CHIAMACI +39 333 8864490

Il teatro Elfo Puccini dal 23 Ottobre al 25 Novembre mette in scena Afghanistan, dieci storie suddivise in due spettacoli per raccontare i rapporti tra l'Occidente e l'Oriente: Il grande gioco ed Enduring freedom, per la regia di Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani.

Pubblicato in Foyer

Il prossimo aprile è prevista l'uscita di Believe Nothing, nuovo album dei Bad Love Experience. Dopo tre anni da Pacifico, l'ultima fatica della band, il quintetto ha deciso di continuare a far musica, ponendosi però una spinosa questione: proseguire la carriera attraverso le dinamiche classiche del mercato musicale oppure stravolgerlo? Sembra che il gruppo livornese abbia optato per la seconda alternativa. L'ultimo lavoro dei Bad Love Experience è proprio il prodotto di questa sentita riflessione: Valerio Casini, leader del gruppo, ha scritto i sei pezzi contenuti in Believe Nothing, pensando, però, che si potesse dar una forma diversa ai brani composti. Niente più semplici videoclip basati su un singolo soltanto, bensì un articolato e profondo cortometraggio in cui potessero essere raccolte parzialmente tutte le canzoni. Ecco come ha preso vita Believe Nothing (il cortometraggio).

Questa bella iniziativa è stata possibile anche grazie ai due registi Marco Bruciati e Ambra Lunardi, ai disegni di Tommaso Eppesteingher, all'animazione di Alessio Tanchis e alla partecipazione di Ivan Antonio Rossi, nuovo membro del gruppo, che ha incoraggiato la band toscana a proseguire su questa strada alternativa e personale.

Believe Nothing mette in scena i diversi temi affrontati nei testi dei sei brani dell'omonimo disco. Una storia quasi surreale, senza dialoghi, se non le poche battute finali in inglese, che gioca su piccole anticipazioni di ogni brano dell'album. Una ragazza, Olimpia, che viene ritratta nel suo percorso di crescita tra sogno e realtà, tra disegni animate e riprese vere. Un cortometraggio che rappresenta un viaggio attraverso varie esperienze, dall'amore fino alla consapevolezza della realtà.

Il link del corto: https://www.youtube.com/watch?v=SkkItoISUuM

La pagina facebook della band: www.facebook.com/BadLoveExperience

[gallery type="rectangular" ids="37157,37156,37155,37153,37154,37151"]
Pubblicato in Musica
Lunedì, 22 Dicembre 2014 02:11

Il Sele raccontato da Carlos Solito

Da venerdì 19 fino a lunedì 30 dicembre il cortometraggio di Carlos Solito "Il fiume giovane-un viaggio di quattro adolescenti tra vicoli, borghi e panorami del Sele" sarà presentato in diverse sale della Campania. Si tratta di un documento sul viaggio di quattro adolescenti che dal loro paese, Oliveto Citra (Salerno), partono all'avventura lungo i luoghi vicino al Sele, ammirandone i paesaggi e compiendo in contemporanea una riscoperta della loro identità. Ne esce un intimo ritratto delle realtà locali e dei panorami, esplorati attraverso il punto di vista dei quattro adolescenti. Questi, durante il viaggio, riempiono di immaginazione e di avventura i loro pomeriggi d'estate, grazie anche alla guida di Macario, anziano personaggio piuttosto caratteristico che li accompagna e li aiuta nella scoperta dei luoghi. Il fiume giovane sarà proiettato in un tour tutto campano che seguirà lo stesso percorso del fiume Sele. Il film nasce da un progetto siglato tra il regista Carlos Solito, l'Ente Premio Sele d'Oro Mezzogiorno (una delle più prestigiose manifestazioni culturali del meridione), il Giffoni Film Festival e la pugliese OZ Film. Il fondatore del Sele d'Oro Carmine Pignata si dice soddisfatto del modo in cui il cortometraggio racconta il territorio con il lirismo della cinepresa e anche di come abbia portato nei borghi del Sele la magia del cinema e il fascino del set. Claudio Gubitosi, fondatore e direttore artistico del Giffoni Film Festival sottolinea invece quanto il cinema renda nota l'unicità dei territori dell'entroterra campano e di chi li popola.

