CHIAMACI +39 333 8864490

Dal 12 al 17 maggio allo Spazio Oberdan di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta in anteprima assoluta CAFÉ DE FLORE, la pellicola di Jean-Marc Vallée del 2011 al quale viene dedicata una retrospettiva che rende omaggio al suo immenso talento.
Regista e sceneggiatore impeccabile, riesce sempre con maestria e coraggio a raccontare storie piene di emozione che permettono agli spettatori di riflettere a fondo su fatti importanti che accadono nel corso della vita.
CAFÉ DE FLORE è un film che costringe chi lo guarda a scavare dentro di sé per trovare il modo migliore di affrontare le difficoltà che la vita mette davanti ogni giorno, tra queste, il dolore provocato da un lutto. La morte di una persona cara può, se non affrontata in modo corretto, provocare un immensa lacerazione nell'anima che, in poco tempo, si tramuta in rifiuto alla vita.
Oltre a questa straordinaria pellicola nel corso della settimana saranno proiettati altri numerosi capolavori di Vallée come C.R.A.Z.Y., storia di un giovane ragazzo costretto a scendere a patti con la propria omosessualità, Dallas Buyers Club, la vera storia di un uomo che scopre di essere affetto da HIV,  The Young Victoria, il racconto dei primi anni di regno della sovrana britannica, e il recentissimo Wild (2014), metafora del viaggio come scoperta di se stessi, interpretato da una magnifica Reese Witherspoon.

SCHEDE FILM E CALENDARIO:

Martedì 12 maggio ore 21.00 / Mercoledì 13 maggio ore 18.45 / Giovedì 14 maggio ore 21.15 / Sabato 16 maggio ore 21.15 / Domenica 17 maggio ore 15.30

Café de flore

R.: Jean-Marc Vallée. Int.: Vanessa Paradis, Kevin Parent, Évelyne Brochu, Hélène Florent, Marine Gerrier. Canada/Francia, 2011, col., 120’, v.o. sott. it.

Il film racconta due storie d’amore apparentemente slegate tra loro, in tempi e luoghi diversi. Nella Montréal dei giorni d’oggi Antoine è un dj di successo circondato dall’affetto della moglie Carol e delle due figlie. Ma un giorno l’uomo si innamora di un’altra donna, mandando all’aria il proprio matrimonio, mentre Carol inizia a fare strani sogni su un bambino in pericolo… Anni prima, nella Parigi degli anni Sessanta, la madre single Jacqueline si trova da sola di fronte al compito di crescere il figlio Laurent, affetto da sindrome di Down e innamorato di una coetanea.

Mercoledì 13 maggio ore 21.00 / Giovedì 14 maggio ore 16.30

C.R.A.Z.Y.

R.: Jean-Marc Vallée. Sc.: Jean-Marc Vallée e François Boulay. Int.: Marc-André Grondin, Michel Côté, Danielle Proulx, Pierre-Luc Brillant, Alex Ravel, Maxime Tremblay. Canada, 2005, col., 127’.

Zac Beaulieu è un ragazzo molto speciale. Per cominciare è nato nella notte di Natale del 1960, e la mamma Laurienne è convinta che abbia poteri da guaritore. Quarto di cinque fratelli tutti maschi e diversi tra loro, è il prediletto del padre Gervais. Ma Zach è speciale anche per un altro motivo: col passare degli anni, infatti, prende coscienza della propria omosessualità. E in una famiglia ultrareligiosa come la sua, il ragazzo deve decidere se confessare il proprio orientamento sessuale o continuare a mentire per salvare la propria relazione col padre.

Giovedì 14 maggio ore 19.00 / Sabato 16 maggio ore 15.30

Dallas Buyers Club

R.: Jean-Marc Vallée. Sc.: Craig Borten e Melissa Wallack. Int.: Matthew McConaughey, Jared Leto, Jennifer Garner, Denis O’Hare, Steve Zahn, Griffin Dunne. USA, 2013, col., 116’           , v.o. sott. it.

Texas, anni Ottanta. Ron Woodroof, cowboy da rodeo texano, donnaiolo e festaiolo, scopre di aver contratto il virus dell’HIV. Da quel momento sembra aprirsi per lui un calvario di trattamenti e medicinali sperimentali, la cui efficacia non è ancora stata sperimentata. Ma il carattere di Ron lo porterà a non arrendersi alla malattia e, grazie all’aiuto di una sensibile dottoressa e di un transgender sieropositivo, ad aprire un commercio alternativo di medicinali considerati più efficaci, ma vietati dal ministero della sanità degli Stati Uniti. Tratto da una storia vera. Premio Oscar a Matthew McConaughey e Jared Leto come miglior attore protagonista e non protagonista.

