CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Per chi ha voglia di immergersi nel mondo della cucina attraverso la lente dell’immaginazione, segnaliamo il libro di Alberto Capatti Mangipensieri. Lessico immaginario del cibo.

Martedì 21 aprile al Teatro degli Arcimboldi di Milano "Fiorella Mannoia Live", il tour 2015 della cantautrice italiana dalla voce intima ed inconfondibile.

Una carriera cominciata negli anni settanta e destinata fin da subito a spiccare il volo. La cantante in breve tempo si aggiudica un posto tra le icone più amate del panorama musicale italiano e lì vi rimane tutt'ora grazie alle infinite ed emozionanti sfumature della sua voce, canzoni che portano la sua firma che rimangono scolpite nel cuore degli ascoltatori, collaborazioni con i più grandi autori italiani e la naturale raffinatezza che sfoggia nelle sue esibizioni.

Tra i suoi più grandi successi la famosissima "Quello che le donne non dicono", canzone scritta per lei da Enrico Ruggeri che descrive in maniera impeccabile la solitudine vissuta da una donna non più giovanissima che, come tante, si ritrova a ricordare i tempi passati in cui la sua bellezza la rendeva ambita da molti uomini. Questo brano vuole raccontare come le donne, nonostante il passare degli anni, continuino a mettere amore in tutto ciò che fanno anche a rischio di ricevere delusioni. "Come si cambia", brano presentato al Festival di Sanremo del 1984 per cui la cantante dichiara: "E' stato il pezzo che mi ha fatto capire che cantare era ormai diventato il mio mestiere, e soprattutto, ho capito che la mia vocazione era quella di toccare la corda delle emozioni". "Il cielo d'Irlanda", "Fragile" e "Le parole perdute", canzone che descrive il desiderio degli uomini di non arrendersi di fronte ai sogni perduti e alla corruzione del nostro tempo.

Fiorella Mannoia torna quindi a far sognare ed emozionare gli spettatori con un live che approderà sui palcoscenici dei più importanti teatri italiani.
In tutte le sue esibizioni riesce a creare sintonia con i musicisti che l'accompagnano e grande empatia con gli innumerevoli spettatori che accorrono da ogni parte d'Italia per godere delle sue performance. Ma non sono solo gli italiani ad amare quest'artista dai capelli rossi e dalla forte personalità, anche il resto d'Europa la considera una degli artisti più emozionanti e meritevoli in circolazione. Per questo, a fine maggio, il viaggio live di Fiorella Mannoia si arricchisce di nuove tappe dedicate a tutti coloro che seguono la cantautrice fuori dai confini nazionali.

Si parte il 28 maggio a Bruxelles al Cirque Royal, il 29 a Parigi (La Cigale) ed il 31 allo Shepherd Bush Empire di Londra.

DATE CONCERTI:

21 aprile Milano, Teatro degli Arcimboldi 23 aprile Torino, Teatro Colosseo 26 aprile Roma, Auditorium Parco della Musica 29 aprile Mantova, Gran Teatro Palabam - POSTICIPATO AL 4 MAGGIO 30 aprile Bologna, Europauditorium 2 maggio Montebelluna, PalaMazzalovo 4 maggio Mantova, Gran Teatro Palabam 30 giugno Bollate, Villa Arconati - Villa Arconati Festival 11 luglio Sogliano al Rubicone, Piazza Matteotti 20 luglio Cernobbio (Co), Villa Erba 23 luglio Roma, Auditorium Parco della Musica - Cavea 17 agosto Forte dei Marmi, Villa Bertelli 27 agosto Macerata, Arena Sferisterio

INFO:

www.fiorellamannoia.it

www.ticketone.it/fiorella-mannoia

[gallery type="rectangular" ids="41544,41548,41545,41547,41546,41550"]

Mercoledi 6 novembre si è tenuta a Milano, nell'incantevole cornice di Cascina Cuccagna, la conferenza stampa di presentazione della terza edizione di Medimex, il Salone dell'Innovazione Musicale, che si terrà presso la Fiera del Levante di Bari dal 6 all'8 dicembre.

