CHIAMACI +39 333 8864490

Torna in Italia il 21 e 22 Aprile, al Fabrique di Milano, il cantautore australiano di origini olandesi Benjamin Haggerty, in arte Macklemore per presentare il suo ultimo album “Gemini”.

Pubblicato in Onstage
Lunedì, 23 Febbraio 2015 19:52

Pasticceria Sissi

Per gustare dolci di altissima qualità ed immergersi in un piccolo angolo d’Austria, la Pasticceria Sissi fa al caso vostro.

Locale senz’altro piccolo e spesso affollato, l’atmosfera è però molto accogliente e intima. D’estate poi si può godere del romantico giardino che si apre sul retro.

La qualità della Pasticceria Sissi è da non credere. Il banco in vetrina è infatti tanto bello quanto buono. Lo strudel è fatto di una sfoglia strepitosa, la pasta dei bignè è sempre soda e asciutta e la crema è freschissima. Per non parlare poi delle crostatine ai frutti di bosco, dei cannoli e dei croissant farciti al momento.

Se avete voglia di togliervi uno sfizio e concedervi un dolce momento in un ambiente raffinato, la Pasticceria Sissi non vi deluderà.

 

Pasticceria Sissi Piazza Risorgimento 6 02/76014664

 

[gallery type="rectangular" ids="37878,37879,37880"]

Pubblicato in Stile
Lunedì, 23 Febbraio 2015 19:47

Taveggia

Nato nel 1909, il Taveggia è una pasticceria storica di Milano, di raffinata bellezza ed eleganza. Proprio per questo motivo è spesso frequentato da politici ed esponenti culturali milanesi.

Le vetrine e il bancone risalgono al 1909 e ancora oggi si rimane ammirati dalla preziosità dei legni e dalle splendide decorazioni. Anche la sala da tè conserva l’atmosfera di inizio Novecento ed è arredata in stile decò, ampia e molto luminosa. Salottini, poltroncine, cristalli e lampadari scenografici sorprendono per la loro eleganza.

Un ottimo cappuccino e una vastissima scelta di brioches – preparate con estrema cura dal pasticcere del Taveggia – renderanno piacevole la vostra giornata fin dalla prima colazione.Da non farsi sfuggire le ottime torte al limone, i budini al riso e i marron glacé.

 

Taveggia Via Umberto Visconti di Modrone 2 0276280856 www.taveggia.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

[gallery type="rectangular" ids="37872,37873"]

Pubblicato in Food

MERCOLEDI’ 4 DICEMBRE I NOMADIdiPAROLE RAPPRESENTANO DUE LIBRI IN UN UNICO EVENTO:

"SI FA NON SI FA di Barbara Rochi della ROCCA

"L'ELEGANZA DELL'ANIMA" di EMIKO KATŌ (ED. VALLARDI)

 

Ritorna  quello che è diventato un appuntamento fisso per gli aperitivi milanesi: la rap-presentazione dei romanzi, che ha ormai conquistato il cuore degli appassionati che amano vedere la letteratura interpretata dalla maestria di questi artisti.

Mercoledì 4 dicembre alle 19.00 all’Ese House by Otzium di Via Tortona 7, I NOMADIdiPAROLE portano in scena due libri in un unico evento: "SI FA NON SI FA – LE REGOLE DEL GALATEO 2.0" di Barbara Rochi della Rocca e "L'ELEGANZA DELL'ANIMA" di Emiko Kato, entrambi editida Vallardi Editore.

Protagonisti della serata saranno gli attori Giulia Telli, Gianluigi Guarino e Simone Gerace.

Saranno presenti anche l’autrice Barbara Ronchi della Rocca e la traduttrice italiana de "L'eleganza dell'anima" Ramona Ponzini, nonché il moderatore del collettivo artistico Christian Mascheroni, scrittore e conduttore televisivo.

 

Il tema della serata sarà l’eleganza, nelle sue mille sfumature: conoscere le  conoscere le regole fondamentali di una vita armoniosa per essere capaci allo stesso tempo di infrangerle, condividendo così il gusto della trasgressione con le persone che amiamo.

 

Mercoledì 4 dicembre

Dalle ore 19

Presso Ese House by Otzium di Via Tortona 7

Per info

 https//:www.nomadidiparole.blogspot.it

su Facebook https://www.facebook.com/NOMADIdiPAROLE?ref=hl e su Twitter @nomadiDIparole

 

 

 

Pubblicato in Clubbing

Capita a volte di incontrare persone e cose in grado di farci rivivere ricordi passati e di darci stimoli per idee future.

Michele Chiocciolini è un giovane designer fiorentino che ha debuttato nel Luglio 2011. La sua prima collezione è nata dall’esigenza di trasferire sugli abiti gli sviluppi pittorici della sua creatività, dalla volontà di trasmettere l’idea della ruvidezza che gli era stata suscitata dalle campagne fiorentine. Abiti-giacca che si ispirano ai costumi della campagna e all’eleganza nobile Toscana.

