CHIAMACI +39 333 8864490

Lo strudel è un dolce a base di sfoglia arrotolata e ripiena. Tipico del Trentino Alto Adige, ha un cuore morbido e gustoso fatto di mele, uvetta, pinoli e cannella.

Pubblicato in Ricette

Esce il 18 novembre “Un ricordo che vale dieci lire”, vinile in edizione limitata contenente canzoni d’autore italiane interpretate da Federico Fiumani, cantante, chitarrista e autore della storica band fiorentina Diaframma.

 

“Un ricordo che vale dieci lire” è un progetto particolare, frutto sia dell’amore di Federico per la musica che ha contribuito alla sua formazione poetica e artistica sia della generosità dei fan, che con le loro donazioni ne hanno permesso la registrazione su vinile. Il disco è stato prodotto insieme ad Alessandro Grazian, polistrumentista che ha contribuito a regalare una veste semplice e delicata alle undici canzoni che compongono la tracklist. I brani sono stati selezionati nei repertori di artisti come Francesco De Gregori, Luigi Tenco, Lucio Battisti, Giuni Russo, Lucio Dalla, Francesco Guccini, e sono tutti interpretati da Federico Fiumani.

 

“Sono molto contento del risultato di questa operazione” – ha dichiarato Fiumani – “E comunque, se nel '77 non ci fosse stato il punk avrei provato a fare canzoni come queste, ma siccome c'è stato, vi dovete accontentare di un cantautore punk”.

 

 

TRACKLIST di “Un ricordo che vale 10 lire”:

 

  1. Souvenir (De Gregori) - 2:18
  2. Quando ero soldato (Bardotti-Reverberi) - 2:15
  3. Lontano lontano (Tenco) - 2:46
  4. Donna di fiume (Lolli) - 4:33
  5. Lo scapolo - (P. Conte) - 3:58
  6. ...E penso a te (Battisti-Mogol) - 3:17
  7. Danze (Zenobi) - 5:21
  8. Io che amo solo te (Endrigo) - 2:38
  9. Mai (Russo-Sisini-Malgioglio) - 3:11
  10. Incontro (Guccini) - 4:13
  11. Un giorno credi (Trampetti-Bennato) - 2:52
[gallery ids="32991,32989,32992"]

Pubblicato in Tête-à-tête

Mercoledi 6 novembre si è tenuta a Milano, nell'incantevole cornice di Cascina Cuccagna, la conferenza stampa di presentazione della terza edizione di Medimex, il Salone dell'Innovazione Musicale, che si terrà presso la Fiera del Levante di Bari dal 6 all'8 dicembre.

Una tre giorni dedicata alla musica e all'innovazione voluta da Puglia Sounds e Teatro Pubblico Pugliese, che vuole dare credito alla cosiddetta "industria della creatività", un settore portante dell'economia italiana ma spesso bistrattato dalla politica e dall'opinione pubblica. Non a caso, le tre parole d'ordine di questa edizione sono "ricerca, innovazione e internazionalizzazione", in quanto la cultura musicale può e deve essere un volano sia per lo sviluppo economico del paese sia per la crescita spirituale dei cittadini.

Alla conferenza hanno partecipato, tra glia altri, Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, Carmelo Grassi, presidente del Teatro Pubblico Pugliese e Enrico de Angelis, direttore del Premio Tenco.

L'obiettivo del Medimex è far conoscere talenti musicali pugliesi, nazionali e internazionali, muovendosi su quattro filoni ben distinti: la musica live, i cambiamenti che stanno interessando il mondo della discografia, le nuove tecnologie e lo sviluppo della professioni che gravitano nell'industria della creatività.

Grande spazio verrà dato alla musica live, con la presenza di showcase di artisti creativi ed eterogenei quali Bobo Rondelli e l'Orchestrino, Achilifunk Sound System, Hoba Hoba Spirit e Blackmail.

Ad arricchire il tutto, vi saranno anche numerosi incontri d'autore condotti da giornalisti del calibro di Ernesto Assante , Gino Castaldo e Francesco Costantini che intervisteranno grandi nomi della scena musicale attuale come Claudio Baglioni, Fedez, Marco Mengoni, Piero Pelù, Francesco de Gregori, Fiorella Mannoia, Pino Daniele, Niccolò Fabi, Renzo Arbore e la rivelazione inglese Birdy. Previsto anche un collegamento streaming con Lorenzo Jovanotti, vincitore di un prestigioso riconoscimento.

Non mancheranno workshop e dibattiti su tematiche attuali quali streaming e podcast (in collaborazione con Deezer), il dj superstar, le riforme del diritto d'autore , musica e diritti umani, il digitale, ai quali parteciperanno, tra gli altri, Cristiano Godano, Luca de Gennaro, Carlo Massarini, Manuel Agnelli e  Luca Valtorta.

Seguiranno tavole rotonde, mentoring, cluster creativi e tutto ciò che permette agli operatori del settori e ai giovani emergenti di incontrarsi e di farsi conoscere.

