CHIAMACI +39 333 8864490

Domenica, 04 Gennaio 2015 00:15

Alla Befana si gioca con il cinema al MIC!

Prende vita il 6 gennaio 2015 una parte dei progetti nati dalla collaborazione tra Epson Italia e Fondazione Cineteca Italiana, che inaugureranno all'interno del percorso espositivo del MIC – Museo Interattivo del Cinema, una nuova postazione interattiva che permetterà ai visitatori di divertirsi con il cinema.

Una grande superficie resa luminosa e interattiva dal videoproiettore Epson permetterà al pubblico di creare e ordinare le famose shortstory di Filmology, la cui peculiarità consiste nel rappresentare i grandi capolavori del cinema usando solo icone grafiche. Si potrà così realizzare la trama di un film esistente o di pura fantasia e mettere alla prova la propria memoria, creando un gioco per individuare i grandi film che sono già stati visti, ma anche uno strumento per appuntare i film ancora da vedere. L’utilizzo di questa postazione interattiva sarà didattico, oltre che di svago, in quanto stimolerà efficacemente la creatività. L’applicazione offrirà ai suoi utenti anche altri stimolanti giochi interattivi: si potranno infatti consultare le fotografie dell’Archivio della Cineteca, firmarle con dedica e spedirle via email e, per verificare la conoscenza acquisita dopo la visita al Museo, i visitatori saranno messi alla prova con la compilazione di un cruciverba dedicato ai contenuti del MIC.

Per la giornata dell’Epifania è dunque prevista l’inaugurazione della nuova postazione interattiva con un programma interamente dedicato ai bambini e alle famiglie: per la rassegna “Attenti all'orso!” in calendario il recentissimo "Il mio amico Nanuk", piccolo capolavoro diretto da Brando Quilici, una favola ecologista che mostra amore e rispetto per la natura e incoraggia gli uomini a non arrendersi mai. A seguire merenda per i più piccoli.

Martedì 6 gennaio 2015 h 15.00: "Il mio amico Nanuk" (Brando Quilici, Roger Spottiswoode, Italia/Canada, 2014, col., 98') Luke scopre tra i ghiacci del Canada settentrionale un cucciolo di orso polare che è stato separato dalla madre. Il protagonista decide di ricongiungere i due e si fa aiutare da Mutzuk, mezzo Inuit e mezzo canadese. Questa avventura permetterà a Luke di imparare a proteggere se stesso e gli altri dai pericoli della natura. A seguire merenda per i più piccoli e presentazione della nuova postazione interattiva del MIC realizzata in collaborazione con EPSON ITALIA.

INFO:

Fondazione Cineteca Italiana Manifattura Tabacchi viale Fulvio Testi 121 - Milano Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.cinetecamilano.it / Tel. 02/87242114

MODALITÀ D’INGRESSO:

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50 Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00 Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

 

[gallery type="rectangular" ids="35060,35057,35059,35056,35062"]

Pubblicato in Cultura

Dal 10 gennaio all’1 febbraio 2015 presso Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana verranno proiettati tutti i film di Xavier Dolan.

L'evento XAVIER DOLAN – 4 ANTEPRIME, è una rassegna dedicata al giovanissimo e talentuoso regista, che a soli 25 anni ha già diretto ben cinque lungometraggi. I suoi film sono stati tutti presentati a festival prestigiosi come quelli di Cannes e di Venezia. Xavier Dolan è anche sceneggiatore, attore, montatore e costumista. La carriera del giovane canadese è, infatti, incredibile considerando la giovane età: il suo cinema utilizza una narrazione molto personale e complessa, un misto di interiorità pulsante e inquietudine emotiva. In tutti i suoi film traspare una fragilità di fondo, una sorta di infinita ricerca di se stesso che si manifesta spesso con oscillanti reazioni dei suoi personaggi, a volte dolcissimi, a volte irascibili e aggressivi.