Mercoledì 13 maggio ore 16.30

The Young Victoria

R.: Jean-Marc Vallée. Sc.: Julian Fellowes. Int.: Emily Blunt, Rupert Friend, Miranda Richardson, Mark Strong, Jim Broadbent, Harriet Walter, Paul Bettany. USA, 2009, col., 100’.

Inghilterra, 1937. Con il re Guglielmo IV prossimo alla morte si apre la diatriba tra i familiari per la successione al trono. Ma la discendente diretta è Vittoria, appena diciassettenne, che si ritrova così coinvolta in un intricato sistema di favoritismi e giochi di potere. Per assecondare le ragioni di Stato la famiglia reale spinge perché Vittoria sposi il cugino Alberto; ma entrambi i giovani si ribelleranno a un sistema che non considera i loro sentimenti, finendo comunque per diventare prima amici e poi innamorati. Alla morte del re Vittoria sale al trono come regina d’Inghilterra, inaugurando uno dei periodi più gloriosi della storia dell’Inghilterra. Premio Oscar per i migliori costumi.

Venerdì 15 maggio ore 17.30 /Domenica 17 maggio ore 21.00

Wild

R.: Jean-Marc Vallée. Sc.: Nick Hornby, dal libro omonimo di Cheryl Strayed. Int.: Reese Witherspoon, Laura Dern, Thomas Sadoski, Keene McRae, Gaby Hoffman. USA, 2014, col., 115’.

La vita non è mai stata troppo gentile con Cheryl Strayed. Allontanatasi da giovane con la madre e il fratello dalle angherie del padre, con l’età adulta i problemi si sono presentati sotto la forma di un divorzio e di una forte dipendenza dall’eroina. In seguito alla morte della madre Bobbi, Cheryl decide che è il momento di mettere un po’ di ordine nella sua vita. Con poca preparazione e molta incoscienza decide quindi di attraversare completamente da sola il Pacific Crest Trail, un percorso di più di 1600 km lungo la costa del Pacifico. Durante il difficile viaggio Cheryl imparerà molte cose su se stessa, e riuscirà a dare finalmente un senso alla propria esistenza.

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI:

Biglietto intero €7,00 / ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari €5,50

Proiezione pomeridiana feriale: intero €5,50 / ridotto €3,50

Cinetessera annuale: €6,00 - valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema e Area Metropolis 2.0 - Paderno Dugnano

INFO:

Spazio Oberdan - viale Vittorio Veneto 2 Milano

tel. 02 7740 6316

http://oberdan.cinetecamilano.it

www.facebook.com/pages/Spazio-Oberdan

[gallery type="rectangular" ids="42372,42377,42373,42374,42375,42376"]

 

Pubblicato in Cultura
Domenica, 26 Aprile 2015 00:52

Intrighi internazionali allo Spazio Oberdan

Allo Spazio Oberdan è in corso e durerà fino a giovedì 30 aprile "Intrighi internazionali", rassegna sul genere di spionaggio, che offre sin dalla sua nascita una miscela esplosiva di azione, mistero, romanticismo e humor. Avente come protagonisti carismatici personaggi alle prese con cospirazioni mondiali, femmes fatales e avventure, il genere spionistico viene tradotto sul grande schermo da grandi maestri come Alfred Hitchcock e Carol Reed, per poi venire codificato e amato dal grande pubblico grazie alla fortunata serie di James Bond, ancora attiva. Genere che si è sempre nutrito dell’attualità e della fantapolitica, durante i tumultuosi anni della Guerra Fredda ha vissuto una svolta più thriller e drammatica, grazie ai grandi film di Sidney Pollack e Alan J. Pakula. La fantapolitica e gli intrighi della CIA sono i protagonisti dell’adrenalinico I tre giorni del Condor (1975) di Sidney Pollack, con Robert Redford impegnato nella doppia impresa di salvare la propria vita e scoprire la verità sull’agguato al quale è scampato. . Il forte legame del genere spionistico con la narrativa è esemplificato da Terrore sul mare nero (1942) di Norman Foster, tratto da Viaggio nella paura di Eric Ambler, recentemente ripubblicato da Adelphi, e che sarà presentato nella nostra sala in concomitanza della proiezione del film. Cary Grant è protagonista, con la splendida Audrey Hepburn, di Sciarada (1963) di Stanley Donen, thriller a forti tinte di romanticismo In rassegna, infine, un recentissimo esempio della vitalità del genere: La talpa (2011) dello svedese Tomas Alfredson, con un cast stellare comprendente Gary Oldman, Colin Firth e Tom Hardy.

