CHIAMACI +39 333 8864490

Giovedì, 04 Giugno 2015 16:40

EISENSTEIN IN MESSICO di Peter Greenaway

Venerdì 5 giugno alle ore 20.00, presso l’Apollo spazioCinema, il regista Peter Greenaway presenta il suo nuovo film: EISENSTEIN IN MESSICO.

Il film, accolto al Festival di Berlino con entusiasmo, segna il ritorno di Greenaway all’energia delle sue migliori opere.

Nel 1931, il regista sovietico al vertice della carriera Sergei Eisenstein si trova in Messico per girare un film. Richiamato in patria al più presto dal regime stalinista, Eisenstein passa gli ultimi dieci giorni del suo viaggio nella cittadina di Guanajuato, dove con la complicità della guida Palomino Cañedo scoprirà molte cose sul Messico, sulla propria sessualità e sull’identità di artista.

Greenaway firma un ritratto originale del grande regista russo con uno stile visionario che non ha eguali nel cinema contemporaneo, legandolo ad una riflessione sul cinema, il sesso e la morte che affascina e sconvolge.

 

Apollo spazioCinema Galleria de Cristoforis, 3, 20122 Milano

Prezzi: Intero € 8.00 Ridotto € 6.00 Ridotto Amici del Cinema € 4.50

Per informazioni: 0243912769 www.spaziocinema.info

 

[gallery type="rectangular" ids="43795,43796"]

Pubblicato in Cultura

Martedì 28 e mercoledì 29 aprile presso le sale spazioCinema verrà proiettato l'atteso "Cobain - Montage of Heck" diretto dall'acclamato Brett Morgen, il primo documentario sull'icona rock Kurt Cobain interamente autorizzato.

In questo film-documentario il leader dei Nirvana viene ritratto in modo autentico e graffiante, attraverso un archivio personale dell'artista per la maggior parte sconosciuto al pubblico. Arte, parole, musica, fumetti, filmati amatoriali e interviste ai famigliari e agli amici di Kurt sono i diversi elementi che compongono "Cobain - Montage of Heck", avvicinando sempre più gli spettatori alla profonda sensibilità del musicista.

Il documentario si estende nella vita di Cobain dai primi anni ad Aberdeen (Washington) seguendo tutto il suo percorso musicale con aspetti finora ignoti della personalità del frontman. Co-prodotto dalla figlia di Kurt e Courtney Love, Frances Bean Cobain, "Cobain - Montage of Heck" rappresenta l'intensa storia di uno spirito tanto creativo quanto inquieto, sempre a metà tra l'odio e l'amore per quelle bellissime e pericolosissime trappole che la notorietà lascia dietro di sé.

Un'icona immortale, qual è Cobain, che finalmente viene portata sul grande schermo in modo intimo e risoluto, dimostrando chi era davvero.

"Cobain - Montage of Heck" prende il nome da un collage musicale creato dallo stesso Cobain con 4 tracce nel 1988.

spazioCinema

via Revere 16, Milano

Apollo spazioCinema 28 aprile ore 21.30 - 29 aprile ore 20.00 Metropol spazioCinema 28-29 aprile ore 21.15 spazioCinema Cremona Po 28 Aprile ore 20.00 - 29 aprile 22.30

Biglietti:

12€ intero, 10€ ridotto

Info:

sito

e-mail

tel: 0243912769

[gallery type="rectangular" ids="41825,41823"]
Pubblicato in Cultura

Domenica 26 aprile, alle 10,30 presso il Cinema Anteo di Milano, verrà proiettato MIA MADRE e, a seguire, incontro con il regista Nanni Moretti.

Ultimo lavoro di Moretti, MIA MADRE sarà presentato in concorso al 68° Festival di Cannes che si terrà il mese prossimo.