"Mommy" è l'ultimo lavoro di Dolan e l'unico suo lungometraggio finora distribuito in Italia; per questo la Cineteca Italiana propone questa rassegna a lui dedicata, in cui si potranno vedere anche gli altri quattro film del regista canadese, tutti in versione originale sottotitolati in italiano: J’ai tué ma mère, Les Amours imaginaires, Laurence Anyways, Tom à la farme.

Programma:

  • Domenica 11 gennaio h 15 / Sabato 17 gennaio h 21.15 / Venerdì 23 gennaio h 21 / Giovedì 29 gennaio h 17

             Les Amours imaginaires - Anteprima

  • Sabato 10 gennaio h 17 / Giovedì 15 gennaio h 19 / Domenica 18 gennaio h 21.15 / Sabato 31 gennaio h 21.15

            J’ai tué ma mère - Anteprima

  • Sabato 10 gennaio h 20.45 / Martedì 20 gennaio h 16.30 / Sabato 24 gennaio h 21 / Sabato 31 gennaio h 16

            Laurence Anyways - Anteprima

  • Lunedì 26 gennaio h 16.30 / Venedì 30 gennaio h 21 / Domenica 1 febbraio h 14.30

            Mommy

  • Domenica 11 gennaio h 19 / Martedì 13 gennaio h 19 / Sabato 17 gennaio h 15 / Domenica 25 gennaio h 19 / Domenica 1 febbraio h 21.15

            Tom à la farme - Anteprima

INFO:

T 02.87242114 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO:

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Proiezione pomeridiana feriale:  intero € 5,50, ridotto € 3,50.

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

[gallery type="rectangular" ids="34992,34989,34993,34991,34990"]

Pubblicato in Stile
Martedì, 30 Dicembre 2014 00:04

Ultimo dell'anno al cinema

Un ultimo dell'anno ideale per i cinefili più accaniti: all'Anteo spazioCinema e all'Apollo spazioCinema sarà proposta al pubblico una selezione di film di registi come Ken Loach, Woody Allen e Gabriele Salvatores. Al termine dell'ultimo spettacolo brindisi e panettone per tutti. Non è prevista maggiorazione sul normale costo. Non mancate!

In programma all'Anteo spazioCinema:

"Jimmy's Hall" di Ken Loach

"St. Vincent" di Theodore Melfi

"Pride" di Matthew Warchus

"Magic in the moonlight" di Woody Allen

In programma all'Apollo spazioCinema:

"Il ragazzo invisibile" di Gabriele Salvatores

"Mommy" di Xavier Dolan

"Storie pazzesche" di Damiàn Szifròn

"Pride" di Matthew Warchus

"Magic in the moonlight" di Woody Allen

Anteo spazioCinema – Via Milazzo, 9 Milano

tel. 02.6597732 – www.spaziocinema.info

Apollo spazioCinema – Galleria de’ Cristoforis 3 Milano

Tel. 02.780390 – www.spaziocinema.info

[gallery type="rectangular" ids="34953,34954,34955,34956,34957,34958"]
Pubblicato in Cultura

Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, ha pensato di regalare ai ragazzi milanesi che nel 2015 compiono 18 anni un abbonamento annuale gratuito, la Card18, per accedere liberamente alle proiezioni in programma presso Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema.

L’iniziativa verrà ufficialmente lanciata domenica 11 gennaio alle ore 21 allo Spazio Oberdan di Milano alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno e il Direttore della Fondazione Cineteca Italiana, Matteo Pavesi. In programma ad ingresso libero La valle dell’eden di Elia Kazan, un grande film che ha consolidato il mito di James Dean, scelto come testimonial della campagna della Card18 e del quale nel 2015 ricorrono i 60 anni dalla morte.

Pur vivendo immersi in un mondo di immagini in movimento – videogiochi, tv, canali satellitari, computer, internet, pubblicità, smartphone – l'educazione all'immagine è un ambito sempre più cruciale, perché entra direttamente in gioco nella costruzione dell'identità e della dimensione sociale dei giovani, nella costruzione del proprio rapporto con gli altri e con la società in cui vivono. Il progetto di Cineteca e Comune di Milano vuole dunque agevolare l’avvicinamento alla settima arte, al fine di permettere ai ragazzi di conoscerne il linguaggio, le potenzialità espressive, rendendo l’analisi del film una pratica affine alla lettura di qualsiasi altro testo. Il progetto mira altresì a sviluppare la creatività ed il senso critico dei giovani, mettendoli di fronte al linguaggio dei mezzi di comunicazione di massa per renderli capaci di decodificarlo.