 

Martedì 28 aprile

h 15.00 I tre giorni del Condor (Sidney Pollack, 1975, col., 117’ con Robert Redford, Faye Dunaway, Cliff Robertson, Max Von Sydow, George Houseman)

Mercoledì 29 aprile

h 18.00 Presentazione del libro Viaggio nella paura (Adelphi edizioni, 2015) di Eric Ambler: Adelphi ripubblica il testo del 1940. La spy story non mira solo a trascinare il lettore, ma anche a denunciare le occulte ragioni della guerra. Dal libro Norman Foster e Orson Welles nel 1943 traggono il film Terrore sul Mar Nero.

A seguire

Terrore sul Mar Nero (Norman Foster, 1942, b/n, 69’ con Joseph Cotten, Orson Welles, Dolores Del Rio) Degli agenti nazisti a Istanbul assoldano un sicario per uccidere l’ingegnere navale americano Graham, in Turchia con la moglie per una conferenza. Dopo essere riuscito a scampare all’attentato, per Graham inizia una fuga disperata per terra e per mare, con la protezione del colonnello Haki della polizia turca.

Giovedì 30 aprile

h 15.00 Sciarada (Stanley Donen, 1963, col., 113’ con Cary Grant, Audrey Hepburn, Walter Matthau, James Coburn, George Kennedy) Replica

h 17.00 La Talpa (Tomas Alfredson, 2011, col., 127’ con Gary Oldman, Colin Firth, Tom Hardy, John Hurt, Toby Jones, Mark Strong, Benedict Cumberbatch) Replica

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00

Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Venerdì 1 maggio alle ore 21 Fondazione Cineteca Italiana presenta GIANTS IN MILAN - IL DUOMO E LA SCUOLA e RAPSODIA SATANICA, una serata di gala rivolta alla celebrazione della tanto attesa giornata di apertura di EXPO 2015. Un imperdibile appuntamento ospitato all'interno di Spazio Oberdan che, per l'occasione, offre al pubblico un doppio programma dedicato a Milano e alle sue eccellenze culturali. 

GIANTS IN MILAN - IL DUOMO E LA SCALA è un film che celebra la città della moda focalizzandosi sulle due strutture simbolo che la abitano: il Duomo e il Teatro alla Scala. Un'anteprima assoluta prodotta da Pino Farinotti con il sostegno del Comune di Milano, impreziosita da importanti testimonianze di personaggi della politica e della cultura come Giuliano Pisapia, Luciana Savignano, Carla Fracci, Gianantonio Borgonuovo, Alexandr Pereira, Maria Di Freda, Ferruccio De Bortoli e immagini d'epoca che fanno rivivere al pubblico il ricordo dei principali avvenimenti che hanno reso nota la città. Il regista, con grande maestria, offre un ritratto frizzante e dinamico del capoluogo lombardo, unendo in una piacevole fusione la cronaca dei fatti alla magia della storia. Il risultato ottenuto è un meraviglioso elogio a Milano fatto con immenso e sincero amore.
RAPSODIA SATANICA, invece, è un rarissimo film muto proposto nella versione restaurata della Cineteca Italiana e accompagnato da musica dal vivo di Giuseppe Mascagni, Francesca Badalini al pianoforte e Aurora Bisanti al violino.
Un'anziana contessa rivuole la sua amata giovinezza e, per ritrovarla, è disposta a qualsiasi cosa. Stringerà un patto col diavolo: dovrà allontanarsi per sempre da tutto ciò che le può recare amore, in cambio tornerà ad essere la ragazza bella e avvenente di un tempo. La donna accetta ma di lì a poco tradisce la parola data e, per questo, il diavolo la fa tornare anziana. Un mediometraggio del 1917 che vede protagonista Lyda Borelli, una delle più celebrate dive dell'epoca. Per la regia di Nino Oxilia, un'opera che vede la collaborazione di artisti provenienti da diverse discipline come, per esempio, Pietro Mascagni, compositore, direttore d'orchestra e autore del commento musicale del film. Quest'anno ricorrono i 70 anni dalla sua morte.

Un'imperdibile occasione per riscoprire Milano in tutto il suo splendore, splendore che, solitamente, sfugge agli occhi dei cittadini perché nascosto dietro la fretta di tutti giorni.

