CHIAMACI +39 333 8864490

In occasione del 40° anniversario dall’uscita nelle sale del film più longevo della storia, arriva ad Halloween in Double Feature : sabato 31 ottobre doppio spettacolo alle 20:30 e a mezzanotte, al Cinema Teatro San Carlo di Milano, “Rocky Horror Live”, rivisitazione in chiave moderna, ma fedele all’originale, di “The Rocky Horror Show” di Richard O‘Brien, il musical rock per eccellenza, il cult, quella potentissima miscela che a metà degli anni ‘70 elaborò, stravolse, citò e reinventò l'estetica horror, tra b-movie e il film d'autore.

Uno spettacolo interamente suonato e cantato dal vivo, con i testi delle canzoni in lingua originale e i dialoghi tradotti in italiano per favorire la partecipazione della più ampia fascia di pubblico.

Un’orchestra di otto elementi, undici attori che alternano senza pause parti cantate a parti recitate, un corpo di ballo composto da cinque elementi che fa da sfondo a quasi ogni scena; e poi il pubblico, il vero protagonista dello spettacolo: la regia è stata impostata per incentivare al massimo l’audience participation; durante la messa in scena il pubblico verrà dotato degli oggetti necessari ed incoraggiato a interloquire con gli attori e ad intervenire direttamente nella recita.

Lo score è dirompente e trascinante, un rock aggressivo capace di mescolare una lucida trasgressione alle arie classiche di Broadway. Quasi tutti i brani sono diventati dei classici: dall'openin' Science Fiction, dall'irresistibile showstopper Time Warp all'assolo di Frank Sweet Transvestite, alla diabolica e scatenata Hot Patootie (che peraltro aprì a Meatloaf la strada verso un successo mondiale).

 

Sul palco: Lorenzo Fusoni (Frank’n’Furter), Diego Razionale (Brad Majors), Giada Panato (Janet Weiss), Dario Di Stano (Criminologo), Monica Ruggeri (Columbia), Lucia Maggi (Magenta), Roberto Di Stano (Riff Raff), Alessandro Fiorani (Rocky), Diego Sala (Professor Everet Scott), Michael Omassi (Eddie), Guido Block (Usherette).

 

Corpo di Ballo & Transylvani: Emanuele Arena, Francesca D’Oronzio, Roberta Gigante, Simona Modica, Chiara Santomauro.

Orchestra: Pietro Ubaldi (tastiere), Matteo De Buglio (chitarre), Marco Ponta (chitarre), Antonio Botti (basso), Riccardo Ierardi (batteria)

Cori: Laura Stefani, Claudia Selz e Valeria Caprì.

Regia Lorenzo Fusoni

Direzione Artistica: Antonio Botti

Direzione musicale: Pietro Ubaldi

Coreografie: Comasia Palazzo

 

LIVE THEATRE e I DISTRATTI

presentano

ROCKY HORROR LIVE HALLOWEEN NIGHT AL TEATRO SAN CARLO PER BALLARE ANCORA IL TIME WARP DOPO 40 ANNI Sabato 31 ottobre doppio appuntamento alle 20.30 e a mezzanotte

 

 

I Distratti – associazione culturale nata nel novembre del 2012. Si occupa di promozione culturale sul territorio di Milano, in ambito musicale ma non solo.

Nel corso degli anni ha sviluppato importanti collaborazioni con Istituzioni come il Comune di Milano, importanti associazioni e realtà culturali come esterni, elita, ViaAudio e aziendali come Heineken, Tuborg, Siae.

 

MiMat - Teatro San Carlo Via E. Morozzo della Rocca 12 angolo via Matteo Bandello Per informazioni: Tel. +39 02.48199689– Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Prezzi Euro 15 in prevendita. Euro 20 al botteghino la sera stessa Prevendite www.mailticket.it

 

Indira Fassioni

[gallery columns="2" size="large" ids="47665,47666"]

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 15 Ottobre 2015 02:10

ALADIN – MANZONI FAMILY

Dal 24 ottobre 2015 al 16 aprile 2016, dopo il successo riscosso nella scorsa stagione, ritorna a grande richiesta il cartellone teatrale dedicato ai più piccoli – ma adatto a tutta la famiglia - Manzoni Family.