Una tre giorni dedicata alla musica e all'innovazione voluta da Puglia Sounds e Teatro Pubblico Pugliese, che vuole dare credito alla cosiddetta "industria della creatività", un settore portante dell'economia italiana ma spesso bistrattato dalla politica e dall'opinione pubblica. Non a caso, le tre parole d'ordine di questa edizione sono "ricerca, innovazione e internazionalizzazione", in quanto la cultura musicale può e deve essere un volano sia per lo sviluppo economico del paese sia per la crescita spirituale dei cittadini.

Alla conferenza hanno partecipato, tra glia altri, Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, Carmelo Grassi, presidente del Teatro Pubblico Pugliese e Enrico de Angelis, direttore del Premio Tenco.

L'obiettivo del Medimex è far conoscere talenti musicali pugliesi, nazionali e internazionali, muovendosi su quattro filoni ben distinti: la musica live, i cambiamenti che stanno interessando il mondo della discografia, le nuove tecnologie e lo sviluppo della professioni che gravitano nell'industria della creatività.

Grande spazio verrà dato alla musica live, con la presenza di showcase di artisti creativi ed eterogenei quali Bobo Rondelli e l'Orchestrino, Achilifunk Sound System, Hoba Hoba Spirit e Blackmail.

Ad arricchire il tutto, vi saranno anche numerosi incontri d'autore condotti da giornalisti del calibro di Ernesto Assante , Gino Castaldo e Francesco Costantini che intervisteranno grandi nomi della scena musicale attuale come Claudio Baglioni, Fedez, Marco Mengoni, Piero Pelù, Francesco de Gregori, Fiorella Mannoia, Pino Daniele, Niccolò Fabi, Renzo Arbore e la rivelazione inglese Birdy. Previsto anche un collegamento streaming con Lorenzo Jovanotti, vincitore di un prestigioso riconoscimento.

Non mancheranno workshop e dibattiti su tematiche attuali quali streaming e podcast (in collaborazione con Deezer), il dj superstar, le riforme del diritto d'autore , musica e diritti umani, il digitale, ai quali parteciperanno, tra gli altri, Cristiano Godano, Luca de Gennaro, Carlo Massarini, Manuel Agnelli e  Luca Valtorta.

Seguiranno tavole rotonde, mentoring, cluster creativi e tutto ciò che permette agli operatori del settori e ai giovani emergenti di incontrarsi e di farsi conoscere.

Ci sarà anche spazio per Casa Bertallot, in diretta dal Medimex, il nuovo show radiofonico di Alessio Bertallot che contamina stili, arti e media, rifondando la radio del web.

La terza edizione del Medimex si concluderà con un evento senza precedenti: la cerimonia di consegna delle Targhe Tenco 2013, trasferitasi per l'occasione da Sanremo alla splendida cornice del Teatro Petruzzelli.

Domenica 8 dicembre alle 21, il pubblico potrà assistere ad uno spettacolo musicale di grande qualità, impreziosito dalle performances di  Niccolò Fabi, Cesare Basile, Vinicio Capossela e Mauro Ermanno Giovanardi. A consegnare i premi, assegnati da una prestigiosa giuria composta da 44 giornalisti musicali ai migliori dischi d'autore dell'anno, vi saranno Davide Riondino e Dario Vergassola.

 

Medimex

Salone dell'Innovazione Musicale

6/7/8 dicembre Bari-Fiera del Levante

Per informazioni su calendario completo e ingresso:

http://www.pugliasounds.it/medimex/

 

Jazzista, paroliere e musicista. Il primo marzo 2012 la musica italiana perde uno dei piú compianti cantautori del panorama musicale italiano: il grande Lucio Dalla. Risale ad un anno fa la notizia dell’infarto che lo ha stroncato all’età di 69 anni, subito dopo aver partecipato al Festival di Sanremo di quell’anno, mentre si trovava a Montreux, in Svizzera, per una tourné, lontano dalla sua amata Bologna.