Carlos Solito collabora per La Repubblica, Il Messaggero, Rolling Stone, Credere, Bell'Italia, In Viaggio, Marcopolo, Partiamo, Viaggi de Il Sole 24 Ore, Traveller, sport Week de La gazzetta dello Sport, Oggi, Dove, Sette e Style de Il Corriere della Sera, Luoghi dell'Infinito dell'Avvenire. É stato autore del docufilm "ALL'ANM" per il mensile Rolling Stone e del videoclip "Che ci vado a fare a Londra" del nuovo album di Omar Pedrini. Dopo una ventina di libri fotografici, alcuni tradotti anche all'estero, ha scritto l'antologia di racconti Il contrario del sole. Più volte è stato anche interpellato da enti governativi per documentare le emergenze turistiche dei rispettivi territori. Con la sua fotografia, scrittura e video racconta un sud Italia inesplorato e lontano dalla concezione comune.

Sele d’Oro Mezzogiorno, Giffoni Film Festival, Oz Film e Campania Film Commision presentano il cortometraggio di Carlos Solito sui meravigliosi luoghi del celebre corso d'acqua campano Il fiume giovane, un viaggio di quattro adolescenti tra vicoli, borghi e panorami del Sele Caposele (Avellino) venerdì 19 dicembre, Campagna (Salerno) martedì 23 dicembre, Valva (Salerno) venerdì 26 dicembre, Senerchia (Avellino) sabato 27 dicembre, Contursi (Salerno) domenica 28 dicembre fino a Capaccio-Paestum (Salerno) lunedì 30 dicembre . Subito dopo l’Epifania, a Salerno.

Link trailer IL FIUME GIOVANE https://www.youtube.com/watch?v=FcBaKVH-gAM Link altre produzioni video Carlos Solito https://www.youtube.com/watch?v=O-JoQj-PoTY https://www.youtube.com/watch?v=Kfv7kAkybHg https://www.youtube.com/watch?v=KbULU-ADUGs https://www.youtube.com/watch?v=pNEv8VMw3oI

info e comunicazioni 3471866595 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[gallery type="rectangular" ids="34636,34635,34633,34632,34629,34618"]

Pubblicato in Cultura

 

 

Fondazione Cineteca Italiana presenta presso il MIC, Museo Interattivo del Cinema, il dvd dei film restaurati di Luigi Liberio Pensuti, uno dei pionieri dell’animazione in Italia.

 

Venerdì 3 ottobre 2014 sarà celebrato il lavoro di colui che negli anni ’30, periodo in cui il Pensuti era un personaggio amato e allo stesso tempo inviso al Duce, è stato definito il Walt Disney italiano.

 

I suoi cortometraggi erano andati perduti nelle pieghe del tempo. Ritrovati dalla Cineteca di Milano e dall’Archivio del Cinema d’Impresa di Ivrea, sono stati restaurati e digitalizzati in collaborazione con l’Istituto Luce e l’Immagine Ritrovata di Bologna. Il risultato della ricostruzione è stato presentato in anteprima durante la 50° Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, nel giugno scorso.

È un’importante testimonianza delle origini dell’animazione italiana.

Il dvd si compone di sette cortometraggi animati, realizzati da Luigi Liberio Pensuti nel decennio 1930-40 nell’ambito di una campagna di prevenzione contro la tubercolosi, che gli fu commissionata da Benito Mussolini in persona. Il dittatore non poté fare a meno di riconoscere il talento di Pensuti, che intrecciava genialità, modernità espressiva e informazioni scientifiche.

 

La Fondazione Cineteca Italiana ha scelto un modo originale e simpatico di omaggiare Luigi Liberio Pensuti.

Dalle 19.00 del 3 ottobre, ha organizzato il Bacillo Party, una festa a base di batteri e virus dove saranno serviti strani cocktail colorati all’interno di provette da laboratorio.

 

Inoltre, presso il MIC, dal 3 all’8 ottobre è in programma una rassegna di film incentrati sulla tubercolosi, come il capolavoro di Baz Luhrmann, Moulin Rouge!, in cui la bella Nicole Kidman viene portata via dalla malattia. Oppure Madame Bovary di Claude Chabrol, una delle versioni più fedeli al testo originale di Flaubert. Segnaliamo anche Bright Star, un film che racconta l’idillio tra il grandissimo poeta John Keats e la sua vicina di casa Fanny Brawne, una storia d’amore che procede parallelamente alla tubercolosi che colpì il poeta.

