CHIAMACI +39 333 8864490

Lo shock-pop-punk di Alex del Santo al MONOBar|||

Alex del Santo presenta la sua nuova stravagante mostra Breaking Art, dal 4 al 19 ottobre al MONOBar di Milano.

Il 26 e 27 agosto lo spazio N’HOMA ospita, all’interno della rassegna “Il Teatro Nudo di Teresa Pomodoro”, Birth of the Phoenix, uno spettacolo di danza a cura della Vertigo Dance Company di Gerusalemme, che andrà in scena presso le ex Officine Comunali di Via Amari.

Tema principale sarà il rapporto tra terra e uomo, in una retrospettiva danzata che però porterà con sé diverse influenze provenienti da arti olistiche come, ad esempio, il Thai Chi. Gli spettatori saranno disposti circolarmente attorno allo spazio scenico e verranno sottoposti a stimoli di ogni genere: visivi, uditivi, emozionali, sensoriali e in stretto contatto con l’ambiente in cui si trovano.

Ideato da Amos Stempel, con le coreografie di Noa Wertheim, Birth of the Phoenix vedrà di fondere insieme fisicità e spiritualità come solo la danza contemporanea sa fare. Non mancheranno infatti elementi di Contact improvisation, creando così un dialogo fisico tra i danzatori, che indagherà a pieno su rapporto tra essere umano e ambiente: un profondo legame primordiale che unisce tutti noi all’ambiente che ci circonda.

La “nascita della fenice” è simbolo di qualcosa che non morirà mai, di una forza che, anche dalle sue stesse ceneri, si rigenererà sempre, traendo l’energia necessaria da ciò che la circonda. Una figura mitologica, a contatto con aria, terra e fuoco, portatrice di saggezza e fonte di quella spiritualità profonda che è sopita in ognuno di noi.

Attraverso la danza e l’interpretazione artistica si riesce a raccontare storie e ad esprimere emozioni molto più intensamente che a parole. Il linguaggio della danza è uno dei legami più forti che legano la terra all’essere umano: il corpo legato agli elementi, a loro volta legati all’idea di un’entità divina.

La Vertigo Dance Company, nata nel 1992 grazie a Noa Wertheim e Adi Sha'al, ha ricevuto moltissimi riconoscimenti internazionali, rappresentando Israele nei più importanti festival del mondo.

Uno spettacolo da non perdere, che sicuramente incuriosisce dalle premesse che presenta, e che si svolgerà all’interno delle Ex Officine comunali di Via Amari, uno spazio urbano decisamente ampio e suggestivo.

BIRTH OF THE PHOENIX 26 e 27 agosto 2015, ore 21:00.

coreografia Noa Wertheim

concept ed ispirazione Amos Stempel

danzatori Yuval Lev Tomer Navot Micah Amos Sian Olles Marija Slavec

musiche Ran Bagno

scenografia Moshik Yosifov

Ingresso libero e gratuito.

E' consigliabile prenotare tramite telefono o via mail.

Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro ospita "Birth of the Phoenix" presso Ex Officine Comunali, Via Amari, 18. 

Per info: www.nohma.it

Adele Di Giovanni

UNA SERATA PER ALYN HOSPITAL lunedì 17 febbraio – 20.15 Milano - Teatro Franco Parenti

INFANT EYES Arti contemporanee in scena per Alyn

Una serata di teatro, musica, danza e pittura dedicata ad Alyn Hospital, centro di riabilitazione pediatrico di Gerusalemme. Protagonisti sul palco: Fabrizio Gifuni, Gigio Alberti, Ivan Bert e molti altri attori, musicisti e danzatori. A guidare il pubblico nella visione un ospite d’eccezione: Philippe Daverio.

Lunedì 17 febbraio presso il Teatro Franco Parenti di Milano si terrà la serata benefica Infant Eyes a favore di Alyn Hospital di Gerusalemme. L’ospedale è importantissimo sia per  le ricerche mediche all’avanguardia che vi si svolgono, sia come simbolo di collaborazione tra popoli.

INFANT EYES è il cambio di prospettiva, da piccolo a grande, dal punto di vista di un bambino a quello di un adulto, tra lontano e vicino, tra invisibile e quasi insormontabile. Così ci piace raccontare Alyn: un luogo dove anche il piccolo diventa grande. I protagonisti della serata svilupperanno un percorso tra musica, prosa e danza traendo ispirazione dai quadri di tre artisti contemporanei: Nicola Bolaffi, Barbara Nahmad, Tobia Ravà. Lo storico dell'arte Philippe Daverio consegnerà al pubblico la chiave interpretativa dei quadri messi a disposizione dalla Ermanno Tedeschi Gallery. Il talento di Fabrizio Gifuni si presterà a dar voce alla storia di un’infanzia. Gifuni da sempre sensibile al tema dell’infanzia, dopo il recital sul Piccolo Principe torna sul palco del Parenti per Alyn Hospital. Alice di Lewis Carroll da bambina diventa adulta: a raccontarci questa magica trasformazione Gigio Alberti e Stefania Ugomari Di Blas, guidati dalle note di Ivan Bert e Marco Gentile, per la regia di Alberto Oliva. La speciale colonna sonora della serata è affidata al quintetto Architorti: un’orchestra senza tempo nota per l’eccletticità del repertorio. La Compagnia EgriBiancoDanza, da sempre interessata alla contaminazione tra i linguaggi, porta sul palco un passo a due di Raphael Bianco.

Il ricavato della vendita delle opere e l'incasso della serata saranno interamente devoluti a favore di Alyn Hospital di Gerusalemme.

lunedì 17 febbraio – 20.15 Milano - Teatro Franco Parenti

INFANT EYES Arti contemporanee in scena per Alyn

musica dal vivo Architorti

soundscape Marco Gentile e Ivan Bert

passo a due di Raphael Bianco con Francesca Ossola e Alberto Cisello della Compagnia Egri Bianco Danza

voce narrante Stefania Ugomari di Blas

presenta Elisa Marinoni

oggetti scenici Laboratorio Zanzara

ideazione e produzione Ivan Bert

messa in scena di Alberto Oliva

Barbie ama Ken, Ken ama Barbie e tutti e due amano Israele. Noi di Nerospinto amiamo la coppia più "plastificata" del mondo dei giocattoli, ma soprattutto amiamo le contaminazioni pop underground che commistionano sacro e profano, kitsch e chic, in operazioni artistiche che profumano di voglia di cambiamento.

Barbie e Ken, i protagonisti di un grande amore, una grandissima distanza a separarli ogni giorno e una fantastica vacanza per ritrovarsi: è da tutto questo che nasce il progetto fotografico “Barbie loves Israel”, l’avventura in Israele dei fidanzati più belli e famosi del mondo. Barbie arriva dall’Italia, Ken dall’India per vivere insieme un’esperienza unica che li riunirà in un road trip chic e fitto a bordo della loro jeep per le strade israeliane. Tra Safed con uno sguardo sulle montagne della Galilea, passando per la Nazareth più raccolta e tradizionale, fino a una Gerusalemme coinvolgente, affascinante e poliedrica, per cambiare completamente panorama fluttuando sulle acque del Mar Morto tra fanghi e relax, spingendosi tra le dune salate del monte Sodoma, per finire nella moderna e modaiola Tel Aviv dal sapore metropolitano, i nostri protagonisti ci faranno scoprire paesaggi sorprendentemente diversi e un’insolita convivenza di religioni e culture, in un’avventura surreale.

L’inaugurazione della mostra è il 30 gennaio 2012 al Kitsch Bar (Corso Sempione 5, Milano).

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.