Nanni Moretti nasce a Brunico il 19 agosto del 1953. Tra il 1974 e il1976 realizza i suoi primi lavori in Super8 Come parli frate? e Io sono un autarchico che diventa subito un caso. Nel 1978 ottiene il suo primo grande successo con Ecce Bombo. Nel 1981 Sogni d’oro è premiato alla Mostra di Venezia con un riconoscimento speciale della giuria. Seguono Bianca nel 1983 e nel 1985 La messa è finita che vince il premio della giuria Orso d’argento al Festival di Berlino. Nel 1989 gira Palombella rossa cui seguono gli autobiografici Caro diario (1993, premio per la miglior regia a Cannes) e Aprile (1998). Realizza inoltre il documentario La Cosa (1989) e il film collettivo L’unico paese al mondo (1994). Nel 2001 firma la regia de La stanza del figlio che vince la Palma d’oro al Festival di Cannes due David di Donatello. Nel 2006 scrive, dirige e interpreta Il Caimano film provocatorio che viene presentato a Cannes. Nel 2007 partecipa alla sceneggiatura e sostiene il ruolo principale in Caos calmo, diretto da Antonello Grimaldi. Nel 2011 presenta al Festival di Cannes Habemus Papam.

In questa occasione, il regista incontra il pubblico e commenta alcune scene inedite del film.  

 

 IL FILM 

Margherita è una regista. Sta girando un film sul mondo del lavoro, di cui ha chiamato come protagonista un eccentrico e bizzoso attore americano. Ma Margherita ha anche una madre ricoverata in ospedale, che assiste assieme al fratello Giovanni, fratello e figlio perfetto che è sempre un passo avanti a lei. La madre di Margherita e Giovanni, dicono i medici, non ha molto tempo. Tra le riprese di un film che si rivelano più complicate del previsto, una figlia 13enne con problemi col latino (quello stesso latino che insegnava la madre), e il dolore per un lutto che si sa imminente e non si sa come gestire, Margherita confonde realtà, sogno, ricordo e deve trovare la sua strada in tutta quella sofferenza.

Biglietti: Intero € 8,00 - Amici del cinema € 4,50 in vendita sul sito www.spaziocinema.info e presso le casse del cinema

 

Gli incontri dell'Anteo fanno parte del progetto culturale OffiCine - Fare e Cinema, frutto della collaborazione tra Anteo spazioCinema e Istituto Europeo di Design.

 

 

 

Anteo spazioCinema via Milazzo, 9 tel. 02.6597732 – 02.43912769 www.spaziocinema.info

 

[gallery type="rectangular" ids="41675,41674"]

 

Pubblicato in Cultura

Venerdì 1 maggio alle ore 21 Fondazione Cineteca Italiana presenta GIANTS IN MILAN - IL DUOMO E LA SCUOLA e RAPSODIA SATANICA, una serata di gala rivolta alla celebrazione della tanto attesa giornata di apertura di EXPO 2015. Un imperdibile appuntamento ospitato all'interno di Spazio Oberdan che, per l'occasione, offre al pubblico un doppio programma dedicato a Milano e alle sue eccellenze culturali. 

GIANTS IN MILAN - IL DUOMO E LA SCALA è un film che celebra la città della moda focalizzandosi sulle due strutture simbolo che la abitano: il Duomo e il Teatro alla Scala. Un'anteprima assoluta prodotta da Pino Farinotti con il sostegno del Comune di Milano, impreziosita da importanti testimonianze di personaggi della politica e della cultura come Giuliano Pisapia, Luciana Savignano, Carla Fracci, Gianantonio Borgonuovo, Alexandr Pereira, Maria Di Freda, Ferruccio De Bortoli e immagini d'epoca che fanno rivivere al pubblico il ricordo dei principali avvenimenti che hanno reso nota la città. Il regista, con grande maestria, offre un ritratto frizzante e dinamico del capoluogo lombardo, unendo in una piacevole fusione la cronaca dei fatti alla magia della storia. Il risultato ottenuto è un meraviglioso elogio a Milano fatto con immenso e sincero amore.
RAPSODIA SATANICA, invece, è un rarissimo film muto proposto nella versione restaurata della Cineteca Italiana e accompagnato da musica dal vivo di Giuseppe Mascagni, Francesca Badalini al pianoforte e Aurora Bisanti al violino.
Un'anziana contessa rivuole la sua amata giovinezza e, per ritrovarla, è disposta a qualsiasi cosa. Stringerà un patto col diavolo: dovrà allontanarsi per sempre da tutto ciò che le può recare amore, in cambio tornerà ad essere la ragazza bella e avvenente di un tempo. La donna accetta ma di lì a poco tradisce la parola data e, per questo, il diavolo la fa tornare anziana. Un mediometraggio del 1917 che vede protagonista Lyda Borelli, una delle più celebrate dive dell'epoca. Per la regia di Nino Oxilia, un'opera che vede la collaborazione di artisti provenienti da diverse discipline come, per esempio, Pietro Mascagni, compositore, direttore d'orchestra e autore del commento musicale del film. Quest'anno ricorrono i 70 anni dalla sua morte.