Ci sarà anche spazio per Casa Bertallot, in diretta dal Medimex, il nuovo show radiofonico di Alessio Bertallot che contamina stili, arti e media, rifondando la radio del web.

La terza edizione del Medimex si concluderà con un evento senza precedenti: la cerimonia di consegna delle Targhe Tenco 2013, trasferitasi per l'occasione da Sanremo alla splendida cornice del Teatro Petruzzelli.

Domenica 8 dicembre alle 21, il pubblico potrà assistere ad uno spettacolo musicale di grande qualità, impreziosito dalle performances di  Niccolò Fabi, Cesare Basile, Vinicio Capossela e Mauro Ermanno Giovanardi. A consegnare i premi, assegnati da una prestigiosa giuria composta da 44 giornalisti musicali ai migliori dischi d'autore dell'anno, vi saranno Davide Riondino e Dario Vergassola.

 

Medimex

Salone dell'Innovazione Musicale

6/7/8 dicembre Bari-Fiera del Levante

Per informazioni su calendario completo e ingresso:

http://www.pugliasounds.it/medimex/

 

Pubblicato in Musica

Se c’è un artista che non ha bisogno di presentazioni, che basta nominare per dipingere sul volto degli astanti un misto di ammirazione e nostalgia, legata a tutti i ricordi a cui necessariamente Lui ha fatto da colonna sonora, be,  quell’artista è Francesco De Gregori.  Diciamocelo, chi non ha memoria di almeno un momento della propria vita che sia legato a doppio filo con quella voce da eterno ragazzo e quelle melodie dal sapore così mediterraneo.

Parte della nostra storia, da individui e da italiani, come un preziosissimo gioiello di famiglia, De Gregori ha tuttavia sempre avuto la capacità di sintonizzarsi perfettamente con i tempi cangianti; pur mantenendo il suo ineguagliabile spirito di cantastorie e grande amatore della vita (e delle donne), non ha mai smesso di scrivere  meravigliosi brani, grandissimi successi anche anni dopo la pubblicazione dei suoi più grandi capolavori, da Generale a Rimmel, da Titanic ad Alice, da Viva l’Italia a La Donna Cannone. Scoperto da Fabrizio de Andrè in un piccolo studio di registrazione di Roma, sua città natale, ha spiccato il volo con Rimmel, e da li ha volato con le sue ali, diventando uno dei pochi cantautori in grado di  “competere” (passatemi il termine, ovviamente di competizione non si tratta) con lo stesso Fabrizio.

Un’avventura musicale lunga una vita lo ha portato nel 2012 alla pubblicazione del suo ultimo album, Sulla Strada, già entrato nei cuori dei suoi più devoti fan, affezionatissimi ai suoi dischi, ma anche, e forse soprattutto, a Francesco, il Principe, il poeta, il giornalista, il musicista di strada, il compagno di viaggio, anche se solo con la voce e con le dita.

In occasione dell’Arconati Music Festival Francesco De Gregori suonerà sul palco allestito nella magica villa alle porte di Milano insieme a Paolo Giovenchi e Lucio Bardi alle chitarre, Alessandro Arianti alle tastiere e fisarmonica, Alessandro Valle al mandolino e pedal steel guitar, Guido Guglielminetti al basso, Stefano Parenti alla batteria, Elena Cirillo al violino.

13/07/2013 Villa Arconati, Bollate (MI) Inizio concerti 21,30 Poltronissima Prima  36€ Poltronissima  31€ Poltrona  26€

Pubblicato in Musica
Martedì, 18 Giugno 2013 17:26

Festate 2013

“Un volo libero”, il titolo dell’edizione 2013 di “Festate”.

Un visione dall’alto, nitida, profonda e aperta di una festa dedicata alla musica e all’arrivo dell’estate  e che porta con sé i rifletti di un mondo in continua evoluzione…Un mondo che ci obbliga a cambiare visioni e punti di vista.

Festate - Festival di culture e musiche del mondo, rassegna musicale di World Music, ritorna nella piazza di Chiasso, venerdì 21 e sabato 22 giugno, e si articolerà attraverso un ricco ed interessante calendario nel quale spiccano figure di artisti internazionali come la cantante maliana Rokia Traorè e Francesco De Gregori, figura simbolo della musica leggera italiana.

Compagni di viaggio di questi due grandi nomi saranno gli spericolati ottoni di Boban e Marko Markovich, quintessenza delle Brass Band balcaniche, la “Tradinnovazione tarantolata” dei salentini Mascarimirì e la nuova rivelazione della world music greca Michalis Tzouganakis. Ampio spazio anche a vibranti djset con l’energetico  ed entusiasmante dj set ticinese dei Gypsy, alias El Kripta e Alexxio Resident.

Festate 2013: un volo su culture, musiche e civiltà diverse. Un volo che in un unico sguardo abbraccia l’arte dei suoni.