 

 

INFO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

Tel. 02 87242114

 

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00

Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Anche quest'anno il Piccolo Teatro di Milano ospita, fino al 23 giugno, il Festival Mix manifestazione cinematografica a tematica LGBT.

 

 

 

Il Festival, organizzato da Associazione Culturale Mix Milano in collaborazione con C.I.G Arcigay Milano, MFN Film Network e con il patrocinio del comune di Milano, rappresenta l'incontro tra impegno sociale e ricerca sperimentale ed indipendente con l'obiettivo raccontare la queer culture e ampliare lo sguardo su un tema, quello dell'orientamento sessuale, ancora oggi vittima di stereotipi e tabù.

 

Saranno 50 i titoli dell'edizione 2014, una giuria che premierà il miglior documentario, il miglior cortometraggio e il miglior lungometraggio; ed ancora anteprime, ospiti nazionali ed internazionali, incontri di letteratura, dibattiti.

 

Uno dei fiori all'occhiello della rassegna è il cortometraggio CAMBIAmenti, per la regia di Federica Mirabelli e Natasha Lapiana, che verrà presentato oggi, alle ore 22, da Meladailabrianza e Lezpop in collaborazione con Le cose cambiano e Diversity di Francesca Vecchioni.

 

La protagonista del cortometraggio è Francesca e per il momento quello che sappiamo di lei ci viene descritto nelle poche righe diffuse dal comunicato stampa: “Francesca è una ragazza innamorata. Quella che ha appena passato e stata una serata importante, la cui organizzazione ha richiesto un notevole impegno. Per fortuna Francesca non è sola! Cosa sarà successo?”

Già, cosa sarà successo? Cosa avrà progettato e chi l'avrà aiutata? Ma soprattutto: di chi è innamorata Francesca?

 

Non vorrete certo lasciare a digiuno la vostra curiosità, vero? Allora non perdete l'appuntamento con la proiezione di CAMBIAmenti questa sera al Festival Mix!

 

Vi serve un motivo in più che vi spinga ad uscire di casa per affrontare il caldo pomeriggio milanese e renderlo più interessante? Noi di Nerospinto lo abbiamo!

Dalle 17 alle 19 il neonato Gruppo Donna vi aspetta insieme a Lezpop, Meladailabrianza e Le cose cambiano per raccontarvi di questo nuovo progetto tutto al femminile del C.I.G di Milano.

 

Il progetto, seppur in fase embrioniale, conta di riunire al suo interno differenti identità femminili che possano conoscersi e crescere insieme avendo come tratto distintivo un forte senso dell'accoglienza ed una capacità di ascolto rivolta a chiunque avrà intenzione di prendere parte alle attività che animeranno la vita ed il percorso di “Gruppo Donna”.

 

“Gruppo Donna” è il desiderio di dare un nuovo respiro ad una storia senza tempo: essere donna!

Ed esserlo oggi, in un presente che non dimentica le sue radici ma opera con determinazione per costruire un futuro di coesione e condivisione.

Se volete saperne di più potrete parlare con le volontarie che saranno presenti questo pomeriggio e che vi danno appuntamento sul sagrato del teatro Strehler.

 

Mettiamoci la faccia ma soprattutto mettiamoci il cuore, perché se l'amore resta invisibile è una sconfitta per tutti!

 

 

 

Festival MIX Milano

Teatro Strehler, Largo Greppi, 1, 20100 Milano

 

22 giugno alle ore 22, “CAMBIAmenti” regia di F. Mirabelli e N. Lapiana in collaborazione con Le cose cambiano, Lezpop, Meladailabrianza, Diversity di Francesca Vecchioni.

 

22 giugno dalle ore 17 alle ore 19 incontro con “Gruppo Donna” del C.I.G di Milano

Pubblicato in Cultura

"...appena usciti dal sonno, per quei pochi secondi, siamo creature primitive"

Rosso è un cortometraggio indipendente di Andrea Bauce, un regista di 24 anni di Milano.

La sua avventura da regista è nata dalla costanza, dedizione e passione che ha sempre nutrito per il cinema: dopo 3 anni vissuti a Londra, dove ha fatto i primi conti con il mondo della regia e ha sviluppato un'impronta 'british' importante, è tornato in Italia carico di idee e progetti, ad esempio con il documentario "Alla Ricerca dei Tesori d'Italia" (http://www.youtube.com/watch?v=-EH7jAQWdv8), che volge uno sguardo verso gli scultori italiani, oppure con un recentissimo format d'intrattenimento che verrà  mandato in onda da questo Novembre su Sky: I cuochi pasticcioni.