Un'imperdibile occasione per riscoprire Milano in tutto il suo splendore, splendore che, solitamente, sfugge agli occhi dei cittadini perché nascosto dietro la fretta di tutti giorni.

PREZZI:

biglietto intero € 8 / ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 6,00 / Cinetessera annuale €6 valida anche per proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema e Area Metropolis 2.0

INFO:
Spazio Oberdan Milano - viale Vittorio Veneto 2
tel 02.87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it 

[gallery type="rectangular" ids="41711,41712,41754,41755,41756,41757"]

 

Pubblicato in Cultura

Il 13 aprile nei cinema Anteo e Apollo di Milano torna sul grande schermo in una nuova versione restaurata TODO MODO, il film di Elio Petri tratto dall'omonimo romanzo di Leonardo Sciascia.

Un classico del cinema italiano degli anni settanta che ritrova l'affetto del pubblico in sala raccontando in maniera profetica il disfacimento della classe politica e religiosa.
Mentre il paese sta affrontando una terribile epidemia, un centinaio di "notabili" del partito a capo dell'Italia, si ritrovano in un albergo - convento situato nel sottosuolo di una pineta, una sorta di microcosmo sotterraneo, per seguire un corso di esercizi spirituali tenuti da don Gaetano, sacerdote duro e severo interpretato da Marcello Mastroianni. Ben presto si capirà che ai partecipanti non interessa quello che insegna loro il gesuita ma, l'unico argomento di loro interesse, è riuscire a creare una nuova spartizione del potere. Per questo motivo e per un furto che avviene all'interno del convento nei giorni successivi, durante una riunione tra politici e religiosi, un cardinale afferma di volere abbandonare il convento. Da qui nascerà una furibonda rissa che porterà all'uccisione di uno dei partecipanti.
Chi è il misterioso assassino? Se lo chiedono il magistrato accorso per indagare sui fatti e l'uomo che tutti chiamano "presidente". Quest'ultimo, sul quale gravano i sospetti dei compagni, è convinto di avere trovato indizi che lo porteranno a smascherare il colpevole...
TODO MODO è un film che, a seguito dell'uccisione del presidente della Dc Aldo Moro nel 1978, fu dichiarato un serio problema politico e per questo interrotta la sua proiezione in tutte le sale cinematografiche italiane.
Questa nuova versione, ricreata a cura di Cineteca di Bologna e Museo Nazionale del Cinema di Torino, in collaborazione con Surf Film, presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata, riporta la vicenda al centro dell'attenzione.
Un film che farà riflettere il pubblico sulla corruzione che dilaga nella classe politica italiana ma non solo, anche all'interno della Chiesa, e sul disfacimento dei valori portanti della società civile.
ORARI:
Anteo spazioCinema ore 17.30 – 20.00
Apollo spazioCinema ore 15.00 – 20.00

BIGLIETTI: intero € 5.50 – € 8.00 ridotto € 5.00 - € 6.00 amici del cinema € 4.50

Biglietti in vendita su www.spaziocinema.info e presso le casse del cinema

INFO:

Anteo spazioCinema - via Milazzo 9 Milano

tel. 02.6597732

Apollo spazioCinema - Galleria de’ Cristoforis 3 Milano

tel. 02.780390

www.spaziocinema.info

[gallery type="rectangular" ids="40952,40953,40954,40955,40956"]

Pubblicato in Cultura
Martedì, 07 Aprile 2015 15:43

"Una Pura Formalità" in scena al Carcano

Da mercoledì 15 a domenica 26 aprile al Teatro Carcano di Milano andrà in scena Una Pura Formalità, uno spettacolo per la regia di Glauco Mauri, tratto dall'omonimo film d Giuseppe Tornatore.

Il film uscì nel 1994, interpretato da Gerard Depardieu, Roman Polansky e un giovanissimo Sergio Rubini. La pellicola fu accolta con una certa difficoltà da parte della critica, a causa della sua inquietante novità.