PREZZI:

biglietto intero € 8 / ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 6,00 / Cinetessera annuale €6 valida anche per proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema e Area Metropolis 2.0

INFO:
Spazio Oberdan Milano - viale Vittorio Veneto 2
tel 02.87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it 

[gallery type="rectangular" ids="41711,41712,41754,41755,41756,41757"]

 

Pubblicato in Cultura

Sabato 2 e domenica 3 maggio Fondazione Cineteca Italiana presenta allo Spazio Oberdan di Milano GRANDE CINEMA IN GRANDE FORMATO, due imperdibili appuntamenti con due grandi opere: il capolavoro 2001: Odissea nello spazio del maestro Stanley Kubrick e l'ultima grandiosa fatica di Christopher Nolan, Interstellar.

Le opere sono proposte nella versione in pellicola 70mm, due intramontabili storie che sono rimaste nel cuore del pubblico, nelle quali i registi hanno proposto un genere cinematografico molto richiesto e amato da tutti, grandi e piccini, soprattutto negli ultimi tempi. Pellicole altamente introspettive che, oltre a trasportare lo spettatore in un lungo viaggio nello spazio in galassie sconosciute a bordo di imponenti navicelle spaziali, analizza in maniera approfondita la mente e le emozioni umane, altro immenso mistero rimasto ancora sconosciuto a tutti.

Due film visionari di eccezionale empatia e coinvolgimento, esaltati da un uso magistrale della colonna sonora, con una densità dell'immagine e potenza del suono assolutamente garantite dal formato in 70mm, formato in cui le pellicole sono appunto presentate.

SCHEDA DEI FILM E CALENDARIO:

Interstellar - sabato 2 maggio ore 15.30 e ore 21.00

R.: Christopher Nolan. Sc.: C. Nolan, Jonathan Nolan. Int.: Matthew McConaughey, Anna Hathaway, Jessica Chastain, Bill Irwin, Michael Caine, John Lithgow. UK/USA, 2014, col., 168’.

In un futuro non precisato, un drastico cambiamento climatico ha colpito duramente la popolazione e l'agricoltura del mondo. Un gruppo di scienziati che utilizzando un "whormhole" (buco nero in cui la gravità è ridotta), riescono a superare i limiti fisici e temporali dello spazio ed esplorare così nuove dimensioni dove la gente può vivere meglio e al sicuro. Il granturco è l'unica coltivazione ancora in grado di crescere, il loro obiettivo diventerà quindi quello di trovare nuovi luoghi adatti a coltivarlo per il bene dell'umanità.

2001: Odissea nello spazio - domenica 3 maggio ore 18.45

R.: S. Kubrick. Sc.: A.C. Clarke, S. Kubrick,. Int.: Keir Dullea, Gary Lockwood, William Sylvester, Daniel Richter, Margaret Tyzack. UK/USA, 1968, col., 140’.

Un’autentica opera d’arte visiva e filosofica, un viaggio fantascientifico nell'ignoto che condurrà lo spettatore nei luoghi più profondi e sacri dell'animo umano. 

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI:

Biglietto d’ingresso intero € 10,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 8,00

Cinetessera annuale € 6,00 valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all'Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

INFO:

Spazio Oberdan - viale Vittorio Veneto 2, angolo Piazza Oberdan - Milano

tel. 02.87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

[gallery type="rectangular" ids="41415,41407,41411,41412"]

Pubblicato in Cultura

Dal 19 al 26 aprile lo Spazio Oberdan, il MIC - Museo Interattivo del Cinema e AREA METROPOLIS 2.0 di Milano, ospiteranno la XIII edizione del Festival IL CINEMA ITALIANO VISTO DA MILANO.
Un progetto nato da Fondazione Cineteca Italiana con l'intento di informare annualmente il pubblico sull'andamento della cinematografia italiana attraverso la proiezione di documentari ed opere originali e di alta qualità e interviste a critici, registi e attori più validi in circolazione. Ma non solo, questo festival vuole offrire una concreta opportunità anche a coloro che non sono ancora noti al grande pubblico ma si stanno impegnando per raggiungere il successo sognato. Un importante confronto tra autori affermati e non, film di budget medio-alto e produzioni indipendenti, che proporrà numerosi stimoli che aiuteranno il cinema italiano a migliorare ed arricchirsi. La manifestazione è divisa in diverse sezioni.
CONCORSO "RIVELAZIONI": presentazione di cinque lungometraggi prodotti da autori esordienti ed indipendenti che verranno valutati da un giuria composta da spettatori e studenti.

FUORI CONCORSO – LA SERA DELLA PRIMA: presentazione di film e documentari in anteprima per Milano con registi ed attori presenti in sala che, al termine della proiezione, incontreranno il pubblico.

