo del collezionista Umberto Buttafava e alcuni materiali unici della famiglia Watcher, la stessa che organizzò, per mano di Leo Watcher, proprio quell'indimenticabile tournée del 1965.

L'allestimento e il progetto fotografico sono a cura di Marcella Ricci e Maria Pietrogrande che cercheranno di rendere omaggio a quell'evento grazie anche alla partecipazione straordinaria di musicisti importati, alcuni dei quali presero proprio parte al live di cinquant'anni fa, attori e personaggi di spicco della cultura italiana.

Adesso, come allora, la febbre da Beatles colpisce proprio tutti e questa sera la grande inaugurazione sarà accompagnata dalla musica dell'associazione Twist and Shout, per mano del suo fondatore Alessio Granata, in consolle per animare la serata con il giusto ritmo, che ha già portato decine di migliaia di persone in Italia e in Europa a rivivere l'atmosfera degli anni '50 e '60.

Questa originale esposizione è dedicata a tutti i nostalgici, ma anche a tutti coloro che non riuscirono ad essere presenti a quel doppio concerto, rappresentando così un'incredibile occasione per rivivere quegli attimi, respirare quell'aria e, perchè no, tirare fuori dagli scatoloni impolverati qualche vecchio vinile, riascoltando quei singoli che resero famosi i quattro britannici al mondo intero.

Perchè si sa, tutto prima o poi torna di moda: dai pantaloni a vita alta, ai tagli un po' retrò e per la musica questo discorso è forse anche più profondo. Quando qualcuno è diventato così grande e così famoso da segnare, in piccolo o in grande che sia, la vita di migliaia di persone non passerà mai di moda. E poi, in ogni caso, la parola d'ordine in queste situazioni è sempre la stessa: "Non è vecchio, è Vintage!"

I Beatles in Italia. 1965 – 2015: 50 anni dall’unica tournée italiana Dal 24 giugno al 5 luglio 2015; tutti i giorni dalle 12 alle 20. Ingresso liberopresso l'associazione Chiamamilano, via Laghetto 2,  Milano  

Adele Di Giovanni

[gallery type="rectangular" ids="44599,44601,44602"]

Da lunedì 22 giugno a giovedì 19 luglio torna per la sua sedicesima edizione “La Milanesiana 2015” uno dei festival letterari nazionali più importanti e attesi, perno culturale della città di Milano.

Il progetto ambizioso di Elisabetta Sgarbi, direttore artistico e ideatrice de La Milanesiana, ha come obiettivo quello di essere un momento di  incontro  tra i più importanti protagonisti internazionali delle diverse discipline artistiche e della cultura.

La Milanesiana abbatte i limiti del sapere spaziando tra letteratura, cinema, musica, scienza, filosofia e teatro, aprendosi ad un confronto totale e coinvolgendo le espressioni artistiche di tutto il mondo.

Sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica, La Milanesiana è promossa dal Comune di Milano, Expo in Città e Milano Città del Libro 2015.

Quest’anno il tema è Manie/Ossessioni: “La Milanesiana è sempre stata una ossessione. Quest’anno lo dimostra.” afferma Elisabetta Sgarbi.

Il programma è ricchissimo: più di 50 appuntamenti e 160 ospiti internazionali, 15 Paesi coinvolti, 7 appuntamenti teatrali e 21 concerti. Oltre ai tradizionali eventi in cartellone questa sedicesima edizione del Festival presenta 4 mostre tra Milano, Bergamo e Torino e 3 produzioni teatrali in anteprima, destinate ai teatri d’Europa.

La Milanesiana coinvolge in modo inclusivo spazi privati e pubblici, biblioteche e teatri e collabora con molti attori della produzione culturale meneghina. Rientra a tutti gli effetti nel programma di ExpoinCittà, che prevede oltre 17mila appuntamenti per tutto il semestre dell'Esposizione Universale.

La Milanesiana propone grandi nomi, nuovi luoghi, voglia di stupire e affascinare. Non vi resta che scoprirlo.

 

La Milanesiana 22 giugno - 19 luglio 2015 Informazioni al pubblico e programmazione – www.lamilanesiana.it Teatro Dal Verme – tel. 02 87905 Ufficio Stampa La Milanesiana Studio De Angelis, Milano Tel. 02 324377 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

lamilanesiana-gallery-nerospinto1

|||

Leggenda vivente della musica rock, ex componente dei Guns N’ Roses, Slash arriva a Milano il 24 giugno alla Summer Arena del Mediolanum Forum di Milano durante il Poste Pay Milano Summer Festival.

Insieme a Myles Kennedy and The Cospirators, Slash presenta l’album “World On Fire” uscito a settembre 2014. Questo album ha visto il chitarrista più famoso del mondo rock insieme alla sua fidata band partire in un tour mondiale da grandi numeri e grandi eventi.

Slash è uno degli autori di brani di successo quali November Rain, Paradise City, Sweet Child O' Mine, Welcome to the Jungle, You Could Be Mine.