In un momento così importante e cruciale per la città di Milano, che si appresta ad ospitare la grande manifestazione di EXPO, questa iniziativa rappresenta per gli oltre 15.000 ragazzi milanesi che diventeranno maggiorenni nel 2015 la possibilità di creare un momento sociale costruttivo, un motivo in più per uscire di casa e affacciarsi alla grande realtà culturale milanese, un modo semplice per “vedere cose da grandi” e scoprire dunque un cinema che non è quello delle grandi case di distribuzione ma film di qualità che li inducano quindi a riflettere senza stereotipi sulla vita e sulle proprie scelte. Un modo insomma per essere informati e aggiornati su ciò che ci circonda. La proposta filmica della Cineteca è infatti sempre ricca di stimoli: dall’11 gennaio sino all’1 febbraio 2015, prenderà il via presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema la rassegna ADOLESCENTI: 11 GRANDI FILM, 11 GRANDI RITRATTI.

La sfida che i due enti coinvolti vogliono affrontare è quella di non far “consumare” ma “conoscere” il cinema, senza preclusioni o paure, nuovo e vecchio.

Esibendo la Card18 nelle sale cinematografiche di Spazio Oberdan (Viale Vittorio Veneto, 2 Milano MM1 Porta Venezia) e MIC – Museo Interattivo del Cinema (Viale Fulvio Testi 121, Milano MM5 Bicocca), i diciottenni milanesi potranno accedere liberamente, fino a esaurimento posti disponibili, a qualsiasi proiezione organizzata dalla Cineteca di Milano.

Domenica 11 gennaio ore 21 INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ALLO 02.87242114

La valle dell’eden Adam Trask, un coltivatore californiano, ha due figli, Aron e Cal. Il primo è il suo prediletto, mentre per Cal, dal carattere chiuso e ribelle, egli non ha mai avuto né affetto né comprensione, forse perché il ragazzo somiglia molto, come indole, a sua madre, che tutti credono morta, in realtà fuggita molti anni prima. Cal di questo non sa nulla e l'incomprensione del padre gli pesa come una condanna. La scoperta che la madre è viva innescherà una serie di violenze di cui Aron farà le spese.

INFOLINE 02.87242114

[gallery type="rectangular" ids="34933,34934,34935,34936"]

Pubblicato in Onstage
Domenica, 21 Dicembre 2014 19:50

Un omaggio a Hoffman al MIC di Milano

Dal 27 dicembre 2014 al 4 gennaio 2015 il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana - ospiterà un evento in omaggio a Philip Seymour Hoffman, attore statunitense scomparso prematuramente lo scorso febbraio.

Saranno proiettati sette film che seguono ed esprimono l'evoluzione della carriera dell'attore. Ad aprire la manifestazione il 27 dicembre alle 19.00 sarà "Truman Capote" di Bennet Miller, film che ha consacrato la carriera di Hoffman. Lo stesso giorno alle 21.00 sarà proiettato "La spia" di Anton Corbijn, una spy story introspettiva basata sul romanzo "A Most Wanted Man" di John Le Carré. Seguiranno: Domenica 28 dicembre alle 19.00 "Il dubbio" e alle 21.00 "Synecdoche, New York". Giovedì 1 gennaio alle 19.00 "Una fragile armonia" e alle 21.00 "Onora il padre e la madre". Sabato 3 gennaio alle 19.00 replica di "Truman Capote" e alle 21.00 replica di "La spia - A Most Wanted Man" Domenica 4 gennaio alle 19.00 replica di "Onora il padre e la madre" e alle 21.00 replica di "Synecdoche, New York"

informazioni:

viale Fulvio Testi 121, Milano prezzo: intero €5.50 - ridotto €4.00

ulteriori informazioni: tel: 0287242114 sito web del MIC: http://mic.cinetecamilano.it/sala/

