CHIAMACI +39 333 8864490

Nordic Grill Milano presenta martedì 5 Luglio NordicSake: una serata fusion, dove il gusto nordico abbraccia la tradizione giapponese del sake.

Pubblicato in Eventi
Giovedì, 18 Giugno 2015 13:09

Chapeau Shoes vi invita al Caffè Pascucci

In occasione della Fiera White Trade Show, il team di Chapeau Shoes arriva a Milano ed è lieto di invitarvi sabato 20 giugno al Caffè Pascucci, alla presentazione della nuova collezione delle scarpe più cool del momento!

L’azienda Chapeau, è una piccola startup artigiana che ha la sua sede legale nella provincia di Bologna, è gestita da da tre ragazzi: Matteo Minezzi, Giacomo Bencivenni ed Alessandro Cappi.

I giovani imprenditori hanno seguito e monitorato l’evoluzione delle tendenze in modo da creare calzature competitive, unisex per tutti. La cura dei particolari e l’attenzione per la qualità delle materie prime è fondamentale e questi tre ragazzi hanno un solo obiettivo: vestire milioni di piedi con una scarpa unica, talmente speciale che chi l’ammira si toglie il cappello esclamando: CHAPEAU!

Nella meravigliosa cornice del nuovo Caffè Pascucci di Piazza San Babila, i ragazzi di Chapeau vi accoglieranno con un gustosissimo buffet e diversi drink pensati per voi dal Bartender Fabrizio Marangi, grande chimico e cultore dei cocktail LAB derivati da sistemi di miscelazione futuristici.

Per festeggiare questi primi mesi di attività, Chapeau ha deciso di offrire l’aperitivo ai primi 100 ospiti che varcheranno la porta del Caffè Pascucci!

Durante la serata il Fashion Show verrà accompagnato da DJ Patrick Barbieri, originario della Riviera Romagnola, vi farà ballare tutta sera nella stupenda location su tre piani che ospiterà l’evento.

La serata è così suddivisa: 19.30 APERITIF 21.30 FASHION SHOW 22.30 LET’S START TO DANCE

Chapeau Shoes - Dress to Impress Sabato 20 giugno a partire dalle ore 19.30 presso Caffè Pascucci (Corso Europa 22 ang Piazza San Babila, Milano)

 

[gallery type="rectangular" ids="44367,44368,44369,44370,44371,44372,44373"]

Pubblicato in Stile
Giovedì, 18 Giugno 2015 12:22

Origami inaugura il giardino estivo

Mercoledì 24 giugno, inaugurazione speciale del giardino estivo del Ristorante Origami grazie all’installazione delle opere dell’artista Leonardo Vecchiarelli. Durante l’aperitivo verranno presentate 5 opere che compongono la mostra “La grande Transizione”.

Un’occasione unica per gustare i nuovi cocktail preparati sapientemente da Fabio Cesareni a base di sake ed essere deliziati dai piatti di Takuia, il sushiman giapponese di Origami, che presenterà per l’occasione dei nuovi rolls. Una serata sinergica dove arte, cibo e filosofia giapponese si sposano alla perfezione.

La grande Transizione” è un’installazione composta da 30 opere dell’artista Leonardo Vecchiarelli, presso Origami presenta 5 delle sue opere raffiguranti cinque immagini di donne guerriere, abbigliate e decorate con la cura meticolosa di un samurai che si prepara alla battaglia, ispirate a figure di imperatrici orientali.

Ad ogni donna ritratta l'artista ha dato un nome, tratto dalla cultura letteraria e mitica dell'Estremo Oriente: la Sciamana, la Donna Samurai, la Creatrice del Genere Umano, Colei che governa il Flusso delle Acque, l'Aristocratica, il Tempio della Purezza. Fabio Cesareni, esperto mixologist, preparerà 2 cocktail ad hoc che avranno il nome di due delle guerriere delle opere di Vecchiarelli.

Molti sono i volti noti da scoprire provenienti soprattutto dal mondo della moda come Maria Buccellati, Nicoletta Fiorucci…

Origami è il luogo ideale non solo per cenare, ma anche sorseggiare ottimi drink.

Le opere della mostra "La grande Transizione" saranno esposte fino a fine luglio.

Origami Milano - Japanese Cuisine Viale Montegrappa 20 - Milano Dalle 19,30 fino alle 02

 

[gallery type="rectangular" ids="44358,44357,44356,44355,44353,44354,44359"]

Pubblicato in Cultura
Domenica, 31 Maggio 2015 14:34

Moda e Tecnologia: nasce Dior Eyes

Quando la maison francese Dior ha dichiarato di voler lanciare un proprio virtual reality headset, è stata solo l'ultima conferma che l'alta moda si sta legando sempre più alla tecnologia.