In programma ci saranno dodici veri e propri musical in formato ridotto, della durata di circa 80 minuti, che raccontano le storie più famose, immergendole in un mondo fatato, fatto di personaggi originali e divertenti, di costumi e scenografie colorate, sempre accompagnati dall’allegria delle musiche. Inoltre, alla fine di ogni spettacolo, i bambini potranno conoscere nel foyer del teatro i personaggi in costume appena ammirati sul palcoscenico.

Il primo appuntamento del Family Show è con Aladin, spettacolo che racconta la famosissima storia di un ladruncolo che ne combina di cotte e di crude nel mercato della città, Agrabha, e proprio per questo motivo viene mandato in prigione. Proprio qui, scopre un’antica lampada ad olio e strofinandola si ritrova accanto un Genio simpatico e chiacchierone,  che gli offre la possibilità di avvicinare la donna di cui è follemente innamorato, la principessa Jasmine. La fanciulla è tenuta sotto controllo dal malefico Gran Visir, insieme al Sultano, suo padre. Ma l'amore, la generosità e l'intelligenza di Aladin vengono ricompensati dai famosi tre desideri del Genio, e portano al tanto atteso lieto fine.

Teatro Manzoni Via Manzoni, 42 – Milano Sabato 24 ottobre, ore 15:30 Info: 02 7636901 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.teatromanzoni.it

[gallery ids="47384,47385,47387"]

Pubblicato in Cultura

Con un'intervista esclusiva a Marco D'Alberti

Dopo aver parcheggiato la macchina non lontano da via Manzoni, ci dirigiamo a Teatro. Ed ecco che, giunti dinnanzi a questo edificio fastoso, rimaniamo colpiti da un autobus parcheggiato dall'altra parte della strada. Allieta la vista con il suo rosa shocking e grumi di altri colori sgargianti. In alto la scritta “Il divertimento non è mai stato così vicino” e in basso il titolo del musical che ci accingiamo a vedere: “Priscilla, la regina del deserto”. Piacevolmente sorpresi, entriamo nella hall del Teatro Manzoni. Scopriamo, a questo punto, che possiamo continuare a divertirci con gli allestimenti preparati ad hoc per il pubblico in attesa e così scattiamo qualche foto ricordo, respirando un'atmosfera allegra e cangiante. In seguito scopriremo che è stata una trovata felice, perchè questo spettacolo è, a tutti gli effetti, qualcosa che non si dimentica facilmente.

Priscilla- Il Musical si ispira al'omonimo film cult diretto da Stephan Elliot, che fu presentato nella sezione “Un Certain Regard” al 47° Festival del Cinema di Cannes e nel 1995 fu insignito del Premio Oscar per i migliori costumi, un elemento che fa indubbiamente onore anche a questa versione italiana del musical. Sono infatti oltre 500 i costumi sfoggiati dal cast, uno più magnifico e originale dell'altro. Di tutto rispetto anche la colonna sonora, che include 25 strepitosi successi internazionali, tra cui "I Will Survive"; "Finally"; "It's Raining Men" e "Go West".

Il musical racconta la storia di Tick/Mitzi (Cristian Ruitz), Bernadette (Marco D'Alberti) e Adam/Felicia (Riccardo Sinisi) che, su proposta di Tick, decidono di lasciare Sydney per portare il loro spettacolo di drag queen nell'entroterra austrialiano, ad Alice Springs, dove in realtà li aspetta molto più che un'esibizione. Si tratta inevitabilmente di un viaggio fisico, a bordo di un vecchio torpedone ribattezzato “Priscilla, la regina del deserto” e nel contempo introspettivo, che li conduce a fare i conti con i pregiudizi di un mondo tutt'altro che accogliente, coi fantasmi del passato e a smussare i rapporti tra di loro, non affatto semplici e scontati.

