CHIAMACI +39 333 8864490

Sabato 26 ottobre 2019 alle ore 15:30, il Teatro Manzoni di Milano ospiterà la compagnia teatrale " Un Teatro da Favola" con lo spettacolo " La famiglia Transylvania".

La compagnia segue una modalità di intrattenimento molto efficace, mettendo in scena spettacoli interattivi rivolti ad adulti e bambini.

I loro spettacoli sono spesso caratterizzati da una doppia lettura: una rivolta ai più piccoli e una piena di citazioni comiche per gli adulti, i quali si sentono inevitabilmente più propensi nel partecipare a sempre nuove esibizioni.

I bambini però sono i veri protagonisti: infatti interagiscono con i personaggi, cantando , ballando ed intervenendo all'interno di un teatro interattivo mai visto prima.

Lo spettacolo ha la durata di 75 minuti ed , ispiratosi alla Famiglia Addams, parla di Jack Tripper, un buffo aristocratico inglese.

In compagnia di sua moglie, viene mandato in visita di un castello situato in Transilvania per conoscere i genitori della futura moglie del figlio Finn.

La ragazza però, Ella, non è altro che la figlia del Conte Dracula, nonchè nipote di Frankestein e di altri mostriciattoli maldestri.

Il fulcro della trama sarà l'incontro tra le famiglie che, con la loro diversità divertiranno ed intratterranno il pubblico tra grasse risate.

Questo spettacolo aiuterà grandi e piccini a preparsi all'attesissima festa di Halloween, infatti a fine spettacolo si terrà una sfilata del pubblico mascherato, nonchè un'altra occasione per divertirsi ed intrattenere grandi e piccini.

Quest'ultimi avranno inoltre l'opportunità di conoscere il Conte Dracula, Nonna Lupo ed altri simpaticissimi nonchè paurosissimi personaggi.

Uno spettacolo adatto a tutti, che coinvolge tutte le fasce d'età e che riesce a strappare una risata anche allo spettatore più serio e composto.

 

Il Teatro Manzoni

Via Manzoni 42 -

20121 Milano

Tel. 02 7636901

Fax 02 76005471

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Lifestyle

Non prendete impegni martedì 9 settembre. Alle ore 18,30 verrà inaugurato presso lo spazio di scatolabianca(etc) di Milano un nuovo, importante, progetto installativo e relazionale firmato dal duo Didymos e a cura di scatolabianca: Prototipi.

 

 

 

 

 

L'ossatura di Prototipi è costituita da un discorso visivo tracciato tra l'artista e l'opera d'arte e teso verso l'osservatore. Si tratta di un lavoro sul lavoro, di uno studio sul linguaggio e sull'intuizione della forma. Il prototipo è un oggetto mobile e flessibile che mira alla definizione pratica, ma, allo stesso tempo, la sua natura astratta predilige la purezza della forma essenziale ed immediata, assoluta. In questo contesto il prototipo è una ricerca di stabilità del linguaggio visivo nella sua costituzione fenomenologica formale e nella sincronica analisi di giudizio. Il prototipo veicola due atti: l'assunzione della cosa, che non è una o quella, ma la cosa; e l'assunzione etica successiva e indiretta che ci permette di contestualizzare le nostre scelte e riflessioni.

 

Il prototipo è ciò che precede l'opera d'arte, cerca gli elementi base del linguaggio visivo e ne verifica l'efficacia. Tale verifica è rivolta verso l'osservatore e l'arte stessa: l'intenzione creativa può svincolarci dall'impunità, attraverso l'intuizione poetica? Può condurci ad azioni comuni, ispirando a condividere una meta in cui atto e pensiero siano inscindibili? Può generare e definire spazi sociali aperti?

 

La mostra assume quindi valore di spazio relazionale in cui l’importanza dell’opera va di pari passo con la presenza e l’interferenza del pubblico invitato non solo a osservare, ma soprattutto a riflettere attraverso due scritte interrogative poste su due differenti pareti: è veramente necessario? lo sguardo è conoscenza?

 

 

scatolabianca(etc.) – Milano Via Ventimiglia (angolo Via Privata Bobbio) MM Porta Genova Tram n. 2 - 9 – 19

Tel +39 3401197983

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.net Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.net

facebook.com/scatolabianca

twitter.com/scatolabianca

youtube.com/scatolabianca

Pubblicato in Cultura

Scatolabianca è una realtà riconosciuta a livello nazionale, rivolta alle Arti Contemporanee, alla formazione e alla cultura. Opera con frequenza sempre più crescente in tutto il territorio e in importanti capitali europee e internazionali. Ha come protagonisti la critica e curatrice Martina Cavallarin direttrice artistica di scatolabianca, Federico Arcuri Art Director, Roberta Donato PR &comunicazione, l’artista Gianni Moretti Coordinamento progetti.

Via Curiel 8 è un film d’animazione che nasce dalla collaborazione delle autrici e illustratrici Mara Cerri e Magda Guidi: un cortometraggio in animazione della durata di 10 minuti. La storia del film è tratta dal libro illustrato Via Curiel 8 di Mara Cerri, pubblicato nel febbraio 2009 dalla casa editrice romana Orecchio Acerbo e descritto sulle pagine della rivista “Lo Straniero”, diretta dal critico Goffredo Fofi, come “un racconto per immagini armonico e speculare. Di grande economia e di massima tensione simbolica, secondo un’idea di magico oggi sempre più rara, per via della sua delicatezza e profondità e della sua capacità di andare oltre il reale verso un’idealità insolita”.