Il soprannome "Slash" gli fu affibbiato da Seymour Cassel, padre di un suo amico d'infanzia. Slash è alla 65ª posizione nella classifica dei 100 migliori chitarristi di tutti i tempi secondo la rivista Rolling Stone e con la sua chitarra torna in Italia con l’imperdibile data al Poste Pay Milano Summer Festival.

L’Assago Summer Arena è un'area circoscritta da container navali colorati, un progetto di design che servirà da barriera per il festival e per contenere gli stand di cibo, bevande e shopping. Si suddivide in due parti: Area Concerti e Area Village.

Slash 24 giugno 2015, ore 21.00 Assago Summer Arena Via Giuseppe di Vittorio 6, 20090Assago Milano

Info prezzi: Biglietto in prevendita: €40,00+d.p. Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €45,00

 

|||

Giovedì 16 luglio fa il suo debutto al Festival di Villa Arconati, uno dei talenti più intriganti della nuova canzone italiana: Brunori Sas.

Il cantautore cosentino Dario Brunori, conosciuto come Brunori Sas, porta in scena lo spettacolo "Brunori Srl: una società a responsabilità limitata", un connubio perfetto di teatro, cabaret e canzone.

Reduce dal suo ultimo tour europeo "Il Cammino di Santiago in Interrail" dedicato all'ultimo album "Il Cammino di Santiago in taxi", Brunori Sas, nel suo nuovo spettacolo, si ispira alle stand up comedy americane per raccontare la nostra epoca con canzoni ironiche e monologhi con qualche tonalità amara.

Il titolo dello spettacolo gioca sul suo nome d'arte, trasformando Brunori Sas da società di persone a società di capitali (Srl) per descrivere le mutazioni di una realtà fatta di luoghi non fisici, come la Rete, dove la responsabilità degli uomini è sempre più limitata.

Lo spettacolo è già stato apprezzato dal pubblico e dalla critica, attraverso aneddoti, ricordi e storie personali Dario Brunori ironizza sulla società odierna e sull’abitudine di delegare, soprattutto le proprie responsabilità.

Festival di Villa Arconati Brunori Sas 16 luglio, ore 21.00 20€ + prevendita Via Madonna Fametta, Bollate MI

 

 

|||

La meravigliosa cantante piacentina Nina Zilli torna a Villa Arconati, il prossimo sabato 18 luglio con il suo Frasi&Fumo Tour in cui spazia dalla canzone d'esordio "50 mila" agli ultimi singoli "#RLL" (Riprenditi Le Lacrime), "Sola" ed infine altri successi come "L'inferno" e "L'uomo che amava le donne".

La voce stupenda, calda e raffinata di Nina Zilli viaggia con un'eleganza retrò dal soul, al blues, al jazz e al reggae.

Due anni dopo l'esibizione in coppia con il trombettista jazz Fabrizio Bosso, Nina Zilli torna sul palco di Villa Arconati più carica di sempre.

Sul palco sarà accompagnata dalla Smoke Orchestra: Riccardo Gibertini alla tromba, Gian Luca Pelosi al basso, Antonio Vezzano alla chitarra, Nicola Roccamo alla batteria, Marco Zaghi al sax e flauto traverso e Angelo Cattoni al piano e tastiera. Inoltre ci sarà Gabriele Montanari al violoncello.

La cantautrice, dopo le esperienze in TV con Giorgio Panariello nel 2012 e di recente come giudice di Italia's Got Talent, conduce ora il programma musicale Stay Soul su Radio2Rai.

Festival di Villa Arconati Nina Zilli 18 luglio, ore 21.00 25€ + prevendita Via Madonna Fametta, Bollate MI

 

 

 

 

|||

Reduce dal successo sold out al Fabrique di Milano, l’ex membro della rock band Oasis, Noel Gallagher, torna a incendiare il palcoscenico dell’Assago Arena il prossimo 6 luglio 2015.

A segnare questo attesissimo ritorno sarà proprio il Postepay Milano Summer Festival, ospitando il concerto all’Assago Arena, la nuovissima location milanese  all’aperto che ospiterà parecchi artisti di fama internazionale per tutta l’estate 2015.

Questo tour, che vedrà coinvolto Noel Gallagher insieme con i suoi High Flying Birds, segue l’uscita del loro ultimo album “Chasing Yesterday”, dello scorso 2 marzo, che ha registrato un record di incassi nel Regno Unito, portando la band di recentissima formazione a esibirsi in 32 paesi con 143 concerti in 15 mesi.

La nuova location arriva a contenere dai 10.000 ai 30.000 spettatori, grazie a spostamenti modulari che variano a seconda dell’entità dell’evento, infatti per i concerti con una maggiore affluenza di pubblico sono previste tribune aggiuntive.