FUORI CONCORSO RIPRENDIMI: verranno riproposti i più coinvolgenti film della stagione tra cui Italiano Medio, il primo lungometraggio firmato dal comico Maccio Capatonda che racconta in chiave ironica le contraddizioni e i difetti che contraddistinguono il nostro paese; Il giovane favoloso, film capolavoro di Mario Martone; Latin Lover di Cristina Comencini; per la regia di Edoardo Leo Noi e la Giulia, con protagonista Claudio Amendola; uno degli episodi di Gomorra 1 - La serie con presenza in sala dell’attrice Maria Pia Calzone e del produttore Riccardo Tozzi; Zanetti story, Anime nere di Francesco Munzi (presente in sala l’attrice Barbara Bobulova), Hungry Hearts per la regia di Saverio Costanzo, Torneranno i prati di Ermanno Olmi La mossa del pinguino. Oltre a questi film, che hanno avuto enorme successo in sala, saranno riproposti due film che, a dispetto del loro valore, non hanno avuto il riconoscimento che meritavano: Banana di Andrea Jublin e La Sapienza di Eugène Green.

RITROVATI E RESTAURATI: ogni anno la manifestazione ha in programma il restauro di un'opera realizzata durante la stagione corrente. Quest'anno sarà presentato in anteprima nazionale La ricevitrice, documentario del 1934 che racconta la costruzione della stazione di arrivo di un elettrodotto della Valtellina chiamata “ricevitrice sud”. Il film muto sarà accompagnato da musica suonata rigorosamente dal vivo da Francesca Badalini (pianoforte), Lydia Colona (clarinetto) e Davide Martinelli (percussioni).

EX CATHEDRA: cinque incontri tenuti dai principali attori, scenografi, registi protagonisti di quest'anno, rivolti alle giovani generazioni, per promuovere la cultura e la storia su cui si basa la cinematografia italiana.

TAVOLA ROTONDA: appuntamento organizzato dal Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell'Università degli Studi di Milano dedicato agli attori milanesi. In questa edizione si approfondiranno le immortali ed eclettiche carriere delle famosissime attrici Milly e Mariangela Melato. Al termine verrà proiettato il film - capolavoro Travolti da un insolito destino nell'inquieto mare d’agosto.

MILANO CITTÀ APERTA - I 70 ANNI DELLA LIBERAZIONE: tre iniziative in ricordo del 25 aprile 1945, la data che segnò la vittoria, durante la Seconda Guerra Mondiale, della resistenza militare e politica partigiana contro la dittatura imposta dal governo fascista.

70 immagini viste dall'occhio dei partigiani, esposte all'interno della mostra fotografica "Milano città aperta", che si terrà dal 21 aprile al 3 maggio presso lo Spazio Oberdan. Una rassegna cinematografica di dieci film che hanno contribuito a conservare la memoria di questo periodo storico godibili al MIC di Milano dal 20 al 25 aprile. La proiezione di due rarissimi lungometraggi frutto di recenti restauri: Con i partigiani sull’Appennino (M. Cantoni, 1944-’45); Il ribelle (G. Bocchi, 2011).

L'edizione di quest'anno rivolge particolare attenzione alla musica, infatti saranno molti gli eventi dedicati ad alcuni tra i più grandi e stimati protagonisti della scena musicale italiana: i documentari Faber in Sardegna (G. Cabiddu) su Fabrizio De André; Prog Revolution (Rossana De Michele) sul rock progressivo milanese dal 1969 alla fine degli anni Settanta; e infine, il commosso ricordo del cantautore napoletano recentemente scomparso Pino Daniele, in Napoli è un canzone (Eugenio Perego, 1927), film muto che sarà proiettato nella versione restaurata dalla Cineteca in un'edizione musicata che comprende tutte le più belle canzoni che l'artista ha dedicato alla città partenopea. 

Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi proposti e le ultime novità basta andare sul sito civm.cinetecamilano.it/2015

BIGLIETTI:

Ogni sede del Festival venderà solo i biglietti per gli spettacoli in programma presso quella sede

orari apertura biglietteria Spazio Oberdan: ogni giorno dalle 16.30 alle 20.00

orari apertura biglietteria MIC: da martedì a domenica dalle 15.00 alle 18.00

orari apertura biglietteria Area Metropolis 2.0: in concomitanza con la programmazione degli spettacoli

MODALITA’ D'INGRESSO:

Quasi tutti gli spettacoli del Festival sono ad ingresso gratuito o ridotto esibendo la Cinetessera 2015, che ha un costo limitato (€ 6 acquistabile presso Spazio Oberdan e MIC, € 10 presso Area Metropolis 2.0) ed ha validità sino al 31/12/2015 garantendo sconti su tutte le proiezioni in programma.