Il progetto “Dior Eyes” nasce dalla collaborazione della maison francese con l’agenzia digitale DigitasLBi, è il primo Virtual Reality Headset in grado di combinare tecnologia VR e suono a 360°, disponibile a partire da giugno in alcune boutique Dior selezionate nel mondo.

Spingendosi al di là delle capacità immersive dei sistemi di realtà virtuale esistenti, “Dior Eyes” offre un’esperienza unica e coinvolgente: i clienti della maison potranno vivere l’emozione del backstage, del mondo dei make-up artist e godersi la sfilata come se fossero realmente presenti.

“Dior Eyes” è uno dei prodotti dalle prestazioni tecnologiche più potenti presenti sul mercato: un casco che integra uno schermo ad alta risoluzione di immagine e un audio registrato dal vivo a 360° che ricrea la sensazione di un sound spazioso e coinvolgente seguendo i movimenti di chi lo indossa.

L’headset è stato disegnato e realizzato al 100% con stampanti 3D, tale approccio ne ha consentito un’esecuzione veloce: il processo è durato circa tre mesi per le fasi di ricerca, sviluppo e prototipazione, grazie anche all’uso di materiali avanzati e a un design semplice ed elegante.

È chiaro che la tecnologia sta cambiando il modo in cui l'industria della moda interagisce con il suo pubblico. Chi sarà il prossimo?

dior-eyes-virtual-reality-to-give-viewers-backstage-access-0 digitasLBi-dior-eyes DigitasLBi_Dior_04 DigitasLBi_Dior_03 DigitasLBi_Dior_02 DigitasLBi_Dior_01

Pubblicato in Stile

Ricerca dei materiali, tecnica sartoriale e una buona dose di fantasia, sono gli ingredienti del progetto “Le mie Donnine Tristi”, un’accurata produzione di capi che unisce design, moda e tradizioni artigianali.

Nato dalle menti e dalle mani di Barbara Pala, fashion designer formatasi a Milano e di Antonella Tedde, modellista di formazione fiorentina, il progetto nasce quasi per caso nel 2014, quando dopo aver riscontrato un discreto successo ad una piccola personale con le illustrazioni, nasce il desiderio di creare una collezione di t-shirt con le varie stampe dell’esercito di Donnine nate proprio nella mente della designer.

A concretizzare l’idea arriva la lettura del tutto casuale del libro di Marcela Serrano “L’albergo delle donne tristi”, una coincidenza che non poteva essere trascurata vista la somiglianza sia del titolo che dello spirito del progetto.

“Le Mie Donnine Tristi sono delle donne, fiere, coraggiose, che hanno imparato l’arte del saper vivere. Sono donne che incontro ogni giorno, che leggo e ascolto. Hanno un’aria malinconica e un’anima colorata. Se ne vanno in giro su piccole tele di cotone, trasportate da altrettante donne che le mostrano al mondo, rendendole vive ogni giorno di più”, dice Barbara Pala.

L’accostamento insolito tra materie, fibre e colori, con lavorazioni e soluzioni tecniche intuitive e di alta qualità sono gli ingredienti con cui le designer lavorano nel laboratorio sartoriale realizzando abiti su misura e restyling di capi vintage, dando vita a forme ricercate e non convenzionali sotto il marchio da loro fondato LabPLATDD.

I richiami all’artigianato tradizionale si fondono con soluzioni di nuovo design, come quelle applicate alla serie di gioielli tessili dal carattere originale ed esclusivo. La creatività e l’ispirazione prendono forma libera partendo da punti di osservazione volutamente orientati a nuove prospettive.

“… si mette in marcia ignorando la fatica, perché si sente leggera quando c’è aria di sfida. Non è più tempo di chiedersi dov’è la patria: ormai ha imparato che la patria è il luogo dove non si sente freddo.” Marcela Serrano.

Tutte le t-shirt sono in vendita su:

www.kreotshirt.com

http://www.kreotshirt.com/product-category/le-mie-donnine-tristi/

 

3 5 8 11 12 13 17b 18 20 30 33 35

 

 

 

Beatrice Chiminelli

Pubblicato in Stile
Sabato, 30 Maggio 2015 13:47

AH-OK. KIMONO MADE IN ITALY.

Claudia e Francesca, designer e creative del giovanissimo brand AH-OK, un marchio indipendente con base tra Como e Milano. Claudia e Francesca presentano la loro prima collezione: kimono e accessori in seta, stampe bold, spirito un po’ orientale e un po’ nordico. Capi di abbigliamento ed accessori disegnati, progettati e confezionati in Italia.

La loro prima collezione è istinto, spontaneità e gioco. Le stampe sono frutto di sperimentazione: le designer hanno utilizzato rulli, carta strappata e pennelli di varie forme e tipo, per realizzare i disegni. Hanno “giocato” tracciando segni, ritagliando, accostando forme.

Il risultato ottenuto è stato quello che volevano. Nasce così il loro kimono. Un capo senza taglia, quasi un accessorio che si può indossare in modi diversi. Un brand emergente che fa del made in Italy la sua filosofia!