In più è possibile accedere gratuitamente all’Area Village, una zona allestita con bar, ristoranti e zone di intrattenimento, che comprendono anche un secondo palco per ospitare i migliori dj set durante tutta l’estate. Ad accesso totalmente gratuito, questa nuova Area Village è aperta sempre nei giorni dei concerti, ma anche durante tutti i venerdì e sabato dei mesi di giugno e luglio, per rendere l’estate milanese sempre più ricca di eventi e novità.

 

NOEL GALLAGHER’S HIGH FLYING BIRDS

6 luglio 2015, ore 21:00. Summer Assago Arena – Area Esterna del Mediolanum Forum di Assago. Via Giuseppe di Vittorio, 6, ASSAGO.

BIGLIETTI DA 39,10€ SUwww.ticketone.it

 

Dallo scorso 15 giugno è online sul canale youtube ufficiale di Fedez il nuovo video del rapper italiano più amato dai giovani: “Non c’è due senza trash”.

Questo ultimo estratto dall’album vincitore di due dischi di platino, “Pop-Hoolista”, è una tagliente parodia del mondo televisivo italiano, che vede protagonista un immaginario stalker della conduttrice TV Barbara D’Urso.

Lo scopo è quello di mettere davanti agli occhi di tutti la vera natura di quei programmi televisivi “sensazionalistici”, che cercano lo scoop anche dove non esiste e che vogliono, a tutti i costi e con tutti i mezzi, essere fonte di “informazione” o, meglio, di “disinformazione” per il pubblico televisivo.

Molti i volti noti della TV presi di mira dal giovane rapper italiano, tra i quali  Barbara D’Urso, Federica Sciarelli e uno dei ragazzi del terzetto canoro “Il Volo”, interpretati proprio da lui in prima persona.

Ospiti speciali di questo video, che vanta la regia di Mauro Russo, sono J-Ax, nei panni di un “Balck Bloc” in studio da Barbara, Rocco Siffredi, theShow, I Pantellas e Fabio Rovazzi, che partecipano al “Fedez Show” come Guest Star, ma che rafforzano ancora di più l’idea che il giovane artista “pop-hoolista” vuole imprimere nelle menti di tutti i suoi fans, un invito a pensare con la propria testa, a non fidarsi sempre di tutto quello che la TV propone e, soprattutto, a non prendere tutti i “servizi giornalistici” come verità assolute.

Ironia, comicità, satira e linguaggio tagliente sono al centro di questo brano e di questo video che, senza peli sulla lingua, si propone di dipingere una realtà esistente che Fedez non ha mai celato.

Nel mirino di questo simpatico ritratto sono presenti anche volti noti della politica italiana e del TV Show nazionale, tra cui Daniela Santanchè, Matteo Salvini – con tanto di felpa colorata – Alessandra Mussolini,  Vittorio Brumotti e così via.

Tra false rapine sventate, furti fantoccio nei negozi, ricerche a “Chi l’ha Visto”  di un “buongusto” smarrito, Fedez, ancora una volta, non ha paura di dire quello che pensa, rischiando anche di andare contro la voce del pubblico italiano.

A qualche giorno dalla pubblicazione su youtube, il video ha oltre 650 mila visualizzazioni e parecchi commenti positivi dei fans di questo giovane artista made in Italy, quindi la marcia verso il successo procede a gonfie vele e che lascia spazio all’occhio irriverente del rapper e cantautore più amato dai giovani.

CREDITS:

Regia: Mauro Russo

Secial Thanks To: Max Brigante, la città di Milano per l'ospitalità al Parco Idroscalo, Tex Oil autolavaggio, studi VI.SO, Telelombardia e Dreaming casting Agency.

[gallery type="rectangular" ids="44273,44274,44275,44276"]

L'1 settembre 2015 alle ore 21.30 al Carroponte torna per il terzo anno consecutivo Guido Catalano, uno dei poeti più irriverenti, divertenti e originali degli ultimi tempi per una notte di sentimenti, rime ed ironia sul Palco della Luna del parco ex-industriale ex-Breda.

Guido Catalano è un cantore sui generis, la sua voce è una delle più interessanti realtà del panorama italiano. Coltiva la passione per la musica e collabora a programmi televisivi. Il suo pensiero è tagliente e colpisce diretto.

Per l’occasione propone un affastello poetico d'altri tempi, tra poesie nuove da far tremare le vene ai polsi e grandi classici della poesia catalaniana. Ad aprire la serata sarà il filosofo, scrittore e cantautore underground Alessio Luise, in arte Luisenzaltro, che in anteprima presenterà il suo ultimo libro Situazioni Grammatiche (Zona Editrice - ZonaContemporanea, 2015) con un live di sole parole: un viaggio umano e letterario che parte dall’ufficio reclami di un call center.

 

GUIDO CATALANO 1 settembre 2015 Apertura cancelli ore 20, inizio ore 21.30 Ingresso gratuito Carroponte Via Luigi Granelli 1, 20099 Sesto San Giovanni (MI)

 

[gallery type="rectangular" ids="44190,44191,44187"]

Pagina 4 di 30

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.