[gallery type="rectangular" ids="34676,34677,34678,34679,34680,34681,34682,34683"]

Pubblicato in Cultura
Lunedì, 22 Dicembre 2014 02:11

Il Sele raccontato da Carlos Solito

Da venerdì 19 fino a lunedì 30 dicembre il cortometraggio di Carlos Solito "Il fiume giovane-un viaggio di quattro adolescenti tra vicoli, borghi e panorami del Sele" sarà presentato in diverse sale della Campania. Si tratta di un documento sul viaggio di quattro adolescenti che dal loro paese, Oliveto Citra (Salerno), partono all'avventura lungo i luoghi vicino al Sele, ammirandone i paesaggi e compiendo in contemporanea una riscoperta della loro identità. Ne esce un intimo ritratto delle realtà locali e dei panorami, esplorati attraverso il punto di vista dei quattro adolescenti. Questi, durante il viaggio, riempiono di immaginazione e di avventura i loro pomeriggi d'estate, grazie anche alla guida di Macario, anziano personaggio piuttosto caratteristico che li accompagna e li aiuta nella scoperta dei luoghi. Il fiume giovane sarà proiettato in un tour tutto campano che seguirà lo stesso percorso del fiume Sele. Il film nasce da un progetto siglato tra il regista Carlos Solito, l'Ente Premio Sele d'Oro Mezzogiorno (una delle più prestigiose manifestazioni culturali del meridione), il Giffoni Film Festival e la pugliese OZ Film. Il fondatore del Sele d'Oro Carmine Pignata si dice soddisfatto del modo in cui il cortometraggio racconta il territorio con il lirismo della cinepresa e anche di come abbia portato nei borghi del Sele la magia del cinema e il fascino del set. Claudio Gubitosi, fondatore e direttore artistico del Giffoni Film Festival sottolinea invece quanto il cinema renda nota l'unicità dei territori dell'entroterra campano e di chi li popola.

Carlos Solito collabora per La Repubblica, Il Messaggero, Rolling Stone, Credere, Bell'Italia, In Viaggio, Marcopolo, Partiamo, Viaggi de Il Sole 24 Ore, Traveller, sport Week de La gazzetta dello Sport, Oggi, Dove, Sette e Style de Il Corriere della Sera, Luoghi dell'Infinito dell'Avvenire. É stato autore del docufilm "ALL'ANM" per il mensile Rolling Stone e del videoclip "Che ci vado a fare a Londra" del nuovo album di Omar Pedrini. Dopo una ventina di libri fotografici, alcuni tradotti anche all'estero, ha scritto l'antologia di racconti Il contrario del sole. Più volte è stato anche interpellato da enti governativi per documentare le emergenze turistiche dei rispettivi territori. Con la sua fotografia, scrittura e video racconta un sud Italia inesplorato e lontano dalla concezione comune.

Sele d’Oro Mezzogiorno, Giffoni Film Festival, Oz Film e Campania Film Commision presentano il cortometraggio di Carlos Solito sui meravigliosi luoghi del celebre corso d'acqua campano Il fiume giovane, un viaggio di quattro adolescenti tra vicoli, borghi e panorami del Sele Caposele (Avellino) venerdì 19 dicembre, Campagna (Salerno) martedì 23 dicembre, Valva (Salerno) venerdì 26 dicembre, Senerchia (Avellino) sabato 27 dicembre, Contursi (Salerno) domenica 28 dicembre fino a Capaccio-Paestum (Salerno) lunedì 30 dicembre . Subito dopo l’Epifania, a Salerno.