Gli spettacoli ad ingresso gratuito con Cinetessera 2015 consentono l’accesso fino ad esaurimento posti disponibili e richiedono il ritiro del biglietto omaggio alla cassa del cinema. È dunque consigliato il ritiro anticipato dei biglietti.

PREZZI:

Spazio Oberdan

concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera 2015 / € 5 senza Cinetessera

tutti gli altri spettacoli: biglietto d’ingresso intero € 5,00; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 3,50

MIC-Museo Interattivo del Cinema

Biglietto d’ingresso intero €5,5; ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari € 4

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria per la tavola rotonda “Milly-Melato”, “Sull’Anarchia” e “La ricevitrice”

Area Metropolis 2.0

Concorso “Rivelazioni”: ingresso gratuito per i possessori di Cinetessera 2015 fino a esaurimento posti (è consigliato il ritiro anticipato dei biglietti)/ € 5 senza Cinetessera (è consigliato l’acquisto su prevendita)

Evento 70 anni dalla Liberazione: intero €7,50; ridotto €5

INFO:

02.87242114 (da lunedì a venerdì dalle ore 10 alle ore 17)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

civm.cinetecamilano.it/2015

[gallery type="rectangular" ids="41336,41337,41338,41339,41340,41341"]

Pubblicato in Cultura
Sabato, 04 Aprile 2015 03:37

Lo Spazio Oberdan ricorda Luca Ronconi

Fino al 6 aprile 2015 presso Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana presenta RICORDO DI LUCA RONCONI, un doveroso, sentito omaggio a Luca Ronconi, maestro della scena teatrale contemporanea, italiana e internazionale,  scomparso lo scorso febbraio, con un film di Jacopo Quadri, "La scuola d’estate". "La scuola d’estate" racconta il "Centro Teatrale Santacristina", scuola aperta dodici anni fa in Umbria da Ronconi per accogliere giovani attori e attrici e dove attivare il più libero dei cortocircuiti teatrali. Così, a Santacristina, in una vecchia stalla ristrutturata, scopriamo il Ronconi in veste di vecchio-bambino: il maestro si espone come mai prima d’ora, raccontandosi tra vita e teatro. Il regista Jacopo Quadri dichiara di essersi avvicinato a Ronconi con discrezione, semplicità e senza nessuna adulazione, riscoprendo il valore dello studio, della concentrazione e del mettersi in discussione.

RICORDO DI LUCA RONCONI: "LA SCUOLA D'ESTATE"

Sabato 4 aprile (h 16.30)/ Domenica 5 aprile (h 19)/ Lunedì 6 aprile (h 15)

Spazio Oberdan Milano, Viale Vittorio Veneto 2

T 02.87242114 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Proiezione pomeridiana feriale:  intero € 5,50, ridotto € 3,50.

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano

 

[gallery type="rectangular" ids="40748,40749,40750,40753,40751,40752"]

Pubblicato in Cultura
Martedì, 31 Marzo 2015 14:30

Wilde Salomè allo Spazio Oberdan

Fino al 7 aprile presso lo Spazio Oberdan Fondazione Cineteca Italiana presenta Wilde Salomè, film diretto e interpretato da Al Pacino, presentato nel 2011 alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, e mai distribuito in sala nel nostro paese. Il film si pone come l'esplorazione di una piece teatrale che aveva a lungo impegnato il regista Al Pacino, che, affascinato dalla figura di Oscar Wilde, ha individuato in Salomè la sintesi dell'universo letterario wildiano. Oltre alle proiezioni di Wilde Salomè, sono presenti altri due preziosi titoli: "Salomè" di Carmelo Bene e "Salomè" di Charles Bryant, pellicola del 1923.

 

Wilde Salomè di Al Pacino, con Al Pacino e Jessica Chastain

Martedì 31 marzo ore 21.00, mercoledì 1 aprile ore 19.00, giovedì 1 aprile ore 17.00, venerdì 2 aprile ore 21.15, sabato 18 aprile ore 18.30, domenica 5 aprile ore 15.00, lunedì 6 aprile ore 19.15, martedì 7 aprile ore 19.00.