Lucio si avvicina alla musica sin da molto giovane suonando la fisarmonica e il clarinetto. Nasce a Bologna il 4 marzo 1943, data alla quale dedica una canzone che fece un certo scalpore in RAI, causandone la censura del verso “e anche adesso che bestemmio e bevo vino, per ladri e puttane sono Gesù Bambino”. Cantautore audace e senza vergogna, un po’come noi di Nerospinto, comincia la sua carriera suonando jazz con i Rheno Dixieland Band e come turnista con il suo clarinetto per una canzone di Edoardo Vianello. All’etá di 21 anni arriva il suo primo 45 giri contenente ‘’Lei (non è per me)’’ scritta da Gino Paoli e che fu un fiasco clamoroso. Non scoraggiandosi pubblica il suo primo album ‘’1999’’ con la sua band, Gli idoli, ed è con la stessa che presenta la canzone “Paff…bum!” al festival di Sanremo, accompagnato dalla mitica blues band inglese degli Yardbirds. Ma la notorietà arriverà solamente cinque anni e due dischi dopo nel 1971 con “Storie di casa mia”; dopo 38 anni l’ultimo lavoro “Angoli nel cielo”.

Artista eclettico, negli anni ‘90 dirige la sua etichetta, la Pressing , per la quale incide la maggior parte degli artisti da lui scoperti, compone musiche per film, realizza programmi tv, dipinge e fa il gallerista, incide “Pierino e il lupo”, si cimenta con la musica classica, e continua la sua attività di talent-scout. Tra le numerose collaborazioni, la più assidua quella con Francesco De Gregori con il quale incide ‘’Banana Republic’’ nel 1979, poi quelle con altri artisti di spessore come il paroliere Roversi, Bruno Lauzi, Paolo Conte, Gianni Morandi a Francesco Guccini  con cui ha scritto “Emilia” come omaggio alla loro regione natale. Dopo trent’anni di produzioni notevoli, nel 2001 esce “Luna Matana“ ispirato a Cala Matana, una spiaggia dell’isola San Domino dell'arcipelago delle Isole Tremiti presso la quale ha un appartamento e che si rivela lavoro non all’altezza delle sue capacitá. Seguono altri album che diventano sempre meno noti, fino alla splendida ‘’Nani’’, ultimo regalo sanremese dell’anno scorso, cantato con l’ultima sua scoperta Pierdavide Carone.

Sono tante le manifestazioni in ricordo della sua scomparsa. Il 4 marzo, giorno del suo compleanno,  verrá pubblicato un nuovo vinile in tiratura limitata che conterrà '' Notte di luna calante'', un brano di Domenico Modugno inciso da Lucio Dalla nel 1997. Seguirá, lo stesso giorno, il grande concerto a lui dedicato che si terrá a Bologna, sul palco di Piazza Maggiore, e vedrá la partecipazione di Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Renato Zero, Ornella Vanoni, Ron, Negramaro, Marta sui tubi, Pino Daniele e Gigi D’Alessio. A condurre lo show l’amico e collega Gianni Morandi. Il giorno prima, il 3 Marzo, Bologna ha inoltre ideato per il suo cittadino illustre, un'iniziativa insolita dal nome ''Una canzone per Lucio'' dove propone di aprire finestre, porte, sportelli delle macchine e diffondere le note di Lucio per tutta la cittá lasciando che le sue canzoni la inondino avvolgendola con la sua presenza. Come non citare infine il suo ultimo lavoro ‘’Pinocchio’’, film del disegnatore Lorenzo Mattotti e il regista Enzo d'Aló, autore del lungometraggio d’animazione "La Gabbianella e il Gatto’’, che lo ha visto impegnato negli ultimi anni della sua vita, nel curare la colonna sonora e doppiare uno dei suoi personaggi, il Pescatore Verde. Pinocchio , versione lontana da quella Disney, che vuole avvicinarsi in maniera molto piú fedele al romanzo di Collodi, è stato presentato alla 69esima mostra del cinema di Venezia ed è nelle sale cinematografiche dal 21 Febbraio.

Nerospinto dedica al cantautore e ai suoi lettori questo simpatico backstage, uno degli ultimi e divertentissimi Lucio.

 

http://www.youtube.com/watch?v=X-uYwPg_OQc

 

SANREMO LIVE

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.