 

Ma, tornando al suo ultimo progetto, al suo ultimo 'sogno': Rosso desidera raccontare quei pochi secondi, appena usciti dal sonno, quando "non siamo i "noi stessi" che conosciamo, ma esseri più in sintonia con la natura. Un attimo eterno che ci collega con un Mondo Primitivo."

Svelato il tema: quell'attimo eterno, quello che viviamo ogni mattina, molto spesso senza rendercene conto, molto spesso sottovalutandolo.

 

Un cortometraggio promettente e interessante. Andrea ha già iniziato le riprese e sta dedicando anima e corpo alla sua realizzazione, ma la strada è lunga da percorrere e ci sono ancora molte cose da fare. C'è la necessità di una piccola raccolta fondi, e anche Andrea ha deciso di farla attraverso il crowdfounding, un metodo collaborativo e intelligente che utilizza il denaro messo in comune per sostenere un progetto.

È un'ottima occasione per sentirsi parte di qualcosa, per contribuire alla nascita di un progetto artistico che ha tutte le carte in regola per avere un grande successo.

 

Il cortometraggio arriva a sfiorare tutti quanti noi, è avvincente e intrigante e può nascere anche grazie alla nostra generosità.

Rosso non ha bisogno di una somma insormontabile, con un piccolo sforzo si può arrivare a raggiungere il budget che serve a realizzarlo:  soli 300 €, che avranno l'obiettivo di ricoprire soprattutto le spese di post produzione e le attrezzature.

 

Coincidenza del caso: alcune riprese son state girate nelle suite del bellissimo Enterprise Hotel di Milano, location scelta da noi di Nerospinto per la realizzazione della festa di chiusura del festival della psicologia: insomma, lo stile si riconosce anche da queste cose!

 

 

 

Si può già pre-ordinare il DVD o con soli 5 Euro, puoi supportare il progetto e se lo desideri, potrai inserire all'interno dei crediti del film il tuo nome.

 

Questo è il link di riferimento per poter contribuire: http://www.produzionidalbasso.com/pdb_3008.html

 

Per ulteriori informazioni:

Pagine Facebook di ROSSO: www.facebook.com/rossomattina1

Andrea Bauce: https://www.facebook.com/andrea.bauce.1

Web Site: www.andrea-bauce.com

 

 

Pubblicato in Cultura

Patrick Caldelari Full è un giovane filmmaker, milanese d'adozione, ma di origini svizzere, che ha un progetto: 17:34.

Un cortometraggio promettente, che però ha bisogno di fondi per essere realizzato, ed è proprio per questo che si affida al sempre più diffuso e utilizzato metodo di raccolta fondi online: un crowdfounding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo collaborativo dove un gruppo utilizza il  denaro messo in comune per sostenere gli sforzi di altrepersone ed organizzazioni. È un processo di finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse.

Il Crowdfunding in questione  è iniziato martedi 8 ottobre, e finirà esattamente 40 giorni dopo.

Patrick: “Ho deciso di affidarmi a questo metodo abbracciato anche da volti noti a livello mondiale quali Zach Braff per citarne solo uno – ma l'elenco sarebbe molto più lungo, perchè al di là della ricerca fondi, trovo sia un modo originale per condividere questo mio progetto fin da subito, sia tramite Eppela, che attraverso la pagina facebook del progetto, che terrà i followers sempre aggiornati”.

Il corto parla di Adam, ragazzo timido ed introverso che tutti i giorni, alle 17:34 in punto, vede passare davanti al chiosco di fiori in cui lavora, quella che è certo essere la ragazza dei suoi sogni. Il ragazzo, nonostante le varie occasioni offerte dal caso, proprio non riesce a farsi notare dalla ragazza misteriosa, ma ne è cosi ossessionato che con la forza della sua fantasia dona un'identità e una personalità e nella sua testa vive quella che è per lui la perfetta storia d'amore con la ragazza perfetta (da lui idealmente chiamata Emma). Quando tutto sembrava andare di bene in meglio, non contenta della vita che Adam le ha regalato, Emma riesce a sopraffare la mente del protagonista, iniziandosi a ribellare nei modi più inaspettati...

17:34 per essere realizzato ha bisogno di 3000 euro: le attrezzature, gli studi per le riprese e la post produzione purtroppo hanno un prezzo.