INFO: T 02.87242114 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO:

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Primo spettacolo pomeridiano (giorni feriali): intero € 5,50, ridotto € 3,50

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

 

[gallery type="rectangular" ids="40611,40612,40613,40614,40615,40616"]

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Dal 9 al 17 aprile Fondazione Cineteca Italiana presenta presso lo Spazio Oberdan UN GRANDE FILM DA NON PERDERE: WHIPLASH, una delle più belle pellicole musicali dei nostri tempi.

Lo spettacolo, uscito recentemente in tutte le sale italiane, ha riscontrato fin da subito enorme successo grazie alla capacità di raccontare le difficoltà, lo sconforto e i dubbi che un giovane aspirante musicista nutre ma, allo stesso tempo, la determinazione e la grinta che nascono in lui per riuscire a raggiungere il suo sogno, quello di diventare un giorno il migliore batterista jazz del mondo.

Il regista Damien Chazelle, per rendere ancora più avvincente il suo racconto, utilizza la figura del maestro del ragazzo che lo aiuterà lungo il cammino, un cammino fatto di rinunce, scontri e tanto sacrificio. L’attore che interpreta l'aspirante batterista è J.K. Simmons, che, grazie ad una magistrale interpretazione si è meritato l’Oscar 2015 come miglior attore non protagonista.

Le inquadrature del film sono volutamente molto ravvicinate per permettere allo spettatore di sentirsi davvero coinvolto nella storia, "toccando con mano" la fatica e il sudore che il protagonista mette per arrivare, sul finale, ad una vittoria che può essere considerata non solo sua personale, ma di tutti.

CALENDARIO FILM:

giovedì 9 aprile ore 21.15 / lunedì 13 aprile ore 21.15 / mercoledì 15 aprile ore 17.30 / giovedì 16 aprile ore 21.15 / venerdì 17 aprile ore 19

PREZZI:

biglietto intero €7 / ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari €5,50 / proiezione pomeridiana feriale: intero €5,50 - ridotto €3,50

INFO:

Spazio Oberdan Milano - viale Vittorio Veneto 2, angolo piazza Oberdan

tel. 02.87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

[gallery type="rectangular" ids="40530,40531,40532,40533"]

 

 

Pubblicato in Cultura

Venerdì 10 e sabato 11 aprile il MIC - Museo Interattivo del Cinema, presenta Henri Langlois & Gianni Comencini : due grandi cinetecari, un omaggio a due uomini che hanno dedicato tutta la loro vita al cinema.

Henri Langlois, intellettuale nato a Smirne, in Turchia e scomparso nel 1977, è stato critico, cinefilo, e cultore del cinema muto. Nel 1936, insieme a Georges Franju, ha fondato la Cinémathèque Francaise, un'associazione privata che ha lo scopo di conservare e diffondere in tutto il mondo il patrimonio cinematografico.

Gianni Comencini, fratello minore del regista Luigi, si è tuffato con impegno e energia nel mestiere del cinetecario riuscendo, grazie al lavoro svolto con enorme passione, a salvare molti film, trovando i mezzi per restaurarli. Ha fondato nel 1985 il piccolo Museo del Cinema insieme all'amico Walter Alberti. Organizzatore culturale e negli ultimi anni anche presidente della Fondazione Cineteca Italiana di Milano, Comencini è riuscito a realizzare il suo più grande sogno creando una fondazione di interesse pubblico, una sala prestigiosa come Spazio Oberdan. La Francia è stata per lui il paese che gli ha permesso di fortificare la sua formazione professionale grazie alla scoperta del cinema e degli archivi filmici. Le prime rassegne della Cineteca Italiana, negli anni ’40, infatti, sono state possibili solo grazie all’aiuto di Langlois e della Cinémathèque.

Henri Langlois & Gianni Comencini : due grandi cinetecari vuole essere perciò un omaggio de la Cineteca Italiana e la Cinématèque Française ai loro padri fondatori. Una rassegna che vede protagonisti gli autori più amati dai due cinetecari e i loro film del cuore, comprese tutte le pellicole che sono state salvate solo grazie al loro duro lavoro che insegna come il cinema sia la più affascinante delle arti, e che la sua memoria costituisce un patrimonio che non può e non deve andare disperso.