Per il programma della manifestazione: www.chiassocultura.ch

Pubblicato in Onstage
Venerdì, 01 Marzo 2013 19:50

Un anno senza Lucio

Jazzista, paroliere e musicista. Il primo marzo 2012 la musica italiana perde uno dei piú compianti cantautori del panorama musicale italiano: il grande Lucio Dalla. Risale ad un anno fa la notizia dell’infarto che lo ha stroncato all’età di 69 anni, subito dopo aver partecipato al Festival di Sanremo di quell’anno, mentre si trovava a Montreux, in Svizzera, per una tourné, lontano dalla sua amata Bologna.

Lucio si avvicina alla musica sin da molto giovane suonando la fisarmonica e il clarinetto. Nasce a Bologna il 4 marzo 1943, data alla quale dedica una canzone che fece un certo scalpore in RAI, causandone la censura del verso “e anche adesso che bestemmio e bevo vino, per ladri e puttane sono Gesù Bambino”. Cantautore audace e senza vergogna, un po’come noi di Nerospinto, comincia la sua carriera suonando jazz con i Rheno Dixieland Band e come turnista con il suo clarinetto per una canzone di Edoardo Vianello. All’etá di 21 anni arriva il suo primo 45 giri contenente ‘’Lei (non è per me)’’ scritta da Gino Paoli e che fu un fiasco clamoroso. Non scoraggiandosi pubblica il suo primo album ‘’1999’’ con la sua band, Gli idoli, ed è con la stessa che presenta la canzone “Paff…bum!” al festival di Sanremo, accompagnato dalla mitica blues band inglese degli Yardbirds. Ma la notorietà arriverà solamente cinque anni e due dischi dopo nel 1971 con “Storie di casa mia”; dopo 38 anni l’ultimo lavoro “Angoli nel cielo”.

Artista eclettico, negli anni ‘90 dirige la sua etichetta, la Pressing , per la quale incide la maggior parte degli artisti da lui scoperti, compone musiche per film, realizza programmi tv, dipinge e fa il gallerista, incide “Pierino e il lupo”, si cimenta con la musica classica, e continua la sua attività di talent-scout. Tra le numerose collaborazioni, la più assidua quella con Francesco De Gregori con il quale incide ‘’Banana Republic’’ nel 1979, poi quelle con altri artisti di spessore come il paroliere Roversi, Bruno Lauzi, Paolo Conte, Gianni Morandi a Francesco Guccini  con cui ha scritto “Emilia” come omaggio alla loro regione natale. Dopo trent’anni di produzioni notevoli, nel 2001 esce “Luna Matana“ ispirato a Cala Matana, una spiaggia dell’isola San Domino dell'arcipelago delle Isole Tremiti presso la quale ha un appartamento e che si rivela lavoro non all’altezza delle sue capacitá. Seguono altri album che diventano sempre meno noti, fino alla splendida ‘’Nani’’, ultimo regalo sanremese dell’anno scorso, cantato con l’ultima sua scoperta Pierdavide Carone.

Sono tante le manifestazioni in ricordo della sua scomparsa. Il 4 marzo, giorno del suo compleanno,  verrá pubblicato un nuovo vinile in tiratura limitata che conterrà '' Notte di luna calante'', un brano di Domenico Modugno inciso da Lucio Dalla nel 1997. Seguirá, lo stesso giorno, il grande concerto a lui dedicato che si terrá a Bologna, sul palco di Piazza Maggiore, e vedrá la partecipazione di Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Renato Zero, Ornella Vanoni, Ron, Negramaro, Marta sui tubi, Pino Daniele e Gigi D’Alessio. A condurre lo show l’amico e collega Gianni Morandi. Il giorno prima, il 3 Marzo, Bologna ha inoltre ideato per il suo cittadino illustre, un'iniziativa insolita dal nome ''Una canzone per Lucio'' dove propone di aprire finestre, porte, sportelli delle macchine e diffondere le note di Lucio per tutta la cittá lasciando che le sue canzoni la inondino avvolgendola con la sua presenza. Come non citare infine il suo ultimo lavoro ‘’Pinocchio’’, film del disegnatore Lorenzo Mattotti e il regista Enzo d'Aló, autore del lungometraggio d’animazione "La Gabbianella e il Gatto’’, che lo ha visto impegnato negli ultimi anni della sua vita, nel curare la colonna sonora e doppiare uno dei suoi personaggi, il Pescatore Verde. Pinocchio , versione lontana da quella Disney, che vuole avvicinarsi in maniera molto piú fedele al romanzo di Collodi, è stato presentato alla 69esima mostra del cinema di Venezia ed è nelle sale cinematografiche dal 21 Febbraio.

Nerospinto dedica al cantautore e ai suoi lettori questo simpatico backstage, uno degli ultimi e divertentissimi Lucio.

 

http://www.youtube.com/watch?v=X-uYwPg_OQc

 

Pubblicato in Musica

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.