CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Nel cuore di Milano Garibaldi, inaugura questo pomeriggio la mostra PerversaMENTE di Valeria Perversi. All’interno del Tocq Hotel Milano Corso Como, dalle ore 17 si potranno ammirare una serie di opere legate alla complessità dell’animo umano.

Routine is fantastic è il titolo della mostra di Franco Pagetti, fotografo di fama internazionale, inaugurata il 4 dicembre scorso alla Fondazione Stelline di Milano

Le donne del Pakistan, Libano, Iraq, Afghanistan, Siria, Albania, Somalia, Repubblica Democratica del Congo, Myanmar e Libia, mostrate nella loro quotidianità, nei loro piccoli e grandi gesti, ripetuti giorno per giorno nei campi profughi, negli alloggi per gli sfollati.

Ogni giorno vissuto con forza, tenacia, umiltà e orgoglio.

 

La mostra si sviluppa in una serie di 32 scatti realizzati in diversi luoghi, come Iraq, Somalia, Pakistan, Libia ecc.

Le fotografie hanno l'obiettivo di raccontare la routine, la quotidianità di donne a cui è stata stravolta la vita dalle condizioni estreme dei campi profughi e degli alloggi per gli sfollati; il concetto di 'normalità' è molto diverso rispetto a quello che ci circonda: la violenza è all'ordine del giorno, tra stupri, abusi e mutilazioni genitali femminili sono milioni le donne che ogni anno subiscono violenze ingiuste e abominevoli.

 

Eppure in tutto questo orrore, tra stracci, sguardi persi, immondizia, rovine e sorrisi spezzati Franco Pagetti ci mostra il colore, ricordandoci che non è un mondo così lontano come vogliamo credere, è una cosa reale, parte del nostro stesso mondo, dei nostri stessi giorni. Tutto è attuale e si può fare qualcosa per migliorare le condizioni di queste donne 'combattenti'.

 

Pagetti ha portato questo interessante progetto fino ai nostri occhi, anche per la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi, a sostegno delle donne rifugiate, per le attività dell'UNHCR, ente promotore del progetto.

Altri enti hanno contribuito alla realizzazione di questa esposizione: Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Associazione Donne e Tecnologie.

Con una donazione mimima di 300 € è possibile acquistare una stampa di una delle opere esposte. Il totale dei fondi è destinato a finanziare interventi, per donne e bambine rifugiate, in settori come l'istruzione, la prevenzione e il contrasto alla violenza, l'assistenza materiale e medico-psicologica alle vittime di violenza ecc.

La mostra sarà visibile fino al 12 gennaio, per chi non l'avesse ancora vista, affrettarevi: l'ingresso è libero e la fondazione è aperta dalle 10 fino le 20.

 

Per ulteriori informazioni potete telefonare al numero: +39 45462411

oppure scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

o consultare il sito ufficiale: http://www.routineisfantastic.it/

Patrick Caldelari Full è un giovane filmmaker, milanese d'adozione, ma di origini svizzere, che ha un progetto: 17:34.

Un cortometraggio promettente, che però ha bisogno di fondi per essere realizzato, ed è proprio per questo che si affida al sempre più diffuso e utilizzato metodo di raccolta fondi online: un crowdfounding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo collaborativo dove un gruppo utilizza il  denaro messo in comune per sostenere gli sforzi di altrepersone ed organizzazioni. È un processo di finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse.

Il Crowdfunding in questione  è iniziato martedi 8 ottobre, e finirà esattamente 40 giorni dopo.

Patrick: “Ho deciso di affidarmi a questo metodo abbracciato anche da volti noti a livello mondiale quali Zach Braff per citarne solo uno – ma l'elenco sarebbe molto più lungo, perchè al di là della ricerca fondi, trovo sia un modo originale per condividere questo mio progetto fin da subito, sia tramite Eppela, che attraverso la pagina facebook del progetto, che terrà i followers sempre aggiornati”.

Il corto parla di Adam, ragazzo timido ed introverso che tutti i giorni, alle 17:34 in punto, vede passare davanti al chiosco di fiori in cui lavora, quella che è certo essere la ragazza dei suoi sogni. Il ragazzo, nonostante le varie occasioni offerte dal caso, proprio non riesce a farsi notare dalla ragazza misteriosa, ma ne è cosi ossessionato che con la forza della sua fantasia dona un'identità e una personalità e nella sua testa vive quella che è per lui la perfetta storia d'amore con la ragazza perfetta (da lui idealmente chiamata Emma). Quando tutto sembrava andare di bene in meglio, non contenta della vita che Adam le ha regalato, Emma riesce a sopraffare la mente del protagonista, iniziandosi a ribellare nei modi più inaspettati...

17:34 per essere realizzato ha bisogno di 3000 euro: le attrezzature, gli studi per le riprese e la post produzione purtroppo hanno un prezzo.

La storia è avvincente e interessante. Siate curiosi e generosi; per far nascere questa storia, per Adam ed Emma, c'è bisogno anche di voi.

Potete contribuire alla raccolta fondi in diversi modi. Per tutte le informazioni:

Website: http://www.eppela.com/ita/projects/545/1734-project

Facebook: 17:34project

Vimeo: https://vimeo.com/patrickcaldelarifull

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.