CHIAMACI +39 333 8864490

||||||||||||

“Locanda”: che piacevole termine della lingua italiana. Se ne tralascio il vero significato, mutato nei secoli, da albergo di lusso nel 700, al più recente, modesta trattoria con alloggio, e lo abbraccio in modo affettivo mi scalda il cuore. Mi sa di caldo, accogliente, semplice e popolare, famigliare e amichevole. Tra tante, troppe, parole straniere che ormai fanno parte del mondo della ristorazione, “Locanda” mi è particolarmente caro.

Dal 20 Marzo al 31 Agosto 2014 una doppia temporanea sulla pittrice messicana Frida Kahlo attende tutti gli appassionati d'arte alle Scuderie del Quirinale di Roma e al Palazzo Ducale di Genova.

I capolavori di una della più famose artista del Novecento provenienti dai principali collezionisti, le opere chiave appartenenti a raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa arrivano nelle due sedi espositive italiane per mostrare il talento e la straordinaria vita della pittrice messicana e del marito Diego Rivera, anch'egli pittore moralista.
Oltre ai favolosi dipinti la mostra permetterà di ammirare una sezione di ritratti fotografici realizzati negli anni Trenta e Quaranta, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni quaranta.
La mostra romana, alle Scuderie del Quirinale, indaga sulla figura della pittrice e il suo rapporto con i movimenti artistici dell'epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale, analizzandone le influenze sulle sue opere.
La mostra genovese, Frida Kahlo e Diego Rivera, a Palazzo Ducale, analizza l'universo privato di Frida, un universo di grande sofferenze. La mostra sottolinea come l'amore per il marito e le sue esperienze biografiche hanno lasciato delle tracce importanti nella sua produzione artistica.
Le sue opere oltre a raccontare la sua vita contengono tracce della storia e dello spirito del mondo a lei contemporaneo, sottolineano importanti trasformazioni sociali e culturali precedenti alla Rivoluzione messicana.
La sua figura è diventa un'icona a livello mondiale, un'icona della femminilità, della passionalità, della forza e della determinazione di cambiare il corso della storia.
La mostra intende presentare e approfondire la produzione artistica di Frida Kahlo nella sua evoluzione, dagli esordi della Nuova Oggettività e del Realismo magico alla riproposizione dell'arte folklorica e ancestrale, dai riflessi del realismo americano degli anni venti e trenta alle componenti ideologico-politiche ispirate dal murassimo messicano. Il grande numero di autoritratti suggerisce l'importanza del tema dell'autorappresentazione in questa mostra.
Come il catalogo ragionato dell'artista del 1988, anche il catalogo di questa mostra e la sua progettazione sono affidati alla cura di Helga Prignitz-Poda, specialista di Frida Kahlo.
Una mostra unica che unisce l'arte e la vita personale di una artista eclettica, una mostra da non perdere vi aspetta a Roma e Genova!

 

Mostra di Frida Kahlo

Scuderie del Quirinale, Roma
Roma, Via XXIV Maggio 16 Bus: n.40, 64, 640, 70, 170, H fermata Nazionale/ Quirinale Metro: Linea A fermata Barberini Metro: Linea A fermata Repubblica

Costi del biglietto: intero € 12.00, ridotto € 9.50

Ridotto valido per giovani fino a 26 anni, adulti oltre i 65 anni, insegnanti in attività (esclusi professori universitari), gruppi convenzionati, forze dell'ordine e militari con tessera di riconoscimento.

Biglietto on-line: diritto prevendita: € 2.00

La biglietteria chiude un'ora prima della chiusura delle scuderie del Quirinale.

Numero di telefono: 06 399 67 50006 399 67 500
Palazzo Ducale, Genova
Piazza Matteotti 9, Genova Tel. +39 010 5574000+39 010 5574000
Biglietteria e accoglienza: tel. 010 5574065010 5574065
Call
Send SMS
Add to Skype
You'll need Skype CreditFree via Skype

Vi siete mai chiesti se tutto ciò che sentite, vedete, percepite, sia reale?

Questa domanda è un interessante punto di partenza per affrontare la tematica di questo articolo, basato sulla realtà olografica dell'Universo. Con ologramma intendiamo un'immagine a tre dimensioni impressa su una pellicola e originata dall'interferenza di due raggi laser. Tagliata una porzione della pellicola ed esposta all'incrocio dei due raggi di luce laser, noteremo che l'immagine comparirà sempre nel suo intero, e non sezionata. L'ologramma è dunque una vibrazione energetica in cui ogni parte contiene il suo intero. L'informazione dell'Unità è presente in ogni frammento, e vibra la stessa frequenza.

"Nel Piccolo c'è il Grande": questa affermazione è decisamente utile per chi opera in un contesto di benessere con approccio olistico, tenendo conto che noi siamo costituiti da miliardi di cellule contenenti informazioni preziose e che influenzano il nostro stato di salute nell'Intero. Noi facciamo parte dell'Universo, siamo Universo:questo è un punto chiave per accedere ed immergersi in una consapevolezza che può porci in armonia con la Natura stessa, ovvero Noi. Il percepirci separati da ciò che è "fuori" da noi può comportare resistenze e generare esperienze d'attrito vissute in questa realtà in modo poco gradevole.

Secondo la teoria della realtà olografica, l'Universo stesso è un ologramma fluttuante percepito in un determinato codice dai sensi che conosciamo e viene vissuto come separazione da noi stessi, nonostante siamo indivisi da esso. Quanto descritto in questo articolo va a richiamare la descrizione del mondo esplicito ed implicito espressa da Bohm, trattata precedentemente su Nerospinto nell'articolo dedicato ai principi della fisica quantistica applicati alla naturopatia.

Se siamo parte integrante dell'Ologramma, dunque, c'è oggettività? Oggetto e soggetto coincidono, dunque è fondamentale che l'osservatore abbia un approccio armonico con l'osservato, perché entrambi sono lo stesso Insieme. Partendo da questo punto di vista, si rivoluziona anche il rapporto tra naturopata e assistito, in quanto entrambi concorrono al benessere della persona, ma c'è uno scambio, un'interrelazione, in cui il cliente diviene parte attiva del processo di guarigione.

 

Mirco Zanghì

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.