 

La seta, materiale principale di questa collezione, rappresenta in realtà un concetto ibrido poiché su questa, Michele ha stampato i suoi quadri, alienando così il senso di “leggerezza” della materia, che tuttavia si svela al tatto, viene inoltre accostata a materiali più pesanti creando così forti contrasti materici. Una compenetrazione di mondi diversi: L’eleganza legata all’idea di materiali semplici della tradizione e l’eterna raffinatezza.

 

Laureato in architettura, ha sempre sentito viva la necessità di evadere sviluppando così sugli ossimori differenti linguaggi visivi e comunicativi. Una ricerca significante di simboli sparsi in tempi remoti e presenti. Un lavoro complesso, che va dalla pittura alla ricerca di oggetti di design selezionato. Michele Chiocciolini è riuscito a creare una vera è propria isola, un luogo nel centro di Firenze dove ogni singolo dettaglio denota cultura e creatività. La consapevolezza del passato e l’amore per le sue espressioni più alte hanno permesso al designer di sviluppare un linguaggio contemporaneo efficace. Dalle “tracce” ai “segni” (culturali ed emozionali) Michele è riuscito a determinare, non soltanto decorazioni, ma un vero e proprio codice visivo.

 

Perché un’isola? Un’isola è un luogo lontano, che non si incontra per caso. Dove la storia e le maree hanno accumulato oggetti e sogni incontaminati, e dove tutto è preservato con grande attenzione dal tempo. Nell’atelier Chiocciolini, non esiste soltanto la moda e non si parla soltanto di questa. Qui avviene magicamente una ricerca di costume e si sviluppano connessioni complementari  che ne fanno un centro di idee e collaborazioni.

 

Nel 2012 il designer ha dato vita ad una sperimentazione effettuata sul Jersey. Attraverso questo materiale elastico Michele ha applicato l’idea della sobrietà casual su abiti da cocktail, decontestualizzandoli e offrendo nuove interpretazioni che attingono anche all’universo maschile, come le morbidissime giacche bouclè. Interpretare la contemporaneità è cosa assai difficoltosa, si rischia di annientare un’immagine, confonderla o banalizzarla. Attingendo a situazioni tra esse distanti Michele Chiocciolini riesce a portare avanti la sua interpretazione, libera dai tempi e  dalle imposizioni.

 

Nel suo atelier-mondo non c’è nulla di statico. E’ questo un luogo che non vuole assomigliare a nessun’altro luogo, dove nasce la volontà di dar vita ad una nuova bottega fiorentina dove Michele disegna e lavora.

 

Per lo spring/summer 2013  Chiocciolini propone ispirazioni Pop, con una palette di colori che tocca toni forti, in contrasto tra loro, come il blu il rosso e il bianco. Capi realizzati in Macramè, tubini a manica lunga o corta. Abiti con tagli geometrici, bustini costruiti in differenti parti, unite mediante cinture. L’idea in questo caso  è quella dei frammenti di diverse bandiere cucite tra loro. I lunghi abiti da sera sono pensati sui moods di una New York anni ‘80, con riferimenti al più lontano Déco. Particolare e complesso è l’abito corto davanti e lungo dietro con bustino-stella che è ispirato al Chrysler Building. Forte è la volontà del designer di rievocare le forme architettoniche.

 

Questa attitudine è visibile nei suoi disegni, che nascono da linee nette e geometriche dove tuttavia non restano estranee la morbidezza e la fluidità. Gesti mentali flessibili, emozioni tramutate in oggetti, sogni in materia. Risultati di un grande lavoro e di uno studio complesso dove la ricerca della bellezza futura, si fonda sulla consapevolezza di quella passata!

 

Photos by:

Angelo Trani

Domingo Nardulli

Giacomo Favilla

Margherita Caldi

 

 

Pubblicato in Lifestyle
Lunedì, 25 Febbraio 2013 18:04

We love papillon

Un giovane brand trasforma il famoso “farfallino” in un accessorio cool & glam da indossare sempre, ideale per l’outfit da giorno e must have indiscusso per la sera. Il marchio toscano UNTITLED SINCE NOW presenta DUVET: la prima collezione di papillon imbottiti in piuma d’oca creata dal designer  Federico Batelli. Graphic designer, art director, fotografo, Federico Batelli è un creativo a 360°. Un designer polivalente, curioso e sempre alla ricerca di novità.

Dal suo background nel mondo del fashion, Federico Batelli lancia DUVET, un papillon che reinterpreta , con gusto e ironia, l’accessorio classico maschile. Attenzione ai dettagli e ai particolari, ricerca di tessuti  unconventional e originalità sono le componenti uniche per la creazione di questo farfallino di tendenza.

La nuova collezione Autunno/Inverno 2013-2014 si presenta con una novità assoluta: una linea di “papillon” realizzata a mano con un brillante nylon tecnico cinzato di alta qualità imbottito in piuma d’oca 100% made in Italy. Il nuovo farfallino è disponibile sia nella versione liscia che in quella mantellasse in 8 colori: Blue Navy, Nero, Grigio, Verde Foresta, Viola, Arancio Ruggine, Rosso Porpora e Blu Elettrico. Una collezione esclusiva, creata per uomini amanti dell’eleganza e dell’ironia.

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.