Una Pura Formalità oggi è considerato uno dei migliori lungometraggi di Tornatore, e anche per questo Glauco Mauri ha deciso di farne una trasposizione teatrale in accordo col regista. Una Pura Formalità sul palcoscenico cerca di mantenere l'intensità del racconto del film, i suoi colpi di scena emozionanti e la sua razionale e commossa visione della vita. Una forza drammatica mantenuta vivida grazie ad opportune modifiche della sceneggiatura, lo spettacolo è, infatti, pervaso per tutta la sua durata da un intensità avvolgente, dall'inizio alla fine. Il racconto rimane oscuro, fino al capovolgimento sconvolgente dell'epilogo.

Al centro di Una Pura Formalità vi è un delitto, per cui è accusato il celebre scrittore Onoff, che al commissariato cerca disperatamente di ricordare il passato, aiutato da un inquietante commissario di polizia implacabile e duro.

Una Pura Formalità ha debuttato alla Pergola di Firenze nel gennaio 2014, e la critica ha accolto lo spettacolo come una "bellissima parabola scenica (molto contemporanea)", "qualcosa di ben riuscito fin dalla nascita", "la prova giovane e spigliatissima di un maestro del teatro". Mauri e Sturno offrono un'interpretazione di altissima scuola, attraverso una tensione continua molto avvincente, che tiene lo spettatore incollato alla poltrona fino all'ultimo secondo.

Teatro Carcano

corso di Porta Romana 63, Milano

Una Pura Formalità

Compagnia Mauri Sturno

Glauco Mauri, Roberto Sturno

dal film di Giuseppe Tornatore

Versione teatrale e regia Glauco Mauri

con Giuseppe Nitti, Amedeo D'Amico, Paolo Benvenuto Vezzoso, Marco Fiore

Scene Giuliano Spinelli,

Costumi Irene Monti

Musiche Germano Mazzocchetti

Personaggi e Interpreti:

Commissario/ Glauco Mauri;

Onoff/ Roberto Sturno

Andrès/ Giuseppe Nitti

Dario/ Amedeo D'Amico

Paulus/ Paolo Benvenuto Vezzoso

Giovane/ Marco Fiore

Durata: 1h30 senza intervallo

Orari feriali: 20.30 - domenica: 15.30 - lunedì riposo

Prezzi: poltronissima 34,00€ - balconata 25,00€

Info e Prenotazioni:

tel: 0255181377

per gruppi e scuole: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sito: www.teatrocarcano.com

prevendite online: www.vivaticket.it ; www.ticketone.it ; www.happyticket.it

[gallery type="rectangular" ids="40825,40824,40827,40822,40823"]
Pubblicato in Cultura
Sabato, 04 Aprile 2015 03:37

Lo Spazio Oberdan ricorda Luca Ronconi

Fino al 6 aprile 2015 presso Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana presenta RICORDO DI LUCA RONCONI, un doveroso, sentito omaggio a Luca Ronconi, maestro della scena teatrale contemporanea, italiana e internazionale,  scomparso lo scorso febbraio, con un film di Jacopo Quadri, "La scuola d’estate". "La scuola d’estate" racconta il "Centro Teatrale Santacristina", scuola aperta dodici anni fa in Umbria da Ronconi per accogliere giovani attori e attrici e dove attivare il più libero dei cortocircuiti teatrali. Così, a Santacristina, in una vecchia stalla ristrutturata, scopriamo il Ronconi in veste di vecchio-bambino: il maestro si espone come mai prima d’ora, raccontandosi tra vita e teatro. Il regista Jacopo Quadri dichiara di essersi avvicinato a Ronconi con discrezione, semplicità e senza nessuna adulazione, riscoprendo il valore dello studio, della concentrazione e del mettersi in discussione.

RICORDO DI LUCA RONCONI: "LA SCUOLA D'ESTATE"

Sabato 4 aprile (h 16.30)/ Domenica 5 aprile (h 19)/ Lunedì 6 aprile (h 15)

Spazio Oberdan Milano, Viale Vittorio Veneto 2

T 02.87242114 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Proiezione pomeridiana feriale:  intero € 5,50, ridotto € 3,50.

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano

 

[gallery type="rectangular" ids="40748,40749,40750,40753,40751,40752"]

Pubblicato in Cultura

Il 1 gennaio del 2016, uscirà nelle sale italiane, il film d’animazione tratto da “Il Piccolo Principe”.