Priscilla porta a tema l'amore, l'amicizia, il rapporto padre-figlio, ma è molto di più di questo. É uno spettacolo condito da battute esilaranti, una sceneggiatura brillante e numeri molto coinvolgenti, sia come ensemble, che come assoli. Ironico, pungente, ma anche molto malinconico, emoziona e allo stesso tempo spinge alla riflessione- non soltanto sul tema dell'omofobia e del bullismo- ci sembrerebbe riduttivo- ma sulla sofferenza comportata da ogni qual si voglia tipo di emarginazione. Detto questo, non aspettatevi prediche o facili moralismi che verrebbero inevitabilmente a noia, quanto un musical che vi farà pensare e non mancherà di commuovervi.

Intervista a Marco D'Alberti

Io: “Sei affezionato al tuo personaggio? Cosa ami di più di Bernadette? Ma prima di rispondere, ti vorrei dire cosa ho colto io in primis. Personalmente, l'ho trovata un personaggio estremamente affascinante, fortemente emotiva e romantica, ma con un indiscussa inclinazione alla malinconia. Oltretutto, mi sembra che nonostante le sue insicurezze e i frequenti sbalzi d'umore, sia un po' un punto di riferimento per i compagni in momenti di crisi. I due casi esemplari in questo senso sono il suo intervento nel pub contro la “manza” a cui suggerisce di appiccarsi fuoco al Tampax- battuta esilarante che sdrammatizza in realtà uno scambio molto delicato- E poi, ovviamente, mi riferisco al pestaggio di Adam, forse il più effervescente dei personaggi principali, il più vitale e impulsivo, a cui non a caso vengono tappate le ali col bullismo omofobico. Cosa ne pensi?”

D'Alberti: “Assolutamente, adoro questo personaggio, sia come interprete, sia come persona. Delle caratteristiche che le invidio sono la leggerezza ed anche il coraggio, il coraggio di cimentarsi, di essere presente- non è una sconsiderata, al contrario, trovo molta saggezza in lei. Rispetto al personaggio filmico, diciamo che l'abbiamo alleggerita, l'abbiamo resa meno spigolosa e più ridanciana, ma come dici, è anche molto malinconica. Ed è malinconica naturalmente, perché è una che ama la vita e ama l'amore e in questo mi rispecchio molto. E' senz'altro anche molto emotiva, ha dei momenti d'isteria, è piena di contraddizioni, ma questo la rende viva, tridimensionale."

Io: "La scelta che Bernadette ha compiuto diventando transessuale è senza dubbio molto coraggiosa. Come credi il tuo personaggio possa contribuire alla discussione sulla transessualità e la sua accettazione? E una domanda correlata: in tempi di dibattito sui generi sessuali e i ruoli che potranno avere in una vita di coppia con figli, cosa può dare un musical come Priscilla allo spettatore medio?"

D'Alberti: "Guarda, diciamo che il musical è un genere che lascia scarso spazio al dialogo, ma nelle poche cose che si dicono, c'è un importante messaggio. Hai presente quando Bob rivolgendosi al trio le chiama “ragazzi”, poi si scusa corregendosi con “ragazze”... Qui insomma si fa portavoce del fatto che le riconosce e gli porta rispetto, è proprio la conditio sine qua non. Non si parla di tollerenza, ma di rispetto. Tolleranza è un termine che non sopporto. Poi trovo che sia uno spettacolo talmemte coinvolgente, che il pubblico rimane in qualche modo disarmato, e proprio per questo il musical ha un forte potere di sdoganamento, favorisce e facilita l'assorbimento e la familiarizzazione con certi temi."

Io: "Raccogliendo informazioni sullo spettacolo, ho letto da qualche parte che voi non lo considerate solo un tentativo di sensibilizzazione per quanto riguarda il tema dell'identità di genere, ma che in una chiave più ampia, può essere considerato uno spaccato sull'emarginazione in generale. Questa interpretazione la trovo personalmente molto calzante. Al centro di tutto, vi è la sofferenza che comporta il rifiuto della diversità. Cosa ne pensi?"

D'Alberti: "Certo, c'è senza dubbio un'attenzione alla diversità e al rispetto in generale."

Io: "Penso per esempio alla moglie di Bob, che si dice non abbia più accesso al pub perché è una che alza troppo il gomito e, quando lo fa, perde il controllo di sé."

D'Alberti: "Bravissima, è proprio quello che stavo pensando..."