Link trailer IL FIUME GIOVANE https://www.youtube.com/watch?v=FcBaKVH-gAM Link altre produzioni video Carlos Solito https://www.youtube.com/watch?v=O-JoQj-PoTY https://www.youtube.com/watch?v=Kfv7kAkybHg https://www.youtube.com/watch?v=KbULU-ADUGs https://www.youtube.com/watch?v=pNEv8VMw3oI

info e comunicazioni 3471866595 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[gallery type="rectangular" ids="34636,34635,34633,34632,34629,34618"]

Pubblicato in Cultura

Dal 7 al 23 gennaio 2015 presso Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana presenta ORSON WELLES, rassegna cinematografica in 13 film che, nei cento anni dalla nascita e nei trenta dalla scomparsa, intende offrire una panoramica sul grande regista, attore, sceneggiatore e produttore Orson Welles.

Welles ha dato un contributo unico all’evoluzione del linguaggio cinematografico, grazie alla sua scrittura filmica barocca e visionaria. Ricordiamo come suo primo lungometraggio "Quarto potere", a cui seguirono numerosi altri capolavori tra i quali "L’orgoglio degli Amberson", "La signora di Shanghai", "Otello a Rapporto confidenziale", "Il processo", "L’infernale Quinlan", opere che ancora oggi sono simbolo di grande modernità. In rassegna, oltre a "Il terzo uomo", capolavoro di Carol Reed ambientato in una Vienna devastata dalla guerra e divisa in quattro zone di occupazione, altri due rari film dei quali Welles non firmò la regia ma che lo vedono nei panni dell’attore protagonista: "Cagliostro" e "Jane Eyre". Prima delle prime proiezioni di Rapporto confidenziale e de "L’infernale Quinlan" ci sarà l’intervento di relatori del Centro Milanese di Psicoanalisi "Cesare Musatti".

Programmazione:

Mercoledì 7 gennaio h 17 Il processo - h 19.15 Otello - h 21.15 Quarto potere - h 19 Macbeth Venerdì 9 gennaio h 17 Cagliostro - h 21 Rapporto confidenziale (Mr. Arkadin) Sabato 10 gennaio h 15 Otello Lunedì 12 gennaio h 17 Il terzo uomo - h 19 Lo straniero - h 21 La signora di Shanghai Martedì 13 gennaio h 16.45 Falstaff Mercoledì 14 gennaio h 17 L’orgoglio degli Amberson - h 21.15 L’infernale Quinlan Giovedì 15 gennaio h 17 La signora di Shanghai Venerdì 16 gennaio h 17 La porta proibita – Jane Eyre Sabato 17 gennaio h 19 Il processo Domenica 18 gennaio h 15 Quarto potere Mercoledì 21 gennaio h 17 L’infernale Quinlan Venerdì 23 gennaio h 17 Rapporto confidenziale (Mr. Arkadin) Sabato 24 gennaio h 15 Macbeth Lunedì 26 gennaio h 19 Falstaff

[gallery type="rectangular" ids="34530,34531,34533,34535,34536,34532"]

Pubblicato in Foyer

Lo spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con Nexo Digital, ospiterà dal 18 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015 POP, ROCK, CINEMA: un'occasione per vedere proiettati diversi film di generi musicali, come David Bowie Is, 20.000 Days on Earth, Quadrophenia, una sinergia di musica pop, rock e cinema.

David Bowie Is porta sul grande schermo l'omonima mostra del 2013 al Victoria and Albert Museum di Londra, in cui sono esposti più di 300 oggetti (tra filmati, fotografie, testi, scenografie, costumi etc.) legati ai 50 anni di carriera dell'artista. La sua uscita ha scatenato una reazione molto positiva da parte del pubblico, raggiungendo un record di spettatori.

Proiettato:

giovedì 18 dicembre ore 21

domenica 21 dicembre ore 21

venerdì 26 dicembre ore 19

domenica 28 dicembre ore 21

20.000 Days on Earth è un film-documentario a metà tra finzione e realtà basato sugli eventi del 20.000esimo giorno sulla terra di Nick Cave, musicista ed artista eclettico della scena musicale contemporanea.