Lucky Red ne ha reso disponibile un primo trailer ufficiale sottotitolato in italiano, un nuovo adattamento prodotto da Dreamworks Animation a cui ha lavorato una crew di 250 talenti provenienti anche da Disney e Pixar. Il film diretto da Mark Osborne, il regista di Kung Fu Panda, è un mix di animazione CG e stop motion che ha richiesto un budget di ben 80 milioni di dollari. Il trailer ci permette di dare una prima occhiata allo stile visivo del cartone che sarà realizzato in 3D attraverso un gradevole look fumettoso che farà la gioia dei più piccini.

Del team di realizzatori faranno parte Peter De Sève (L’Era Glaciale, Mulan, A Bug’s life, Alla ricerca di Nemo), Lou Romano (Monsters & Co, Gli Incredibili, Up), Hidetaka Yosumi (Bolt - Un eroe a quattro zampe), Bob Persichetti (Mostri contro Alieni, Wallace & Gromit, Shrek 2, Il gatto con gli stivali) e Jason Boose (Lilo & Stitch, Cars, Ratatouille, Wall-E, Up).

Per quanto riguarda le voci, il cast reclutato per la versione originale è all star: il premio Oscar Jeff Bridges (l'aviatore), Mackenzie Foy (la bambina), Rachel McAdams (la madre), James Franco (la volpe), il premio Oscar Benicio Del Toro (il serpente), il premio Oscar Marion Cotillard (la rosa), Paul Giamatti (il professore), Albert Brooks (l'uomo d'affari), Ricky Gervais (il presuntuoso), Bud Cort (il Re). La voce del piccolo principe è di Riley Osborne.

La trama segue un pilota d'aereo che precipita nel deserto del Sahara, qui si imbatte in un ragazzo che sostiene di essere un principe e di abitare su un asteroide grande poco più di una casa. Durante il tempo necessario a riparare l'aereo il giovane ragazzo racconta al pilota incredibili storie sugli strambi abitanti che circondano il suo asteroide.

A 71 anni dalla sua pubblicazione “Il Piccolo Principe”, dopo la Bibbia, è il libro più tradotto nel mondo con 145 milioni di copie vendute (16 milioni soltanto in Italia) tradotte in 270 lingue e dialetti.

Valori universali e senza tempo quelli narrati nel capolavoro di Saint-Exupéry: il rispetto della persona e della diversità, la salvaguardia dell’ambiente, la pace. Una favola che appassiona senza sosta generazioni di lettori di ogni età.

“Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.”

(Il Piccolo principe, Antoine de Saint-Exupéry)

Si tratta di uno dei capolavori della letteratura del 900, amato e letto da milioni di bambini in tutto il mondo. Oggi, si appresta ad arrivare al cinema, in versione animata. Il regista Mark Osborne riuscirà a mantenere intatta la magia del capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry, visionario e al tempo stesso filosofico? Un'impresa di certo non da poco.

Il Piccolo Principe-gallery-nerospinto 1 Il Piccolo Principe-gallery-nerospinto 2 Il Piccolo Principe-gallery-nerospinto

Pubblicato in Cultura

Dal 9 al 17 aprile Fondazione Cineteca Italiana presenta presso lo Spazio Oberdan UN GRANDE FILM DA NON PERDERE: WHIPLASH, una delle più belle pellicole musicali dei nostri tempi.

Lo spettacolo, uscito recentemente in tutte le sale italiane, ha riscontrato fin da subito enorme successo grazie alla capacità di raccontare le difficoltà, lo sconforto e i dubbi che un giovane aspirante musicista nutre ma, allo stesso tempo, la determinazione e la grinta che nascono in lui per riuscire a raggiungere il suo sogno, quello di diventare un giorno il migliore batterista jazz del mondo.

Il regista Damien Chazelle, per rendere ancora più avvincente il suo racconto, utilizza la figura del maestro del ragazzo che lo aiuterà lungo il cammino, un cammino fatto di rinunce, scontri e tanto sacrificio. L’attore che interpreta l'aspirante batterista è J.K. Simmons, che, grazie ad una magistrale interpretazione si è meritato l’Oscar 2015 come miglior attore non protagonista.

Le inquadrature del film sono volutamente molto ravvicinate per permettere allo spettatore di sentirsi davvero coinvolto nella storia, "toccando con mano" la fatica e il sudore che il protagonista mette per arrivare, sul finale, ad una vittoria che può essere considerata non solo sua personale, ma di tutti.