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO:

venerdì 10 aprile ore 15 - Une partie de campagne

ore 17 - Conversation avec Henri Langlois (traduzione dal vivo)

a seguire Gianni Comencini – Lunga vita al cinema

a seguire Due dollari al chilo

ore 19 - Il mago dei trucchi George Méliès (accompagnamento musicale dal vivo di Francesca Badalini)

ore 21 Cinema d’avanguardia (accompagnamento musicale dal vivo di Francesca Badalini)

sabato 11 aprile ore 15 Conversation avec Henri Langlois (replica)

a seguire Gianni Comencini – Lunga vita al cinema (replica)

a seguire Due dollari al chilo (replica)

ore 17 - I racconti fantastici di Abel Gance

a seguire La folie du Dr Tube

a seguire Les gaz mortels (accompagnamento musicale dal vivo di Antonio Zambrini)

ore 19 -  Nouvelle Vague: esercizi di stile sul filo della memoria

a seguire Mon Chien

a seguire L’amour existe

a seguire Le Métro

a seguire Chanson de gestes

ore 21 - Il porto delle nebbie

PREZZI:

biglietto intero € 5,50 / ridotto € 4,00 / adulto + bambino € 6,00

INFO:

MIC – Museo Interattivo del cinema - viale Fulvio Testi 121, Milano

tel.  02 87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

[gallery type="rectangular" ids="40475,40476,40477,40478,40479,40480"]

Pubblicato in Cultura
Sabato, 28 Marzo 2015 15:48

Omaggio a Mike Leigh allo Spazio Oberdan

Dal 7 al 18 aprile 2015 lo Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana ospiterà una rassegna cinematografica dal titolo: Omaggio a Mike Leigh. 10 lungometraggi di uno dei registi più importanti del nostro tempo si susseguiranno in una settimana densa di proiezioni.

Leigh ha cominciato negli anni Settanta, divenendo anche uno dei membri più prestigiosi della "British Renaissance"; il suo cinema è profondamente umanista, correlato alla vita quotidiana, alle persone definibili "normali", ricercando un'essenza celata che si articola tra difficoltà e debolezze ordinarie, tra coraggio e forze che a ben guardare appaiono eccezionali. Una poetica del realismo, quella di Mike Leigh, che nella sua carriera ha vinto una Palma d'Oro e un Gran Premio della Giuria al festival di Cannes e un Leone d'Oro alla Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

La rassegna è composta da 10 pellicole di Leigh: Dolce è la vita, Turner, Segreti e Bugie, Ragazze, Il segreto di Vera Drake, Belle speranze, Naked, Tutto o Niente e Another Year.

"Dolce è la vita" (proiezioni: martedì 7 aprile ore 17.00) parla delle bugie e degli integri di una piccola famiglia dei sobborghi londinesi, che giunti al punto di rottura capiscono che la sincerità e la volontà possono renderli uniti.

"Turner" (proiezioni: 7 aprile ore 21.00; 11 aprile ore 21.00; 13 aprile ore 16.30; 17 aprile ore 21.00) è l'ultimo lavoro di Leigh. Il film racconta gli ultimi 25 anni di vita del pittore inglese Turner.

"Segreti e bugie" (proiezioni: 8 aprile ore 16.45; 18 aprile ore 21.00) ha vinto la Palma d'Oro al festival di Cannes nel 1996. Una ragazza rimasta orfana va alla ricerca della propria madre biologica, trovando una donna fragile e insicura, con una famiglia altrettanto problematica.

"Ragazze" (proiezioni: 9 aprile ore 16.30) è la storia di due amiche che non si vedono da sei anni, e nel momento dell'incontro si susseguono una serie di flashback sul loro passato.

"Il segreto di Vera Drake" (proiezioni: 9 aprile ore 18.30; 12 aprile ore 15.00) racconta la storia di una ragazza che nell'Inghilterra degli anni 50 aiuta delle ragazze ad abortire illegalmente.

"Belle Speranze" (proiezioni: 10 aprile ore 18.15) narra le difficoltà familiari e amorose di due coppie.

"La felicità porta fortuna" (proiezioni: 16 aprile ore 16.30) è una pellicola basata sulla vita di una strana e straordinaria insegnante.

"Naked" (proiezioni: 16 aprile ore 18.45) parla di un uomo nichilista non integrato con la società, ma anzi in perenne conflitto col mondo.

"Tutto o niente" (proiezioni: 17 aprile ore 16.30) è la riscoperta di un amore.

E inline “Another Year" (proiezioni: 18 aprile ore 15.00) è lo sviluppo in un anno di una famiglia apparentemente normale.

Spazio Oberdan Milano

Viale Vittorio Veneto 2, angolo Piazza Oberdan

Info:

Tel: 02.87242114

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sito web: www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

Proiezione pomeridiana feriale: intero € 5,50, ridotto € 3,50.

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema - e all’ Area

[gallery type="rectangular" ids="40452,40451,40450,40449"]
Pubblicato in Cultura
Pagina 3 di 9

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.