Chiara Zanetti

[gallery ids="46675,46676,46677"]

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 09 Luglio 2015 23:46

"Il Musical Usa-Italia" al MIC

Il MIC (Museo Interattivo del Cinema) tra pochi giorni inaugurerà la rassegna "Il Musical Usa – Italia", in programma dal 14 luglio al 2 agosto.

Come si intuisce chiaramente dal titolo, in primo piano sarà il Musical, genere americano che ha vissuto la sua migliore stagione durante gli anni '30, '40 e '50, quando le sale cinematografiche erano colme di spettatori pronti a cantare e a ballare.

La rassegna, avviata in occasione dei 120 anni dalla nascita del cinema, intende offrire una panoramica sul genere hollywoodiano per eccellenza, concentrandosi in particolare sulla produzione oltreoceano degli anni Quaranta.

In programma degli autentici cult, pronti a rivivere sul grande schermo per la felicità dei nostalgici di questo genere.

Tra i tanti nomi, ovviamente ricordiamo Vincente Minnelli, uno dei registi più affermati del settore, di cui verranno proiettati tre film: "Spettacolo di varietà" (1953), "Il pirata" (1947) e "Un americano a Parigi" (1951), che vede uno scatenatissimo Gene Kelly a braccetto con Leslie Caron. Kelly ritorna come protagonista anche in "Un giorno a New York" (1949) e in "Due marinai e una ragazza" (1945), dove è al fianco di Frank Sinatra "The Voice".

Busby Berkeley, maestro dell'immagine coreograficamente costruita, verrà celebrato con "Quarantaduesima Strada"di Lloyd Bacon (1933), mentre la coppia Fred Astaire & Ginger Rogers con "Cappello a Cilindro"di Mark Sandrich.

Imprescindibile anche la fortunatissima opera del '39 "Il mago di Oz", con una giovanissima Judy Garland.

Un omaggio in tre film sarà dedicato anche a Carmen Miranda, la cantante e ballerina brasiliana che divenne una delle protagoniste più celebri di numerosi musical hollywoodiani degli anni Quaranta.

Sul versante italiano, infine, il MIC propone le commedie musicali di casa nostra, note come "musicarelli", genere andato in voga durante gli anni '60. In esse alcuni giovani cantanti venivano chiamati a interpretare le loro canzoni di maggior successo sul grande schermo: pensiamo ad esempio a "Nel sole" di Aldo Grimaldi (1967), che vanta la coppia Albano & Romina Power, oppure a "In ginocchio da te" di Ettore Maria Fizzaroti (1965), che invece vede come protagonista Gianni Morandi, fino a "Cuore matto...matto da legare", il film diretto nel 1967 da Mario Amendola con la partecipazione di Little Tony.

Un calendario ricco di proiezioni, che vi invitiamo a conoscere nel dettaglio visitando il sito ufficiale del MIC.

 

 

"Il musical Usa-Italia" MIC - Museo Interattivo del Cinema Viale Fulvio Testi, 121 - 20162 Milano www.mic.cinetecamilano.it

 

 

Il musical Usa-Italia-gallery-Nerospinto3

 

 

Il musical Usa-Italia-gallery-Nerospinto2

Pubblicato in Cultura
Lunedì, 06 Luglio 2015 13:23

"Dirty Dancing" al Teatro Nazionale

Fino al 27 luglio al Teatro Nazionale di Milano torna sul palco "Dirty Dancing", l'acclamatissimo musical che racconta l'emozionante storia d'amore tra l'adolescente Baby e l'affascinante maestro di ballo Johnny Castle.

Il regista Federico Bellone quest'anno ha realizzato una storia totalmente fedele alla versione cinematografica dello spettacolo, questo per dare un tocco di novità rispetto alle versioni precedenti e soprattutto per puntare l'attenzione non solo sul ballo (coreografie di Gillian Bruce) ma anche sulla vicenda narrativa.

Altra novità di quest'anno è l'ideazione da parte di Roberto Cornotti, stimato professore dell'Accademia delle Belle Arti di Brera, di scenografie reali che prendono il posto delle proiezioni utilizzate in passato, un modo per coinvolgere pienamente pubblico ed interpreti nella storia.

