CHIAMACI +39 333 8864490

||||

Love Tuberose è la nuova fragranza di lusso del brand internazionale Amouage, che insieme a “Liliac Love” e “Blossom Love” compone la Secret Garden Collection.

 

“Arte….. tu sei il mondo”

Ospitato nei suggestivi spazi post-industriali della DanceHaus Susanna Beltrami e della Fabbrica del Vapore di Milano, luoghi adibiti ad accogliere la creatività dei giovani e dare una “casa” alle loro creazioni, il Festival Exister, vetrina della danza contemporanea,ritorna anche quest’anno per la VI Edizione.

Ostinatamente ottimisti, ostinatamente in direzione contraria … guardando l’orizzonte perché è la che noi tutti ci dirigiamo: questa edizione del Festival porta il nome, provocatorio, di Orizzonti, per sottolineare la volontà dei suo organizzatori e partecipanti di tenere lo sguardo sempre rivolto verso il futuro, per andargli incontro, senza timori e con tanta voglia di lasciarvi il proprio segno.

Da sempre grande espressione della danza d’autore, Exister propone nelle tre giornate in programma, dal 25 al 27 ottobre, il meglio della creatività italiana e non, guardando però già alle prossime edizioni e ad una nuova identità che il festival assumerà nei prossimi anni, ascoltando, accogliendo e sostenendo chi con coraggio continua a danzare.

Rinsaldando il connubio con il network Anticorpi XL, primo network indipendente italiano dedicato alla giovane danza d’autore che coinvolge attualmente 28 operatori in 14 regioni, di cui ArtedanzaE20, associazione culturale finalizzata allo sviluppo della danza contemporanea e arti perfomrtive, è il referente per la regione lombardia, il festival quest'anno darà grande spazio a spettacoli prodotti proprio con il sostegno del Network: il coreografo Giulio D'Anna porta ad Exister, oltre al solo Bloody Body Blah, il suo nuovo spettacolo O O O O O O O O, progetto vincitore di CollaborAction, nuova azione del network AnticorpiXL a sostegno di un giovane coreografo del nostro territorio per la produzione di un nuovo spettacolo, cui è dedicata la serata di sabato 26.

Anche la giornata di domenica 27 è dedicata a performance sostenute da ArtedanzaE20 grazie a Dance_B, progetto di residenze creative in collaborazione con DanceHaus che offre una casa ad artisti selezionati. In scena due dei progetti ospitati e sostenuti nel 2013: il duo Sonenalè di Riccardo Fusiello e Agostino Riola con forEVER e Francesca Gironi con l'installazione-performance CAMILLE.

In collaborazione con AnticorpiXL, Exister porta a Milano anche Angela Belmondo con Hister, appena presentato alla vetrina di Ravenna di settembreoltre al gradito ritornodella Compagnia 7/8 Chili con Display.

Dalla Norvegia, il coreografo Ludvig Daae con il solo MM, progetto legato ad Areowawes, circuito che sostiene coreografi europei talentuosi  dando loro la possibilità di girare nei Paesi europei per residenze e performance.

Con grande gioia Exister accoglie quest'anno anche il debutto di Keep your fingers crossed, spettacolo realizzato appositamente per il festival dal coreografo Matteo Bittante.

 

Un’occasione da non perdere per assistere ad uno spettacolo che vi rimarrà nel cuore!

PER INFORMAZIONI

Date: 25-26-27 ottobre

 

“Arte….. tu sei il mondo”

 

Ospitato nei suggestivi spazi post-industriali della DanceHaus Susanna Beltrami e della Fabbrica del Vapore di Milano, luoghi adibiti ad accogliere la creatività dei giovani e dare una “casa” alle loro creazioni, il Festival Exister, vetrina della danza contemporanea,ritorna anche quest’anno per la VI Edizione.

Ostinatamente ottimisti, ostinatamente in direzione contraria … guardando l’orizzonte perché è la che noi tutti ci dirigiamo: questa edizione del Festival porta il nome, provocatorio, di Orizzonti, per sottolineare la volontà dei suo organizzatori e partecipanti di tenere lo sguardo sempre rivolto verso il futuro, per andargli incontro, senza timori e con tanta voglia di lasciarvi il proprio segno.

Da sempre grande espressione della danza d’autore, Exister propone nelle tre giornate in programma, dal 25 al 27 ottobre, il meglio della creatività italiana e non, guardando però già alle prossime edizioni e ad una nuova identità che il festival assumerà nei prossimi anni, ascoltando, accogliendo e sostenendo chi con coraggio continua a danzare.

Rinsaldando il connubio con il network Anticorpi XL, primo network indipendente italiano dedicato alla giovane danza d’autore che coinvolge attualmente 28 operatori in 14 regioni, di cui ArtedanzaE20, associazione culturale finalizzata allo sviluppo della danza contemporanea e arti perfomrtive, è il referente per la regione lombardia, il festival quest'anno darà grande spazio a spettacoli prodotti proprio con il sostegno del Network: il coreografo Giulio D'Anna porta ad Exister, oltre al solo Bloody Body Blah, il suo nuovo spettacolo O O O O O O O O, progetto vincitore di CollaborAction, nuova azione del network AnticorpiXL a sostegno di un giovane coreografo del nostro territorio per la produzione di un nuovo spettacolo, cui è dedicata la serata di sabato 26.