Sara Biondi

[gallery type="rectangular" ids="43548,43543,43544,43547,43546,43545,43542"]

Pubblicato in Stile
Martedì, 19 Maggio 2015 12:37

BRICCOLA, BRACCIALE DELL’ESTATE 2015

BRICCOLA, giovanissimo brand italiano, nato nel 2012 dall’idea di alcuni amici di Padova, presenta il bracciale dell’estate 2015.

Briccola: un bracciale creato assemblando cima (corda) nautica colorata ad un “grillo”, questo il termine del gancio utilizzato sulle imbarcazioni per tenere le vele in tensione. Briccola racconta una storia. Una storia fatta di legami, di amicizia e di rispetto. Briccola unisce, rafforza legami già esistenti e ne crea di nuovi. Briccola è arrivo in un porto sicuro ma è anche partenza alla scoperta di mondi lontani. “Sono un bracciale semplice, fatto di corda nautica legata ad un grillo, questo il termine tecnico ad indicare il gancio utilizzato sulle imbarcazioni per tenere le vele in tensione. Sono colorato, di quei colori che ti conquistano perché ti ci riconosci subito come allo specchio. Riesco a catturare tutti, non mi indossa mai una persona sola.”

Il brand italiano, nella settimana più esclusiva di Firenze, quando la città diventa “capitale” internazionale dell’abbigliamento ed accessori uomo, con Pitti Uomo 88, sarà lanciato ufficialmente con un BRICCOLA FASHION PARTY, mercoledì 17 Giugno, nell’esclusiva cornice de Lo Spumantino al Pontevecchio, la Lounge del Castello di Verrazzano, azienda storica del Chianti Classico.

Sul Lungarno di Firenze, sarà presentata la collezione Spring-Summer 2015: 11 bracciali, ciascuno con il nome di un vento...11 bracciali Made in Italy e fatti rigorosamente a mano. Per l’occasione, sarà presentata, al pubblico, in anteprima la prima Briccola Bag. Una borsa in sacco di juta, ideale per la spiaggia ma anche per la città…Seguendo il mood dei bracciali, la bag , è impreziosita da bellissime corde colorate e dall'immancabile "Grillo".

Sara Biondi

[gallery type="rectangular" ids="42994,42995,42996"]

Pubblicato in Stile
Giovedì, 30 Aprile 2015 14:18

ETIQUE. VESTIRE LA TAVOLA.

Etique. Un brand made in Italy di prodotti di lusso, nel segno dell'eleganza e dell'etica della sostenibilità.

Pubblicato in Lifestyle

La camicia bianca. Un classico intramontabile. Un capo che non passa mai di moda. Un must senza tempo che la stilista lituana Indra Kaffemanaite, art director del Balossa White Shirt, rivisita con estro moderno, versatile e al contempo elegante.

Pubblicato in Lifestyle
Quest’anno in contemporanea con Expo 2015, la più grande esposizione universale su cibo e nutrizione, nasce The Tank, un immenso villaggio che per 6 mesi (dal 1 maggio al 1 novembre) ospiterà i visitatori in un viaggio alla scoperta delle eccellenze italiane, dal cibo alla moda, design, spettacoli ed intrattenimento di ogni tipo.
Il progetto si divide in tre differenti aree: KITCHEN (prodotta da Milano Food Week), WINE (prodotta da Bottiglie Aperte - Milano Wine Show) e AREA ENTERTAINMENT (in collaborazione con i partner media).
All'interno di ognuna di queste si succederanno una serie di imperdibili eventi per tutti i gusti (show cooking, dj set, spettacoli comici, rassegne cinematografiche e corsi di cucina multilingue) accompagnati dai ragazzi dell'animazione che contribuiranno a rendere ancora più divertente questa esperienza.
Un'occasione unica per le aziende e gli sponsor per creare un pacchetto personale di attività cucite ad hoc sui visitatori, sfruttando le immense e versatili strutture a disposizione ed accostando il proprio brand a eventi di ogni genere che saranno proposti durante tutto il corso del progetto.
Tank è la più grande venue del FuoriExpo che, oltre ad avere l'obiettivo di attrarre milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo per regalare loro un excursus di emozioni e programmi di ogni genere che non sono mai stati uniti in un'unica grande manifestazione, è inoltre un progetto architettonico che ridona vita ad un enorme spazio ormai caduto in disuso, un vecchio scalo ferroviario che torna a vivere diventando simbolo dell'Expo vissuta in città.
Appuntamento assolutamente imperdibile nel cuore di Milano, a sole 4 fermate di metropolitana dal Duomo, che farà vivere ai visitatori un'esperienza unica ed indimenticabile.
 
INFO:
 
 

 

 

Pubblicato in Lifestyle
Pagina 1 di 11

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.