Accanto a Gabrio Gentilini che interpreterà il caliente Johnny ci sarà Sara Santonastasi, Baby, Federica Capra, Simone Pieroni, Mimmo Chianese, Irene Urcioli, Natalia Magni e, grande new entry, Todd Hunter, talentuoso attore che vanta una carriera di successi a Broadway e che approda a Milano per vestire i panni di Tito Suarez.

A Simone Giusti invece spetta il compito di dirigere, rigorosamente dal vivo, la band, chiamata a suonare gli intramontabili successi del musical, primo fra tutti "I've had the time of my life".

INFO:

Barclays Teatro Nazionale - via Giordano Rota, 1 - 20145 Milano

orari: ore 20.45 / sabato anche ore 15.00 / domenica ore 15.00 e ore 19.00

tel. 02 0064 0888
http://www.teatronazionale.it/

https://it-it.facebook.com/pages/Teatro-Nazionale/485391831521933

[gallery type="rectangular" ids="45058,45048,45049,45055,45051"]

Pubblicato in Cultura
Venerdì, 31 Ottobre 2014 14:47

Harry Potter porta la magia al Teatro Manzoni

Harry Potter arriva a Milano. Non a cavallo di una Firebolt ma al Teatro Manzoni, dove il primo novembre la Compagnia No Problem ha organizzato uno spettacolo in musica liberamente ispirato al mondo del maghetto.

 

Harry Potter inaugura la rassegna “Family Show – Il sabato in famiglia”, cartellone dedicato a bambini e ragazzi da 4 a 12 anni, ma adatta a tutta la famiglia. I Family Show raccontano le storie più famose immergendole in un mondo fatto di personaggi originali e divertenti, di costumi e scenografie colorate, sempre accompagnati dall’allegria delle musiche. Harry Potter vede impegnati in scena 13 performer e un mago, ed è il primo dei tanti appuntamenti che saranno presentati dalla Compagnia No Problem fino al 21 marzo. Tra questi segnaliamo il Re Leone e Alice nel Paese delle Meraviglie.

 

Storia coinvolgente, che narra di studenti-maghi che devono necessariamente unire le loro forze per sconfiggere il male che si sta abbattendo sull'accademia di Hogwarts. Solo il nostro Potter però sarà in grado di combattere contro le tenebre.

 

INFO

Orari Sabato: ore 15.30

Prezzi Intero Adulto: 14,00 € Bambini fino a 14 anni: 9,00 € Under 3: 5 €

 

 

Pubblicato in Cultura

Lo spettacolo inscenato dalla regista Eleonora Pippo, Cinque allegri ragazzi morti, tratto dall'omonimo romanzo a fumetti di Davide Toffolo, ripropone in termini teatrali e musicali la saga horror-romantica che racconta la storia di cinque liceali, i quali, in seguito a un incidente mortale procurato da un rito voodoo, diventano zombie, condannati a nutrirsi solo di carne umana, rinunciare all'amore e non interferire nelle esistenze dei vivi.

La violazione di queste regole conduce i personaggi adolescenti, Gianni Boy, Vasco, Sumo, Sleepy e Mario, ad intraprendere un sofferto percorso di iniziazione amore/morte, accompagnati dallo spirito guida di Elisa.

Nei primi due episodi rappresentati Mario accetta l'alternativa di addormentarsi sottoterra per la disperazione di essere morto. Nel frattempo si alternano gli incontri tra un ragazzo spregiudicato e la ragazza lupo, l'amore della mortale Paolina per il suo eroe Gianni Boy e la fame cannibalica di Sumo, che culminano con la festa di Halloween in costume ambientata nel suggestivo scenario veneziano.

Dopo gli exploit di Milano e Roma con il primo episodio, L’alternativa, in cui si è registrato il sold out, il musical a bassa fedeltà conquista la stagione teatrale 2014/2015 con l’aggiunta del secondo episodio, La festa dei morti.

Con la partecipazione degli interpreti più significativi del panorama rock indipendente come novità esclusiva di questa edizione, lo spettacolo sarà ospite al Teatro Elfo Puccini di Milano, dal 28 ottobre al 2 novembre 2014.