Proiettato:

martedì 23 dicembre ore 21.15

sabato 27 dicembre ore 18.30

lunedì 29 dicembre ore 21

venerdì 2 gennaio ore 21

domenica 4 gennaio ore 19.15

martedì 6 gennaio ore 21.15

Quadrophenia, titolo omonimo al celeberrimo album degli Who, è uno dei lungometraggi rock più famosi del cinema. Il film racconta le vicende adolescenziali dell'Inghilterra degli anni Sessanta, il senso di smarrimento di un ventenne e i suoi rapporti con genitori e amici, le scorribande coi "mods" e le

risse contro i "rockets". Un classico della cinematografia musicale, accompagnato dalla storica colonna sonora degli Who.

Proiettato:

sabato 3 gennaio ore 21.30

 

Dove:

Sala Alda Merini - Spazio Oberdan - Provincia di Milano

Viale Vittorio Veneto 2, Milano

Biglietti:

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Proiezione pomeridiana feriale: intero € 5,50, ridotto € 3,50.

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

 

INFO:

T 02.87242114 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.cinetecamilano.it

 

 

[gallery type="rectangular" ids="34474,34475,34476,34477,34478,34479,34480"]

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Dal 17 dicembre 2014 al 4 gennaio 2015 presso Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana presenta Psicothriller: "Suspense" (Jack Clayton, 1961) e "Oltre il guado" (Lorenzo Bianchini, 2013), due film molto diversi tra loro per epoca, nazionalità, fama e impianto produttivo, ma in realtà molto simili per la capacità dei rispettivi registi di costruire, grazie all'uso sapiente della scrittura cinematografica, mondi paralleli, attraversati da forze misteriose e perturbanti.

Tratto da una racconto di Henry James ("Giro di vite"), Jack Clayton firma forse uno dei capolavori del genere gotico che, a distanza di anni, riesce ancora a suscitare angoscia e paura per gli eventi raccontati. I punti di forza di "Suspense" sono la grande interpretazione di Deborah Kerr, ambigua tanto quanto la stessa atmosfera che regna nella casa, in alcuni momenti dolce e comprensiva, in altri fredda e invasata lei stessa; l'uso degli spazi interni e dei particolari architettonici, perfetti nel ricreare un'atmosfera angosciante degna del miglior espressionismo tedesco; l'uso della profondità di campo quanto mai azzeccata per suggerire ed evocare le presenze maligne che minacciano le anime e i cuori dei bambini. Al termine della proiezione di mercoledì 17 dicembre, intervento di Fausto Petrella del Centro Milanese di Psicoanalisi “Cesare Musatti”.

"Oltre il guado" è invece ultimo film di Lorenzo Bianchini, regista e sceneggiatore friulano, esponente della produzione cinematografica indipendente italiana, che ha scelto il film di genere, l’horror, come suo cavallo di battaglia. La pellicola, molto inquietante, racconta la storia di un etologo naturalista che registra i comportamenti degli animali: immerso nella natura, però, la sua integrità fisica e mentale vacillerà quando le registrazioni lo condurranno ad un lontano villaggio, luogo di un’antica maledizione. La natura è la protagonista indiscussa del film: le montagne che circondano il piccolo paese, la pioggia incessante, gli alberi che sono come tante presenze silenziose ed infine gli animali, unici testimoni delle misteriose entità che dominano quella parte del bosco. Il silenzio e il rumore. Lo spazio e il tempo e la loro dilatazione. La luce e il buio. Elementi minimi e primordiali sui quali Bianchini costruisce il suo cinema, che è in qualche modo un cinema primigenio, che rientra nel flusso della natura, nello scorrere di eventi cosmici.