Anche la giornata di domenica 27 è dedicata a performance sostenute da ArtedanzaE20 grazie a Dance_B, progetto di residenze creative in collaborazione con DanceHaus che offre una casa ad artisti selezionati. In scena due dei progetti ospitati e sostenuti nel 2013: il duo Sonenalè di Riccardo Fusiello e Agostino Riola con forEVER e Francesca Gironi con l'installazione-performance CAMILLE.

In collaborazione con AnticorpiXL, Exister porta a Milano anche Angela Belmondo con Hister, appena presentato alla vetrina di Ravenna di settembreoltre al gradito ritornodella Compagnia 7/8 Chili con Display.

Dalla Norvegia, il coreografo Ludvig Daae con il solo MM, progetto legato ad Areowawes, circuito che sostiene coreografi europei talentuosi  dando loro la possibilità di girare nei Paesi europei per residenze e performance.

Con grande gioia Exister accoglie quest'anno anche il debutto di Keep your fingers crossed, spettacolo realizzato appositamente per il festival dal coreografo Matteo Bittante.

 

Un’occasione da non perdere per assistere ad uno spettacolo che vi rimarrà nel cuore!

 

PER INFORMAZIONI

Date: 25-26-27 ottobre

Luoghi: Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, 20154 | DanceHaus, via Tertulliano 70, 20137 Milano

Prezzi: intero 15 euro / ridotto 10  euro (scuole danza, over 60 - under 26)

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. \ telefono +39 334 9985224

www.exister.it | www.facebook.com/festivalexister

 

Per il programma completo degli eventi del Festival consultare il sito

www.exister.it

Festival Exister è un progetto di ArtedanzaE20, con la Direzione artistica di Annamaria Onetti.

realizzato con il sostegno di MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Milano – Cultura, Fondazione Cariplo, AnticorpiXL, GAI – Associazione per i Giovani Artisti Italiani, Progetto ETRE.

E con la collaborazione di DanceHaus Susanna Beltrami e Fabbrica del Vapore

 

 

Di Indira Fassioni

 

 

 

Quando l'amore è stato folle, esclusivo e drammatico non può finire. Neppure a distanza di anni e con la scomparsa di uno dei due protagonisti. Jane Birkin è Serge Gainsbourg si conobbero alla fine degli anni '60 sul set del film Slogan e fu subito amore folle e repulsione caratteriale. Lei era bellissima e di grande fascino, aveva già fatto innamorare mezzo mondo con la scena di nudo nel film di Antonioni del 1966 e aveva una carriera di modella, cantante e attrice già consolidata. Lui era il dannato, tenebroso, arrogante e geniale attore e cantante icona della musica sofisticata, poetica e impegnata degli anni cinquanta e sessanta del Novecento. L'attrazione tra i due fu immediata e travolgente. Così come il declino successivo. Jane e Serge alla fine erano troppo diversi. Lui, affatto bello ma dal fascino fatale, si divertiva a ignorare quasi tutte le donne, le snobbava e non le considerava quasi mai alla sua altezza. La Bardot lo aveva lasciato proprio per questo, stufa di essere considerata una bambolina bionda e basta. Jane, però, era diversa. Non solo era caparbia e molto bella ma anche una straordinaria artista, versatile e brillante, che garantiva successo e fortuna a tutto quello in cui si impegnava. Jane sfilava indossando semplici magliette con coulisse e dopo qualche ora tutte le ragazze di Londra ne volevano una; i fan rubavo spezzoni dei suoi film per poterli rivedere a casa in maniera ossessiva, la sua voce sensuale faceva vendere migliaia di copie di dischi in pochi giorni. Serge Gainsbourg era un intellettuale snob e scorbutico ma non era stupido e capì che con la bellissima Jane avrebbe potuto condividere la vita privata ma anche quella artistica. I due entrarono in sala di incisione e ne uscirono con la canzone scandalo degli anni '70 Je t'aime...moi non plus. Il loro sodalizio, finché durò, fu perfetto. Pellicole, dischi, vita mondana e artistica spinta al massimo e nel 1971 la nascita della loro figlia, Charlotte, oggi tra le attrici più sofisticate e brave della sua generazione. Intanto Jane all'apice della sua carriera gira con i maggiori attori del suo tempo come Hills, Schneider, Delon, Belmondo. Diventa una icona di nome e di fatto perché Hermes, dopo aver dedicato la Kelly alla principessa di Monaco, disegna una borsa tutta per lei, la Birkin ( oggi la borsa più amata dalle attrici di Hollywood), insomma è il periodo d'oro di Jane. Proprio in questo momento, però, tra lei e Gainsbourg qualcosa si rompe. Lui diventa geloso e più aggressivo del solito. Si chiude in se stesso e fa un uso massiccio di alcol. La Birkin capisce che il rapporto non è più recuperabile e che gli alcolici hanno preso nella vita di Serge il posto di lei e della sua arte. Perciò lo lascia e continua la sua vita, sposando e frequentando altri uomini. Fino a che Gainsbourg non la richiama e non le regala tre bellissimi e intensi album, tutti nuovi e da cantare sulla loro storia d'amore e sul loro legame. Jane e Serge così ritornano a loro modo uno nella vita dell'altra, fino al 1991, anno della morte di Gainsbourg. Jane continua la sua carriera di attrice e cantante e nel 2011 decide di omaggiare il grande amore della sua vita (l'uomo del suo destino) con una tournée nei maggiori teatri del mondo dove canta solo le canzoni scritte da Serge. In Italia Jane Birkin si è esibita il 7 e 8 marzo a Roma e Milano, incantando tutti con la sua sofistica voce e con il suo immutato fascino ma soprattutto con i testi di Serge Gainsbourg. E questo è ancora amore.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.