CALENDARIO FILM:

giovedì 9 aprile ore 21.15 / lunedì 13 aprile ore 21.15 / mercoledì 15 aprile ore 17.30 / giovedì 16 aprile ore 21.15 / venerdì 17 aprile ore 19

PREZZI:

biglietto intero €7 / ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari €5,50 / proiezione pomeridiana feriale: intero €5,50 - ridotto €3,50

INFO:

Spazio Oberdan Milano - viale Vittorio Veneto 2, angolo piazza Oberdan

tel. 02.87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

[gallery type="rectangular" ids="40530,40531,40532,40533"]

 

 

Pubblicato in Cultura
Sabato, 28 Marzo 2015 15:48

Omaggio a Mike Leigh allo Spazio Oberdan

Dal 7 al 18 aprile 2015 lo Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana ospiterà una rassegna cinematografica dal titolo: Omaggio a Mike Leigh. 10 lungometraggi di uno dei registi più importanti del nostro tempo si susseguiranno in una settimana densa di proiezioni.

Leigh ha cominciato negli anni Settanta, divenendo anche uno dei membri più prestigiosi della "British Renaissance"; il suo cinema è profondamente umanista, correlato alla vita quotidiana, alle persone definibili "normali", ricercando un'essenza celata che si articola tra difficoltà e debolezze ordinarie, tra coraggio e forze che a ben guardare appaiono eccezionali. Una poetica del realismo, quella di Mike Leigh, che nella sua carriera ha vinto una Palma d'Oro e un Gran Premio della Giuria al festival di Cannes e un Leone d'Oro alla Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

La rassegna è composta da 10 pellicole di Leigh: Dolce è la vita, Turner, Segreti e Bugie, Ragazze, Il segreto di Vera Drake, Belle speranze, Naked, Tutto o Niente e Another Year.

"Dolce è la vita" (proiezioni: martedì 7 aprile ore 17.00) parla delle bugie e degli integri di una piccola famiglia dei sobborghi londinesi, che giunti al punto di rottura capiscono che la sincerità e la volontà possono renderli uniti.

"Turner" (proiezioni: 7 aprile ore 21.00; 11 aprile ore 21.00; 13 aprile ore 16.30; 17 aprile ore 21.00) è l'ultimo lavoro di Leigh. Il film racconta gli ultimi 25 anni di vita del pittore inglese Turner.

"Segreti e bugie" (proiezioni: 8 aprile ore 16.45; 18 aprile ore 21.00) ha vinto la Palma d'Oro al festival di Cannes nel 1996. Una ragazza rimasta orfana va alla ricerca della propria madre biologica, trovando una donna fragile e insicura, con una famiglia altrettanto problematica.

"Ragazze" (proiezioni: 9 aprile ore 16.30) è la storia di due amiche che non si vedono da sei anni, e nel momento dell'incontro si susseguono una serie di flashback sul loro passato.

"Il segreto di Vera Drake" (proiezioni: 9 aprile ore 18.30; 12 aprile ore 15.00) racconta la storia di una ragazza che nell'Inghilterra degli anni 50 aiuta delle ragazze ad abortire illegalmente.

"Belle Speranze" (proiezioni: 10 aprile ore 18.15) narra le difficoltà familiari e amorose di due coppie.

"La felicità porta fortuna" (proiezioni: 16 aprile ore 16.30) è una pellicola basata sulla vita di una strana e straordinaria insegnante.

"Naked" (proiezioni: 16 aprile ore 18.45) parla di un uomo nichilista non integrato con la società, ma anzi in perenne conflitto col mondo.

"Tutto o niente" (proiezioni: 17 aprile ore 16.30) è la riscoperta di un amore.

E inline “Another Year" (proiezioni: 18 aprile ore 15.00) è lo sviluppo in un anno di una famiglia apparentemente normale.

Spazio Oberdan Milano

Viale Vittorio Veneto 2, angolo Piazza Oberdan

Info:

Tel: 02.87242114

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sito web: www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Proiezione pomeridiana feriale: intero € 5,50, ridotto € 3,50.

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area

[gallery type="rectangular" ids="40452,40451,40450,40449"]
Pubblicato in Cultura
Pagina 2 di 15

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.