Il film è una co-produzione franco-italiana ed è stato realizzato secondo la tradizionale tecnica del cinema d’animazione: più di 4000 disegni originali, dipinti a mano nell’arco di due anni dalle due autrici.

Come descritto dal critico cinematografico Federico Rossin, il film è “bello perché fragile, delicato come un sogno, misterioso come una visione, leggero come una folata di vento, malinconico come una carezza ricordata”. “La seconda volta che ho visto il film mi sono fatto prendere dai buchi narrativi, da tutto ciò che non dite, non mostrate, non raccontate. E la testa parte davvero a costruire infinite altre immagini, a cercare ai lati dello schermo quello che non c’è, a immaginarsi cosa è accaduto/potrebbe accadere/non accadrà mai”: così descrive le sue sensazioni Emilio Varrà, presidente dell’Associazione Culturale Hamelin di Bologna.

La mostra rimarrà fino al 5 aprile 

Sono esposti numerosi disegni originali che compongono il corto, selezionati e disposti in sequenze progressive che svelano e raccontano il movimento dei personaggi nelle sbavature e nella stratificazione del colore, alcune pitture in tecnica mista su tavola che ritraggono e rielaborano personaggi e scene del film e a coronamento della mostra viene proiettato in loop il film Via Curiel 8, nella sua versione definitiva.

Mara Cerri nasce a Pesaro nel 1978. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte/Scuola del Libro di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione, e frequenta successivamente il Biennio di Perfezionamento in Cinema d’animazione. Nel 2003 inizia a lavorare come illustratrice di libri per ragazzi, collaborando con diverse case editrici italiane (Orecchio Acerbo, Fabbri, El, Emme, Carthusia, Fatatrac) e straniere (Grimm Press, Milan). Espone presso le biennali internazionali d’illustrazione di Bologna, Bratislava e Lisbona. Pubblica i suoi disegni su riviste e quotidiani, tra cui Il Manifesto, Internazionale, Carta. Nel 2008 riceve il Premio “Lo Straniero”, assegnato dall’omonima rivista di arte, cultura e società diretta da Goffredo Fofi, con la quale ha un rapporto continuativo. Collabora con l’agenzia americana Riley Illustration, realizzando illustrazioni per riviste e pubblicità.

Sempre nel 2008, inizia a lavorare a Via Curiel 8, la storia per un albo illustrato di cui è autrice unica (illustrazione e testi) e che sarà pubblicato dalla casa editrice Orecchio Acerbo nel febbraio 2009. Nel frattempo, realizza un progetto filmico dallo stesso soggetto, che vince il Premio della Giuria e il Premio Arte France al prestigioso Festival d’Animazione di Annecy (Francia).

Dal settembre 2009 al settembre 2011 collabora alla realizzazione del film con l’autrice di cinema d’animazione Magda Guidi, realizzando più di 4000 disegni dipinti a mano. Nel dicembre 2011, il film Via Curiel 8 vince la sezione Corti Italia del Torino Film Festival. Ha realizzato il video per lo spettacolo di teatro danza “You and me and everywhere”, una collaborazione con la regista performer Mara Cassiani . Lo spettacolo ha visto il suo debutto durante il Festival Santarcangelo dei Teatri 2012, con il sostegno di AMAT e L’Arboreto-Teatro Dimora.

Magda Guidi nasce a Pesaro nel 1979. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte/Scuola del Libro di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione e frequenta, successivamente, il Biennio di Perfezionamento in Cinema d’animazione. In seguito realizza alcuni cortometraggi animati, selezionati in numerosi festival italiani e internazionali: Sì, però... (2000) 2° premio al Pesaro Film Festival del (sezione “L’attimo fuggente”) e 2° premio a Videocinema di Pordenone del 2001; “Nuova identità” (2003), videoclip per la band italiana Tre allegri ragazzi morti, premio della giuria a Videozoom di Tornaco (NO) 2003; Ecco, è ora (2004), gran premio “Castelli Animati” di Roma 2004.

Nel 2005 disegna una sequenza in animazione per il cortometraggio "Il nano più alto del mondo", diretto da Francesco Amato e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2009, insieme ad Andrea Petrucci e Sergio Gutierrez, realizza un film d’animazione di 45 minuti per lo spettacolo teatrale L’ultima volta che vidi mio padre, per la regia di Chiara Guidi (Socìetas Raffaello Sanzio).

Camilla Falcioni nasce a Bournemouth (GB) nel 1976. Si laurea in Conservazione dei Beni Culturali all’Università degli studi di Bologna, sede di Ravenna. Dal 2004 al 2009 coordina l'ufficio di Pesaro di Arthemisia, societa' leader nell'ideazione e produzione di mostre ed eventi culturali.

Dal 2010 è responsabile dell’ufficio stampa e promozione di Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive di Pesaro. Si occupa di organizzazione eventi e convegni e collabora con Mara Cerri e Magda Guidi da gennaio 2012.

Pubblicato in Cultura

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.