La storia è avvincente e interessante. Siate curiosi e generosi; per far nascere questa storia, per Adam ed Emma, c'è bisogno anche di voi.

Potete contribuire alla raccolta fondi in diversi modi. Per tutte le informazioni:

Website: http://www.eppela.com/ita/projects/545/1734-project

Facebook: 17:34project

Vimeo: https://vimeo.com/patrickcaldelarifull

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cultura
Venerdì, 22 Marzo 2013 19:58

Primavera..stagione di festival!

E’ arrivata la primavera e con il sole e i primi tepori ci si inizia a sentire piú allegri, brillanti e attivi, cresce la voglia di conoscere, fare e incontrare. Ma se a fare da sfondo a questi rinnovati entusiasmi c’è la cultura, tutto assume un sapore diverso. Noi di Nerospinto lo sappiamo bene e adoriamo le cose belle e quindi non possiamo fare altro che metterci alla ricerca per trovarle e proporvele tutte, sta volta si puó dire, servendovele su un piatto di fuori. Dal nostro sguardo attento e molto selettivo, abbiamo scovato un festival, un’iniziativa ricchissima di eventi che coinvolgerá la nostra cittá e la arricchirà con proiezioni e incontri davvero stimolanti.

Stiamo parlando di ‘’ Il cinema italiano visto da Milano’’. Giunto alla sua undicesima edizione, quest’anno sará davvero speciale. Questa importante kermesse coinvolgerá attivamente Milano con svariate location, tra cui lo Spazio Oberdan, il MIC a l'Area Metropolis, e chi il cinema lo fa come Pappi Corsicato, Toni Servillo, Matteo Garrone, Daniele Ciprì, Marina Massironi, Niccolò Ammaniti, Enzo Avitabile, Morando Morandini, Lorenzo Enriques, Luigi Faccini, Anna Di Francisca, Mario Balsamo, Laura Chiossone, Elisa Fuksas, Peter Marcias, Monica Stambrini, e i giovanissimi attori Alessio Gallo e Francesca Riso (L’intervallo), Jacopo Olmo Antinori (Io e te), Luca Dirodi e Serena Pinto (Il comandante e la cicogna), Giulia Valentini (Un giorno speciale).

Ma la novità di quest’anno, oltre a personaggi di rilievo e ai giovani filmakers e future promesse del cinema della Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano, sará la partecipazione di una giuria insolita costituita dai detenuti del carcere di Bollate. Le proiezioni infatti, avverranno anche all’interno del carcere e incideranno sull’assegnazione dei premi del concorso ‘’Rivelazioni’’. Alla tematica della difficile situazione dei detenuti e dell’esperienza della detenzione, è inoltre dedicata la rassegna “Effetti personali”, realizzata grazie al progetto europeo Grundtivig e caratterizzata dalla presenza di molte opere realizzate all’interno delle case di reclusione, sia milanesi  sia di altre città italiane.

La manifestazione è organizzata da Fondazione Cineteca Italiana ed è sostenuta da Direzione Generale Cinema – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano e Paderno Dugnano con la collaborazione di RaiCinema. Il programma è molto denso, dieci giorni di proiezioni di lungometraggi, documentari e cortometraggi, anteprime, incontri con gli autori, attori e critici, tavole rotonde ed eventi speciali. Il concorso sará ‘’Rivelazioni’’ ovvero cinque lungometraggi non ancora distribuiti in sala il cui filo conduttore comune sará quello delle tematiche. Storie di solitudine, fragilità e sofferenza ma che non perdono mai il coraggio, la speranza e la voglia di vivere. I film verranno giudicati da una giuria di  studenti della Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano, il cui premio un buono acquisto di 500€ messo a disposizione da La Feltrinelli, da una giuria del pubblico, il cui premio una scultura dell’artista israeliana Michal Rosenberger, e da una giuria di detenuti che decreterà a sua volta l’opera migliore. Oltre ad alcuni dei migliori lungometraggi della stagione alle quali parteciperanno in sala alcuni dei loro protagonisti, ad esporre le loro produzioni inedite recitate da giovani attori, saranno gli stessi giovani registi e allievi della Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano.