Impossibile quindi non assistere a questi due appuntamenti, dedicati appositamente ai numerosi fans della band Tre allegri ragazzi morti, che si esibirà a fine spettacolo in versione unplugged il 31 ottobre a Milano per un’indimenticabile festa dei morti.

Indira Fassioni

 

Pubblicato in Cultura

 

A distanza di ventisette anni dalla sua prima uscita cinematografica, e dopo il grande successo nei teatri internazionali, il famoso film più amato da tutte le generazioni, ambientato negli Stati Uniti del 1963, arriva in scena anche in Italia: Dirty Dancing, al Teatro Nazionale Barclays di Milano, dal 9 ottobre al 28 dicembre 2014.

 

Lo spettacolo vede come protagonisti Sara Santostasi e Gabrio Gentilini, che, accompagnati da cantanti e ballerini, una band dal vivo e una scenografia fedele all'originale, metteranno in scena la passione per i balli "proibiti" di quei tempi e la travolgente storia d'amore tra Baby e Johnny.

Gli scontri e le passioni saranno raccontate attraverso balli sensuali ed indimenticabili coreografie, prima tra tutte quella protagonista della scena finale, sulle note di "The time of my life ", colonna sonora rimasta indelebile nella memoria, così come indelebile rimarrà per sempre il ricordo del protagonista del film, Patrick Swayze, venuto a mancare il 14 settembre 2009.

 

Impossibile resistere a questo spettacolo, sicuramente un omaggio all'omonimo film, che continua a far sognare le donne di tutto il mondo.

 

INFO

Dirty Dancing Teatro Nazionale Barclays Via Giordano Rota, 1, 20145 Milano Tel. 02 0064 0888

Biglietti a partire da 19 €

 

 

 

Pubblicato in Cultura
Domenica, 26 Ottobre 2014 11:44

La famiglia Addams al Teatro della Luna

 

 

 

 

 

 

Arriva per la prima volta in Italia il musical de "La famiglia Addams". Dopo l'incredibile successo ottenuto a Broadway lo spettacolo è in scena al Teatro della Luna dal 17 ottobre all'8 dicembre.

 

 

 

 

 

La versione italiana vede alla regia Giorgio Gallione. Sul palcoscenico figurano Elio e Geppi Cucciari, rispettivamente nel ruolo di Gomez e Morticia: i due artisti, con la loro esperienza e lo sferzante humor che li caratterizza, riproporranno le disavventure dell'eccentrica famiglia americana nata negli anni '30 e invecchiata decisamente bene.
I testi italiani sono affidati alla penna tagliente e dissacrante di Stefano Benni, che ha saputo mantenere inalterato il fascino della sceneggiatura originale.
Gli abiti della scena sono disegnati dallo stilista Antonio Marras, mentre le coreografie sono affidate a Giovanni Di Cicco. “La Famiglia Addams” esordisce a Milano, si imbarcherà poi per il tour italiano che durerà fino a marzo.
INFO
La Famiglia Addams dal 17 ottobre al 23 novembre Milano - Teatro della LunaBiglietti a partire da 29,90 €

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 23 Luglio 2014 03:05

ROMEO E GIULIETTA@SALE SPAZIOCINEMA

“Mai ci fu storia di più gran dolore come quella di Giulietta e del suo Amore”.

Per i sentimentali cronici e per gli amanti del teatro classico le sale cinematografiche spazioCinema proietteranno un classico della drammaturgia.

Il 28, 29 e 30 luglio Romeo e Giulietta, il famosissimo dramma di William Shakespeare, sarà proposto in chiave moderna direttamente da Brodway in lingua originale con i sottotitoli.

Il musical di maggior successo della stagione, con la regia di David Leveaux e con protagonista l’ex pirata Orlando Bloom e la due volte candidata ai Tony Award Condola Rashad, infatti è stato ripreso e ora il pubblico di tutto il mondo potrà godersi questo straordinario spettacolo, per celebrare insieme il 450° anniversario della nascita di Shakespeare, che cade appunto quest’anno.

Un imperdibile appuntamento per godersi ancora una volta la più grande storia d’amore di tutti i tempi.

 

Per informazioni e acquisto biglietti: www.spaziocinema.info

 

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 2

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.