 

Psicothriller

Calendario proiezioni:

Mercoledì 17 dicembre h 21.00 / Sabato 20 dicembre h 18.45 / Venerdì 26 dicembre h 14.30 / Mercoledì 31 dicembre h 18.30 / Sabato 3 gennaio h 15.00

"Suspense" R.: Jack Clayton Sc.: Truman Capote, William Archibald, John Mortimer, dal romanzo Giro di vite di Henry James. Int.: Deborah Kerr, Peter Wyngarde, Megs Jenkins, Martin Stephens, Pamela Franklin. UK, 1961, b/n, 105’, v.o. sott. it. Miss Giddems viene assunta da un ricco uomo per occuparsi di Flora e Myles, i suoi due giovani nipoti, rimasti orfani e alloggiati nella sua casa di campagna, un' immensa villa con un grande giardino. Miss Giddens accetta con entusiasmo, ma ben presto subentrerà in lei il terrore per la sorte dei due piccoli, minacciati da oscure presenze appartenenti a un passato inquietante. Al termine della proiezione di mercoledì 17 dicembre, intervento di Fausto Petrella del Centro Milanese di Psicoanalisi “Cesare Musatti”. Sabato 27 dicembre h 15.00 / Lunedì 29 dicembre h 19.00 / Domenica 4 gennaio h 21.15 / Lunedì 5 gennaio h 19.00

"Oltre il guado" R.: Lorenzo Bianchini. Sc.: Michela Bianchini, L. Bianchini. Int.: Marco Marchese, Renzo Gariup, Lidia Zabrieszach. Italia, 2013, col., 92’. Marco Contrada è un etologo naturalista abituato a inoltrarsi in solitudine nelle foreste friulane per posizionare microcamere allo scopo di studiare i comportamenti di animali selvatici. Una di queste riprese, una notte, mostra i ruderi di alcune case abbandonate in una zona poco conosciuta del bosco. Il giorno seguente, con il suo camper, marco raggiunge il paese dimenticato. C'è qualcosa di strano in quel posto abbandonato. Macabri rinvenimenti forse non imputabili a un animale feroce e alcuni ritrovamenti all'interno della vecchia scuola diroccata spingono a pensare a qualcosa di diverso, minaccioso, forse legato a un antico passato ancora pulsante tra quelle case.

 

Spazio Oberdan

Viale Vittorio Veneto 2, Milano Tel. 02.87242114 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.cinetecamilano.it

 

Modalità d'ingresso

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00 Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50 Proiezione pomeridiana feriale: intero € 5,50, ridotto € 3,50. Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

 

[gallery type="rectangular" ids="34446,34445,34444,34441,34440,34439"]

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 11 Dicembre 2014 22:53

BUON COMPLEANNO CHARLOT!

Venerdì 26 dicembre 2014 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta BUON COMPLEANNO CHARLOT!

La giornata sarà interamente dedicata all’eterno eroe Charlie Chaplin, in merito al centesimo anniversario della creazione della maschera di Charlot, che ha coinvolto intere generazioni e ancora oggi riesce a fare breccia nei suoi spettatori. Charlot è un raffinato omino caratterizzato da una grande dignità e nobiltà d’animo, che indossa una giacca stretta e pantaloni e scarpe sempre più grandi della sua misura, una bombetta e un bastone da passeggio. Charlot divenne emblema dell’alienazione umana in seguito al suo disincanto dinnanzi alla spietatezza e all’ingiustizia della società moderna. Divenne ben presto un modello di riscatto e rivincita per i vinti, in quell’epoca di progresso economico e industriale. La rassegna prevede la proiezione di cinque tra i suoi più bei capolavori, tutti con l’accompagnamento musicale dal vivo di Francesca Badalini. Alle ore 15 la rassegna aprirà con "Giorno di paga", uno dei suoi film più funzionali per la ricchezza delle invenzioni comiche e le intenzioni sociali. A seguire La cura, film che i bambini potranno musicare dal vivo con i loro strumenti giocattolo insieme a Francesca Badalini. Il calendario vedrà alle 16.30 "Una giornata di vacanza", primo film in cui compare Jackie Coogan; a seguire "L’emigrante", film molto autobiografico; infine alle 17.30 sarà proiettato "Il pellegrino", violenta derisione del bigottismo.

INFO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.cinetecamilano.it

 

[gallery type="rectangular" ids="34294,34295,34296,34297,34298,34299"]

Pubblicato in Cultura
Pagina 7 di 21

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.