Tra le novità audiovisive proposte segnaliamo : Il volto di un’altra (di Pappi Corsicato, con Alessandro Preziosi e Laura Chiatti); Enzo Avitabile Music Life (J. Demme, con Enzo Avitabile, la sua straordinaria musica e la sua splendida Napoli); Como estrellas fugaces (Anna di Francisca, commedia raffinata e divertente con un cast internazionale in cui spiccano l'attore serbo Miki Manojlovic e la spagnola Maribel Verdù); La sedia elettrica (Monica Stambrini, sorprendente backstage di Io e te, con un Bertolucci mai così intimo e giocoso); Il piccolo mare (Maurizio Zaccaro, omaggio del regista alla sua terra, la Romagna, e omaggio a Federico Fellini); Parole in gioco e Morando’s Music (Luigi Faccini, su due primarie figure della cultura italiana come Lorenzo Enriques e Morando Morandini); La città delle donne (Chiara Sambuchi, un viaggio alla ricerca dell’identità della donna nel XXI secolo). Inoltre non perdetevi l’occasione unica di una giornata con Marina Massironi, attrice cinematografica e teatrale, protagonista di uno dei film del concorso “Rivelazioni” 2013, Pulce non c’è durante la quale racconterà il proprio percorso professionale, la propria esperienza, la propria idea di cinema e di teatro e soprattutto forme e segreti del suo metodo di recitazione, e la presentazione in anteprima del restauro dei filmati dell’attore milanese Edoardo Ferravilla con ‘’La class di asen (1914)’’ girato da Luca Comerio.

Buona visione e al prossimo festival!

Calendario:

http://civm.cinetecamilano.it/2013/calendario/

Modalità di ingresso al Festival

Abbonamento a tutti gli spettacoli presso Spazio Oberdan e MIC:

VEDOTUTTO CARD (Intero € 30, ridotto studenti universitari € 20)

PER ACCEDERE ALLE SINGOLE PROIEZIONI I biglietti delle singole proiezioni saranno acquistabili a partire da 2 giorni prima di ogni proiezione prescelta.

Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto, 2 Milano

Ingresso intero € 7,00 Ridotto per possessori di Cinetessera e studenti universitari € 5,50 Per le proiezioni del concorso “Rivelazioni” il prezzo d’ingresso è di € 3,50 senza obbligo di Cinetessera.

MIC – Museo Interattivo del Cinema, Viale Fulvio Testi 121, Milano

Ingresso intero € 5,00 Ridotto per possessori di Cinetessera, studenti universitari, under 14, over 65, Touring Club € 3,00 Area Metropolis 2.0 – Via Oslavia 8 Paderno Dugnano (MI) Ingresso € 3,50 – concorso “Rivelazioni”

Pubblicato in Cultura

Scatolabianca è una realtà riconosciuta a livello nazionale, rivolta alle Arti Contemporanee, alla formazione e alla cultura. Opera con frequenza sempre più crescente in tutto il territorio e in importanti capitali europee e internazionali. Ha come protagonisti la critica e curatrice Martina Cavallarin direttrice artistica di scatolabianca, Federico Arcuri Art Director, Roberta Donato PR &comunicazione, l’artista Gianni Moretti Coordinamento progetti.

Via Curiel 8 è un film d’animazione che nasce dalla collaborazione delle autrici e illustratrici Mara Cerri e Magda Guidi: un cortometraggio in animazione della durata di 10 minuti. La storia del film è tratta dal libro illustrato Via Curiel 8 di Mara Cerri, pubblicato nel febbraio 2009 dalla casa editrice romana Orecchio Acerbo e descritto sulle pagine della rivista “Lo Straniero”, diretta dal critico Goffredo Fofi, come “un racconto per immagini armonico e speculare. Di grande economia e di massima tensione simbolica, secondo un’idea di magico oggi sempre più rara, per via della sua delicatezza e profondità e della sua capacità di andare oltre il reale verso un’idealità insolita”.

Il film è una co-produzione franco-italiana ed è stato realizzato secondo la tradizionale tecnica del cinema d’animazione: più di 4000 disegni originali, dipinti a mano nell’arco di due anni dalle due autrici.

Come descritto dal critico cinematografico Federico Rossin, il film è “bello perché fragile, delicato come un sogno, misterioso come una visione, leggero come una folata di vento, malinconico come una carezza ricordata”. “La seconda volta che ho visto il film mi sono fatto prendere dai buchi narrativi, da tutto ciò che non dite, non mostrate, non raccontate. E la testa parte davvero a costruire infinite altre immagini, a cercare ai lati dello schermo quello che non c’è, a immaginarsi cosa è accaduto/potrebbe accadere/non accadrà mai”: così descrive le sue sensazioni Emilio Varrà, presidente dell’Associazione Culturale Hamelin di Bologna.

La mostra rimarrà fino al 5 aprile 

Sono esposti numerosi disegni originali che compongono il corto, selezionati e disposti in sequenze progressive che svelano e raccontano il movimento dei personaggi nelle sbavature e nella stratificazione del colore, alcune pitture in tecnica mista su tavola che ritraggono e rielaborano personaggi e scene del film e a coronamento della mostra viene proiettato in loop il film Via Curiel 8, nella sua versione definitiva.

Mara Cerri nasce a Pesaro nel 1978. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte/Scuola del Libro di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione, e frequenta successivamente il Biennio di Perfezionamento in Cinema d’animazione. Nel 2003 inizia a lavorare come illustratrice di libri per ragazzi, collaborando con diverse case editrici italiane (Orecchio Acerbo, Fabbri, El, Emme, Carthusia, Fatatrac) e straniere (Grimm Press, Milan). Espone presso le biennali internazionali d’illustrazione di Bologna, Bratislava e Lisbona. Pubblica i suoi disegni su riviste e quotidiani, tra cui Il Manifesto, Internazionale, Carta. Nel 2008 riceve il Premio “Lo Straniero”, assegnato dall’omonima rivista di arte, cultura e società diretta da Goffredo Fofi, con la quale ha un rapporto continuativo. Collabora con l’agenzia americana Riley Illustration, realizzando illustrazioni per riviste e pubblicità.

Sempre nel 2008, inizia a lavorare a Via Curiel 8, la storia per un albo illustrato di cui è autrice unica (illustrazione e testi) e che sarà pubblicato dalla casa editrice Orecchio Acerbo nel febbraio 2009. Nel frattempo, realizza un progetto filmico dallo stesso soggetto, che vince il Premio della Giuria e il Premio Arte France al prestigioso Festival d’Animazione di Annecy (Francia).

Dal settembre 2009 al settembre 2011 collabora alla realizzazione del film con l’autrice di cinema d’animazione Magda Guidi, realizzando più di 4000 disegni dipinti a mano. Nel dicembre 2011, il film Via Curiel 8 vince la sezione Corti Italia del Torino Film Festival. Ha realizzato il video per lo spettacolo di teatro danza “You and me and everywhere”, una collaborazione con la regista performer Mara Cassiani . Lo spettacolo ha visto il suo debutto durante il Festival Santarcangelo dei Teatri 2012, con il sostegno di AMAT e L’Arboreto-Teatro Dimora.

Magda Guidi nasce a Pesaro nel 1979. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte/Scuola del Libro di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione e frequenta, successivamente, il Biennio di Perfezionamento in Cinema d’animazione. In seguito realizza alcuni cortometraggi animati, selezionati in numerosi festival italiani e internazionali: Sì, però... (2000) 2° premio al Pesaro Film Festival del (sezione “L’attimo fuggente”) e 2° premio a Videocinema di Pordenone del 2001; “Nuova identità” (2003), videoclip per la band italiana Tre allegri ragazzi morti, premio della giuria a Videozoom di Tornaco (NO) 2003; Ecco, è ora (2004), gran premio “Castelli Animati” di Roma 2004.

Nel 2005 disegna una sequenza in animazione per il cortometraggio "Il nano più alto del mondo", diretto da Francesco Amato e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2009, insieme ad Andrea Petrucci e Sergio Gutierrez, realizza un film d’animazione di 45 minuti per lo spettacolo teatrale L’ultima volta che vidi mio padre, per la regia di Chiara Guidi (Socìetas Raffaello Sanzio).

Camilla Falcioni nasce a Bournemouth (GB) nel 1976. Si laurea in Conservazione dei Beni Culturali all’Università degli studi di Bologna, sede di Ravenna. Dal 2004 al 2009 coordina l'ufficio di Pesaro di Arthemisia, societa' leader nell'ideazione e produzione di mostre ed eventi culturali.

Dal 2010 è responsabile dell’ufficio stampa e promozione di Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive di Pesaro. Si occupa di organizzazione eventi e convegni e collabora con Mara Cerri e Magda Guidi da gennaio 2012.

Pubblicato in Cultura

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.